Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Scopri le migliori offerte sul canale Telegram ufficiale. Guarda su Telegram

Come proiettare lo schermo del telefono sulla TV

di

Le app installate sul tuo telefono ti permettono di guardare qualsiasi contenuto multimediale o pagina Web contenente video, senza dover scomodare il computer o qualsiasi altro dispositivo con tastiera. Goderti un film in alta definizione nei 5 o 6 pollici scarsi del dispositivo in tuo possesso, però, non è esattamente un’esperienza appagante: non soltanto la vista si affatica con facilità, ma rischi di perderti tanti dettagli del film a causa delle ridotte dimensioni.

E se potessi collegare il tuo telefono al televisore del tuo salotto o della tua cucina, così da potervi proiettare tutto ciò che avviene sul display dello smartphone, inclusi film, video e altri contenuti multimediali? Lasciatelo dire: sei proprio fortunato! Questa, infatti, è proprio la guida che fa al caso tuo: nelle prossime righe, troverai numerosi metodi da poter utilizzare per proiettare lo schermo del telefono sulla TV, sia utilizzando un cavo sia utilizzando la rete wireless presente in casa.

Se seguirai attentamente tutte le indicazioni che mi appresto a darti, riuscirai a trasmettere sullo schermo del televisore, in men che non si dica, tutti i contenuti provenienti dallo smartphone: film, serie TV, siti Web, giochi e altro ancora. Ti garantisco che, completata la lettura di questa guida, proiettare i tuoi contenuti preferiti diventerà una vera e propria passeggiata. Buona lettura e, soprattutto, buon divertimento!

Indice

Come proiettare lo schermo del telefono sulla TV Smart

Come proiettare lo schermo del telefono sulla TV Smart

Gli Smart TV moderni consentono di ricevere contenuti da smartphone e tablet dotati di Android e iOS nel giro di un paio di tap, grazie alle varie tecnologie integrate nei sistemi operativi proprietari.

Il metodo più semplice che puoi utilizzare per proiettare lo schermo in modalità wireless prevede l’uso della tecnologia Miracast, integrata nella maggior parte degli Smart TV moderni e disponibile sugli smartphone con Android 5.0 o superiori. Giacché questo protocollo funziona tramite Wi-Fi Direct, non è necessaria la presenza di un router o di altri apparecchi di rete che fungano da intermediari.

Per abilitare il televisore alla ricezione dei contenuti tramite Miracast, bisogna recarsi nell’apposito menu del TV, oppure aprire l’app dedicata: tieni presente che i produttori possono identificare la tecnologia Miracast con nomi differenti (ad es. Screen Mirroring, Wireless Screencast, AllShare o simili), pertanto assicurati di controllare attentamente ogni menu e ogni applicazione integrata, per individuare la voce giusta da attivare.

Una volta attivato Miracast sul TV, prendi lo smartphone Android, richiama l’area di notifica (oppure il Centro di controllo di Xiaomi, se lo hai attivato) e premi sul pulsante denominato Proietta, Trasmetti, Trasmissione sch., Proiezione o Simili. In alternativa, apri le Impostazioni di Android e raggiungi le sezioni Dispositivi connessi/Connessioni > Preferenze di connessione > Trasmissione/Trasmetti (dipende dal modello di smartphone).

A questo punto, attendi che il nome del televisore compaia tra i dispositivi rilevabili e fai tap su di esso, per avviare la riproduzione dello schermo.

Altro interessante protocollo di trasmissione è Google Cast: si tratta del sistema progettato e messo a punto da Google e integrato nativamente su tutti i televisori dotati di sistema operativo Google TV/Android TV. Google Cast non va configurato, ma funziona soltanto se il TV è stato preventivamente connesso a Internet: se non sai come eseguire quest’ultima operazione, da’ un’occhiata alla guida specifica che ho dedicato all’argomento.

