Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come rendere un PDF non modificabile

di

Devi inviare alcuni documenti in formato PDF molto importanti. Dato che non vuoi che il contenuto di questi file possa essere modificato, ma soltanto visionato, hai pensato di cercare qualche soluzione che possa aiutarti in questa impresa. Le cose stanno in questo modo, non è vero? Allora non preoccuparti, perché sei capitato nel posto giusto al momento giusto!

Nella guida di oggi, infatti, ti illustrerò come rendere un PDF non modificabile tramite l’utilizzo di alcuni strumenti che puoi utilizzare sul tuo computer, sia esso un PC Windows o un Mac. Inoltre, se ciò non bastasse, ti indicherò anche alcune soluzioni da usare direttamente dal browser (quindi dei servizi online) e delle app per smartphone e tablet. Sta a te scegliere la soluzione più adatta a te e procedere seguendo le indicazioni che sto per darti,

Allora, sei impaziente di leggere i consigli che ho preparato per te? Bene: siediti comodamente e dedicami soltanto alcuni minuti di tempo libero. Sono sicuro che, alla fine della lettura, avrai trovato una soluzione adatta alle tue esigenze, così da proteggere i tuoi documenti PDF e impedirne le modifiche non autorizzate. A me non resta che augurarti una buona lettura e, soprattutto, un buon lavoro!

Indice

Rendere un PDF non modificabile su computer

Se possiedi un documento PDF su cui vuoi applicare una password per impedire qualsiasi tipologia di modifica, ti consiglio di leggere i prossimi capitoli, nei quali ti illustrerò alcune soluzioni per Windows e macOS che possono fare al caso tuo.

Adobe Acrobat Pro (Windows/macOS)

La prima soluzione che ti consiglio per proteggere i tuoi documenti PDF da qualsiasi tipologia di modifica è quella offerta da Adobe, tramite il suo software Acrobat Pro. È disponibile in una versione di prova gratuita della durata di 7 giorni, al termine della quale ha un costo di 18,29 euro/mese. Tramite Acrobat Pro è possibile gestire i documenti in PDF a 360 gradi, potendo modificarli, firmarli, convertirli in moduli, proteggerli con una password e molto altro ancora.

Se vuoi saperne di più sulle funzionalità di Acrobat Pro, ti consiglio di consultare il sito ufficiale del programma, dal quale puoi prelevare la sua versione di prova gratuita, premendo sui pulsanti Attiva versione di prova e, poi, su Vai. A questo punto, ti verrà chiesto di immettere il tuo indirizzo email, tramite il quale riceverai le informazioni per completare la registrazione dell’account Adobe. Se l’email è stata già utilizzata per creare un account Adobe, ti verrà richiesto di digitare la password di accesso. Al termine di queste procedure, verrà effettuato il download del file d’installazione.

Scaricato il file, fai doppio clic su di esso e, su Windows, premi nella finestra di Controllo dell’account utente. Nella schermata che ti viene mostrata, effettua poi il login con l’account Adobe appena creato e, nella successiva sezione, imposta il tuo livello di competenza nell’uso di Acrobat Pro, scegliendo tra Principiante, Intermedio e Avanzato. Fatto ciò, premi sul pulsante Inizia a installare e attendi che il processo giunga al termine.

Su macOS, nella schermata d’installazione del software, fai doppio clic sulla dicitura Acrobat DC Installer e premi poi il tasto Apri. Immetti la password di macOS e premi poi su OK. Effettua il login con l’account Adobe, per avviare automaticamente l’installazione del programma, e attendi la fine del processo, quando si aprirà la schermata principale del software.

Ad installazione completata, per proteggere un PDF dalle modifiche con Acrobat Pro, avvia il programma e recati nel menu File > Apri (in alto), per poi scegliere il documento PDF da proteggere. Fatto ciò, nella barra laterale di destra, seleziona la voce Protezione e, nella barra degli strumenti in alto, scegli le opzioni Altre opzioni > Proprietà di protezione.

Nella schermata che ti viene mostrata, seleziona l’opzione Protezione con password dal menu contestuale, in prossimità della dicitura Metodo di protezione. Adesso, metti un segno di spunta nella casella Limita stampa e modifica del documento e imposta l’opzione Nessuna in Modifiche consentite.

Arrivato a questo punto, digita la password che vuoi usare per proteggere il file nella casella di testo a fianco della voce Modifica password per le autorizzazioni e premi il tasto OK. Immetti nuovamente la password e fai clic su OK per due volte consecutive. Adesso, non ti resta che premere sul tasto Salva (l’icona del floppy disk) che trovi nella barra dei menu in alto per salvare la password sul documento PDF.

PDFMate Free PDF Merger (Windows)

Se hai intenzione di rendere un PDF non modificabile ma non hai Acrobat, un’altra soluzione che posso consigliarti è PDFMate Free PDF Merger, disponibile gratuitamente per Windows tramite il suo sito Web ufficiale. È un software che permette di convertire i documenti in PDF e di poter impostare delle protezioni per non consentire modifiche non autorizzate. È disponibile anche in una versione per macOS, ma questa non presenta alcuna funzionalità relativa alla protezione dei PDF.

