Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come trovare il mio iPad

di

Hai comperato da pochissimo il tuo primo iPad, sei felicissimo della scelta fatta ma ti spaventa a morte l’idea di perdere il tuo nuovissimo tablet Apple e di non riuscire più a trovarlo? Ti capisco perfettamente. Sappi però che fortunatamente qualora ciò dovesse accedere puoi riuscire in qualsiasi momento ad individuare il dispositivo sfruttando un apposito servizio messo a disposizione direttamente dall’azienda della “mela morsicata”.

Quello che ti suggerisco di fare è dunque concederti cinque minuti o poco più di tempo libero, metterti bello comodo e leggere questo mio tutorial tutto dedicato all’argomento. Vedrai, alla fine smetterai di chiederti “come trovare il mio iPad?” e potrai dirti ben felice – oltre che molto soddisfatto – di quanto appreso. Come dici? Non sei molto pratico in fatto di nuove tecnologie e temi di non essere all’altezza della cosa? Ma dai, non dire sciocchezze! Posso assicurarti che le operazioni da mettere in pratica sono estremamente semplici da effettuare anche per chi, un po’ come te, non si reputa esattamente uno “smanettone”.

Ovviamente, chiariamoci sin da subito su un punto, in caso di iPad rubato o smarrito senza esserti prima assicurato di aver messo in pratica le seguenti dritte, non posso assicurarti che riuscirai comunque a ritrovare il tuo dispositivo. Ci sono delle probabilità, questo è poco ma sicuro, ma non posso darti la certezza più assoluta della cosa. Ora però basta chiacchierare e mettiamoci subito all’opera. Ti auguro, come mio solito, una buona lettura.

Indice

Operazioni preliminari

Come trovare il mio iPad

Come ti dicevo ad inizio guida, onde evitare che i suoi utenti possano chiedersi “come trovare il mio iPad?”, Apple ha reso disponibile un utilissimo strumento che si chiama, appunto, Trova il mio iPad. È una sorta di antifurto disponibile “di serie” su tutti gli iPad oltre che su tutti gli iPhone (in questo caso prende però il nome di Trova il mio iPhone) e su tutti i Mac (ed in tal caso si chiama invece, come facilmente intuibile, Trova il mio Mac).

Grazie a questa funzione tutti gli utenti in possesso di un tablet Apple posso riuscire a ritrovare, in maniera tanto semplice quanto nella maggior parte dei casi efficace, il proprio iPad avendo inoltre l’opportunità di compiere alcune azioni a distanza usando qualsiasi computer o un altro dispositivo a marchio Apple collegato ad Internet.

Prima di fornirti tutte le spiegazioni del caso su come fare per riuscire a ritrovare l’iPad eventualmente smarrito (o rubato, nella peggiore delle ipotesi!) devi però provvedere ad abilitare la funzione in oggetto sul tuo iDevice, qualora ovviamente non avessi già provveduto a farlo (ad esempio durante la procedura di attivazione e configurazione del dispositivo che ti ho indicato nella mia guida sull’argomento).

Per poter attivare la funzione Trova il mio iPad o comunque sia per verificare che questa risulti già attiva, le prime cose che devi fare sono recarti nella home screen del dispositivo, pigiare sull’icona Impostazioni di iOS (quella a forma di ingranaggio), e selezionare prima il tuo nome che sta in alto e poi la voce iCloud annessa alla schermata successivamente visualizzata. Se utilizzi una versione di iOS precedente alla 10.3, puoi invece pigiare direttamente su iCloud senza selezionare prima il tuo nome.

Adesso, tappa sulla dicitura Trova il mio iPad annessa al menu che si apre dopodiché assicurati che l’interruttore relativo all’opzione Trova il mio iPad presente nella nuova schermata visualizzata sia impostato su ON. Qualora così non fosse, provvedi ad attivare la funzione pigiando sul relativo interruttore.

Utilizzare Trova il mio iPad

Come trovare il mio iPad

Una volta abilitato il servizio Trova il mio iPad sul tuo tablet Apple o comunque dopo aver verificato che quest’ultimo risulti attivo, puoi utilizzare qualsiasi computer connesso ad Internet o anche un altro dispositivo iOS per provare ad individuare la posizione su mappa del tuo iDevice. Come si fa? Te lo spiego immediatamente.

Per utilizzare Trova il mio iPad da computer devi innanzitutto collegarti alla home page del sito Internet di iCloud ed eseguire l’accesso al servizio digitando il nome utente e la password relativi al tuo account iCloud e facendo poi clic sulla freccia collocata sulla destra. Tieni presente che se sul tuo account risulta attiva l’autenticazione a due fattori dovrai inoltre digitare il codice che ti è stato inviato mediante SMS o che visualizzi su un altro dei tuoi dispositivi per poter effettuare il login. Poi, se questa è la prima volta in assoluto che ti colleghi al servizio, ti verrà chiesto anche di impostare la lingua d’uso e il fuso orario.