È possibile trasmettere lo schermo del dispositivo Android sul un televisore dotato di Google Cast in maniera pressoché identica a quanto visto per Miracast; iPhone, invece, non prevede nativamente questa funzionalità, ma ci si può servire di alcune app di terze parti (ad es. Replica) per ottenere un risultato apprezzabile, sfruttando la funzione di registrazione dello schermo di iOS.

Come proiettare lo schermo del telefono sulla TV

Alcuni Smart TV moderni (qui la lista completa) sono anche dotati di supporto ad AirPlay 2, il protocollo di trasmissione messo a punto da Apple che consente la ricezione dei contenuti provenienti dallo schermo di iPhone, ma anche di iPad, Mac e di altre applicazioni compatibili. Per poter usare AirPlay 2 bisogna collegare il televisore a Internet e attivare la funzione dedicata (generalmente disponibile nel menu delle Impostazioni di trasmissione del TV).

Terminata la configurazione del televisore, prendi l’iPhone, connettilo alla stessa rete domestica a cui hai collegato il TV e richiama il Centro di controllo di iOS; fatto ciò, tocca il pulsante Duplica schermo (quello raffigurante due rettangoli sovrapposti) e, nella nuova finestra che compare, seleziona il nome del televisore configurato in precedenza. Se necessario, inserisci il codice di autenticazione che vedi sullo schermo del TV, per avviare la trasmissione dei contenuti.

Sfortunatamente non mi è possibile dirti con precisione come attivare Miracast, Google Cast oppure AirPlay sul tuo Smart TV, in quanto ciascun produttore prevede una procedura specifica a sé; a titolo di esempio, lascia che ti spieghi come eseguire tali operazioni sui moderni televisori prodotti da alcuni ben noti big del settore.

Come proiettare lo schermo del telefono sulla TV LG

Come proiettare lo schermo del telefono sulla TV LG

Partiamo dai TV LG, generalmente dotati sia di supporto per Miracast, che di compatibilità con lo standard AirPlay 2 di Apple. Per poter usare la prima delle due tecnologie, non è necessario connettere il televisore a Internet: se il tuo televisore è dotato di Home Dashboard (sistema operativo WebOS 6 o successivi con supporto ThinQ), apri quest’ultima, per abilitare automaticamente il ricevitore integrato; altrimenti, apri la barra Home del TV, premendo sul simbolo della casetta posto sul telecomando, seleziona il pulsante Screen Share e dai OK, per aprire l’app omonima.

Fatto ciò, non ti resta che avviare la trasmissione dello schermo usando la funzione dedicata di Android (oppure l’app Replica di iPhone) così come visto in precedenza; quando necessario, accetta la connessione dal telefono, rispondendo in maniera affermativa al messaggio che compare sullo schermo del televisore.

Se, invece, intendi trasmettere contenuti avvalendoti di AirPlay, collega il TV a Internet e assicurati che anche iPhone risulti connesso alla stessa rete. Successivamente, apri la Home dashboard del televisore (premendo sul tasto Home del telecomando), seleziona il pulsante relativo ad AirPlay e verifica che lo stato del servizio risulti attivo (altrimenti fallo tu); se necessario, intervieni sul menu a tendina Richiedi il codice, per attivare/disattivare la richiesta di un codice di collegamento. Fatto ciò, non ti resta che avviare la trasmissione dei contenuti, così come ti ho mostrato poc’anzi.

Come proiettare lo schermo del telefono sulla TV Samsung

Come proiettare lo schermo del telefono sulla TV

Passiamo ora ai TV Samsung. Se intendi avvalerti della tecnologia di trasmissione AirPlay di Apple, devi innanzitutto connettere il TV a Internet: puoi riuscirci premendo il tasto Home del telecomando, così da mostrare l’hub iniziale del TV, posizionandoti poi sul pulsante Impostazioni (si trova all’estrema sinistra) e schiacciando il tasto OK/Enter sul telecomando.

