Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come rendere un PDF non modificabile

di

Devi inviare alcuni documenti in formato PDF molto importanti. Dato che non vuoi che il contenuto di questi file possa essere modificato, ma soltanto visionato, hai pensato di cercare qualche soluzione che possa aiutarti in questa impresa. Le cose stanno in questo modo, non è vero? Allora non preoccuparti, perché sei capitato nel posto giusto, al momento giusto!

Nella guida di oggi, infatti, ti illustrerò come rendere un PDF non modificabile tramite alcuni strumenti che puoi utilizzare sul tuo computer, sia esso un PC Windows o un Mac. Inoltre, se ciò non bastasse, ti indicherò alcune soluzioni da usare direttamente dal browser (quindi dei servizi online) e delle app per smartphone e tablet. Sta a te scegliere la soluzione più adatta alle tue necessità e procedere seguendo le relative istruzioni d’uso.

Dunque, dimmi, sei impaziente di leggere i consigli che ho preparato per te? Sì? Benissimo! Allora posizionati bello comodo e dedicami alcuni minuti del tuo tempo libero. Sono sicuro che, alla fine, della lettura, potrai dirti ben contento e soddisfatto, sia di quanto appreso che, ovviamente, di essere finalmente riuscito nel tuo intento. A me non resta che augurarti buon lavoro!

Indice

Come rendere un PDF non modificabile da computer

Se hai necessità di rendere un PDF non modificabile e desideri agire da computer, le soluzioni alle quali puoi affidarti sono quelle che trovi segnalate qui sotto. Sono disponibili sia per Windows che per macOS. Individua quella che ritieni possa fare di più al tuo caso e provala subito.

Adobe Acrobat Pro DC (Windows/macOS)

Acrobat

La prima soluzione che ti consiglio di prendere in considerazione se vuoi rendere un PDF non modificabile da computer è Adobe Acrobat Pro DC. Si tratta di un software sviluppato dalla nota software house che ha inventato il formato PDF, il quale permette di aprire, visualizzare ed editare in vari modi i documenti appartenenti alla tipologia in questione, anche proteggendoli da modifiche. Funziona sia su Windows che su macOS ed è a pagamento (presenta prezzi a partire da 18,29 euro/mese), ma si può provare gratis per 7 giorni.

Per scaricare il programma sul tuo computer, recati sul relativo sito Web e fai clic sul pulsante Prova (7 giorni). Procedi con l’attivazione della trial, registrando un account Adobe, immettendo l’indirizzo email che vuoi usare nel campo apposito, la password e fornendo i dati relativi al pagamento. Se sei già registrato, puoi eseguire direttamente il login. Aspetta poi che il download del software venga completato.

A scaricamento ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che vedi comparire sul desktop, clicca sui pulsanti Continua e , dopodiché effettua l’accesso al tuo account Adobe (se necessario) e clicca sul bottone Inizia a installare.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ottenuto e fai doppio clic sull’icona dell’installer di Acrobat Pro DC che si trova nella finestra visualizzata. In seguito, premi sul bottone Apri, concedi al programma i permessi richiesti e procedi in maniera analoga a come ti ho già spiegato per Windows.

Ora che visualizzi la finestra principale del software sullo schermo, apri il file PDF che è tua intenzione proteggere dalle modifiche, selezionando il menu File che si trova in alto a sinistra, cliccando sulla voce Apri in esso presente e scegliendo il documento di tuo interesse.

Fatto ciò, nella barra laterale di destra, seleziona la voce Protezione e, nella barra degli strumenti in alto, scegli prima l’opzione Altre opzioni e poi quella Proprietà di protezione.

Nella schermata che ora ti viene mostrata, seleziona l’opzione Protezione con password dal menu contestuale, in prossimità della dicitura Metodo di protezione. Apponi, dunque, un segno di spunta sulla casella Limita stampa e modifica del documento e imposta l’opzione Nessuna in Modifiche consentite.

