Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come proiettare lo schermo del telefono sulla TV

di

Le app installate sul tuo telefono ti permettono di guardare qualsiasi contenuto multimediale o pagina Web contenente video, senza dover scomodare il computer o qualsiasi altro dispositivo con tastiera. Goderti un film in alta definizione nei 5 o 6 pollici scarsi del dispositivo in tuo possesso, però, non è esattamente un’esperienza appagante: non soltanto la vista si affatica con facilità, ma rischi di perderti tanti dettagli del film a causa delle ridotte dimensioni.

E se potessi collegare il tuo telefono al televisore del tuo salotto o della tua cucina, così da potervi proiettare tutto ciò che avviene sul display dello smartphone, inclusi film, video e altri contenuti multimediali?  Lasciatelo dire: sei proprio fortunato! Questa, infatti, è proprio la guida che fa al caso tuo: nelle prossime righe, troverai numerosi metodi da poter utilizzare per proiettare lo schermo del telefono sulla TV, sia utilizzando un cavo sia utilizzando la rete wireless presente in casa.

Se seguirai attentamente tutte le indicazioni che mi appresto a darti, riuscirai a trasmettere sullo schermo del televisore, in men che non si dica, tutti i contenuti provenienti dallo smartphone: film, serie TV, siti Web, giochi e altro ancora. Ti garantisco che, completata la lettura di questa guida, proiettare i tuoi contenuti preferiti diventerà una vera e propria passeggiata. Buona lettura e, soprattutto, buon divertimento!

Indice

Come proiettare lo schermo del telefono Android sulla TV

Puoi usare diversi metodi per proiettare lo schermo del tuo smartphone Android sul televisore, variabili anche in base al modello di televisore o dispositivo multimediale in tuo possesso. Di seguito, mi appresto a spiegarti come usufruire di quelli più comuni e diffusi, sia tramite cavo che tramite connessione senza fili.

Connettore HDMI MHL (Cavo)

Se possiedi uno smartphone dotato di una porta USB compatibile con lo standard MHL (questa informazione può essere recuperata dalla scheda tecnica del telefono), puoi trasmettere lo schermo del telefono utilizzando un cavo HDMI e un apposito adattatore da collegare al telefonino, che puoi facilmente recuperare online, anche da Amazon.

Aiino Cavo Adattatore MHL Micro-USB A HDMI, con divisione Film, Video,...
Amazon.it: 34,99 € 32,23 €Vedi offerta su Amazon

Una volta ottenuto l’adattatore giusto, devi collegarlo all’ingresso microUSB presente nella parte inferiore del tuo telefono Android: fatto ciò, puoi finalizzare la connessione tra il telefono e il televisore collegando un’estremità del cavo HDMI all’adattatore che hai appena collegato al telefono, e l’altra nell’apposita porta del televisore. Se tutto è filato per il verso giusto, vedrai lo schermo del tuo telefono riprodotto automaticamente sul televisore: non è necessaria nessuna configurazione aggiuntiva.

Nota: qualora le porte HDMI del TV in tuo possesso disponessero di supporto avanzato per la tecnologia MHL, la riproduzione dello schermo avverrà alla massima risoluzione disponibile. Inoltre, la batteria dello smartphone verrà automaticamente ricaricata attraverso la porta HDMI.

Connettore Type-C/HDMI (Cavo)

Se invece possiedi uno smartphone Android moderno con entrata USB di tipo C (cioè quella che supporta l’inserimento del cavo in entrambi i versi), non hai bisogno di adattatori: puoi ottenere un risultato simile a quello visto poc’anzi sfruttando un apposito cavo USB Type-C/HDMI, disponibile anche su Amazon.

CHOETECH USB C a HDMI Cavo, USB 3.1 Type C 4K Cavo HDMI compatibile co...
Amazon.it: 34,29 € 19,30 €Vedi offerta su Amazon

Una volta acquistato il cavo giusto, devi semplicemente collegare l’estremità USB allo smartphone e l’estremità HDMI al televisore, sfruttando una porta libera: lo schermo del telefono verrà proiettato sul televisore, alla massima qualità possibile, in modo del tutto automatico.

Nota: questa tecnologia è attualmente utilizzabile con gli smartphone Samsung Galaxy Note 8/S9/S9+/S8/S8+ e Huawei P20/Pro/Mate 10.

Miracast (Wireless)

Il metodo più semplice che puoi utilizzare per proiettare lo schermo in modalità wireless prevede l’uso della tecnologia Miracast, integrata nella maggior parte degli Smart TV moderni e disponibile sugli smartphone con Android 5.0 o superiori.

Prima di tutto, assicurati che il televisore sia connesso alla stessa rete alla quale è collegato anche lo smartphone Android: se non hai ancora collegato il TV a Internet e hai bisogno di aiuto per farlo, puoi fare riferimento alla mia guida specifica sull’argomento.

