Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come togliere spam da WhatsApp

di

Non ne puoi più! Ormai i messaggi di spam su WhatsApp ti disturbano continuamente: ricevi in ogni ora del giorno messaggi contenenti link, pubblicità o promesse di sconti e offerte che intasano il centro notifiche del tuo smartphone. Hai pensato perfino di cambiare numero, ma è l’ultima cosa che vorresti fare, in quanto è un’utenza storica che possiedi da tanto tempo e hai condiviso con amici, conoscenti e colleghi.

Come puoi, quindi, risolvere questo problema? Niente di più semplice! Te lo spiegherò a breve! In questa guida di oggi, infatti, ti illustrerò come togliere spam da WhatsApp, in modo da non essere più disturbato e inondato di inutili messaggi che sono soltanto un fastidio per te. Ti indicherò come effettuare quest’operazione sia sullo smartphone, usando l’app ufficiale di WhatsApp per Android e iOS, sia tramite computer, usando l’applicazione desktop di WhatsApp per Windows e macOS e il servizio online WhatsApp Web.

Bene: cosa ne dici di cominciare a leggere i consigli che ho scritto per te in questo tutorial? Ti bastano soltanto alcuni minuti di tempo libero per apprendere le operazioni da eseguire per rimuovere lo spam da WhatsApp. Siediti quindi comodamente e presta attenzione in modo scrupoloso alle procedure che ti indicherò. A me non resta altro che augurarti una buona lettura!

Indice

Segnalare e bloccare un utente

Se ricevi continuamente messaggi su WhatsApp da utenti sconosciuti che ti infastidiscono, quello che ti consiglio è di effettuare una segnalazione. Quest’operazione comporta l’immediato blocco dell’utente, in modo che tu non riceva più alcun suo messaggio, e la segnalazione a WhatsApp, utile affinché possano essere presi provvedimenti per sospendere l’account dell’utente, nel caso di violazione dei termini di utilizzo di questo servizio di messaggistica.

In alternativa a questo metodo, per bloccare lo spam che ricevi su WhatsApp, puoi semplicemente bloccare l’utente: operazione simile a quella indicata nelle righe precedenti, ma che non effettua alcuna segnalazione a WhatsApp.

Nei prossimi paragrafi, ti spiegherò come eseguire la segnalazione oppure il solo blocco di un utente, sia su smartphone Android e iOS, sia tramite WhatsApp Web o le applicazioni desktop per Windows e macOS. Devi solo individuare la soluzione più comoda per te e adottarla.

Android

Se possiedi uno smartphone Android, avvia l’app di WhatsApp tramite la sua icona che trovi in home screen o nel drawer (la schermata con la lista di tutte le app installate sul dispositivo) e seleziona la scheda Chat. Individua adesso la conversazione con l’utente che ti infastidisce e fai tap su di essa.

All’interno della conversazione, pigia sull’icona , situata in alto a destra, e seleziona le voci Altro > Segnala dal menu che ti viene mostrato. Dopo aver eseguito quest’operazione, visualizzerai un riquadro che ti richiederà se vuoi confermare la segnalazione dell’utente a WhatsApp: prima di confermare tale richiesta, assicurati che ci sia un segno di spunta nella casella a fianco della dicitura Blocca il contatto ed elimina i messaggi di questa chat.

A questo punto, non ti resta che fare tap sulla voce Segnala, per inviare la segnalazione a WhatsApp e bloccare l’utente. Così facendo, verrà anche cancellata l’intera conversazione.

In alternativa al metodo sopra indicato, puoi eseguire separatamente la segnalazione o il blocco di un utente tramite la funziona Blocca di WhatsApp. Per fare ciò, apri la conversazione dell’utente che ti infastidisce e pigia sull’icona , situata in alto a destra.

Adesso, nel menu che ti viene mostrato, seleziona le voci Altro > Blocca. Ti verrà richiesto di scegliere tra due opzioni: Blocca, per bloccare l’utente senza segnalarlo, oppure Segnala e Blocca, per bloccarlo, inviandone anche una segnalazione a WhatsApp.

Puoi accedere alle voci relative alla segnalazione e al blocco dell’utente anche tramite la scheda sulle informazioni del contatto. Per fare ciò, devi accedere alla conversazione e pigiare sul numero di telefono o sul nome dell’utente, situato in alto. Nella scheda che ti viene mostrata, scorri le voci per individuare quelle denominate Blocca e Segnala contatto.

Oltre ai procedimenti sopra indicati, quando si viene contattati la prima volta da un utente che non si trova nella propria lista contatti, è possibile eseguire il blocco e la segnalazione direttamente all’interno della conversazione. Per fare ciò, dopo aver aperto la chat, premi sul pulsante Segnala, per bloccare e segnalare l’utente a WhatsApp, oppure pigia sul tasto Blocca, per bloccarlo senza effettuare alcuna segnalazione.

iOS

Su iPhone, puoi eseguire la segnalazione di un utente in un modo altrettanto semplice rispetto a quello visto nei paragrafi precedenti dedicati ad Android. Come prima cosa, avvia l’app di WhatsApp, facendo tap sulla sua icona che trovi in home screen.

