Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Settimana del Black Friday
Scopri le migliori offerte dell'Amazon Black Friday 2018. Vedi le offerte Amazon

Come impostare uno sfondo alle cartelle

di

Lo sfondo bianco applicato di default alle finestre delle cartelle di Windows e macOS ti ha letteralmente stancato? Ti piacerebbe personalizzarlo scegliendo il colore da applicare o, addirittura, utilizzare un’immagine come sfondo? Se hai risposto in modo affermativo a queste domande, ti trovi proprio nel posto giusto (anzi, nel post giusto) al momento giusto!

Nei prossimi paragrafi, infatti, ti illustrerò come impostare uno sfondo alle cartelle sia su Windows che su macOS in maniera estremamente semplice e veloce. Ti anticipo già che sul sistema operativo distribuito da Microsoft non è presente una funzione “di serie” che consenta di fare ciò, ma è possibile rimediare grazie ad alcune soluzioni di terze parti. Su macOS, invece, è possibile modificare il colore di sfondo alle cartelle e addirittura impostare un’immagine come tale senza installare alcun programma!

Allora, sei pronto per iniziare? Coraggio, allora, non perdiamo tempo in inutili chiacchiere e passiamo subito all’azione. Mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti serve per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi e, cosa ancora più importante, attua le “dritte” che ti darò. Non mi resta altro che augurarti buona lettura e, soprattutto, buon divertimento!

Indice

Come impostare uno sfondo alle cartelle su Windows

Foto di un computer portatile con Windows 10

Desideri impostare uno sfondo alle cartelle di Windows? Come ti ho già anticipato prima, il sistema operativo di casa Microsoft non integra una funzione che consente di eseguire questa operazione, quindi sarai costretto a rivolgerti a delle soluzioni di terze parti.

QTTabBar

Una soluzione che ti consiglio di provare per impostare un colore di sfondo personalizzato alle cartelle di Windows è QTTabBar: un’estensione gratuita per l’Esplora File di Windows che permette di personalizzare lo sfondo delle cartelle in modo efficace. Il programma può essere scaricato anche su Windows 7, ma la feature relativa alla modifica del colore di sfondo delle cartelle è disponibile soltanto per Windows 8.x e Windows 10.

Per scaricare QTTabBar, collegati innanzitutto al sito Internet del programma, fai clic sul link QTTabBar ver xxxx situato in corrispondenza della voce Download e attendi che lo scaricamento venga completato. Al termine del download, estrai in una cartella qualsiasi il contenuto presente nell’archivio zip appena scaricato, avvia l’eseguibile QTTabBar.exe, clicca sul pulsante e segui la procedura guidata per completare il setup: pigia, quindi, sul bottone Next per due volte consecutive, attendi che la procedura di installazione venga portata a termine con successo e poi clicca sul pulsante Exit.

Dopo aver installato QTTabBar, avvia l’Esplora File di Windows (l’icona della cartella gialla che trovi in basso a sinistra sulla barra delle applicazioni), fai clic sulla scheda Visualizza situata in alto e, nel menu che compare, pigia sul pulsante Opzioni situato sulla destra e seleziona poi le voci QT Command Bar e QTTabBar dal menu che si apre.

Ora dovresti visualizzare la barra degli strumenti di QTTabBar nella parte superiore dell’Esplora File (e di qualsiasi cartella andrai ad aprire). Clicca, quindi, sull’icona dell’ingranaggio che visualizzi a schermo e, nella finestra QTTabBar Options che si apre, clicca sulla voce Appearance (l’icona dell’occhio situata nella sidebar sulla sinistra).

Clicca, quindi, sulla scheda Folder View situata in alto, metti il segno di spunta sulla voce Base background color, seleziona un colore di sfondo per le finestre attive e inattive cliccando sui pulsanti Choose color collocati immediatamente sotto le diciture Active e Inactive e poi pigia sul pulsante Apply.

Successivamente, clicca sulla scheda Navigation pane, apponi il segno di spunta sulla voce Back color e pigia sul pulsante Choose color per selezionare il colore di sfondo relativo al pannello di navigazione situato sulla sinistra di ogni cartella. Se lo desideri, scegli anche il colore del testo relativo al nome delle cartelle mettendo il segno di spunta sulla voce Text e poi scegliendo il colore che preferisci (sempre tramite il pulsante Choose color). Per salvare anche queste modifiche, clicca sul bottone Apply e poi su OK.