Inoltre, accertati che il televisore che sia compatibile con la tecnologia Miracast, che devi preventivamente attivare entrando nelle Impostazioni del televisore e accedendo alle opzioni di condivisione dello schermo. Puoi verificare rapidamente la presenza di questa funzionalità nella scheda tecnica del TV o nel suo manuale di istruzioni.

Tieni ben presente che i produttori possono identificare la tecnologia Miracast con nomi differenti, pertanto assicurati di controllare attentamente ogni menu e ogni app integrata nello Smart TV, così da poter trovare la voce giusta da attivare. Di seguito ti indico i nomi più usati per identificare questa funzionalità.

  • Screen Share (TV LG)
  • AllShare (TV Samsung)
  • Screen Mirroring (TV Sony Bravia)
  • Wireless Screencast (TV Philips)

Se non riesci a trovare il menu o l’app per attivare Miracast, ti consiglio di leggere attentamente il manuale d’uso del televisore.

Una volta attivato Miracast sul televisore, accendi lo smartphone Android e, se non l’hai ancora fatto, collegati alla medesima rete Wi-Fi a cui è collegato lo Smart TV, quindi attiva la proiezione dello schermo facendo tap su Impostazioni e cercando, nei menu Altro, Display o Dispositivi collegati, la voce Schermo Wireless o Trasmetti (dipende dal modello di smartphone).

Identificata la sezione più appropriata, abilita qualsiasi voce necessaria ad attivare Miracast (a volte la voce è nascosta: fai tap in alto a destra sui tre puntini e attiva la voce Attiva display wireless), attendi qualche secondo e, non appena vedi comparire il televisore tra i dispositivi rilevabili, fai tap sul suo nome per avviare la proiezione dello schermo.

Per interrompere la proiezione, è sufficiente fare tap sul banner che compare nell’area di notifica di Android e pigiare il pulsante Disconnetti.

Adattatore Microsoft Wireless Display (Wireless)

Se il televisore in tuo possesso non supporta nativamente la tecnologia Miracast, puoi integrarla con facilità acquistando l’adattatore Microsoft Wireless Display.

Microsoft P3Q-00012 V2 Adattatore Wireless per Display, HDMI, USB, Wi-...
Amazon.it: 65,98 €Vedi offerta su Amazon

Non appena l’adattatore è in tuo possesso, collegalo a una porta HDMI libera presente sul TV, collega il cavo USB d’alimentazione all’eventuale porta USB del televisore (o a un caricatore USB per smartphone, così da fornire alimentazione direttamente dalla rete elettrica) e, a connessione terminata, seleziona la giusta sorgente video utilizzando il telecomando del televisore.

I passaggi per collegare lo smartphone Android al dispositivo Miracast sono identici a quelli che ti ho mostrato nella sezione immediatamente precedente.

Chromecast (Wireless)

Se hai un televisore non dotato nativamente di connettività a Internet o di supporto a Miracast, puoi rivolgerti a una soluzione alternativa come il Chromecast: di fatto, si tratta di una piccola “chiavetta” HDMI che permette di integrare alcune funzionalità aggiuntive al televisore, come la possibilità di collegare dispositivi Android attraverso la tecnologia Google Cast.

Il dongle può essere acquistato direttamente dal sito di Google e nei principali store di elettronica. È disponibile in due versioni: una base, che permette di riprodurre video fino alla risoluzione Full HD/1080p (al costo di 39 euro) e uno, denominato Chromecast Ultra, che permette di riprodurre video in 4K/HDR (al costo di 79 euro).

Configurarlo è davvero semplice: tutto ciò che devi fare è collegarlo a una porta HDMI libera del televisore, alimentarlo attraverso una porta USB o un caricatore USB per smartphone (il modello Ultra si può alimentare solo tramite caricatore USB), per poi accendere il TV e posizionarti sulla sorgente video relativa alla porta HDMI scelta per la connessione (tramite il tasto Source del telecomando, per esempio).

A questo punto, scarica l’app Google Home sul tuo dispositivo Android, avviala, pigia sul pulsante (+), seleziona le voci Configura nuovo dispositivo e Configura nuovi dispositivi a casa tua e segui le istruzioni visualizzate a schermo per configurare il Chromecast e collegarlo alla rete Wi-Fi di casa. Se hai bisogno di una mano, puoi far riferimento al mio tutorial su come collegare Chromecast, che ho realizzato appositamente per lo scopo.

Dopo aver completato la fase di configurazione, avvia nuovamente l’app Google Home sul telefono Android, tocca il pulsante Account (l’icona a forma di omino collocata in basso a destra), scorri la pagina fino a trovare la voce Esegui il mirroring del dispositivo e pigia su di essa.

