Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scrivere su un file PDF

di

Hai bisogno di modificare un file PDF aggiungendovi dei testi personalizzati, ma non hai la più pallida idea di quali strumenti usare per riuscirci? Non ti preoccupare: posso darti una mano io con questo mio tutorial dedicato all’argomento. Prenditi, dunque, cinque minuti di tempo libero e prova a seguire le indicazioni che trovi di seguito: sto per spiegarti come scrivere su un file PDF.

Ti anticipo già che hai a tua disposizione diverse applicazioni e diversi servizi online che si possono usare a costo zero (più qualche eccezione che propone funzioni extra a pagamento, la quale può tornare utile per i lavori più professionali). Le soluzioni in questione assicurano tutte la massima facilità di utilizzo e quindi possono essere impiegate da chiunque, non bisogna essere esperti di software di videoscrittura o chissà cos’altro. Insomma, sono passati i tempi in cui per attuare delle semplici modifiche ai PDF bisognava acquistare dei complicatissimi — e costosissimi — strumenti professionali.

A questo punto, direi di non dilungarci oltre e di passare subito al sodo: scegli la soluzione che ti sembra più adatta alle tue necessità e utilizzala attenendoti alle indicazioni che sto per fornirti. Scommetto che resterai sorpreso dalla facilità con la quale potrai a portare a termine il tuo lavoro di editing sui PDF. Buona lettura e buon divertimento!

Indice

Informazioni preliminari

Tanti loghi PDF

Prima di entrare nel vivo del tutorial, andandoti a indicare quali sono gli strumenti da usare per scrivere su un file PDF e, soprattutto, come adoperarli al meglio, ci sono alcune informazioni preliminari che è mio dovere fornirti per permetterti di avere le idee perfettamente chiare al riguardo.

Tanto per cominciare, sappi che i PDF possono essere salvati sia sotto forma di immagini che di documenti costituiti da testo. La differenza è sostanziale: nel primo caso i PDF sono editabili solo aggiungendo nuovi contenuti e non si può modificare il testo già presente in essi (in quanto costituiti da immagini), mentre nel secondo caso i testi sono liberamente modificabili al pari di quanto è possibile fare con un file Word.

Alla luce di quanto appena affermato, sappi quindi che per editare in maniera completa i PDF costituiti da immagini occorre ricorrere all’uso di soluzioni OCR (acronimo di Optical Character Recognition, cioè riconoscimento ottico dei caratteri), degli strumenti capaci di eseguire il riconoscimento ottico dei caratteri e che, proprio per questo, consentono di trasformare immagini in testi modificabili.

Come scrivere su un file PDF gratis

Fatte le dovute precisazioni di cui sopra, direi che possiamo finalmente entrare nel vivo di questa guida e andare a scoprire come scrivere su un file PDF gratis. Qui sotto, dunque, trovi segnalate quelle che, a mio modesto avviso, rappresentano le migliori soluzioni per Windows, macOS e Linux adatte allo scopo.

LibreOffice (Windows/macOS/Linux)

Come scrivere su un file PDF

Il primo tra gli strumenti per scrivere su un file PDF che voglio suggerirti di prendere in considerazione è LibreOffice. Si tratta di una suite per il lavoro gratuita e open source basata sul famosissimo OpenOffice. Include applicazioni per redigere testi, elaborare fogli di calcolo, realizzare presentazioni e molto altro ancora. Tra le sue numerose funzioni c’è anche quella che permette di modificare i PDF come se fossero documenti di Word. Utilizzandolo, infatti, si possono aggiungere testi personalizzati ai PDF, modificare i testi già presenti nel documento (ove possibile) e aggiungere ulteriori personalizzazioni, come frecce, evidenziazioni, immagini ecc. È compatibile con Windows, macOS e Linux e presenta le stesse utilissime funzioni di editing su tutte le piattaforme.

Per scaricare LibreOffice sul tuo computer, collegati al relativo sito Web e clicca sul pulsante Scaricate la versione xx che si trova al centro della pagina.

