Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come sapere di chi è un numero di cellulare

di

Da qualche giorno a questa parte stai ricevendo telefonate da parte di numerazioni sconosciute, non fai mai in tempo a rispondere e ogni volta che provi a richiamare non risponde nessuno. Curioso di sapere a chi appartengono questi numeri ti sei dunque precipitato sul Web, speranzoso di poter ricevere qualche dritta al riguardo e sei dunque finito qui, su questo mio articolo, dedicato proprio a come sapere di chi è un numero di cellulare.

Partendo dal presupposto che, diversamente dalle numerazioni relative alla telefonia fissa, per questioni di privacy per i numeri di cellulare non è disponibile un vero e proprio elenco telefonico, per riuscire nel tuo intento dovrai affidarti all’utilizzo di elenchi collaborativi e/o volontari oltre che al potere del Web, più precisamente quello di Google. Questo significa che, non essendoci degli elenchi “ufficiali” potresti non trovare informazioni riguardo il numero di tuo interesse, ma tanto vale la pena tentare.

Come dici? Il tuo problema sono le chiamate anonime? Non temere, anche per questo ho una soluzione e nell’ultimo capitolo del tutorial scoprirai di cosa si tratta. Grazie alle informazioni che sto per fornirti, infatti, riuscirai a risalire anche al nome dell’intestatario di colui o colei che si cela dietro gli squilli con numero privato che di tanto in tanto ricevi sul tuo telefono. Ora però basta chiacchierare e mettiamoci all’opera. Buona lettura e in bocca al lupo per le tue “indagini”!

Indice

PagineGialle

PagineGialle

La prima soluzione che ti consiglio di provare per sapere di chi è un numero di cellulare è PagineGialle, la versione digitale della ben nota rubrica cartacea che raccoglie numeri di cellulare e di rete fissa di professionisti e aziende. Se il numero di tuo interesse appartiene a uno di questi ultimi, è probabile che tu riesca a trovarlo tramite PagineGialle, che è disponibile sia come servizio online che come app per Android e iOS/iPadOS.

Per servirtene, recati sulla home page di PagineGialle, fai clic sulla scheda numero telefono posta al centro della pagina e scrivi la numerazione di tuo interesse nel campo Numero di telefono. Ora, avvia la ricerca cliccando sul pulsante cerca (sulla destra) e verifica se sono presenti informazioni relative al numero cercato.

Ti segnalo, inoltre, la possibilità di eseguire ricerche “inverse”: per riuscirci, basta fare clic sulla scheda nome oppure indirizzo (dipende dai dati in tuo possesso) e ripetere la procedura che ti ho appena indicato.

Chi sta chiamando?

Come scoprire intestatario di un numero di cellulare

Puoi altresì scegliere di affidarti a Chi sta chiamando?, un portale a carattere collaborativo tutto basato sul feedback che ha dalla sua un ricco database all’interno del quale sono presenti gli intestatari di tantissimi numeri di telefono. Per utilizzarlo non bisogna metter mano al portafogli, non occorre effettuare alcuna registrazione e non bisogna neppure fornire il proprio numero di telefono.

Per servirtene, recati sulla sua home page, digita il numero in merito al quale vorresti saperne di più nella barra di ricerca in alto a destra e pigia sul bottone CERCHI. Se il numero che avevi inserito è presente nel database del sito, visualizzerai subito una pagina con il nome dell’intestatario e i commenti degli utenti che hanno permesso di identificare il recapito. In caso contrario, comparirà un avviso a schermo indicante il fatto che purtroppo non è disponibile alcuna informazione.

Ti faccio infine notare che il servizio è associato all’app Should I Answer per Android e iOS, utilissima per identificare e bloccare automaticamente le chiamate provenienti da call center, truffatori e seccatori di varia natura direttamente dallo smartphone. Per maggiori dettagli sul suo funzionamento puoi leggere il mio tutorial su come evitare telefonate pubblicitarie in cui ho provveduto a parlartene.

Truecaller

Truecaller

In alternativa ai servizi di cui ti ho già parlato, ti consiglio di provare Truecaller. Si tratta di uno dei portali più famosi della categoria che, anche in tal caso, consente di ottenere informazioni riguardo i numeri digitati attingendo a un database proprietario composto dalle numerazioni aggiunte dagli utenti che hanno acconsentito all’utilizzo del servizio. Diversamente dalle risorse che ti ho già segnalato, tieni conto che per poter utilizzare Truecaller è indispensabile accedere al servizio con l’account Google o Microsoft. Inoltre, dal momento che Truecaller richiede la condivisione del proprio numero all’interno del suo database, avvalersene potrebbe costituire un potenziale pericolo per la propria privacy.

Per servirtene, provvedi innanzitutto a recarti sulla sua pagina principale, compila il campo di ricerca Search a phone number digitando il numero di cellulare in merito al quale vorresti poter ricevere maggiori informazioni e fai clic sul bottone con la lente di ingrandimento che sta sulla destra. Per impostazione predefinita il prefisso impostato è quello italiano, ma se hai necessità puoi modificarlo semplicemente cliccandoci sopra e selezionando quello di riferimento dal menu che compare.

