Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Scopri le migliori offerte sul canale Telegram ufficiale. Guarda su Telegram

Come installare Clash of Clans su PC

di

Hai il desiderio di immergerti nel mondo di Clash of Clans sul tuo computer, anziché sul tuo smartphone o tablet? Bene, sappi che non sei l’unico! Nell’articolo di oggi, infatti, ti illustrerò passo dopo passo come installare Clash of Clans su PC, per vivere un’esperienza di gioco su un dispositivo differente.

Tranquillo, non è nulla di difficile! Nello specifico ti guiderò attraverso il processo di installazione, mostrandoti come utilizzare un emulatore Android per creare un ambiente virtuale che riproduca perfettamente il sistema operativo del robottino verde sul tuo computer, così da poter poi installare questo videogioco di Supercell!

Sei pronto a scoprire come riuscire a raggiungere questo tuo obiettivo? Allora continua a leggere per mettere in pratica tutti i consigli che ho preparato per te! Detto ciò, non mi resta che augurarti una buona lettura e, soprattutto, un buon divertimento!

Indice

Come installare Clash of Clans su PC

Come installare Clash of Clans su PC

La prima cosa da fare per installare Clash of Clans su PC è munirsi di un emulatore Android per eseguire questo videogioco. Devi sapere, infatti, che l’azienda Supercell non ha mai reso Clash of Clans (e altri suoi videogiochi) fruibile su PC, ma soltanto su smartphone e tablet Android e su iPhone/iPad.

Detto ciò, tra i migliori emulatori Android in circolazione quello che può fare al caso tuo è BlueStacks, disponibile gratuitamente sia su PC Windows che su Mac. Per scaricarlo sul tuo computer, raggiungi la sezione di download sul sito Web ufficiale e premi sul tasto Scarica in prossimità della versione compatibile con il tuo sistema operativo.

Su Windows, dopo aver prelevato il file .exe, fai doppio clic su di esso e poi premi sul tasto , nell’avviso di sicurezza di Windows. Fatto ciò, puoi cambiare il percorso d’installazione di default, premendo sulle voci Personalizza installazione > Cambia cartella.

Adesso, premi sul tasto Installa ora e attendi che vengano scaricati tutti i componenti necessari al funzionamento di questo emulatore. Si tratta di circa 1GB di dati, quindi, in base alla velocità della tua connessione a Internet, potrebbero volerci diversi minuti. Al termine di questa procedura, verrà eseguita l’installazione automatica.

Su Mac, invece, la procedura è molto simile: fai doppio clic sul file .dmg scaricato e, nella schermata che ti viene mostrata, fai doppio clic sull’icona di BlueStacks. Adesso, nella finestra d’installazione, premi sul tasto d’installazione, immetti la password di macOS e attendi il download dei componenti necessari.

Come installare Clash of Clans su PC

Adesso che hai installato BlueStacks, vediamo come configurarlo, in modo da poter scaricare e installare Clash of Clans. Se tutto è andato per il verso giusto, BlueStacks si sarà avviato in automatico (nel caso avvialo manualmente tramite l’icona di avvio rapido del software in questione).

Cerca dunque l’app di Play Store e fai clic sulla sua icona. Nella schermata che ti viene mostrata, premi sul tasto Accedi ed esegui il login con il tuo account Google, necessario affinché tu possa utilizzare lo store virtuale di Android e, dunque, scaricare app come Clash of Clans.

Dopo aver digitato il tuo indirizzo Gmail e la password ad essa associata, accetta i termini di servizio, per avere al tuo cospetto il Play Store: utilizza la barra di ricerca in alto per digitare i termini “clash of clans” e premi il tasto Invio sulla tastiera.

Non devi fare altro che premere sul corrispondente risultato di ricerca per visualizzare la sua scheda prodotto e poi fai clic sul tasto Installa, per procedere al download e all’installazione automatica di questo videogioco. BlueStacks non solo provvederà a installare Clash of Clans, ma anche a posizionare un’icona di avvio rapido sul desktop del PC.

Bene, da questo momento puoi giocare a Clash of Clans e costruire il tuo villaggio! Se vuoi saperne di più su come migliorare in questo videogioco, ti consiglio allora la lettura di questo mio tutorial dedicato all’argomento.

Come installare Clash of Clans su PC senza Bluestacks

bluestacksclash5

Non vuoi utilizzare BlueStacks per eseguire Clash of Clans sul tuo PC? Nessun problema, ci sono diverse altre soluzioni che puoi mettere in pratica.

Ti segnalo che allo stato attuale non puoi utilizzare il sottosistema Windows per Android, funzionalità che consente di eseguire applicazioni Android disponibili nell’Amazon Appstore su un PC Windows 11, in quanto Clash of Clans non è disponibile al download. Ti sconsiglio anche procedure per forzare l’installazione dei servizi Google su Windows 11, in quanto nel sistema e nel videogioco possono verificarsi eventi di instabilità.

Detto ciò, un emulatore Android alternativo che puoi utilizzare è Nox Player. Si tratta di una soluzione altrettanto valida che ti consente di eseguire app e giochi di Android su PC Windows e Mac. Un’altra soluzione potrebbe essere Memu, anche se in questo caso si tratta di un emulatore Android per avviare app e videogiochi, ma è fruibile solo su Windows.

Anche se la migliore soluzione in circolazione per far funzionare Clash of Clans su PC attualmente è BlueStacks, sia per la compatibilità e sia per le prestazioni della macchina virtuale, sicuramente puoi trovare qualche altro emulatore Android che può fare al caso tuo. In tal caso, oltre alle sopracitate soluzioni alternative che ti ho indicato, ti lascio alla lettura dei miei articoli su come installare Android su PC e sui migliori emulatori Android, per avere qualche spunto in più.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.