Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
eBay Black Week
Migliaia di prodotti in promozione su eBay. Scopri le offerte migliori

Come trasmettere schermo Android su TV

di

Hai uno smartphone o un tablet con sistema operativo Android, ma lo schermo ti sembra troppo piccolo per la riproduzione di film o serie TV? Beh, ma allora perché non provi a risolvere la cosa semplicemente proiettando il display dello smartphone sul tuo TV? Sì, dico davvero! In questo modo, avrai la possibilità di riprodurre il filmato sul televisore per godertelo appieno su uno schermo più grande.

Non sapevi nulla circa questa possibilità, o meglio, non avevi pensato a metterla in pratica perché temevi fosse una cosa troppo difficile per quelle che sono le tue competenze in ambito tecnologico? Beh, mai non preoccuparti: stai leggendo proprio la guida giusta! Nel tutorial di quest’oggi, infatti, approfondiremo insieme la questione e scopriremo come trasmettere schermo Android su TV. Ti assicuro che è possibile farlo in maniera più semplice di quanto credi. Grazie alle moderne tecnologie, inoltre, potrai farlo anche in modalità wireless, senza disseminare cavi per casa.

Allora? Cosa stai aspettando? Non perdiamo altro tempo prezioso e cominciamo immediatamente! Tutto quello che devi fare è sederti bello comodo e prestare la massima attenzione a tutte le informazioni che ti fornirò. Non sono argomenti difficili, ma è necessario che tu verifichi opportunamente tutte le soluzioni che ti illustrerò, per trovare quella più adatta alle tue esigenze. Detto questo, non mi resta che augurarti una buona lettura e un buon divertimento!

Indice

Come trasmettere schermo Android su TV con WiFi

Se il tuo obiettivo è quello di trasmettere lo schermo Android su TV con WiFi, senza dover per forza ricorrere all’utilizzo di cavi, sappi che vi sono alcuni standard wireless, di cui sono dotati ormai tutti dispositivi Android, che consentono di effettuare questa procedura in modo semplice.

Questo tipo di operazione viene chiamata in gergo tecnico mirroring e, genericamente, viene utilizzata per trasmettere contenuti di tipo multimediale dallo smartphone (o dal tablet) al TV. Puoi, dunque, procedere alla proiezione dell’intero schermo del dispositivo oppure il contenuto di singole app. Sappi però che in quest’ultimo caso, per specifici standard di trasmissione, è necessario che l’app ne abbia il supporto (ad esempio, alcune app delle Pay TV inibiscono l’invio di contenuti al televisore).

Trasmettere schermo Android su TV con Chromecast

Chromecast

Per trasmettere lo schermo Android sul TV, uno degli strumenti più diffusi di cui ti consiglio vivamente l’utilizzo è Chromecast. Questo è un dispositivo (precisamente un dongle) prodotto da Google che si collega alla porta HDMI del televisore, in modo poi da permettere il collegamento tra lo smartphone e il TV.

Chromecast è compatibile con la maggior parte dei televisori dotati di porte HDMI. Non è quindi necessario l’acquisto di uno Smart TV, in quanto Chromecast potrà essere alimentato anche tramite presa elettrica oppure porta USB del televisore.

Ti faccio anche notare il prezzo competitivo di Chromecast: 39 euro per la versione base, che permette la riproduzione dei contenuti fino alla risoluzione 1080p, e 69,99 euro per la versione avanzata che, chiamata Chromecast con Google TV, ti permette di effettuare la riproduzione in streaming di immagini e video fino alla risoluzione 4K Ultra HD con supporto all’installazione di app direttamente sul dispositivo e input da telecomando (questo modello ha sostituito quello Ultra, uguale a quello base ma con supporto 4K).

Chromecast è inoltre compatibile con iPhone e iPad e con i computer equipaggiati con Windows, macOS e Linux. Tutti i dispositivi mobili Android possono anche trasmettere a livello nativo il contenuto dello schermo, mentre per la riproduzione dei contenuti multimediali si è vincolati a controllare che l’app supporti la trasmissione tramite Chromecast.

Per smartphone Android, la lista delle applicazioni compatibili è davvero lunghissima e puoi consultarla nel dettaglio sul sito ufficiale del Chromecast. In ogni caso, tra le principali applicazioni compatibili, facendo riferimento soltanto al settore dell’intrattenimento, ti segnalo la compatibilità offerta da Netflix, Youtube, Amazon Prime Video, NOW TVInfinity, Spotify e Deezer.

Se desideri approfondire l’argomento e vuoi maggiori informazioni, puoi anche leggere la mia guida completamente dedicata alle applicazioni per Chromecast. Attraverso una divisione per categoria, ti ho parlato in maniera dettagliata di alcune delle popolari app compatibili con questo dispositivo di Google.

Chromecast

Questa premessa ti ha incuriosito e ora vorresti sapere come trasmettere lo schermo Android sul TV, utilizzando Chromecast? Certo, te lo spiego subito. Per prima cosa, se è la prima volta che usi il Chromecast, dovrai installare l’app Google Home sul tuo smarphone Android ed eseguire la procedura guidata di configurazione che ti verrà indicata dall’app su schermo. Te ne ho parlato nel dettaglio nella mia guida su come installare e configurare Chromecast.

