Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come fare un video tutorial

di

Sempre più spesso sul Web trovi interessanti video tutorial riguardo alle più disparate attività, e grazie alla loro guida riesci a risolvere problemi o impari nuovi metodi per raggiungere i tuoi obiettivi. Nel guardare questi video, ultimamente ti sta passando per la mente l’idea di crearne uno tuo, nel quale utilizzi le tue conoscenze per aiutare gli altri e per farti conoscere online.

Ti sei quindi chiesto come fare un video tutorial e vorresti dei consigli al riguardo, ho ragione? Sì? In questo caso, ti do una buona notizia: stai leggendo l’articolo giusto. Quest’oggi voglio infatti spiegarti dettagliatamente il miglior modo per creare un video tutorial di qualità in maniera semplice e veloce, usando il tuo PC o anche il tuo smartphone o tablet.

Come dici? Non sei esattamente un esperto in questo campo? Non preoccuparti, i passaggi che ti illustrerò nei prossimi capitoli sono adatti a tutti e non necessitano di particolari conoscenze informatiche. Ti basterà prenderti cinque minuti, metterti comodo e concentrarti su quanto ti sto per dire. Sei pronto? Bene, iniziamo!

Indice

Informazioni preliminari

Prima di illustrarti nel dettaglio come registrare il tuo video tutorial, lascia che ti dia qualche consiglio che sicuramente potrà risultarti utile. Per fare un video tutorial, infatti, non è solo necessario conoscere le tecniche e i software adatti.

La prima domanda che ti devi porre è: in che argomento sono particolarmente bravo? Data la grande presenza di video tutorial in rete, è bene che tu scelga un argomento o una procedura della quale hai padronanza e che sai replicare in maniera corretta.

Non dimenticare, inoltre, di preparare la tua attrezzatura: una buona qualità audio e video, infatti, può fare la differenza nel successo del tuo video tutorial. Se pensi di registrare l’audio del microfono, puoi leggere le mie guide su come testare il microfono e come rimuovere i rumori di fondo del microfono, mentre se sei alla ricerca di una buona webcam, ti consiglio di leggere la mia guida all’acquisto della miglior webcam. In questo modo, sarai pronto a seguire i prossimi passaggi.

Come fare un video tutorial dal PC

Ora che ti ho illustrato gli elementi imprescindibili per la realizzazione di un video tutorial di qualità, sei pronto a scoprire come crearne uno. Nei prossimi capitoli ti spiegherò come fare un video tutorial utilizzando il tuo computer, che sia un computer Windows o un Mac. Scommetto che non vedi l’ora di cominciare, quindi… mettiamoci all’opera!

Come fare un video tutorial su Windows

Per realizzare il tuo video tutorial su Windows, ti consiglio vivamente di utilizzare OBS Studio, un ottimo software gratuito, open source e multi-piattaforma (compatibile con Windows, macOS e Linux) in grado di registrare video e trasmetterli in diretta su piattaforme come Twitch e YouTube attingendo da varie fonti video e audio, come il desktop del computer, la webcam e il microfono. È molto completo e decisamente alla portata di tutti.

Per iniziare, quindi, collegati al sito ufficiale di OBS e fai clic sul pulsante relativo a Windows. In seguito, avvia il file .exe ottenuto e fai clic sui pulsanti , Next, I Agree, ancora Next, Install e Finish, per concludere il setup.

OBS

Ora che OBS Studio è installato sul tuo PC, avvialo, accettane le condizioni d’uso e salta la procedura di configurazione guidata. Ora ti spiegherò come aggiungere delle fonti video di vario tipo, in modo da permetterti di realizzare il tuo video tutorial nella maniera più completa e semplice possibile.

Per aggiungere una fonte video, localizza la sezione Fonti nella parte inferiore della finestra del programma e premi sul pulsante +, in basso a sinistra. Ora, dal menu che ti viene proposto, scegli il tipo di fonte che vuoi inserire nel programma: a seconda della fonte che sceglierai, dovrai effettuare alcuni brevi passaggi.

Ad esempio, per catturare il desktop o una finestra specifica, scegli Cattura la finestra. Per inserire l’audio scegli invece Cattura l’audio in entrata (per registrare il microfono) e Cattura l’audio in uscita (per registrare l’audio del PC).