Successivamente, apri i menu Generali > Rete > Apri impostazioni di rete, scegli se connetterti a Internet tramite Wireless oppure via cavo e, se necessario, seleziona la rete Wi-Fi alla quale collegarti e immettine la password, quando richiesto. Per approfondimenti, da’ un’occhiata alla mia guida su come collegare il televisore Samsung a Internet, nella quale trovi tutti i dettagli riguardo la procedura appena menzionata.

A connessione stabilita, puoi abilitare il ricevitore AirPlay con estrema facilità: apri l’hub iniziale del televisore premendo sul tasto Home del telecomando, recati nei menu Impostazioni > Generali > Impostazioni Apple AirPlay, premi sulla dicitura AirPlay e seleziona la voce Attivo dal menu che compare di seguito. Per finire, scegli se richiedere il codice soltanto alla prima connessione da parte di uno specifico dispositivo, oppure Sempre, e premi più volte il tasto Back/Exit del telecomando. A partire da questo momento, puoi avviare la riproduzione dei contenuti con le stesse modalità viste poco fa.

Come proiettare lo schermo del telefono sulla TV

Se, invece, intendi avvalerti della trasmissione tramite Miracast/Wi-Fi Direct, non è necessario stabilire alcuna connessione a Internet. Per procedere, premi il tasto Home/Menu sul telecomando, apri le Impostazioni del televisore premendo sul pulsante dedicato e, da lì, apri le sezioni Rete > Impostazioni avanzate > Wi-Fi Direct oppure Generali > Rete > Screen Mirroring; attendi infine qualche istante affinché il nome del TV compaia in alto e procedi con la trasmissione dei contenuti tramite Miracast, usando la stessa procedura analizzata poc’anzi.

Ti segnalo che, su alcuni modelli di televisore un po’ più datati, potresti dover abilitare Miracast schiacciando il tasto source del telecomando (lo schermo con la freccia) e selezionando poi la voce Screen Mirroring, dal menu che va ad aprirsi. Maggiori info qui.

Come proiettare lo schermo del telefono sulla TV non Smart

Come dici? Possiedi un televisore non dotato di funzioni Smart e ti piacerebbe proiettarvi comunque lo schermo del cellulare? Nessun problema: puoi ottenere questo risultato con facilità, anche spendendo poco, grazie ad alcuni dispositivi wireless collegabili a una porta HDMI libera sul TV, oppure impiegando i classici cavi fisici. Trovi tutto spiegato qui sotto.

Come proiettare lo schermo del telefono sulla TV con Chromecast

Come proiettare lo schermo del telefono sulla TV con Chromecast

Se intendi proiettare su un televisore non smart l’intero schermo di un dispositivo animato da Android, puoi optare per l’acquisto di Chromecast con Google TV: si tratta di una “chiavetta” prodotta da Google, che consente di abilitare la ricezione dei contenuti attraverso il protocollo Google Cast (del quale ti ho parlato nel capitolo iniziale di questa guida).

Attualmente, vi sono due versioni di Chromecast disponibili, entrambe dotate di sistema operativo Google TV con store di app e telecomando: quella HD, che supporta la riproduzione in Full HD, e quella 4K, che è disponibile in diverse colorazioni e abilita la riproduzione dei contenuti a risoluzione 4K HDR.

Chromecast con Google TV (HD) Bianco Ghiaccio - Intrattenimento in str...
Vedi offerta su Amazon
Internet TV Google Chromecast con Google TV - Android - HDMI - Full H...
Vedi offerta su eBay
Chromecast con Google TV (4K) Bianco Ghiaccio - Intrattenimento in str...
Vedi offerta su Amazon
Google Chromecast 4K GA01919-IT. Offerta fino ad esaurimento scorte!
Vedi offerta su eBay

Per funzionare, Chromecast va collegato a una porta HDMI libera sul televisore e a una fonte di alimentazione esterna (anche USB) e, una volta acceso, va configurato mediante l’applicazione Google Home, disponibile sia per Android che per iOS/iPadOS.