Quest’operazione andrà eseguita soltanto la prima volta, affinché venga effettuato correttamente il collegamento tra il tuo smartphone Android e il TV. Una volta che avrai portato a termine la configurazione iniziale, sarai pronto per trasmettere ogni volta che vorrai. Per avviare la trasmissione, d’ora in avanti, ti basterà che lo smartphone sia collegato alla stessa rete wireless a cui è collegato il Chromecast.

Fai una prova e guarda tu stesso com’è facile trasmettere un contenuto multimediale sul TV. Riproducilo prima sul tuo smartphone Android, utilizzando una tra le app compatibili con Chromecast (YouTube, per esempio), premi sull’icona della trasmissione (l’icona con lo schermo con le onde della rete Wi-Fi) e seleziona il nome del Chromecast dal menu che si apre: la visione si interromperà sullo smartphone e riprenderà sul televisore, esattamente dal punto in cui l’avevi interrotta.

I dispositivi con sistema operativo Android, oltre ai contenuti multimediali, possono trasmette lo schermo sul TV con Chromecast. Per farlo, ti basterà utilizzare l’app Google Home, precedentemente utilizzata in fase di configurazione, e selezionare il Chromecast in elenco. A questo punto, premi sulla dicitura Trasmetti schermo e il gioco è fatto. Se sei interessato a saperne di più su Chromecast, puoi leggere la mia guida su come funziona Chromecast.

Nota bene: se hai intenzione di acquistare un televisore di nuova generazione, è bene che tu sappia che alcuni moderni televisori, più precisamente quelli animati dal sistema operativo Android TV (ad esempio quelli prodotti da Sony), offrono già il supporto alla tecnologia Google Cast, in quanto la possiedono integrata.

In questo specifico caso, potrai proiettare lo schermo del tuo dispositivo Android sul televisore in maniera ancora più facile, senza ricorrere all’utilizzo del dongle Google. Per sapere quali Smart TV offrono il supporto a Google Cast, leggi la mia guida all’acquisto dedicata ai migliori TV del momento.

Trasmettere schermo Android su Fire TV

Fire TV Stick

Possiedi una Fire TV Stick di Amazon? In questo caso, sappi che puoi trasmettere lo schermo del tuo smartphone o tablet Android al televisore in modo semplice e immediato.

Come dici? Hai sentito parlare di Fire TV Stick ma non sai bene di cosa si tratta? Rimediamo subito. Fire TV Stick è una chiavetta che si collega alla porta HDMI del televisore e, tramite un sistema operativo basato su Android, permette di installare diverse app e gestire contenuti multimediali.

È disponibile in due versione: quella Basic, che supporta il Full HD, mentre quella Ultra HD consente di vedere i contenuti con la risoluzione massima 4K con HDR. Entrambe vengono fornite con telecomando e supporto ai comandi vocali di Alexa.

Fire TV Stick 4K Ultra HD con telecomando vocale Alexa di ultima gener...
Vedi offerta su Amazon

Detto ciò, se vuoi sapere come effettuare la trasmissione dello schermo Android su Fire TV Stick, come prima cosa, avvia questo dispositivo e raggiungi la scheda Impostazioni. Adesso, seleziona la voce Suoni e schermo e, tra le opzioni che visualizzi, seleziona Abilita Duplicazione Schermo. In alternativa, tieni premuto il tasto Home sul telecomando e attendi che ti venga mostrata una schermata con l’orario. Tra le icone presenti sullo schermo, scegli quelle denominata Duplicazione.

In entrambi i casi, ti verrà mostrata una breve descrizione della funzionalità che ti avviserà che il dispositivo si trova in ascolto, pronto alla ricezione del segnale, indicandoti anche il nome che dovrai selezionare sullo smartphone o sul tablet per effettuare il collegamento.

A questo punto, tramite il tuo dispositivo Android, avvia l’app Impostazioni e seleziona le voci Connessione dispositivo > MirrorShare (o un percorso simile) e attendi che ti venga mostrato lo stesso nome di Fire TV Stick che visualizzi sullo schermo del TV. Dopo averlo selezionato, conferma la tua volontà di avviare la condivisione dello schermo e il gioco è fatto! Se vuoi saperne di più su Fire TV Stick, puoi consultare tutte le informazioni che ti ho fornito in questa mia guida.

Trasmettere schermo Android su Smart TV

Condividere lo schermo Android con Miracast

In alternativa a Chromecast e al suo protocollo di trasmissione (Google Cast), vi è Miracast, la tecnologia sviluppata da Wi-Fi Alliance, che permette di trasmettere lo schermo e i contenuti multimediali dei dispositivi Android e, spesso, quelli dei dispositivi Windows 10 al televisore.

Miracast è una tecnologia diffusa su tantissimi dispositivi: lo standard è supportato dalla maggior parte degli smartphone Android recenti e non, in quanto Google ne ha annunciato ufficialmente il supporto nel 2012, partendo dalla versione Android 4.2 e arrivando fino ad oggi con la versione più recente del suo sistema operativo.