Un altro elemento che spesso è presente nei video tutorial e che potresti voler inserire è la webcam. Se vuoi essere presente nel tuo tutorial, seleziona Dispositivo di cattura video dal menu di selezione delle fonti e, dopo aver dato un nome alla tua fonte, fai clic sul pulsante Ok.

Nella finestra di configurazione che compare, seleziona la tua webcam dal menu Dispositivo e controlla l’anteprima per assicurarti di aver scelto il dispositivo corretto. Dopo aver fatto ciò, fai clic sul pulsante Ok.

Per una buona riuscita del tuo video tutorial, spesso avrai bisogno di spostare o ridimensionare la tua webcam. Per fare questo, fai clic sul riquadro contenente il video della webcam e, tenendo premuto il pulsante sinistro del mouse, trascina la fonte nella posizione desiderata. Per ridimensionare la webcam, fai clic su uno dei quadrati rossi presenti sul bordo della fonte e, sempre tenendo premuto il pulsante sinistro del mouse, muovi il cursore fino ad ottenere la dimensione ottimale.

Una volta impostate le tue fonti, è ora di registrare! Per fare questo, ti basta premere il pulsante Avvia la registrazione posto a destra per poi eseguire le operazioni che desideri mostrare nel tuo video tutorial. Puoi interrompere la registrazione premendo il pulsante Termina la registrazione a destra del software o mettere in pausa il video premendo il pulsante con il disegno di due barre verticali posto a fianco del pulsante precedente.

Il tuo video sarà automaticamente salvato nella cartella Video del tuo PC, a meno che tu non abbia specificato una cartella diversa durante la configurazione di OBS. Per scegliere la cartella e il formato di output del video, recati nel menu delle Impostazioni di OBS (tramite l’apposito pulsante che puoi trovare nel menu Controlli, in basso). Vai quindi su Uscita e inserisci il Percorso di registrazione nell’apposito campo.

Sotto il percorso di destinazione, trovi anche le impostazioni sulla Qualità della registrazione, sul Formato di registrazione (es. MP4 o MKV) e sulla Codifica video.

Per maggiori informazioni, su come funziona OBS, leggi la guida che ho dedicato interamente al programma.

Come fare un video tutorial su macOS

OBS Mac

Non possiedi un PC con Windows ma utilizzi un Mac? Forse ti starai chiedendo se sia possibile ugualmente realizzare un video tutorial, è così? Bene, la risposta è assolutamente si!

Anche su Mac, infatti, puoi usare OBS scaricandolo dal sito ufficiale (cliccando sul pulsante relativo a macOS), aprendo il file .dmg ottenuto e trascinando l’icona di OBS nella cartella Applicazioni del computer. Per il resto, il funzionamento del software è quello che ti ho illustrato nel capitolo dedicato alla realizzazione di video tutorial su Windows.

Se, invece, cerchi delle soluzioni alternative, leggi il mio tutorial dedicato alle soluzioni per registrare lo schermo del Mac.

Come fare un video tutorial con il cellulare

Se vuoi realizzare un video tutorial sul tuo smartphone, sappi che la procedura per farlo non è affatto complicata. Che tu stia utilizzando un telefono Android o un iPhone, infatti, ti basterà leggere con attenzione i capitoli che seguono per scoprire come raggiungere il tuo obiettivo in tutta semplicità.

Come fare un video tutorial su Android

Per realizzare il tuo video tutorial su uno smartphone Android, il primo passo è quello di trovare la app giusta per registrare il tuo schermo. Tra quelle che puoi provare, ti consiglio XRecorder, disponibile sul Play Store e su store alternativi gratuitamente. Contiene numerose funzioni molto comode che ti permetteranno di registrare con semplicità senza spendere un centesimo.

Per installare l’app, cercala nello store, premi sul suo nome e poi sul pulsante Installa. Una volta aperta per la prima volta, fai tap sul pulsante Permettere e poi sul pulsante Apri impostazioni. Dopodiché fai tap sulla voce Autorizzazioni, quindi su Archiviazione e spunta la casella Consenti, per consentire alla app di memorizzare i video registrati. Ripeti questi passaggi anche per le voci Fotocamera e Microfono.