Arrivato a questo punto, digita la password che vuoi usare per proteggere il file nel campo di testo in corrispondenza della voce Modifica password per le autorizzazioni e premi il tasto OK, immetti nuovamente la password e premi ancora sul bottone OK (per due volte consecutive). In conclusione, clicca sull’icona il floppy disk che trovi nella barra dei menu in alto per salvare la password sul documento PDF.

PDFMate Free PDF Merger (Windows)

PDFMate Free PDF Merger

Se stai usando Windows, un altro strumento al quale puoi rivolgerti per rendere un PDF non modificabile è PDFMate Free PDF Merger. Si tratta di un software che permette di convertire i documenti in PDF e di poter impostare delle protezioni per non consentire modifiche non autorizzate.

Per scaricare il programma sul tuo computer, recati sul relativo sito Internet e fai clic sul pulsante Free download.

A download ultimato, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che si apre sul desktop, premi sul pulsante . Successivamente, fai clic sul pulsante OK, seleziona l’opzione Accetto i termini del contratto di licenza e clicca sul tasto Avanti (per quattro volte consecutive), quindi su quello Installa e, per concludere, premi sul pulsante Fine.

Ora che visualizzi la finestra del programma sul desktop, clicca sul pulsante Add files che si trova in alto e seleziona il file PDF su cui vuoi applicare la protezione dalle modifiche. In alternativa, puoi trascinare direttamente nella finestra del programma il file sul quale andare ad agire.

In seguito, nella sezione in basso, apponi un segno di spunta sulla casella accanto alla voce Permission password e assicurati che almeno la casella Editing allowed sia disattivata (altrimenti provvedi tu). Digita poi la password che vuoi applicare al documento nel campo di testo a destra.

Infine, fai clic sul pulsante Open accanto alla voce Output folder e indica la posizione in cui vuoi salvare il file di output, dopodiché premi sul pulsante Build per generare il PDF protetto.

Anteprima (macOS)

Anteprima macOS

Se utilizzi un Mac, puoi rivolgerti ad Anteprima per visualizzare i PDF e poi impostare una password tramite la stampante virtuale del sistema operativo Apple.

Per poterti servire di Anteprima (l’applicazione predefinita di macOS per visualizzare e modificare immagini e documenti in PDF), fai doppio clic sull’icona del file PDF sul quale andare ad agire. Se Anteprima non è più il visualizzatore di PDF predefinito del Mac, fai clic destro con il mouse sul documento e seleziona le voci Apri con e Anteprima dal menu contestuale.

Una colta aperto il PDF, fai clic sul menu File collocato in alto a sinistra e scegli la voce Stampa da quest’ultimo. Nella nuova schermata visualizzata, fai clic sul menu a tendina in basso a sinistra e seleziona l’opzione Salva come PDF da quest’ultimo, dopodiché premi sul pulsante Opzioni di sicurezza.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, seleziona l’opzione Richiedi password per copiare testo, immagini e altri contenuti, immetti la password che vuoi applicare al tuo PDF nei campi appositi e premi i tasti OK e Salva, per salvare il documento in PDF con la password che ne impedisce le modifiche.

Come rendere un PDF non modificabile online

Se non vuoi installare alcun software sul tuo computer, puoi affidarti a degli strumenti funzionanti direttamente online, dalla finestra del browser, per applicare una password a protezione delle modifiche non autorizzate sui PDF. Se la cosa ti interessa, qui di seguito trovi segnalate quelle che, a mio modesto avviso, rappresentano le più interessanti soluzioni della categoria.

PDF2GO

PDF2GO

PDF2GO.com è un servizio online gratuito che permette di eseguire tantissime operazioni sui PDF, come l’unione di più file, la conversione dei documenti in PDF e viceversa, la compressione e, ovviamente, anche la loro protezione. L’unica cosa di cui occorre tenere conto è che non consente di caricare file aventi una dimensione maggiore di 50 MB. Per aggirare questo limite e sbloccare altre funzioni extra occorre sottoscrivere l’abbonamento a pagamento (al costo di 5,50 euro/mese). La privacy degli utenti, invece, viene tutelata in quanto i file caricati sui server del servizio vengono eliminati automaticamente entro poche ore.