Se sei interessato a PDFMate Free PDF Merger, scarica dunque il programma nella sua versione per Windows tramite il link che ti ho fornito, facendo clic sul pulsante Free Download. Al termine del download, fai doppio clic sul file .exe ottenuto e premi sul pulsante , nella finestra di Controllo dell’account utente. Nella schermata d’installazione, premi poi sul tasto OK, su Avanti per cinque volte consecutive, su Installa e, in ultimo, su Fine.

Fatto ciò, ti verrà mostrata la schermata iniziale di PDFMate Free PDF Merger. Premi quindi sul pulsante Add files (in alto) e seleziona il file PDF su cui vuoi applicare la protezione dalle modifiche. Adesso, nella sezione in basso, abilita la casella Permission password e assicurati che almeno la casella Editing allowed sia disattivata. Digita poi la password nel campo di testo a destra e premi sul pulsante Build.

Se hai seguito alla lettera i procedimenti da me indicati, visualizzerai una cartella di Windows con all’interno il file PDF protetto con una password.

Soda PDF Desktop (Windows)

Un altro programma che ti consiglio di utilizzare per proteggere i PDF dalla modifica è SODA PDF Desktop. Questo software è a pagamento al costo di 84 euro/anno per la sua versione Premium, che permette di visualizzare i PDF ed eseguire alcune operazioni più complesse, come la creazione, la modifica e protezione di un documento. È possibile però testare le sue funzionalità tramite una versione di prova di 14 giorni, che si attiva al momento dell’installazione del software sul computer.

Se sei interessato a questo programma, raggiungi il sito Web ufficiale e fai clic sul pulsante Free Download, in prossimità della dicitura On desktop, per prelevare il file .exe. Dopo averlo scaricato, fai doppio clic su di esso e premi , nella finestra di Controllo dell’account utente. Adesso, nella schermata che ti viene mostrata, premi Avanti per due volte consecutive e attendi che il processo d’installazione giunga al termine.

Ad installazione completata, Soda PDF Desktop si avvierà automaticamente, presentandoti una schermata per la registrazione dell’account, che puoi saltare in questa fase, se vuoi soltanto testarne le funzionalità. La sua interfaccia è simile a quella di Microsoft Office, quindi non sarà difficile per te capire come muoverti al suo interno, se sei abituato a utilizzare la suite di Microsoft.

Per aprire un PDF, fai clic sulle voci File > Apri > Computer (in alto) e cerca il PDF su cui vuoi applicare la protezione dalla modifica. Dopo averlo aperto, fai clic sulla scheda Protezione e firma e premi il pulsante Sicurezza Permissioni. Nel riquadro che ti viene mostrato, metti un segno di spunta nella casella sulla sinistra per abilitare l’inserimento di una password, seleziona l’opzione Nessuno in Modifiche consentite e scegli se abilitare la stampa del documento, tramite il menu a tendina in corrispondenza della dicitura Stampa consentita. Adesso, immetti la password nei campi Password e Conferma password e premi il tasto Applica, per confermare l’aggiunta della password al documento PDF, che ne impedirà così le modifiche non autorizzate.

Anteprima (macOS)

Se utilizzi un Mac, puoi utilizzare Anteprima per visualizzare i PDF e impostare una password tramite la stampante virtuale. Effettuare quest’operazione è davvero semplice: per prima cosa, apri il file PDF con Anteprima (o anche qualsiasi altro programma adatto allo scopo, dotato di funzioni di stampa) e poi fai clic sulle voci File > Stampa nel menu in alto.

Arrivato a questo punto, fai clic sul menu a tendina in basso a sinistra e scegli l’opzione Salva come PDF da quest’ultimo. Adesso, nella schermata che si apre, premi sul pulsante Opzioni di sicurezza e, tra le opzioni che visualizzi a schermo, scegli quella denominata Richiedi password per copiare testo, immagini e altri contenuti.

Fatto ciò, non resta che immettere la password nei campi sottostanti e premere il tasto OK. Fai quindi clic su Salva per salvare il documento in PDF con la password che ne impedisce le modifiche.

Rendere un PDF non modificabile tramite servizi online

Se non vuoi installare alcun software sul tuo computer, puoi affidarti a strumenti online per applicare una password a protezione delle modifiche non autorizzate sui PDF. Nei prossimi capitoli, ti illustrerò alcuni servizi online che possono essere utili al tuo scopo.

PDF2GO.com

PDF2GO.com è un servizio online gratuito che permette di eseguire tantissime operazioni sui PDF, come l’unione di più file, la conversione dei documenti in PDF e viceversa, la compressione e la loro protezione. Tutela la privacy degli utenti cancellando i file che vengono caricati sui suoi server dopo 24 ore.