A configurazione ultimata, è possibile avviare la trasmissione dello schermo di Android facendo tap sul pulsante Proietta, Trasmetti, Trasmissione schermo, Avvia proiezione o simili collocato nell’area di notifica (o nel Centro di controllo, se attivo) del sistema operativo, oppure aprendo il menu Impostazioni > Dispositivi connessi > Preferenze di connessione > Trasmissione dello smartphone.

Per stabilire il collegamento, è sufficiente fare tap sul nome del dispositivo Chromecast configurato: la trasmissione dovrebbe avviarsi nel giro di pochi secondi, senza richiedere alcun tipo di configurazione aggiuntiva.

Ti segnalo che, come visto in precedenza, è possibile trasmettere anche il contenuto di app compatibili per Android e iPhone, facendo tap sul simbolo della trasmissione (a forma di schermo o di triangolo con le onde). La trasmissione nativa dello schermo di iPhone non è possibile, a meno di non usare un’app di terze parti come Replica: quest’ultima sfrutta la funzione di registrazione dello schermo di iOS per inviare contenuti in tempo reale al Chromecast ma, in alcuni casi, potrebbe non offrire prestazioni soddisfacenti.

Come proiettare lo schermo del telefono sulla TV: iPhone e Apple TV

Come proiettare lo schermo del telefono sulla TV: iPhone e Apple TV

Oltre che con Chromecast e l’app Replica, è possibile proiettare lo schermo di un iPhone su un televisore classico collegando, a quest’ultimo, un box multimediale prodotto da Apple e denominato Apple TV: si tratta di un apparecchio che consente non soltanto la proiezione dei contenuti provenienti dal “melafonino”, ma anche il download e l’utilizzo di applicazioni in maniera del tutto indipendente dal telefono stesso, grazie all’App Store interno.

Il box HDMI di casa Apple è disponibile in due versioni 4K con supporto HDR, Dolby Vision e frame rate elevati (60fps): una ha 64GB di storage ed è solo Wi-Fi; l’altra è da 128GB con supporto Ethernet e funzioni di domotica avanzate con supporto alla tecnologia Thread.

Si può trovare presso molti venditori anche il vecchio modello HD con risoluzione 1080p, Wi-Fi ed Ethernet.

Apple 2022 Apple TV 4K Wi‑Fi con 64GB di archiviazione (3ª generazione...
Vedi offerta su Amazon
Internet TV Apple Apple TV 4K (3rd gen) Nero, Argento 64GB Wi-Fi
Vedi offerta su eBay
2021 Apple TV 4K (32 GB)
Vedi offerta su Amazon
Apple TV Box Risoluzione 4H Ultra HD Memoria da 32 Gb MXGY2T/A
Vedi offerta su eBay
2021 Apple TV HD (32GB)
Vedi offerta su Amazon
Apple TV 2021 HD 32GB ITA MHY93QM/A
Vedi offerta su eBay

Dopo aver collegato Apple TV a una porta libera HDMI sul TV e all’alimentazione da rete elettrica, non ti resta che eseguire la prima configurazione del dispositivo Apple e, dopo averla terminata, avviare la trasmissione dei contenuti provenienti dal telefono: per trasmettere l’intero schermo, richiama il Centro di controllo di iOS, fai tap sul pulsante Duplica schermo e, infine, tocca il nome di Apple TV.

Per riprodurre, invece, i contenuti provenienti da un’app compatibile, avvia quest’ultima, premi sul simbolo di AirPlay visibile nella sua schermata (generalmente a forma di triangolo con le onde) e tocca sul nome di Apple TV, che compare sullo schermo. Per approfondimenti, da’ uno sguardo alla mia guida al funzionamento di Apple TV.

Come proiettare lo schermo del telefono sulla TV con Miracast

Come proiettare lo schermo del telefono sulla TV con Miracast

Se poi non hai la possibilità di usare dispositivi come Chromecast o Apple TV perché non possiedi alcun router e disponi di uno smartphone Android, puoi avvalerti senza problemi di Miracast.

