Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come rottamare TV

di

Hai deciso che è venuto il momento di liberarti del tuo attuale televisore, in quanto hai constatato che non è più al passo coi tempi, se non addirittura guasto o difettoso: hai anche considerato delle soluzioni alternative, seguendo ad esempio i miei suggerimenti per rendere smart la tua TV o valutando l’integrazione di un decoder DVBT-2 compatibile con le più recenti tecnologie di trasmissione, ma la possibilità di usufruire dell’ormai celebre bonus TV e acquistare così un modello di televisore perfettamente conforme ai nuovi standard risponde meglio alle tue esigenze “multimediali”.

A questo punto, però, hai bisogno di schiarirti un pò le idee sulla procedura che occorre seguire per lo smaltimento dell’apparecchio obsoleto. Ho realizzato questa guida, dunque, allo scopo di illustrarti come rottamare TV, esponendoti le modalità con le quali è possibile eseguire tale operazione, che tu voglia usufruire del suddetto bonus o meno.

Fondamentalmente, come ti spiegherò più nel dettaglio nei prossimi capitoli, le strade percorribili sono due: eseguire la rottamazione tramite i servizi messi a disposizione dal negozio nel quale intendi acquistare il nuovo televisore, o portare l’apparecchio in dismissione presso l’isola ecologica di riferimento del tuo comune. Tutto chiaro? Perfetto, in tal caso non mi rimane che augurarti buona lettura!

Indice

Come rottamare TV per bonus

bonus rottamazione pubblicità MISE

Se hai intenzione di apprendere come rottamare TV per bonus in quanto hai già verificato che il tuo attuale televisore non risponde ai requisiti dettati dai nuovi standard di trasmissione digitale terrestre (per qualsiasi ulteriore delucidazione fai pure riferimento a questo mio articolo dedicato) e sei attratto dalla possibilità di ricevere uno sconto sul nuovo modello, nei prossimi capitoli ti mostrerò le procedure che sono state messe in atto per agevolare la transizione in vista dello switch off per il passaggio alla Nuova TV digitale.

Come forse già saprai i bonus a cui puoi fare riferimento sono due e sono cumulabili: il primo è quello dedicato specificatamente alla rottamazione, il quale non prevede alcun limite di reddito, è utilizzabile una sola volta per nucleo familiare e dà diritto a un’agevolazione pari al 20% del valore del nuovo televisore fino a un massimo di 100 euro.

Per usufruirne, quindi, dovrai necessariamente smaltire un televisore obsoleto acquistato prima del 22 dicembre 2018 (in alcuni casi troverai anche specificato che non deve essere compatibile con lo standard DVB-T2) portandolo in uno dei negozi che hanno aderito all’iniziativa (qui trovi l’elenco completo) assieme al relativo modulo di autocertificazione debitamente compilato.

Naturalmente, in questo caso dovrai acquistare uno dei modelli previsti nella lunga lista emessa dal MISE, direttamente presso il punto vendita o, ove previsto, ordinandolo preventivamente online: il credito fiscale, in questo modo, ti verrà immediatamente riconosciuto sotto forma di sconto all’atto del saldo, che avverrà comunque presso il punto vendita.

In alternativa, puoi anche conferirlo presso un’isola ecologica abilitata alla gestione del RAEE (Rifiuti Elettrici ed Elettronici), portando con te il suddetto modulo che verrà validato dagli operatori ivi presenti. In questo caso potrai procedere all’acquisto del nuovo televisore in un secondo momento (considera che l’iniziativa scade il 31/12/2022 salvo esaurimento fondi), dimostrando l’avvenuto smaltimento dell’apparecchio mediante la suddetta ricevuta cartacea.

L’altra condizione essenziale per fruire del suddetto bonus è quella di essere in regola con i pagamenti del canone Rai, ed è dimostrabile attraverso la presentazione dell’ultima bolletta dell’energia elettrica rilasciata dal tuo gestore, o dei relativi moduli F24 qualora il versamento sia stato eseguito in questo modo.

Coloro che sono esenti dal pagamento, ad esempio i soggetti che hanno più di 75 anni di età, dovranno produrre solamente un’autocertificazione accompagnata da un documento d’identità e dal codice fiscale del dichiarante. Inoltre, è opportuno che sia lo stesso intestatario a perfezionare l’acquisto e le relative pratiche, altrimenti dovrai munirti di apposita delega, sempre corredata da fotocopia del suo documento d’identità.

La seconda agevolazione, denominata semplicemente Bonus TV, è dedicata a coloro che non superano il tetto di reddito ISEE di 20.000 euro e consiste in uno sconto aggiuntivo di 30 euro ottenibile dietro presentazione di apposita autocertificazione. Se vuoi approfondire l’argomento e verificare di essere in possesso di tutti i requisiti richiesti per ottenere entrambe le detrazioni, qui puoi trovare tutte le informazioni che ti occorrono.

Fatte queste opportune premesse, nei prossimi capitoli ti illustrerò le procedure previste dai principali megastore di elettronica di consumo che, in alcuni casi, prevedono anche la possibilità di acquisto online, nonché quella relativa alla rottamazione presso un’isola ecologica.

