Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come installare e configurare Chromecast

di

Devo ammetterlo, il Chromecast di Google è stato uno dei miei acquisti tecnologici più riusciti degli ultimi tempi. Qualora non ne avessi mai sentito parlare – davvero?! – si tratta di un dongle HDMI, cioè di una sorta di chiavetta, che si inserisce nella porta HDMI del televisore e permette di proiettare su quest’ultimo vari tipi di contenuti: video, foto, pagine Web, lo schermo del proprio smartphone/tablet e perfino giochi. I suoi principali punti di forza sono il costo (appena 39 euro per il modello base e 79 euro per quello Ultra con supporto 4K), la semplicità di utilizzo e l’ampia compatibilità.

Chromecast funziona con tutti i televisori dotati di ingresso HDMI ed è compatibile con una vasta gamma di app e sistemi operativi differenti: può essere comandato da smartphone e tablet Android, da iPhone e iPad perfino dal computer (tramite il browser Chrome). Tra le app che lo supportano ufficialmente ci sono nomi del calibro di Netflix, Spotify, YouTube, Infinity, e l’elenco potrebbe andare avanti ancora a lungo.

Allora, che ne dici? Ti piacerebbe saperne di più? Bene, allora continua a leggere e scopri quanto è facile configurare Chromecast. Scommetto che resterai stupito dalla semplicità e dall’immediatezza di questo piccolo-grande dispositivo.

Indice

Configurazione iniziale di Chromecast

La procedura di configurazione iniziale del Chromecast richiede pochissimo tempo. Tutto quello che devi fare è collegare la chiavetta al televisore (inserendola in una qualsiasi delle porte HDMI disponibili), alimentarla tramite presa elettrica o cavo USB e connetterla a una rete wireless. Vediamo subito come.

Attenzione: se hai un Chromecast Ultra non puoi alimentarlo tramite cavo USB, devi utilizzare per forza l’alimentatore fornito con il dispositivo, il quale include anche una porta Ethernet per collegare il dongle alla rete via cavo (opzione consigliata per la riproduzione dei contenuti in 4K, che necessitano di una connessione molto veloce e stabile).

Per attivare il tuo Chromecast, devi utilizzare uno smartphone o un tablet su cui installare l’app Google Home, che è disponibile per Android e iPhone/iPad. Ad installazione completata, avvia l’applicazione in oggetto, premi sul pulsante Iniziacollocato in basso a destra ed effettua l’accesso al tuo account Google.

Successivamente, configura una casa (ossia il luogo in cui intendi installare i dispositivi Google da gestire con l’app) e dovrebbe partire automaticamente la ricerca di Chromecast: qualora ciò non avvenisse, premi sul pulsante (+) e vai su Configura un dispositivo > Configura nuovi dispositivi. La chiavetta dovrebbe essere riconosciuta entro pochi secondi.

In caso di mancato rilevamento di Chromecast, accedi alle impostazioni del tuo smartphone/tablet e connettiti alla rete Wi-Fi denominata Chromecast-xx. A questo punto, una volta stabilita la comunicazione tra app e Chromecast, verifica che il codice visualizzato sul device e sul televisore coincidano e premi .

A questo punto, scegli se inviare statistiche d’uso su Chromecast a Google, indica la stanza in cui stai installando il dispositivo (la quale darà il nome alla Chromecast) e scegli la rete Wi-Fi alla quale connetterlo (potresti poi doverne inserire la chiave d’accesso). Missione compiuta! Entro pochi secondi, Chromecast dovrebbe riavviarsi e diventare disponibile per la trasmissione dei contenuti da smartphone, tablet e PC. Ti verrà altresì proposto un tutorial su come utilizzare il dispositivo, che potrai scegliere di seguire o meno.

Uso di Chromecast

Come configurare Chromecast

Una volta portata a termine la procedura di configurazione iniziale del dispositivo, usare Chromecast è davvero un gioco da ragazzi. Tutto quello che devi fare è avviare su smartphone, tablet o PC la riproduzione del contenuto che vuoi inviare al televisore, cliccare sull’icona della trasmissione (lo schermo con le onde del Wi-Fi accanto) e selezionare il nome del tuo Chromecast dal menu che si apre.

Affinché l’operazione vada a buon fine, il dispositivo su cui avvii il contenuto da riprodurre sul televisore e il Chromecast devono essere connessi alla stessa rete wireless. Inoltre c’è bisogno che la app utilizzata (su smartphone e tablet) o il sito Internet visitato (sul PC) dispongano del supporto a Chromecast. Fra i siti e le app che supportano Chromecast ti segnalo YouTube, Netflix e Infinity, ma l’elenco è in rapida espansione.

Come configurare Chromecast

Come accennato in precedenza, Chromecast non consente solo di trasmettere video, brani musicali o giochi al televisore, può essere utilizzato anche per riprodurre sul TV tutto quello che succede sullo schermo di Android o sul desktop del computer.

  • Per trasmettere al televisore lo schermo del tuo smartphone/tablet Android, recati menu Impostazioni > Display del dispositivo e seleziona la voce Trasmetti schermo dalla schermata che si apre. In alternativa avvia la app Google Home, pigia sull’icona ad hamburger collocata in alto a sinistra, seleziona la voce Trasmetti schermo/audio dalla barra che compare di lato e fai “tap” sul pulsante Trasmetti schermo/audio.

Come configurare Chromecast

  • Per trasmettere lo schermo del tuo computer al televisore, apri Chrome, clicca sull’icona ? collocata in alto a destra e seleziona la voce Trasmetti dal menu che si apre. Dopodiché espandi il menu a tendina Trasmetti a che si trova al centro del riquadro che è comparso sullo schermo, seleziona la voce Trasmetti desktop da quest’ultimo e seleziona il nome del tuo Chromecast per avviare la trasmissione dello schermo del computer sul televisore.

Come configurare Chromecast

Configurazione di Chromecast

Dopo aver visto, insieme, come attivare e come usare Chromecast, è giunto il momento di scoprire come configurare Chromecast in modo da poter gestire la “chiavetta” di Goole nel miglior modo possibile. Per configurare il Chromecast, devi usare il tuo smartphone o il tuo tablet. Apri quindi l’applicazione Google Home, seleziona l’icona del dispositivo e pigia sull’icona dell’ingranaggio collocata in alto a destra.

A questo punto, puoi configurare gli account collegati alla chiavetta, impostare nome, indirizzo, casa, stanza e rete Wi-Fi da utilizzare e gestire le impostazioni più avanzate, come quelle che permettono di abilitare la modalità HDMI a 50 Hz, la modalità ospite, la modalità ambient, regolare il fuso orario, il formato dell’ora, la lingua, consentire ad altri di controllare i contenuti trasmessi e rimuovere il dispositivo dalla propria “casa”.

Qualora te lo stessi chiedendo, la modalità ospite è quella che consente l’utilizzo del Chromecast da parte di chiunque si trovi nel raggio d’azione del dispositivo, anche se non connesso alla sua stessa rete wireless. Funziona tramite un codice di sicurezza che viene visualizzato sul televisore e puoi decidere se attivarla o meno usando l’apposita levetta. La modalità ambient, invece, è quella che consente di visualizzare sul televisore slideshow di foto, informazioni meteo e altri contenuti nei momenti di inattività di Chromecast.

Per concludere, se vuoi riavviare Chromecast, pigia sul pulsante che si trova in alto a destra e seleziona la voce Riavvia dal menu che compare. Per riportare il dispositivo allo stato di fabbrica, invece, vai su Rimuovi dispositivo e pigia per due volte su Ripristino dati di fabbrica.