Per potertene servire per rendere un PDF non modificabile, recati sulla relativa home page, fai clic sul bottone Scegli un file e seleziona il PDF relativamente al quale desideri andare ad agire. In alternativa, puoi trascinare il documento direttamente nella finestra del browser oppure puoi cliccare sui collegamenti Inserisci l’URL, Dropbox o Google Drive e prelevare il documento dal Web.

Ad upload avvenuto, individua la sezione Impostazioni nella parte in basso della pagina e imposta i parametri di protezione. Per cui, spunta la casella accanto alla voce Impedire la modifica che trovi nell’area Imposta una password per limitare le autorizzazioni, sotto la dicitura Autorizzazioni e digita la password che vuoi usare per proteggere il documento dalle modifiche nei campi di testo appositi.

In conclusione, fai clic sul bottone Inizia e attendi che il file venga processato, dopodiché premi sul pulsante Download per scaricare il PDF protetto sul tuo computer. In alternativa, puoi premere sul pulsante Scarica file ZIP per scaricare un archivio ZIP contenente il file PDF oppure fare clic sul tasto Carica su cloud per eseguire l’upload del documento protetto su un servizio di cloud storage.

Altre soluzioni per rendere un PDF non modificabile online

Donna che usa il PC

Cerchi ulteriori servizi online tramite cui poter rendere un PDF non modificabile? Ti accontento subito. Nell’elenco sottostante, infatti, trovi indicate altre soluzioni appartenenti alla suddetta categoria che puoi valutare di impiegare.

  • FoxyUtils — si tratta di un servizio online è gratuito che permette di impostare una password di restrizione ad alcune azioni che possono essere eseguite sui PDF, come per l’appunto la loro modifica. Tutela la privacy degli utenti andando a cancellare automaticamente i file che vengono caricati sui suoi server dopo un certo periodo di tempo. Da notare che consente di effettuare massimo 5 operazioni giornaliere. Per aggirare questo limite e rimuovere la pubblicità, bisogna sottoscrivere l’abbonamento a pagamento (al costo base di 5,99 dollari/mese).
  • PDF Candy — ulteriore soluzione fruibile via Web mediante la quale è possibile applicare una password ai documenti PDF e apportare varie altre modifiche alla tipologia di file in questione. Da notare che non consente di caricare file aventi un peso superiore a 500 MB. Per aggirare questa limitazione e sbloccare altre funzioni aggiuntive va sottoscritto l’abbonamento a pagamento (al costo base di 6 euro/mese). La privacy degli utenti, invece, viene tutelata poiché i PDF caricati sui server del servizio sono eliminati automaticamente nel giro di poche ore.
  • iLovePDF — è un altro servizio Web che permette di proteggere e modificare i PDF in vari modi. È gratis, ma consente di intervenire su documenti grandi fino a 200 MB e di elaborare un solo file per volta. Per aggirare questi limiti e sbloccare funzioni extra bisogna sottoscrivere l’abbonamento a pagamento (con costi a partire da 6 euro/mese). La privacy degli utenti, invece, è tutelata poiché i documenti caricati sul servizio vengono rimossi in automatico dai server dell’azienda dopo poche ore.

Come rendere un PDF non modificabile da smartphone e tablet

Non hai il computer a portata di mano e, dunque, ti piacerebbe che ti suggerissi qualche strumento mediante cui poter rendere un PDF non modificabile agendo da smartphone e tablet? Detto, fatto! Di seguito, infatti, trovi indicate alcune delle migliori app di questo tipo. Dagli subito un’occhiata, non te ne pentirai.

Foxit PDF Editor (Android/iOS/iPadOS)

Foxit PDF Editor

Se vuoi impostare una password sui documenti in PDF presenti nella memoria dello smartphone o del tablet, la migliore soluzione affidabile è quella offerta da Foxit PDF Editor. Si tratta di un’app che permette di modificare facilmente i documenti PDF che le vengono dati “in pasto” inserendo elementi testuali, annotazioni, evidenziazioni ecc. C’è sia per Android che per iOS/iPadOS ed è gratis, ma per sbloccare alcune funzioni avanzate occorre passare alla variante a pagamento (al costo base di 11,49 euro, mediante acquisti in-app ), che però si può provare gratis per 7 giorni.