Se le modifiche appena apportate allo sfondo delle cartelle non sono visibili, riavvia il computer e il gioco sarà fatto. Naturalmente, in caso di necessità, potrai rimuovere la barra di QTTabBar dall’Esplora File di Windows nel medesimo modo in cui l’hai attivata: non devi far altro che recarti nella scheda Visualizza dell’Esplora File, pigiare sul pulsante Opzioni situato sulla destra e poi deselezionare le voci QT Command Bar e QTTabBar dal menu che si apre. Più facile di così?!

Se, invece, vuoi ripristinare lo sfondo bianco applicato di default alle cartelle, recati nuovamente nelle impostazioni di QTTabBar e togli il segno di spunta dalle voci che hai selezionato in precedenza (Base background color, Back Color, Text Color, etc.).

Come impostare uno sfondo alle cartelle su macOS

Usi un Mac? In tal caso, sappi che su macOS puoi impostare uno sfondo alle cartelle senza scaricare programmi di terze parti. Il sistema operativo desktop di Apple, infatti, integra una comodissima funzione che permette di personalizzare le cartelle modificandone il colore di sfondo e, addirittura, impostando un’immagine da utilizzare come “wallpaper”.

Per modificare il colore di sfondo delle cartelle su macOS, apri la cartella che desideri personalizzare e attiva la visualizzazione a icone facendo clic sul simbolo dei quattro quadratini situato nella parte superiore della finestra aperta.

Ora, fai clic destro (o clicca con due dita sul trackpad) in un punto “vuoto” della finestra e seleziona la voce Mostra opzioni Vista dal menu contestuale. Nel riquadro che si apre, individua la sezione Sfondo (in basso), seleziona l’opzione Colore, pigia sul quadratino bianco e, utilizzando la finestra Colori che compare a schermo per scegliere il colore con cui desideri personalizzare la cartella scelta. Quasi come per magia, il colore di sfondo della cartella verrà modificato all’istante.

Se desideri applicare il colore che hai scelto come sfondo anche alle sotto-cartelle che si trovano all’interno della cartella che hai personalizzato, pigia sul pulsante Usa come default. Le modifiche verranno applicate subito.

Desideri impostare un’immagine come sfondo di una cartella? Puoi fare anche questo. Apri la cartella che desideri personalizzare, attiva la visualizzazione a icone cliccando sul simbolo dei quattro quadratini situato nella parte superiore della finestra aperta, fai clic destro (o clicca con due dita sul trackpad) in un punto “vuoto” della finestra aperta e, nel menu che si apre, seleziona la voce Mostra opzioni Vista.

Nel riquadro che compare a schermo, individua la sezione Sfondo, seleziona l’opzione Immagine e trascina l’immagine che desideri utilizzare come sfondo all’interno del box Trascina qui l’immagine.

Per evitare di lasciare spazi bianchi, ti consiglio di utilizzare un’immagine che abbia la stessa dimensione dello sfondo della cartella. In alternativa, puoi ridimensionare l’immagine di sfondo che desideri utilizzare (se non sai come si fa, leggi la guida in cui spiego come procedere) o, semplicemente, ridimensionare la finestra della cartella stessa facendo stazionare il cursore del mouse su uno dei suoi quattro lati e poi utilizzare le frecce che compaiono a schermo per allargare o restringere la finestra stessa e adattarla all’immagine.

Se desideri applicare l’immagine che hai scelto come sfondo anche alle sotto-cartelle che si trovano all’interno della cartella che hai appena personalizzato, pigia sul pulsante Usa come default e le modifiche verranno applicate in un battibaleno.

Se dovessi decidere di tornare sui tuoi passi e reimpostare lo sfondo bianco applicato di default alle cartelle di macOS, apri nuovamente la cartella di cui hai modificato lo sfondo, imposta la visualizzazione a icone, fai clic destro in un punto “vuoto” della finestra aperta, seleziona la voce Mostra opzioni Vista e seleziona l’opzione Bianco dal riquadro che si apre.