Effettua quindi l’accesso al servizio utilizzando l’account Google o quello Microsoft, inserisci i dati richiesti e attendi che risulti visibile la pagina con i risultati della ricerca. A questo punto, se la numerazione da te immessa è presente nell’elenco di Truecaller, ti verrà mostrata una nuova pagina Web contenente la scheda relativa a quest’ultimo, indicante gli utenti che hanno segnalato la suddetta numerazione, l’utenza d’appartenenza e l’indirizzo di riferimento. Se invece non sono disponibili informazioni, la cosa ti verrà segnalata a schermo.

Se lo preferisci, puoi utilizzare Truecaller anche dal tuo smartphone, scaricando e installando l’apposita app per Android e iOS. Per utilizzare l’applicazione non devi fare nulla di differente rispetto a quanto visto insieme poc’anzi, visto che il suo funzionamento è analogo. A ogni modo, se desideri ricevere maggiori informazioni sul da farsi puoi leggere il mio tutorial dedicato alle applicazioni per scoprire i numeri privati mediante il quale ho, per l’appunto, provveduto a parlarti della questione con dovizia di particolari.

Google

Anche Google rappresenta un ottimo strumento per scoprire a chi appartiene un dato numero di telefonino. Come si fa? Semplicissimo! Recati sulla home del motore di ricerca più famoso e utilizzato al mondo e inserisci nel campo di ricerca posto al centro della pagina visualizzata la numerazione in merito alla quale è tua intenzione ottenere maggiori dettagli. Successivamente schiaccia il bottone Cerca con Google visibile a schermo e il gioco è fatto.

Ora, dovresti trovarti al cospetto di tutta una serie di risultati di ricerca facenti riferimento al numero di cellulare precedentemente inserito. Seleziona il risultato che più ti interessa e analizza le informazioni che ti vengono fornite nella nuova pagina che successivamente andrà ad aprirsi.

Se non dovessero essere disponibili risultati di ricerca per il numero di cellulare che hai digitato, potrebbe trattarsi di un utenza privata per la quale non è possibile ottenere ulteriori dettagli.

Whooming

Whooming

Per chiudere “in bella” desidero parlarti di Whooming, un servizio semi-gratuito, fruibile come app per Android (vedi se c’è su qualche store alternativo se hai un device senza i servizi di Google) e per iOS/iPadOS, che può esserti di grande aiuto se il tuo problema sono le chiamate anonime e se dunque desideri scoprire chi si cela dietro la scritta “Anonimo” o “Numero privato” che vedi comparire sul display del tuo telefono. Funziona con la tecnica dell’inoltro di chiamata e per servirsene occorre creare un account gratuito e configurare il telefono affinché inoltri le telefonate ricevute al numero fornito da Whooming.

Al momento della ricezione delle chiamate fatte con l’anonimo, il servizio provvederà a decifrare la relativa numerazione e tu potrai visualizzare l’utenza in chiaro tramite il pannello online del tuo account. La visualizzazione del numero in chiaro, ci tengo però a specificarlo, è gratuita solo per i primi 7 giorni di utilizzo; poi è necessario sottoscrivere l’abbonamento, che parte da 11,99 euro per 3 mesi, 17,99 euro per 6 mesi o 23,99 euro per 1 anno.

Dopo aver installato e aperto l’applicazione ufficiale di Whooming sul tuo dispositivo, crea il tuo account gratuito. Premi, dunque, sul pulsante Accedi con la Tua e-Mail presente nella schermata principale della app, fai tap sul collegamento Iscriviti qui, situato in corrispondenza della voce Non sei ancora iscritto?, e poi specifica nei campi di testo Inserisci la Tua Email, Crea una password e Conferma la Password le informazioni necessarie per registrarti.

Successivamente, pigia sul bottone Iscriviti, attendi la ricezione del codice di verifica tramite cui convalidare la registrazione (ti verrà inviato all’indirizzo email che hai indicato prima), scrivilo nell’apposito campo di testo e poi pigia sul pulsante Verifica.

Ti segnalo che, nel caso in cui non volessi registrarti via email, puoi farlo tramite il tuo account Google, Facebook o Apple: devi semplicemente pigiare su uno dei bottoni appositi ed effettuare l’accesso all’account in tuo possesso.

Una volta che ti sarai registrato su Whooming e avrai effettuato il login, devi configurare l’account e il dispositivo dal quale stai agendo, così che l’app riesca a intercettare le chiamate anonime. Per riuscirci, premi sul pulsante Inizia la configurazione, indica la nazione, l’operatore e il numero di telefono da registrare mediante i menu e i campi di testo appositi e fai tap sul pulsante Avanti per passare allo step successivo, che consiste nell’attivare la deviazione di chiamata.

Premi, dunque, sul pulsante Imposta deviazione numero, chiama il numero comparso in modo automatico sul dialer (es. **67*0694500075#) e, una volta attivata l’impostazione in questione, torna nell’app di Whooming, premi sul bottone OK sono pronto! e pigia sul bottone Chiama il tuo numero. Per completare la procedura, non ti resta che chiamare te stesso e poi tornare nell’app di Whooming.

Adesso, premi sul pulsante Vai alla lista chiamate, concedi a Whooming l’accesso ai tuoi contatti e rifiuta le chiamate anonime che eventualmente riceverai. Basterà fare questo per vedere il numero o il nome del contatto che ha effettuato la telefonata anonima, che potrai vedere nella schermata Registro Chiamate dell’app di Whooming.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.