Come rottamare TV Mediaworld

acquisto online tv mediaworld

Mediaworld è senz’altro una delle più importanti catene di elettronica di consumo operanti in Italia che hanno aderito all’iniziativa bonus TV. Ti farà piacere sapere che essa mette a disposizione la possibilità di usufruire dell’incentivo alla rottamazione sia in negozio, acquistando uno qualsiasi dei modelli disponibili certificati dal MISE, che online: in quest’ultimo caso, però, la possibilità di scelta è limitata a televisori fino a 43″.

Per il resto, non è assolutamente difficile capire come rottamare TV Mediaworld: se decidi di effettuare l’acquisto in negozio ti basterà portare con te sia il televisore da rottamare che la documentazione indicata al capitolo precedente e rivolgerti al personale ivi presente per svolgere le pratiche burocratiche e il pagamento del nuovo prodotto opportunamente scontato.

Se, invece, preferisci effettuare l’ordine online, sarà necessario preventivamente autenticarti dalla pagina principale del sito e-commerce di Mediaworld pigiando la voce Accedi collocata in alto a destra e inserendo le tue credenziali, o creare un nuovo account tramite la funzionalità Registrati sottostante, compilando il modulo che ti verrà successivamente proposto con le varie informazioni richieste. Ti ribadisco, con l’occasione, l’importanza di accertarsi che l’intestatario della fattura o della ricevuta d’acquisto coincida con l’intestatario del canone TV.

Una volta autenticato sul sito e dopo aver individuato un prodotto compatibile con il Bonus TV (che risulterà, pertanto, contrassegnato dalla relativa etichetta) tramite le funzionalità di ricerca o di navigazione per categorie offerte dal sito, clicca sul pulsante Aggiungi al carrello, dopodiché pigia sul simbolo del carrello situato in alto a destra.

modalità ritiro in negozio acquisto online Mediaworld

A seguire, seleziona la modalità di consegna gratuita In negozio (Pick&Pay) e verifica che il punto vendita corrisponda a quello presso il quale intendi recarti, altrimenti pigia sulla voce Modifica per sceglierne uno diverso. Una volta fatto ciò, premi sul bottone Prosegui e seleziona l’opzione Pagamento in negozio, quindi clicca una volta ancora sul pulsante Prosegui e, dopo aver controllato il riepilogo, premi la dicitura Invia l’ordine.

Non appena riceverai il messaggio relativo alla disponibilità del prodotto in negozio potrai recarti presso il punto vendita prescelto, portando con te sia l’apparecchio da rottamare che la documentazione per la richiesta del bonus TV di cui ti ho parlato nel capitolo precedente.

Come funziona rottamazione TV Expert

bonus rottamazione tv expert

Se hai intenzione di scoprire come funziona rottamazione TV Expert, devi sapere che in questo caso è possibile avvalersi del bonus rottamazione TV unicamente presso uno dei punti vendita di questa importante catena: ovviamente, quindi, dovrai portare con te il vecchio televisore da rottamare con la relativa documentazione e acquistarne uno nuovo in loco.

Se vuoi sapere qual è il punto vendita più vicino a te, il sito di Expert mette a disposizione una comoda funzionalità denominata Cerca Negozio, situata nel banner alto della sua pagina principale: ti basterà inserire nell’apposito campo di ricerca il tuo indirizzo e pigiare sul pulsante Centra la tua posizione per ottenere tutte le informazioni sui centri di vendita più comodi da raggiungere. Se, invece, desideri contattare l’assistenza commerciale per avere qualche particolare delucidazione, qui trovi tutti i riferimenti del servizio clienti.

Come funziona rottamazione TV Unieuro

acquisto online televisore unieuro

Hai individuato in un volantino Unieuro il tuo prossimo modello di smart TV e sei fortemente intenzionato a procedere all’acquisto entro breve per non perdere l’occasione. A questo punto ti rimane solamente da capire come funziona rottamazione Unieuro: ebbene, anche in questo caso è possibile operare sia online che direttamente in negozio.

Se scegli di ordinare il prodotto online, ovviamente dovrai preventivamente autenticarti sulla pagina principale del sito della famosa catena di elettronica di consumo: in questo caso la schermata di login, accessibile premendo il simbolo del profilo situato in alto a destra, permette di inserire le proprie credenziali Unieuro o di associare un account Facebook, Google o Apple pre-esistente, o ancora di registrasi come nuovo utente mediante la compilazione di un apposito modello con le informazioni personali.

selezione modalità ritiro in negozio sito unieuro

Una volta individuato il modello di televisore desiderato ed essere acceduto alla pagina di dettaglio, pigia sul pulsante Aggiungi al carrello per avviare la fase di acquisto, quindi scegli se integrare l’assistenza aggiuntiva o meno e, a seguire, verifica il riepilogo dell’ordine. Una volta fatto ciò, premi sul pulsante Vai alla cassa collocato nel pannello di destra e, al passaggio successivo, seleziona Ritiro in negozio come modalità di consegna.