Premi ora il pulsante Indietro, fino a tornare alla schermata principale di XRecorder. Come puoi notare, la app mostra nella parte superiore la quantità di spazio libero a disposizione e la quantità di video che si possono ancora registrare. Prima di iniziare, però, ti spiegherò come impostare alcune funzioni utili. Fai dunque tap sul pulsante con l’icona di un ingranaggio collocato in basso a destra.

La prima operazione che ti consiglio di fare consiste nel permettere a XRecorder di mostrare una piccola finestra fluttuante sullo schermo del tuo smartphone. In questo modo potrai avviare, terminare o mettere in pausa le registrazioni senza dover aprire la app. Per fare questo, fai tap sul pulsante Permettere posto a fianco della voce del menu Mostra in alto spunta la casella accanto alla voce Consenti la visualizzazione sopra altre app.

Comparirà così una piccola icona sul lato destro dello schermo: premendo su di essa, potrai decidere di avviare una registrazione, premendo sul pulsante con il cerchio rosso; aggiungere funzioni, premendo sull’icona della cassetta degli attrezzi; aprire la schermata principale di XRecorder, premendo sull’icona della casa, o aprire le impostazioni dell’app, premendo sull’icona dell’ingranaggio. Nelle opzioni dell’applicazione, inoltre, puoi impostare la Risoluzione del tuo video, la sua Qualità, i suoi FPS e altre opzioni che potrai personalizzare a tuo piacimento.

Per iniziare a registrare, puoi utilizzare il menu rapido dall’icona della quale ti ho parlato in precedenza, oppure puoi accedere all’area delle notifiche per avviare la registrazione senza utilizzare il menu rapido. Premi sul pulsante a forma di cerchio per avviare la registrazione, per poi fare tap su Avvia registrazione nella schermata appena comparsa.

Allo stesso modo, puoi interrompere la registrazione dal menu rapido o dall’area delle notifiche, premendo sul pulsante Stop (il quadrato). Una volta interrotta la registrazione, premi il pulsante X sulla schermata di anteprima mostrata da XRecorder. Puoi ora visualizzare il tuo video dalla schermata principale dell’app.

Ora che il tuo video è pronto, potresti aver bisogno di ricorrere a un po’ di editing per tagliare qualche parte. Se ti stai chiedendo come fare, ti consiglio la lettura della mia guida su come tagliare un video su Android, che ti sarà sicuramente molto utile per raggiungere il tuo scopo.

Come fare un video tutorial su iPhone

Se hai intenzione di registrare un video tutorial su iPhone, sappi che il telefono di Apple ha una funzione incorporata che ti permetterà di avviare la registrazione dello schermo senza dover scaricare alcuna app. La funzione è attiva su tutti gli iPhone che utilizzano iOS 11 o superiore. Ecco come fare per utilizzarla.

Innanzitutto, per attivare la funzione di registrazione, fai tap sull’icona delle impostazioni (l’ingranaggio) presente in Home screen. Successivamente, fai tap su Centro di controllo > Personalizza controlli, identifica la voce Registrazione schermo e, se non presente nel menu Includi, premi sul pulsante verde + corrispondente, per aggiungerla al centro di controllo.

Per registrare lo schermo, quindi, puoi richiamare il Centro di controllo (eseguendo uno swipe dall’angolo in alto a destra dello schermo verso il basso, su iPhone con Face ID, o dal fondo dello schermo verso l’alto, su iPhone con tasto Home) e selezionare l’icona Rec.

Puoi scegliere di attivare o meno il microfono, dopodiché premi sulla voce Avvia registrazione per iniziare a filmare. Come puoi notare, nella parte superiore dello schermo è comparso un indicatore rosso: premendolo, puoi interrompere la registrazione. Il filmato viene automaticamente salvato nell’app Foto di iOS ed è quindi molto semplice da trovare e visualizzare.

Hai terminato di registrare il tuo video, ma hai bisogno di modificarlo leggermente in modo da renderlo adatto al tuo scopo. In questo caso, ti consiglio di leggere la mia guida su come tagliare un video su iPhone. Se, invece, vuoi registrare anche il tuo volto e applicarlo in un riquadro sulla registrazione, puoi usare app di terze parti come Mobizen Registrazione Schermo.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.