La summenzionata tecnologia, come già accennato nel capitolo precedente di questa guida, consente di trasmettere contenuti audio/video dispositivi compatibili attraverso Wi-Fi Direct e, di conseguenza, senza altri apparecchi di rete che funzionino da intermediari. In altre parole, se ti stai chiedendo come proiettare lo schermo del telefono sulla TV senza WiFi, questa potrebbe essere la soluzione che fa per te.

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, Miracast non è un’esclusiva degli Smart TV, anzi: se possiedi un TV classico, puoi integrare questa tipologia di connettività acquistando un adattatore dedicato, da inserire in una porta HDMI libera sul televisore. Sebbene ve ne siano anche di molto economici, ti consiglio di optare per un dispositivo di buona qualità, al fine di scongiurare malfunzionamenti imprevisti o problemi di trasmissione.

Microsoft 4K Wireless Display Adapter
Vedi offerta su Amazon
Microsoft 4K Wireless Display Adapter Wireless video/audio extender up...
Vedi offerta su eBay
Microsoft Adattatore Wireless per Display, HDMI, USB, Wi-Fi Italia, Te...
Vedi offerta su Amazon
Microsoft Adattatore per lettori wireless Dongle HDMI/USB P3Q-00012
Vedi offerta su eBay

In alternativa, puoi optare per l’acquisto di un dispositivo della famiglia Fire TV di Amazon: sia i Fire TV Stick che i Fire TV Cube, se correttamente configurati, consentono di attivare un ricevitore Miracast integrato, accedendo al menu Impostazioni > Suoni e schermo > Attiva duplicazione schermo del sistema operativo. Per maggiori informazioni, da’ uno sguardo alla mia guida al funzionamento dei dispositivi Fire TV.

Fire TV Stick Lite con telecomando vocale Alexa | Lite (senza comandi ...
Vedi offerta su Amazon
Fire Stick Tv Lite Amazon HD Con Telecomando Vocale Alexa 2021 Dongle ...
Vedi offerta su eBay
Fire TV Stick con telecomando vocale Alexa (con comandi per la TV) | S...
Vedi offerta su Amazon
Fire Stick Tv Amazon Con Telecomando Alexa 2021 Supporto Dolby Atmos D...
Vedi offerta su eBay
Fire TV Stick 4K con telecomando vocale Alexa (con comandi per la TV)
Vedi offerta su Amazon
AMAZON FIRE TV STICK 4K SMART TV WIFI HDMI MICRO USB COMANDI VOCALI AL...
Vedi offerta su eBay
Fire TV Stick 4K Max, Wi-Fi 6, con telecomando vocale Alexa (con coman...
Vedi offerta su Amazon
Amazon Fire TV Stick 4K Micro-USB 4K Ultra HD Nero ULTIMA GENERAZIONE
Vedi offerta su eBay
Nuovo Fire TV Cube | Lettore multimediale per lo streaming con control...
Vedi offerta su Amazon
Lettore multimediale Amazon Fire TV Cube
Vedi offerta su eBay

Ad ogni modo, una volta ottenuto l’apparecchio in questione, collegalo al televisore e imposta quest’ultimo sulla corretta sorgente HDMI; se hai optato per un Fire TV, eseguine la configurazione iniziale, attenendoti ai passaggi che ti ho fornito in questa guida.

Fatto ciò, puoi avviare la trasmissione dei contenuti dal telefono Android, seguendo la procedura più adatta al tuo caso: richiamando l’area di notifica/centro di controllo dello smartphone e premendo sul pulsante Trasmetti/Proietta; recandoti nel menu Impostazioni > Dispositivi connessi > Preferenze di connessione > Trasmissione (o simili) del sistema operativo; o, ancora, premendo sull’icona dello schermo con le onde visibile all’interno delle app compatibili con lo streaming via Miracast.

Fatto ciò, attendi che il nome dell’adattatore Miracast compaia sullo schermo, fai tap su di esso e pazienta qualche istante, affinché la trasmissione dei contenuti dal telefono al TV venga avviata. Per maggiori informazioni, da’ uno sguardo alla mia guida su come collegare il telefono alla TV con WiFi Direct.

