Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come collegare OPPO alla TV

di

In un mondo iperconnesso e orientato verso una fruizione massiva dei contenuti multimediali, è chiaro che a qualcuno uno schermo come quello di uno smartphone possa “stare stretto”. Infatti, nonostante il mondo dei dispositivi mobili abbia incrementato non di poco le diagonali dei pannelli nel corso degli anni, guardare film e serie TV sul proprio televisore rimane sicuramente un’altra tipologia di esperienza.

Per questo motivo, comprendo perfettamente il motivo per cui tu stia cercando di comprendere come collegare OPPO alla TV. D’altronde, al giorno d’oggi in molti passano “fluidamente” da un dispositivo all’altro per quel che concerne la visione dei contenuti multimediali, motivo per cui sono qui per spiegarti nel dettaglio un po’ tutto ciò che c’è da sapere in merito alla questione.

Non devi preoccuparti: i dispositivi di casa OPPO offrono svariate possibilità che consentono di raggiungere quest’obiettivo. Seguendo questa guida, dunque, riuscirai finalmente a guardare il tuo contenuto preferito su uno schermo più ampio. Devi solo mettere in pratica le mie indicazioni. Detto ciò, non mi resta che augurarti buona lettura e, soprattutto, buona visione!

Indice

Informazioni preliminari

OPPO Find X3

Ci sono alcune premesse da fare prima di entrare nel dettaglio della procedura su come collegare OPPO alla TV. Mi perdonerai, dunque, se mi prendo un po’ di tempo per analizzare le varie questioni preliminari. Tuttavia, ritengo siano importanti.

Innanzitutto, là fuori esistono parecchi modelli di smartphone OPPO. Quest’ultimo brand è infatti molto produttivo, nonché attivo da anni (la sua fondazione risale al 2004, in Cina). Puoi dunque immaginare come ci siano dispositivi più o meno datati, con caratteristiche differenti.

In ogni caso, che tu ti stia chiedendo come collegare OPPO A9 alla TV o come collegare OPPO Reno alla TV, giusto per fare due esempi concreti, in questo tutorial mi soffermerò su più metodi, che ti consentiranno di raggiungere il tuo obiettivo essenzialmente da qualunque smartphone OPPO.

Al netto di questo, nel corso del tutorial analizzerò sia le soluzioni wireless, sia le soluzioni più classiche che prevedono l’uso di cavi. La scelta spetta a te: utilizzando un cavo ridurrai all’osso i problemi dal punto di vista della latenza, quindi, semplificando all’estremo il concetto, ciò che vedrai sul display dello smartphone verrà riprodotto essenzialmente istantaneamente anche sullo schermo del televisore.

Passando, invece, per soluzioni wireless, acquisterai sicuramente molto in termini di comodità ma potresti avere qualche “grattacapo” in termini di qualità di visione, latenza o stabilità del segnale wireless. Ad ogni modo ormai le tecnologie senza fili sono mature e anche questi problemi sono abbastanza saltuari.

Ciò detto, va sottolineato che — come ti spiegherò meglio nel corso della guida — in alcuni casi non è possibile passare per l’uso del cavo, o comunque ci sono delle limitazioni importanti, quindi probabilmente è meglio puntare principalmente sulle soluzioni senza fili.

Come collegare OPPO alla TV senza cavo

Ora che sei a conoscenza delle varie opzioni a tua disposizione, direi che è giunta l’ora di passare all’azione e illustrarti effettivamente come collegare OPPO alla TV, iniziando dalle soluzioni wireless. Di seguito puoi trovare tutte le indicazioni del caso.

OPPO Screencast

OPPO Screencast Come funziona

Il metodo più semplice per collegare un terminale OPPO alla TV senza cavo è passare per OPPO Screencast, ovvero la funzionalità implementata in modo nativo dal produttore un po’ in tutti i suoi dispositivi (o perlomeno quelli relativamente recenti).

Nel caso te lo stessi chiedendo, sì: questa soluzione si basa sullo standard Miracast. Quest’ultimo prevede un collegamento diretto tramite Wi-Fi e viene sfruttato per trasmettere ciò che si vede sullo schermo dello smartphone sul televisore. Trattandosi di una connessione diretta, non serve una connessione Wi-Fi di appoggio, dato che i due dispositivi si collegano direttamente tra di loro.

Fatta questa dovuta premessa, devi sapere che utilizzare OPPO Screencast è veramente un gioco da ragazzi. Infatti, tutto quello che ti è richiesto di fare è effettuare un movimento del dito dall’alto verso il basso partendo da una qualsiasi schermata dello smartphone, in modo da accedere prima alla tendina delle notifiche e poi, espandendo quest’ultima, ai pulsanti rapidi e cercare l’icona chiamata Screencast (potresti dover passare alla seconda pagina per trovarla).