A download completato, se stai usando Windows, apri il pacchetto d’installazione ottenuto e, nella finestra che compare sul desktop, premi sul bottone Esegui. Clicca poi sul pulsante Avanti, seleziona l’opzione Tipica e premi sui bottoni Avanti, Installa, e Fine.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ottenuto, trascina l’icona di LibreOffice nella cartella Applicazioni, facci clic destro sopra e seleziona la voce Apri dal menu visualizzato. Premi poi sul bottone Apri nella finestra comparsa sullo schermo, in modo da avviare il programma andando ad aggirare le limitazioni di Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio). Successivamente, chiudi il programma completamente premendo cmd+q sulla tastiera.

Dopo aver effettuato i passaggi di cui sopra, sempre su macOS, recati nuovamente sul sito Internet di LibreOffice e premi sul pulsante Interfaccia utente tradotta, in modo da procurarti il pacchetto per tradurre il software in italiano (che su Windows invece è incluso nel pacchetto d’installazione base).

A download avvenuto, apri il nuovo pacchetto .dmg ottenuto, fai clic destro sull’eseguibile LibreOffice Language Pack che si trova al suo interno, seleziona la voce Apri dal menu che compare e premi sui pulsanti Apri e Installa. In seguito, seleziona la voce /Applications/LibreOffice.app dalla finestra che si apre e clicca sul bottone Installa. Se nel fare ciò vedi comparire un avviso relativo ai permessi, per concludere il setup clicca sul pulsante Sì, identificami, immetti la password del tuo account utente e clicca sul bottone OK (per due volte).

Adesso che, a prescindere dal sistema operativo impiegato, visualizzi la finestra principale di LibreOffice sullo schermo puoi importare nel programma il documento PDF da modificare, facendo preventivamente clic sulla voce Apri file collocata sulla sinistra. Fatto ciò, si avvierà automaticamente Draw, l’editor di LibreOffice per modificare i documenti in formato PDF.

Dopo aver aperto il file, potrai scrivere su di esso cliccando sul pulsante “T” che si trova sulla barra degli strumenti in alto e creare, tenendo premuto il tasto sinistro del mouse, una selezione nel punto del documento in cui desideri aggiungere il tuo testo personalizzato. Comincia quindi a scrivere e, se vuoi, regola dimensioni e tipologia dei caratteri di scrittura utilizzando le apposite opzioni accessibili sul lato destro.

Qualora possibile, puoi altresì modificare il testo già presente nel documento, selezionandolo e scrivendo ciò che vuoi oppure modificando e/o cancellando quello esistente. Inoltre, puoi inserire altri elementi come frecce, forme geometriche, linee e immagini facendo clic sugli appositi pulsanti collocati sempre sulla barra degli strumenti in alto.

Quando hai finito di modificare il tuo documento, salva quest’ultimo mantenendo il formato PDF, selezionando la voce Esporta nel formato PDF dal menu File di LibreOffice. Più facile di così?

Adobe Acrobat Reader DC (Windows/macOS)

Adobe Acrobat Reader DC

Un altro programma che ti suggerisco di impiegare per scrivere sui PDF è Adobe Acrobat Reader DC, il quale è stato concepito specificamente per lo scopo in questione e per apportare varie altre modifiche alla suddetta tipologia di documenti. Come lascia intendere lo stesso nome, il software è stato creato da Adobe, la stessa azienda che ha sviluppato il formato PDF. È disponibile per Windows e macOS e di base è gratis. Alcune funzionalità, come la possibilità di editare il testo esistente, sono tuttavia riservate agli abbonati alla versione a pagamento (presenta prezzi a partire da 18,29 euro/mese), che si può provare gratis per 7 giorni.

Per scaricare il programma sul tuo PC, raggiungi il relativo sito Web e clicca sul pulsante Scarica Acrobat Reader.

A download ultimato, se stai usando Windows, apri il file eseguibile ottenuto e clicca sul pulsante nella finestra che vedi comparire sul desktop. Attendi, dunque, che il download dei componenti per far funzionare il software venga portato a termine e clicca sul bottone Termina.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ottenuto e fai doppio clic sul file .pkg presente nella finestra che compare. Dopo aver fatto ciò, premi sul pulsante Continua (per due volte di fila), immetti la password del tuo account utente su Mac, fai clic sul pulsante Installa software e porta a termine il setup premendo sul bottone Chiudi.