Come proiettare lo schermo del telefono sulla TV con cavo

Come proiettare lo schermo del telefono sulla TV con cavo

Infine, se non ti è possibile usufruire di un collegamento a Internet o di una connessione senza fili, puoi sempre optare per il classico cavo. Contrariamente a quanto si possa pensare, sia gli smartphone Android che gli iPhone possono essere collegati a qualsiasi televisore munito di almeno una porta HDMI libera: basta avere il giusto cavo!

Per esempio, se il tuo smartphone è dotato di porta di ricarica USB-C, puoi connetterlo al televisore mediante un cavo da USB-C a HDMI: questa modalità di collegamento supporta risoluzione massima pari a 3850 x 2160 pixel a 60 Hz.

Amazon Basics - Cavo adattatore, da USB-C a HDMI (compatibile con Thun...
Vedi offerta su Amazon
Amazon Basics - Cavo adattatore, da USB-C a HDMI (compatibile con Thun...
Vedi offerta su eBay
BENFEI Adattatore da USB C a HDMI 4K, adattatore Thunderbolt 3 a HDMI ...
Vedi offerta su Amazon

Se, invece, utilizzi uno smartphone non recentissimo e dotato di porta di ricarica microUSB, puoi utilizzare un adattatore SlimPort unitamente a un cavo HDMI di buona fattura (la massima risoluzione supportata è 4K) oppure un adattatore MHL, di tipo attivo o passivo, che supporta la trasmissione dei contenuti cifrati e, nel caso di superMHL, consente di raggiungere risoluzioni pari a 8K.

Lindy 41561 Adattatore MHL a HDMI Attivo per Smartphone, 0,15m
Vedi offerta su Amazon
Cavo MHL Adattatore da Micro USB a HDMI 5 Pin + Adattatore da 11 Pin p...
Vedi offerta su Amazon
Cavo MHL adattatore da micro USB a HDMI 5 pin + Adattatore da 11 pin
Vedi offerta su eBay
Techly IADAP HDMI-SLIMPORT - Adattatore HDMI SlimPort
Vedi offerta su Amazon

Infine, se il tuo è un iPhone, devi invece procurarti un adattatore da Lightning ad AV digitale, meglio se originale di Apple oppure certificato MFI, da usare insieme a un cavo HDMI di buona qualità. La risoluzione massima raggiungibile, in questo caso, non supera il Full HD (1080p).

Apple Lightning Digital AV Adapter
Vedi offerta su Amazon
1632780 Apple Adattatore da Lightning ad AV digitale (HDMI) MD826ZM/A
Vedi offerta su eBay
Amazon Basics - Cavo Ultra HD HDMI 2.0 ad alta velocità, formati 3D su...
Vedi offerta su Amazon
Basics - Cavo Ultra HD HDMI 2.0 ad alta velocità formati 3D supportati...
Vedi offerta su eBay

Una volta messo insieme l’occorrente, puoi trasmettere lo schermo del telefono collegando l’apposita estremità del cavo di connessione alla porta di ricarica dello smartphone, per poi inserire la terminazione HDMI nella porta omonima del televisore; se utilizzi un adattatore dedicato, devi collegare quest’ultimo alla porta di ricarica del telefono e a una delle due estremità del cavo HDMI, per poi connettere la seconda estremità di quest’ultimo cavo direttamente al televisore.

Infine, è sufficiente accendere il televisore e impostarlo sulla corretta sorgente HDMI, per veder trasmesso immediatamente il contenuto del display dello smartphone: non dovrebbe essere richiesta alcuna configurazione aggiuntiva. Tieni presente, però, che alcune applicazioni potrebbero bloccare la trasmissione dei contenuti verso sorgenti esterne connesse tramite cavo, per motivi di sicurezza e copyright.

Ad ogni modo, per saperne di più in merito ai passaggi appena visti, da’ un’occhiata alla mia guida su come collegare il telefono alla TV con cavo, ricca di utili informazioni al riguardo.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.