Se sei interessato a questo servizio, collegati alla sua pagina principale e trascina il documento PDF che vuoi proteggere all’interno del riquadro colorato situato al centro dello schermo. In alternativa, premi sul pulsante Choose file, per esplorare le cartelle del computer, oppure utilizza i pulsanti sulla destra per importare un file dal Web (Enter URL) da Dropbox o da Google Drive.

Fatto ciò, verrà eseguito l’upload del documento, che si troverà elencato proprio sotto al riquadro di upload. Nella sezione più in basso, denominata Settings, puoi impostare i parametri di protezione: individua l’area Set password to restrict permissions e metti un segno di spunta nella casella Prevent Modifying. Fatto ciò, digita una password nella la relativa casella di testo e ripetila nel campo sottostante. Premi poi su Save changes e attendi che il processo venga completato.

Arrivato a questo punto, non ti resta che premere sul tasto Download per scaricare il documento PDF protetto. In alternativa, puoi premere sul pulsante Download ZIP file, per scaricare un archivio ZIP contenente il file PDF oppure fare clic sul tasto con l’icona di una nuvoletta per eseguire l’upload del documento protetto su un servizio di cloud storage (Dropbox o Google Drive).

FoxyUtils.com

Un altro utile servizio online per impostare una password sui PDF per impedirne la modifica è FoxyUtils.com. Questo servizio online è gratuito (solo per 5 operazioni giornaliere) e permette di impostare una password di restrizione ad alcune azioni che possono essere eseguite sui PDF, come per l’appunto la loro modifica. Anche questo servizio tutela la privacy degli utenti andando a cancellare automaticamente i file che vengono caricati sui suoi server dopo un certo periodo di tempo.

Per utilizzare FoxyUtils è richiesto un account gratuito. Raggiungi, quindi, il sito ufficiale del servizio e fai clic sul pulsante Signup collocato in alto a destra. Dopodiché compila il modulo di registrazione, indicando la tua email e una password di tua scelta. Fatto ciò, premi sul pulsante Activate per iniziare a utilizzare i servizi offerta da FoxyUtils.com.

Adesso, raggiungi la sezione relativa alla protezione dei documenti PDF (Protect PDF) e trascina il file PDF nel riquadro a schermo che trovi al centro della schermata, oppure premi sul tasto Browse, per selezionare “manualmente” un file dalle cartelle del computer. Puoi utilizzare anche le icone sulla destra per importare un documento da Dropbox o Google Drive.

Dopo aver caricato il file, immetti una password nella casella di testo che trovi nel riquadro Options e metti un segno di spunta in tutte quelle caselle relative alle funzioni che non vuoi proteggere. Abbi quindi l’accortezza di non mettere alcun segno di spunta sulla casella Allow modifications e premi poi sul tasto Protect PDF.

Attendi qualche istante e poi premi sul tasto Download per scaricare il documento in PDF, che risulterà protetto da password.

Rendere un PDF non modificabile su smartphone e tablet

Se vuoi impostare una password sui documenti in PDF presenti nella memoria dello smartphone o del tablet, la migliore soluzione affidabile è quella offerta da Foxit MobilePDF, disponibile sia sul Play Store di Android che sull’App Store di iOS. Quest’app non solo permette di visualizzare e modificare i PDF, ma anche di aggiungere una password per l’apertura, la modifica e la stampa degli stessi.

Se sei interessato a quest’applicazione, devo avvisarti che l’app è gratuita, ma le funzionalità di protezione dei documenti sono a pagamento: costano 10,99 euro/anno. È possibile però sfruttare il periodo di prova gratuito di 7 giorni per valutarne tutte le funzionalità.

Se sei interessato a quest’app, scaricala sullo smartphone o sul tablet tramite i link che ti ho fornito. Su Android, fai clic sul tasto Installa e poi su Apri; su iOS, invece, fai tap sul tasto Ottieni, sblocca il download e l’installazione tramite il Face ID, Touch ID o la password dell’account iCloud e premi poi su Apri.

Nella schermata principale di Foxit MobilePDF, esegui una serie di swipe da destra a sinistra per scorrere la presentazione dell’app e premi poi sul tasto Avvia. Adesso, fai tap sull’icona , situata in alto a sinistra, e scegli le voci Documenti o Recenti, per selezionare il file PDF presente nella memoria del dispositivo.

Fatto ciò, dopo aver aperto il PDF, fai tap sull’icona che trovi in alto a destra e scorri le diverse voci fino a trovare quella denominata Proteggi mediante password (su Android) o Crittografia file (su iOS). Ti verrà segnalato che l’opzione è a pagamento ma puoi abilitare la versione di prova di 7 giorni. Conferma quindi l’operazione per iniziare a usare questa funzionalità.

Nella schermata che ti viene mostrata, attiva la voce Aggiungi restrizioni documento e decidi quali opzioni tenere attive e quali disattivare. Se non vuoi che il documento venga modificato, devi accertarti che sia disattivata la voce Modifica documento. Scorri poi la schermata e immetti la password nel campo Password e fai tap sul tasto di conferma. Un messaggio di conferma ti segnalerà che l’operazione è andata a buon fine.