Adesso che, a prescindere dal sistema operativo impiegato, ti viene mostrata la finestra di Adobe Acrobat Reader DC sullo schermo, decidi se impostare il software come lettore predefinito per i PDF, dopodiché clicca sul menu File in alto a sinistra, quindi sulla voce Apri in esso presente e seleziona il file su cui vuoi intervenire.

A questo punto, per scrivere su un file PDF con Adobe senza però alterare il testo già presente seleziona la scheda Strumenti situata in alto, fai clic sul pulsante Apri che trovi sotto la dicitura Commento, seleziona l’icona “T” che trovi sulla barra degli strumenti in alto, clicca nel punto del documento in cui scrivere e inizia a digitare.

Se lo desideri, puoi anche cambiare l’aspetto del testo, cliccando sull’icona Aa presente in alto a destra e selezionando, tramite le opzioni annesse al menu che compare, le dimensioni che vuoi usare per i caratteri, il tipo di font, il colore ecc.

Puoi altresì scrivere inserendo il testo all’interno di una casella, cliccando sull’icona con la “T” nel quadrato presente sempre sulla toolbar in cima. Sempre sulla medesima barra degli strumenti trovi le icone per usare altri strumenti per scrivere sul PDF, ovvero per aggiungere evidenziazioni, forme geometriche varie, sottolineature ecc.

A modifiche ultimate, salva i cambiamenti apportati al documento, facendo sul menu File situato in alto a sinistra e scegliendo la voce Salva con nome da quest’ultimo.

Anteprima (macOS)

Anteprima

Stai usando macOS, nessuno degli strumenti che ti ho già segnalato ti ha convinto in maniera particolare e vorresti allora che ti suggerissi qualche altra soluzione per scrivere su un file PDF con Mac? Detto, fatto! In tal caso, puoi affidarti ad Anteprima, l’applicazione per la visualizzazione di immagini e documenti PDF inclusa “di serie” nel sistema operativo di casa Apple. Puoi servirtene per aggiungere delle scritte in un documento PDF senza alterare il testo già presente in esso.

Per usare Anteprima per il tuo scopo, apri il PDF di tuo interesse facendo doppio clic sulla sua icona. Se Anteprima non è il visualizzatore predefinito dei PDF sul tuo Mac, fai invece clic destro sulla icona del PDF, seleziona la dicitura Apri con dal menu contestuale e poi scegli Anteprima.

Una volta visualizzata la schermata del programma con il documento, clicca sull’icona della matita che si trova nella barra degli strumenti in alto, seleziona l’icona “T”, clicca sul box con il testo appena comparso, attendi che il testo d’esempio contenuto al suo interno venga evidenziato e cancellalo cominciando a digitare.

Per modificare le dimensioni, la formattazione, l’allineamento e il font da utilizzare per le tue scritte personalizzate, clicca sull’icona Aa situata sempre in altro e sfrutta le opzioni annesse al menu che compare. Se invece vuoi spostare la scritta in un punto diverso del documento, selezionalo con il mouse e trascinalo nella posizione che più preferisci.

Oltre che come ti ho appena indicato, puoi scrivere sul documento PDF a mano, inserendo linee, forme geometriche, evidenziando i testi ecc., tramite gli ulteriori strumenti presenti sulla barra degli strumenti che compare nella parte superiore della schermata, sempre dopo aver cliccato sull’icona della matita.

Tieni presente che tutte le modifiche apportate vengono salvate automaticamente nel PDF di origine. Se vuoi creare un nuovo file, clicca sul menu File situato in alto a sinistra e seleziona la voce Esporta da quest’ultimo.

Come scrivere su un file PDF online

Non vuoi o non puoi scaricare nuovi programmi sul tuo PC e ti piacerebbe allora che ti spiegassi come scrivere su un file PDF online, quindi ricorrendo all’uso di appositi servizi Web? Ti accontento subito! Di seguito, infatti, trovi indicati tutta una serie di servizi ad hoc fruibili direttamente dalla finestra di qualsiasi browser e da qualunque sistema operativo.