Una volta premuto su quest’ultima, verrai portato alla schermata delle impostazioni relativa alla funzionalità in oggetto. In alternativa, solitamente ti basta passare per il percorso Impostazioni > Connessione & condivisione > Screencast. Come puoi ben immaginare, a seconda del modello di dispositivo OPPO in tuo possesso, la procedura potrebbe variare leggermente. In ogni caso, non dovresti aver troppi problemi nel trovare l’opzione.

Come collegare OPPO alla tv senza cavo Screencast

A questo punto ti verrà richiesto di fornire tutte le autorizzazioni del caso, necessarie al corretto funzionamento di OPPO Screencast. Fai dunque tap sul pulsante Accetto e continuo e scegli se consentire a Screencast di accedere alle varie possibilità Mentre usi l’app o Solo questa volta. Potrebbe inoltre esserti richiesto di andare nelle Impostazioni (tramite l’apposita scorciatoia fornita), fare tap sull’opzione Permessi, premere sulla voce Posizione e spuntare la casella Consenti sempre.

Una volta fatto questo, torna alla schermata delle impostazioni dedicata a Screencast e attiva eventualmente l’opzione, spostando su ON l’apposita levetta. Partirà, dunque, la ricerca del televisore. Tuttavia, chiaramente attualmente non ti ho ancora spiegato come configurare quest’ultimo, quindi potrebbe non comparire l’opzione.

Hai probabilmente già capito, dunque, cosa è necessario fare ora: attivare l’opzione di mirroring sul televisore. Qui ci sono molteplici variabili, infatti ogni produttore è solito implementare la funzionalità a modo suo. Questo significa che per me è un po’ complesso fornirti indicazioni precise in merito a come procedere.

Generalmente non si tratta di nulla di complesso: basta recarsi nelle impostazioni del televisore, trovare l’opzione di screen mirroring (i nomi usati possono essere diversi, ad esempio Miracast e Proiezione Wireless) e abilitarla.

Screen Share Miracast LG OPPO

Per farti un esempio pratico, prenderò in considerazione il collegamento dello smartphone OPPO a una Smart TV di LG. Ebbene, la prima cosa da fare è premere il pulsante Home del telecomando e spostarsi nella scheda Screen Share (o simile), premendo poi ovviamente il tasto OK.

Così facendo, si accede alla schermata che consente di attivare la modalità di ascolto relativa a Miracast, in modo che il televisore risulti visibile dal dispositivo OPPO. Occorre poi premere il pulsante OK del telecomando sopra alla voce Modalità Ascolto, presente in alto a destra, e spuntare la casella Attiva.

Adesso la tua TV comparirà nella schermata relativa a OPPO Screencast (potresti dover premere sulla voce Aggiorna, se la ricerca precedente non è andata a buon fine). Non ti resta, dunque, che fare tap sul nome del televisore, fornire tutte le autorizzazioni richieste, premere sul tasto sul televisore, per confermare il collegamento, e goderti la trasmissione dello schermo.

Chromecast

Chromecast integrato

Un’altra soluzione valida per procedere senza cavi (può risultare utile per coloro che non riescono a sfruttare la già citata funzionalità OPPO Screencast) è quella relativa a Chromecast.

In molti conoscono Chromecast come “chiavetta” da collegare al televisore per inviare a quest’ultimo i contenuti da smartphone, tablet e PC. In realtà, però, Chromecast è anche il nome della tecnologia wireless che sta alla base del funzionamento della chiavetta. Ebbene, la suddetta tecnologia è ormai integrata in molte Smart TV, ad esempio quelle con sistema operativo Android TV prodotte da aziende come Sony a Toshiba, passando per Philips e Sharp, le quali non richiedono dunque l’uso della celebre “chiavetta” per ricevere i contenuti dai dispositivi Android (e più in generale dai dispositivi che supportano Chromecast).

Se, dunque, disponi di un televisore che presenta Google Cast/Chromecast integrato, potresti pensare di sfruttare questa funzionalità che permette di collegare rapidamente lo smartphone alla TV semplicemente passando per la stessa rete Wi-Fi e per un’applicazione compatibile, come ad esempio YouTube, Amazon Prime Video o Netflix.

L’utilizzo è molto semplice: basta avviare il contenuto da trasmettere al televisore sul proprio smartphone, premere sull’icona della trasmissione e selezionare il nome del televisore per “passare” il contenuto su quest’ultimo continuando a gestire la riproduzione dal telefono.