La tecnologia Miracast si è diffusa anche negli Smart TV, permettendo così di effettuare la trasmissione dello schermo Android sul televisore, senza dover necessariamente utilizzare dispositivi esterni. Nel caso però sul tuo TV non fosse presente, puoi acquistare un apposito apparecchio che ne abilita il supporto.

Microsoft CG4-00003 Adattatore Display senza fili
Vedi offerta su Amazon

In ogni caso, ti consiglio di non dare mai nulla per scontato: se cerchi uno Smart TV con tecnologia Miracast, prima di eseguirne l’acquisto, ti consiglio di effettuare una verifica e di leggere se questo standard è supportato tra le sue specifiche tecniche.

Tra le caratteristiche principali della tecnologia wireless Miracast, vi è senz’altro la possibilità di trasmettere i contenuti multimediali attraverso la tecnologia Wi-Fi Direct. Ciò significa che lo smartphone Android e la TV comunicheranno tra loro indipendente dalla presenza di una connessione a Internet, in quanto il collegamento avverrà in modo diretto, senza impiegare alcun dispositivo intermediario (ad esempio un router).

Miracast è un ottimo standard per la trasmissione di contenuti multimediali e offre la trasmissione con risoluzione fino a 4K e assenza di lag. Il suo utilizzo è quindi consigliato per la trasmissione di elementi multimediali, come film o serie TV, oltre che per condividere lo schermo del proprio dispositivo Android.

Meno fluida potrebbe, invece, essere l’esperienza di trasmissione nel caso si condividano giochi Android molto frenetici sullo schermo del TV: ogni frazione di secondo può essere fondamentale per vincere una partita e lo streaming potrebbe subire dei cali di frame.

Detto questo, vorresti sapere come trasmettere lo schermo del tuo smartphone Android sul TV utilizzando Miracast? Se hai un televisore e uno smartphone che supportano questa tecnologia, per eseguire quest’operazione, non devi far altro che premere il pulsante della trasmissione sul cellulare. In che modo? Te lo spiego subito.

Condivisione schermo Android

Quello che devi fare è raggiungere il pannello delle Impostazioni (l’icona dell’ingranaggio che trovi in home screen), pigiare sulla voce Connessione dispositivo e selezionare l’opzione MirrorShare (o una dicitura simile): ti verrà mostrato il nome del tuo TV e, pigiando su di esso, verrà stabilita la connessione e, quindi, verrà proiettato lo schermo del tuo dispositivo Android.

Ti avviso che il percorso per abilitare questa procedura su Android potrebbe essere differente dal modello di dispositivo in tuo possesso. Inoltre, se hai effettuato ogni passaggio correttamente e non dovessi trovare il nome del TV in elenco, probabilmente dovrai abilitare tale funzionalità anche sul TV tramite il pannello delle sue impostazioni oppure avviare l’apposita app (ad esempio Screen Share o una con un nome simile).

Infine, un’altra tecnologia che puoi impiegare per raggiungere il tuo obiettivo è quella denominata DLNA. Quest’ultima è supportata da tantissimi dispositivi in commercio ma, purtroppo, ti sarà completamente inutile nel caso volessi semplicemente fare il mirroring dello schermo del cellulare o del tablet Android.

L’unica utilità che può avere è quella di riprodurre i filmati in tempo reale ma, se il formato non è supportato, avverrà una conversione in tempo reale che può creare delle brevi interruzioni durante la riproduzione, soprattutto nel caso di video in Full HD.

Sebbene tu possa utilizzare delle app di terze parti da installare sul tuo smartphone, come BubbleUPnP, il mio consiglio è quello di impiegare una delle soluzioni alternative che ti ho proposto, in modo da essere sicuro di non avere alcun problema per effettuare la trasmissione dello schermo del dispositivo Android sul TV.

Come trasmettere schermo Android su TV con cavo

Cavo USB-C a HDMI

In alternativa, puoi trasmettere lo schermo del tuo smartphone Android sulla TV, utilizzando un cavo. Il tipo di cavo da utilizzare varia però da smartphone a smartphone, a seconda del tipo di porta di cui dispone il terminale. La maggior parte degli smartphone Android con uscita microUSB (ma anche quelli con USB-C), se supportano lo standard MHL, possono trasmettere il contenuto del loro schermo attraverso un cavo MHL.

Cavo MHL Adattatore da Micro USB a HDMI 5 Pin + Adattatore da 11 Pin p...
Vedi offerta su Amazon

In altri casi, è possibile invece che il tuo dispositivo supporti lo standard Slimport, per cui dovrai impiegare un cavo Slimport, che supporta sia il collegamento in HDMI, che quelli in DVI, DisplayPort e VGA.

In ogni caso, ti consiglio di leggere con attenzione quanto ti ho illustrato nella mia guida su come collegare il telefono alla TV con cavo, nella quale ti ho descritto nel dettaglio tutti i metodi che puoi impiegare per effettuare la trasmissione dello schermo del tuo smartphone o tablet Android su un televisore.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.