DocHub

DocHub

Un ottimo servizio Web che puoi usare per scrivere su un file PDF è senza dubbio alcuno DocHub, il quale però non supporta la modifica del testo già incluso nei documenti originali. È facile da usare e di base è gratis, ma eventualmente è disponibile anche in una versione a pagamento (al costo di 4,99 dollari/mese) che consente di sbloccare alcune funzioni extra, come la possibilità di inviare fax. Da notare, poi, che per potersene servire occorre creare un account apposito.

Per scoprire come funziona, collegati alla relativa pagina iniziale e registra il tuo account facendo clic sul pulsante Create free account e compilando con il tuo indirizzo email e la password che intendi usare i campi proposti. In alternativa, puoi registrarti usando l’account Google. Successivamente, effettua il login con il tuo profilo, premendo sul pulsante Sign Up collocato in alto a destra.

Ad accesso avvenuto, fai clic sul pulsante New Document situato in alto a sinistra e scegli se prelevare il PDF dal computer, da uno dei servizi di cloud storage supportati (Dropbox, Google Drive, OneDrive e Box) oppure tramite URL.

Una volta visualizzato l’editor del servizio, per scrivere sul PDF fai clic sul pulsante A presente sulla barra degli strumenti in alto, clicca nel punto del documento in cui vuoi immettere il testo e inizia a digitare nel box che compare. Puoi altresì cambiare il tipo di font usato, le dimensioni dei testi, il colore ecc., usando i comandi appositi che vedi comparire sulla toolbar in cima.

Puoi scrivere sul PDF anche aggiungendo evidenziazioni, forme geometriche, scritte a mano libera e molto altro, cliccando sui pulsanti corrispondenti alla funzione di tuo interesse che trovi sempre sulla barra degli strumenti in cima alla schermata.

Terminate le modifiche al documento, scarica il PDF sul PC cliccando sull’icona con la freccia verso il basso e il disco fisso che si trova in alto a destra e premendo sul bottone Download. In alternativa, puoi salvare il PDF editato su uno dei servizi di cloud storage supportati, selezionando preventivamente il relativo pulsante.

Altre soluzioni per scrivere su un file PDF online

PDFzorro

Cerchi delle soluzioni alternative per scrivere su un file PDF agendo da Web? Allora prova a rivolgerti agli ulteriori servizi online utili allo scopo che ho provveduto a segnalarti nell’elenco qui sotto. Spero vivamente siano in grado di soddisfarti.

  • PDFzorro — servizio online gratuito e facilissimo da usare, il quale consente di modificare il testo già presente nei documenti, di aggiungere firme, note e molto altro ancora. La registrazione di un account non è obbligatoria, ma eseguendo l’accesso è possibile salvare lo storico dei documenti che vengono editati.
  • PDFescape — altro servizio Web a costo zero che offre la possibilità di scrivere sui PDF e di apportarvi modifiche di vario genere. L’unica cosa da tenere in considerazione è che permette di caricare solo file aventi una dimensione massima di 10 MB, i quali non devono essere costituiti da più di 100 pagine. La registrazione non è obbligatoria, ma creando un account viene conservato lo storico dei file modificati.
  • PDF Buddy — è un altro servizio fruibile via Web che consente di editare i file PDF che gli vengono dati “in pasto”, anche inserendo nuovi testi e modificando quelli già presenti. Di base è gratuito e non è obbligatorio registrarsi, ma creando un account è possibile conservare i file online e fruire di altri vantaggi. Inoltre, sottoscrivendo uno dei piani a pagamento (con prezzi a partire da 7,99 dollari/mese) si possono sbloccare funzioni extra.

Come scrivere su un file PDF da smartphone e tablet

Non hai il computer a portata di mano e ti piacerebbe che ti spiegassi come scrivere su un file PDF da smartphone e tablet? Se le cose stanno così, continua pure a leggere. Qui sotto, infatti, trovi indicate le migliori app utili allo scopo per Android e iOS/iPadOS.