Per concludere l’operazione premi il sottostante bottone Continua e imposta il punto vendita preferito, quindi inserisci il tuo numero di telefono per eventuali contatti. Per concludere premi il pulsante Conferma: riceverai un messaggio di convalida ai recapiti indicati e non appena il prodotto sarà disponibile nel punto vendita, potrai procedere al pagamento direttamente in negozio. Mi raccomando, ricorda di portare con te il televisore da rottamare e la documentazione necessaria specificata nel capitolo dedicato.

Come rottamare TV con Amazon

logo amazon

Se stai cercando di realizzare come rottamare TV con Amazon, devo purtroppo informarti che il celebre marketplace di Seattle non ha aderito all’iniziativa bonus TV e, pertanto, non contempla la possibilità di accedere alle agevolazioni in questione.

Se, comunque, hai individuato un’offerta particolarmente vantaggiosa, seguendo ad esempio i suggerimenti contenuti in questa mia guida all’acquisto e desideri pertanto cogliere al volo l’opportunità pur rinunciando alle suddette agevolazioni statali, devi sapere che Amazon offre ai suoi clienti una soluzione di ritiro dei vecchi prodotti tramite la prenotazione di un apposito servizio erogato da Landbell Group: in questa pagina del sito di Amazon trovi tutte le informazioni sulla procedura da seguire.

Come rottamare TV: isola ecologica

funzione di ricerca isole ecologiche trattamento raee

Un’altra soluzione che puoi prendere in considerazione per smaltire correttamente il tuo vecchio televisore e accedere comunque alla possibilità di usufruire del bonus TV senza dover necessariamente acquistarne contestualmente uno nuovo, è quello di conferire l’apparecchio nell’centro di smistamento del RAEE di riferimento del tuo comune di residenza.

Se, dunque, sei interessato a capire come rottamare TV isola ecologica, in tal caso dovrai necessariamente recarti sul posto con un documento di riconoscimento, in qualità di intestatario della tassa sui rifiuti (o, diversamente, munito di apposita delega con fotocopia della carta d’identità dell’intestatario), seguendo le indicazioni generali su modalità e orari di conferimento dell’ecostazione in questione.

Se non sai dove si trova, puoi eseguire una semplice ricerca su Internet digitando in qualsiasi motore di ricerca le parole chiave isola ecologica seguita dal nome del comune, o utilizzare la funzionalità Cerca siti di raccolta e impianti di trattamento messa a disposizione sul sito del Centro di coordinamento RAEE. Ti basterà compilare il modulo ivi presente con i dati relativi al tuo comune di appartenenza e premere il pulsante Ricerca: i risultati ti verranno mostrati graficamente sull’apposita mappa al centro della schermata.

Una volta sul posto, dovrai consegnare agli operatori ivi presenti anche il modulo di autocertificazione di cui ho parlato in un capitolo precedente e farti rilasciare la ricevuta cartacea che notifica l’avvenuta consegna del dispositivo: l’unico consiglio che desidero darti è di fare in modo che l’intestatario della suddetta ricevuta coincida con quello del canone RAI, ossia di colui che si occuperà nominalmente dell’acquisto del nuovo modello di televisore.

Ti informo, infine, che in alcuni casi potrebbe essere prevista una procedura più complessa, che comporta una ulteriore validazione da parte degli uffici preposti della ditta che esegue lo smaltimento, secondo specifiche modalità che ti verranno comunicate dagli operatori dell’isola ecologica. Una volta ottenuta la certificazione in questione potrai recarti presso uno dei punti vendita aderenti per effettuare l’acquisto del nuovo televisore e dimostrare così l’avvenuto conferimento in discarica del vecchio apparecchio.

Come rottamare vecchio TV senza bonus

ritiro raee a domicilio mediaworld

Se non sei interessato alle agevolazioni fiscali trattate nei precedenti capitoli e, dunque, vuoi semplicemente sapere come rottamare vecchio TV senza bonus, in questo caso puoi fare riferimento a varie opzioni, in base alla necessità o meno di acquistare un nuovo televisore.

Alcuni megastore come Mediaworld, ad esempio, prevedono la possibilità di prenotare il ritiro del RAEE a domicilio dal proprio sito e-commerce: dopo aver aggiunto l’articolo sul carrello ti basterà apporre il segno di spunta sull’apposita casella, come mostrato nell’immagine sopra, prima di procedere al pagamento. Amazon, invece, come ti ho spiegato nel capitolo dedicato, mette a disposizione un servizio di ritiro programmato dei dispositivi elettronici usati.

Vuoi semplicemente liberarti del tuo vecchio televisore e non prevedi di comprarne un altro? In tal caso ti basterà rivolgerti alla ditta che si occupa della raccolta dei rifiuti urbani del tuo comune ed eventualmente usufruire, se previsto, anche del servizio di ritiro a domicilio, o recarti di persona presso l’isola ecologica abilitata alla raccolta dei rifiuti RAEE seguendo le indicazioni che ti ho fornito in precedenza, senza ovviamente doverti premurare di consegnare o richiedere alcuna certificazione.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.