Avviata l’applicazione, pigia sull’icona Chat, che trovi nella barra in basso, e individua la conversazione relativa all’utente che ti infastidisce. Dopo aver pigiato su di essa, fai tap sul nome della persona o sul numero che trovi nella sezione in alto, per accedere alle informazioni del contatto.

Nella scheda che ti viene mostrata, scorri le diverse voci fino a individuare quella denominata Segnala contatto. Adesso, non ti resta che fare tap su questa voce per visualizzare una nuova schermata: pigia sulla dicitura Segnala e blocca, per inviare la segnalazione e bloccare il contatto, in modo da non ricevere più alcun suo messaggio, con la conseguente eliminazione dell’intera conversazione; in alternativa, fai tap sulla voce Segnala, per effettuare soltanto la segnalazione dell’utente.

La stessa identica procedura può essere eseguita facendo tap sulla dicitura Blocca, all’interno della scheda sulle informazioni del contatto. Ti verranno proposte le opzioni Segnala e blocca, per bloccare l’utente e segnalarlo, oppure Blocca, per bloccarlo semplicemente.

In alternativa ai metodi sopraindicati, puoi bloccare o segnalare un utente direttamente dalla schermata della conversazione. Quando ricevi per la prima volta dei messaggi da un utente che non si trova nella tua lista contatti, ti verranno proposte alcune opzioni per limitare la sua interazione nei tuoi confronti.

Pigiando sul pulsante Blocca, così come ti ho già spiegato, eseguirai il blocco dell’utente, così da non ricevere più alcun suo messaggio; premendo, invece, il tasto Segnala verrà applicato il blocco e la segnalazione dell’utente a WhatsApp.

Computer

È possibile segnalare o bloccare un utente anche tramite l’applicazione desktop di WhatsApp per Windows e macOS oppure da WhatsApp Web (la versione online del servizio accessibile via browser). Per Windows, Whatsapp è disponibile sia sul Microsoft Store sia tramite eseguibile; per macOS è scaricabile sotto forma di pacchetto dmg dal sito Web ufficiale o di app dal Mac App Store. La procedura da seguire è identica su tutte e tre le soluzioni utilizzabili.

Avvia quindi l’applicazione di WhatsApp tramite la sua icona presente sul desktop o nel Launchpad, mentre se usi WhatsApp Web raggiungi il suo sito Web ufficiale. Ora, dopo aver eseguito l’accesso a WhatsApp tramite il codice QR (ti ho parlato in dettaglio della procedura in questa mia guida), fai clic sulla conversazione relativa all’utente che ti sta infastidendo.

Fatto ciò, premi sull’icona di WhatsApp Web (in Windows ha il simbolo [], mentre su macOS ha il simbolo ▼) situata in alto a sinistra, e seleziona la voce Info contatto, nel menu contestuale. Nella schermata che ti viene mostrata, scorri le diverse voci e premi su quella denominata Segnala contatto.

Arrivato a questo punto, nel riquadro che visualizzi, assicurati che sia attiva la casella Blocca il contatto ed elimina i messaggi di questa chat e fai clic sul pulsante Segnala. Se invece vuoi soltanto bloccarlo, senza eseguire alcuna segnalazione a WhatsApp, premi il pulsante Blocca che trovi all’interno della sezione Info contatto.

Segnalare e bloccare un gruppo

Nel caso in cui tu venga aggiunto in un gruppo su WhatsApp a tua insaputa, ricevendo messaggi di spam, puoi provvedere a bloccare e segnalare il gruppo. Anche se l’operazione più semplice sarebbe quella di uscire dal gruppo, non è un’operazione che ti può garantire di non essere aggiunto in uno nuovo o nello stesso in un secondo momento.

A tal proposito, ciò che ti consiglio di fare è innanzitutto bloccare l’amministratore del gruppo. Per fare ciò, accedi alla conversazione del gruppo a cui sei stato aggiunto e fai tap sul suo nome, situato in alto. Nella scheda che ti viene mostrata, scorri la schermata per individuare la lista degli utenti partecipanti.

Arrivato a questo punto, individua il contatto etichettato come Amministratore e fai tap su di esso. Ti verrà mostrata una schermata per l’interazione con l’utente: fai quindi tap sulla voce Messaggia (su Android) o su Invia messaggio (su iOS). Nella versione desktop o su WhatsApp Web, basta semplicemente fare clic sull’utente che ha l’amministrazione del gruppo per aprire la chat.

Dopo aver eseguito questi passaggi, ti basta semplicemente bloccare o segnalare l’amministratore per non essere aggiunto più in alcun gruppo da lui gestito. Ciò che ti consiglio è di leggere il capitolo precedente dove ti spiego come bloccare un utente sui diversi dispositivi su cui hai installato WhatsApp.

Adesso che hai bloccato l’amministratore del gruppo, puoi semplicemente abbandonare il gruppo (procedura di cui ti ho parlato in questa mia guida) oppure segnalarlo a WhatsApp. Quest’ultima operazione comporta non solo la segnalazione del gruppo, ma anche la possibilità di uscirne e cancellare la conversazione.

Se vuoi sapere come segnalare un gruppo, ti consiglio di eseguire esattamente gli stessi procedimenti che ti ho indicato nel capitolo precedente, relativamente alla segnalazione del singolo utente. La differenza sta nel fatto che, anziché la voce Segnala contatto, troverai quella denominata Segnala gruppo. Facile, vero?!