Xodo PDF (Android/iOS/iPadOS)

Xodo PDF

Se desideri scrivere su un file PDF con Android e con iPhone e iPad, ti consiglio di rivolgerti a Xodo PDF. Si tratta di un’app gratuita, la quale permette di visualizzare ed editare i file nel formato oggetto di questa guida, anche aggiungendovi testi e modificando quelli già esistenti.

Per scaricare l’app sul tuo dispositivo, se stai usando Android visita la relativa sezione del Play Store e premi sul pulsante Installa (se stai usando un device su cui non è disponibile il Play Store, puoi scaricare l’app tramite uno store alternativo). Se stai usando iOS/iPadOS, invece, accedi alla relativa sezione dell’App Store, premi sul pulsante Ottieni, quindi su quello Installa e autorizza il download tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple. Successivamente, avvia l’app, selezionando la relativa icona che è stata aggiunta alla home screen.

Ora che visualizzi la schermata principale di Xodo PDF, seleziona il PDF su cui desideri andare a scrivere, sfiora l’icona della matita presente in alto a destra, quindi sull’icona con la “T” e la linea laterale, dopodiché fai tap nel punto del documento in cui vuoi scrivere e inizia a digitare. Premi poi in qualsiasi altro punto dello schermo per confermare le modifiche.

Ti segnalo che puoi anche cambiare il font, il colore e la dimensione del testo, selezionando nuovamente quest’ultimo, premendo sull’icona raffigurante la tavolozza annessa al menu che ti viene mostrato e usando le varie opzioni disponibili.

Oltre che così come ti ho appena indicato, puoi scrivere sul PDF aggiungendo firme, linee, annotazioni ecc., semplicemente premendo sulle icone degli altri strumenti che trovi sempre nella parte superiore dello schermo di Xodo PDF, dopo aver fatto tap sul pulsante con la matita.

Quando avrai terminato di scrivere sul documento, premi sull’icona della “x” situata in alto e tutte le modifiche apportate al PDF saranno salvate in modo automatico.

Editor PDF predefinito (iOS/iPadOS)

File iOS

Se cerchi un modo alternativo per scrivere su un file PDF con iPhone, oltre che per scrivere su un file PDF con iPad, puoi usare File, il file manager predefinito di iOS/iPadOS, disponibile “di serie” sui dispositivi mobile di casa Apple (qualora rimosso, può essere scaricato nuovamente e gratuitamente dalla relativa sezione dell’App Store), il quale, evidentemente non ne eri a conoscenza, consente anche di editare i file PDF inserendovi testi, linee, firme ecc.

Per servirtene, avvia l”app, sul tuo dispositivo selezionando la relativa icona (quella con lo sfondo bianco e la cartella azzurra) presente nella home screen e/o nella Libreria app, dopodiché seleziona la scheda Sfoglia e apri il file PDF relativamente al quale vuoi intervenire. In alternativa, puoi importare un PDF in File da un’altra app, aprendolo nell’applicazione in cui risiede, sfiorando l’icona della condivisione (solitamente è quella con il quadrato e la freccia) e scegliendo l’opzione per il salvataggio su File dal menu che compare.

Ora che visualizzi il documento sullo schermo, per scrivere su di esso fa’ così: seleziona l’icona con la matita situata in alto a destra, premi sul pulsante (+) posto in basso e seleziona l’opzione Testo, dopodiché digita il tuo testo nella casella apposita comparsa sul display.

Se lo ritieni necessario, puoi altresì modificare il colore del testo, il tipo di font usato, le dimensioni ecc., usando i comandi appositi che vedi comparire sulla barra degli strumenti nella parte in basso del display.

Puoi anche aggiungere una firma, scrivere a mano ecc., servendoti degli altri comandi accessibili sempre dalla barra degli strumenti a fondo schermata dopo aver fatto tap sull’icona della matita collocata in alto.

A modifiche ultimate, fai tap sulla voce Fine collocata in alto a sinistra e tutti i cambiamenti verrano salvati sul documento. Più semplice di così?

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.