Per scaricare e installare l’app sul tuo dispositivo, procedi nel seguente modo: se stai usando Android accedi alla relativa sezione del Play Store e premi sul bottone Installa (se stai impiegando un device su cui non è disponibile il Play Store, puoi scaricare l’app tramite uno store alternativo); se stai usando iOS/iPadOS, accedi alla relativa sezione dell’App Store, premi sul bottone Ottieni, poi su quello Installa e autorizza il download tramite Face ID, Touch ID e password dell’ID Apple.

Successivamente, avvia l’app selezionando la relativa icona che è stata aggiunta in home screen e fai tap sul pulsante Avvio presente nella schermata principale di Foxit PDF Editor. A questo punto, recati nella sezione File dell’app selezionando la relativa voce che si trova in basso, indica la posizione da cui prelevare il PDF su cui vuoi andare ad agire e il file di tuo interesse.

Ora che visualizzi il documento PDF, fai tap sul pulsante (…) che si trova in alto a destra, scegli la voce Proteggi dal menu che compare, quindi quella Crittografia file e porta su ON l’interruttore che trovi accanto all’opzione Aggiungi restrizioni documento, dopodiché sposta su ON almeno la levetta che trovi in corrispondenza della dicitura Modifica documento, digita la password che vuoi usare nel campo Password e fai tap sulla voce Fine in alto a destra.

In conclusione, premi sull’icona per la condivisione situata in basso e scegli l’app o la posizione sul tuo dispositivo in cui desideri salvare il documento con password.

Altre soluzioni per rendere un PDF non modificabile da smartphone e tablet

Leggere email da smartphone

Se cerchi altre soluzioni mediante cui poter rendere un PDF non modificabile in mobilità, ti suggerisco di dare un’occhiata alle ulteriori app appartenenti alla categoria in questione che ho provveduto a includere nell’elenco qui sotto.

  • PDF Viewer (Android/iOS/iPadOS) — app per Android e iOS/iPadOS, la quale permette di visualizzare e modificare i file PDF inserendo testi, evidenziazioni ecc., anche proteggendoli con password. Da notare, però, che alcune opzioni aggiuntive, compresa la possibilità di impostare una password, sono disponibili solo effettuando acquisti in-app (al costo base di 7,49 euro/tre mesi)
  • PDF Tools (Android) — app destinata ai soli dispositivi Android che offre uno strumento a hoc per proteggere i PDF con password, ma anche altri tool per dividere i documenti, sbloccarli ecc. È a costo zero, ma propone acquisti in-app (al costo di 2,49 euro) per accedere a tutte le funzioni offerte.
  • PDF Expert (iOS/iPadOS) — è una soluzione specifica per iPhone e iPad, ritenuta da molti come una delle più affidabili della categoria, la quale permette di visualizzare i PDF e intervenire su di essi in vari modi, anche applicandovi una password per impedire eventuali modifiche. È gratis, ma propone acquisti in-app (al costo di 52,99 euro/anno) per sbloccare tutte le funzionalità.

Come rendere un PDF non modificabile senza password

Occhiali e documenti

Ti stai domandando se esiste un modo per rendere un PDF non modificabile senza usare una password? La risposta è “nì”. Mi spiego meglio: l’unico sistema per impedire qualsiasi genere di modifica ai PDF consiste nell’impostare una password per il file di tuo interesse, procedendo come ti ho indicato in questa mia guida.

Qualora però non volessi impiegare una password e desiderassi evitare solo le modifiche sui testi eventualmente presenti all’interno del documento, sappi che si può fare, a patto però che il PDF di riferimento sia stato salvato sotto forma di immagine e senza usare strumenti per il riconoscimento ottico dei caratteri (OCR). In questo caso, infatti, è possibile aggiungere al documento solo nuovi contenuti senza modificare liberamente il testo già presente. Per approfondimenti, leggi la mia guida su come scrivere su un file PDF.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.