In alternativa, se la tua volontà è quella di trasmettere lo schermo del tuo smartphone e non solamente un determinato contenuto, puoi passare per l’app Google Home. Una volta aperta quest’ultima, non devi fare altro che premere sul nome del televisore e poi sul tasto Trasmetti schermo (potrebbe anche esserti richiesto di fare tap nuovamente su Trasmetti schermo per avviare il tutto). In alternativa, puoi usare l’icona del mirroring presente nel menu delle notifiche.

Se disponi di un televisore non smart o senza tecnologia Chromecast integrata, potresti prendere in considerazione l’acquisto di Chromecast, in questo caso inteso come il dongle esterno da collegare alla porta HDMI del televisore.

Ci sono due modelli di Chromecast in commercio: quello Full HD che permette solo di inviare i contenuti al televisore, e quello con Google TV, che supporta anche il 4K e avendo un telecomando in dotazione e il sistema operativo Android TV, permette di installare e gestire le app senza passare per lo smartphone o altri dispositivi. È disponibile all’acquisto presso i principali store di elettronici fisici e online e presso il negozio online ufficiale di Google.

Google Chromecast, Grigio Antracite, Dai Il Via Allo Streaming
Vedi offerta su Amazon

In ogni caso, una volta collegata la chiavetta alla porta HDMI del televisore, ti basta connettere Chromecast alla presa di corrente e procedere alla configurazione da app Google Home, come spiegato nel mio tutorial sull’argomento.

Per il resto, la procedura per trasmettere i contenuti sul televisore è la stessa che ho indicato in precedenza per i televisori con Chromecast integrato.

Come collegare OPPO alla TV con cavo

Come collegare OPPO alla TV con cavo

Le soluzioni wireless sono sicuramente molto comode e ti consentono di raggiungere lo scopo di collegare un dispositivo OPPO alla TV facilmente, eppure alcuni utenti continuano a preferire le soluzioni via cavo. Anche tu sei uno di questi? Allora mi spiace, ma devo darti una cattiva notizia.

Infatti, come indicato dalla stessa OPPO sul suo portale ufficiale, attualmente gli smartphone del noto produttore non permettono di effettuare lo screening HDMI, ma si può passare solamente per le funzionalità wireless che ho illustrato nella fase “iniziale” della guida, ovvero OPPO Screencast e Chromecast.

C’è tuttavia da dire che la situazione è in continua evoluzione e coinvolge il supporto alla tecnologia MHL (Mobile High-Definition Link), che permette la trasmissione del flusso video e audio in questo modo. Puoi dunque fare riferimento al portale ufficiale di MHL, dando un’occhiata alla sezione Mobile, per monitorare la situazione.

Ciò detto, in realtà la situazione è abbastanza “insolita”. Infatti, nonostante le indicazioni del produttore, qualche specifico modello di smartphone OPPO è effettivamente in grado di trasmettere lo schermo al televisore via cavo, ma purtroppo non c’è modo di ottenere molte informazioni ufficiali in merito (tra l’altro, le app che promettono di fornire ulteriori indicazioni spesso risultano inaffidabili, mentre le liste disponibili online, come quella di MHL che ho citato in precedenza, sono scarsamente aggiornate o approssimative).

Potresti dunque pensare di acquistare un cavo USB Type-C/HDMI e provare a collegare lo smartphone al televisore in questo modo, verificando che, una volta impostato il corretto canale HDMI, compaia a schermo il flusso video. Puoi trovare cavi di questo tipo, anche economici, ad esempio su store online come Amazon.

Amazon Basics - Cavo adattatore da USB-C a HDMI (compatibile con Thund...
Vedi offerta su Amazon
Cavo da USB C (Thunderbolt 3) a HDMI 4K, cavo BENFEI da 1,8 M USB-C a ...
Vedi offerta su Amazon

Tieni però bene a mente il fatto che, per via di alcune protezioni legate a determinati contenuti, potresti non riuscire a visualizzare video come quelli di Netflix o altre app di streaming simili. Insomma, la questione è “intricata” e, se vuoi un consiglio, probabilmente è bene seguire le indicazioni di OPPO e puntare semplicemente alle soluzioni wireless, che possono in ogni caso garantire una buona esperienza.

Tuttavia, ci tenevo a informarti anche in merito a questa possibilità e farti sapere che la situazione sembra essere in evoluzione. Per farti un esempio concreto, il top di gamma OPPO Find X3 Pro, uscito nel 2021, risulta in grado di trasmettere il flusso video tramite porta USB Type-C. Insomma, non è proprio impossibile passare per cavo, ma capisci bene che la situazione non è esattamente delle migliori.

Ti invito, dunque, a procedere solamente una volta che ti sei informato per bene in merito al tuo specifico dispositivo e dopo aver compreso come si deve tutte le eventuali limitazioni del caso.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.