A questo punto, attendi che il Chromecast venga rilevato e, non appena ciò succede, pigia sul suo nome per avviare immediatamente la riproduzione dello schermo verso il televisore a cui esso è collegato.

Per interrompere la trasmissione, puoi pigiare il pulsante Disconnetti collocato nell’area di notifica di Android oppure compiere la medesima operazione attraverso lo stesso menu che ti ho mostrato poco fa.

Nota: alcuni Smart TV dotati di sistema operativo Android includono la tecnologia Google Cast “di serie”, quindi permettono di proiettare lo schermo e i contenuti dei dispositivi Android senza necessitare di Chromecast o altri device esterni.

Come proiettare lo schermo di iPhone sulla TV

Non hai trovato utili le procedure illustrate poc’anzi, poiché hai a disposizione un iPhone e intendi collegarlo al televisore? Non preoccuparti, esistono diversi metodi sfruttabili per trasmettere al TV lo schermo del tuo “melafonino”. Questi, però, sono profondamente diversi da quelli visti per i dispositivi Android, poiché Apple non supporta Miracast e Google Cast.

Adattatore Lightning-HDMI (Cavo)

Se vuoi collegare l’iPhone utilizzando un cavo, devi procurarti l’adattatore Lighting-HDMI, che puoi acquistare direttamente dal sito di Apple o da store online come Amazon.

Apple MD826ZM/A- Adattatore da Lightning ad AV digitale
Amazon.it: 77,47 € 54,59 €Vedi offerta su Amazon

Non appena l’adattatore è nelle tue mani, collegalo alla porta Lightning presente nella parte inferiore del tuo iPhone, quindi collega un qualsiasi cavo HDMI sia al televisore che al medesimo alloggiamento presente dall’altro capo dell’adattatore che hai provveduto a collegare al telefono. Non appena tutti i cavi saranno correttamente inseriti, lo schermo dell’iPhone sarà automaticamente riprodotto sul televisore.

L’adattatore in questione offre anche una seconda presa Lightning, così da poter collegare anche il caricabatterie dell’iPhone, evitando dunque che si scarichi in fase di proiezione.

Apple TV (Wireless)

Per poter effettuare la connessione tra iPhone e TV senza utilizzare alcun cavo, devi sfruttare la tecnologia proprietaria di trasmissione, AirPlay, che può essere integrata su qualsiasi televisore dotato di porta HDMI attraverso il dispositivo Apple TV, acquistabile dal sito ufficiale di Apple e nei principali store di elettronica in due versioni differenti: una base da 32GB, che supporta i contenuti fino alla risoluzione Full HD/1080p (al costo di 159 euro), e una 4K da 32GB (199 euro) o 64GB (219 euro).

Una volta entrato in possesso del TV Box targato Apple, non devi far altro che connetterlo alla TV tramite cavo HDMI, fornire energia elettrica tramite il cavo d’alimentazione incluso nella confezione, accenderlo e seguire le istruzioni a schermo per associarlo all’ID Apple che utilizzi sull’iPhone. Puoi approfondire l’argomento sulla configurazione di Apple TV leggendo il mio tutorial specifico sul tema.

Terminata la configurazione dell’Apple TV, afferra il tuo iPhone, connettilo alla stessa rete domestica a cui hai collegato il TV Box Apple e richiama il Centro di controllo facendo uno swipe dal basso verso l’alto (o dall’angolo in alto a destra dello schermo verso il basso, se disponi di iPhone X o successivi). Fatto ciò, tocca il pulsante Duplica schermo e, nella nuova finestra che compare, seleziona il nome dell’Apple TV configurato in precedenza.

Se hai eseguito correttamente tutti i passi, vedrai comparire lo schermo dell’iPhone direttamente sul televisore, senza dover ricorrere a configurazioni aggiuntive.

TV Box Android (Wireless)

Se possiedi già un TV Box Android e non desideri spendere altri soldi per acquistare l’Apple TV, puoi proiettare lo schermo dell’iPhone scaricando l’app AirPlayMirror Receiver, disponibile su Google Play Store al prezzo di 5,49€.

Qualora non fossi sicuro che l’app sia compatibile con il tuo TV Box, puoi scaricarne una versione di prova gratuita che permette di testarne le funzionalità e che puoi utilizzare per 15 minuti totali di proiezione.

Ad ogni modo, una volta scaricata l’app sul TV Box, puoi abilitare la ricezione di connessioni tramite il protocollo AirPlay semplicemente avviandola.

Per trasmettere lo schermo dell’iPhone, collega il telefono alla medesima rete a cui è connesso il TV Box Android, richiama il Centro di controllo del “melafonino” e seleziona la voce Duplica schermo. Vedrai comparire il TV Box Android tra i dispositivi disponibili: fai tap sul suo nome per avviare la connessione e proiettare lo schermo dell’iPhone sul TV Box e, di riflesso, sul televisore.