Una volta effettuato l’accesso ad iCloud, clicca sull’icona di Trova iPhone (se richiesto digita nuovamente la password relativa al tuo ID Apple e pigia su Accedi). Ti verrà dunque mostrata una mappa con su indicata la posizione geografica del tuo iPad e quella di tutti gli altri eventuali dispositivi Apple che possiedi.

Per individuare il tuo iPad su mappa, clicca sulla voce Tutti i dispositivi che trovi nella parte alta della pagina Web visualizzata, seleziona il nome tablet (es. iPad di Salvatore) dall’elenco che ti viene mostrato e scegli quale operazione desideri compiere dall’elenco che vedi comparire di lato. In base a quelle che sono le tue effettive esigenze e necessità puoi scegliere tra tre differenti opzioni, quelle che trovi indicate qui di seguito.

  • Emetti suono – Scegliendo quest’opzione è possibile far emettere un suono al dispositivo in modo tale da poterlo identificare qualora fosse nelle vicinanze
  • Modalità smarrito – Scegliendo quest’opzione il dispositivo mostrerà un numero di telefono da contattare nella schermata di blocco
  • Inizializza l’iPhone – Scegliendo quest’opzione vengono cancellati tutti i dati presenti sul dispositivo onde evitare che soggetti terzi non autorizzati possano accedervi (successivamente il dispositivo non sarà più rintracciabile mediante Trova il mio iPad)

Qualora non avessi la possibilità di accedere alla funzione Trova il mio iPad tramite computer ti segnalo che se hai un altro iPad oppure un iPhone puoi servirti dell’app gratuita Trova il mio iPhone resa disponibile direttamente da Apple per effettuare praticamente le stesse operazioni viste insieme poc’anzi ma direttamente e comodamente dallo schermo di un altro iDevice. Una volta scaricata ed installata l’applicazione su un altro tuo dispositivo Apple potrai dunque servirti dell’app in maniera praticamente identica a Trova il mio iPad da Web.

Attenzione: Per poter usufruire della funzione Trova il mio iPad è indispensabile che sul dispositivo risulti abilitata la connessione ad Internet, Wi-Fi o dati che sia. In caso contrario non sarà possibile sfruttare la funzione.

Bloccare l’iPad tramite il codice IMEI

Come bloccare IMEI

Malauguratamente non avevi ancora attivato la funzione Trova il mio iPad sul tuo tablet Apple ed hai già perso (o ti è stato sottratto) il tablet? Allora sfrutta il codice IMEI associato al dispositivo. Non sai di che cosa sto parlando? No problem, rimediamo immediatamente! il codice IMEI (acronimo di International Mobile Equipment Identity) è un codice costituito da 15 cifre grazie al quale è possibile identificare in maniera univoca cellulari, tablet ed altri dispositivi.

Per cui, se quello in tuo possesso era un iPad dotato di modulo cellular e se al suo interno era presente una SIM dati, il codice IMEI può permetterti di comunicare al tuo gestore telefonico che hai smarrito o che ti è stato rubato il tablet. Il gestore provvederà poi a bloccare prima la SIM e poi l’iPad in modo tale da evitarne l’utilizzo da parte di soggetti non autorizzati alla cosa.

Se non sai come trovare il codice IMEI del tuo iPad ti consiglio innanzitutto di dare uno sguardo alla confezione di vendita del dispositivo (dovresti trovare un’apposita etichetta appicciata sul retro), ma eventualmente puoi recuperarlo anche chiamando il servizio clienti del tuo operatore telefonico avendo poi cura di fornire tutti i tuoi dati richiesti. Per maggiori info al riguardo e per conoscere altri sistemi tramite cui poter scovare il codice IMEI ti consiglio di leggere il mio articolo su come controllare IMEI.

Se invece non sai come metterti in contatto con il servizio clienti telefonico dell’operatore di riferimento della tua SIM dati puoi effettuare una chiamata alle seguenti numerazioni.

  • TIM – 119.
  • Wind – 155.
  • Vodafone – 190.
  • Tre – 800 832 323.
  • PosteMobile – 160.
  • Fastweb Mobile – 192193.

Se hai bisogno di maggiori informazioni puoi leggere anche le mie guide su come parlare con un operatore TIM, WindVodafone, Tre e Fastweb

In aggiunta a quanto ti ho appena indicato, puoi recarti presso la stazione dei carabinieri più vicina alla tua zona e chiedere di sporgere denuncia per lo smarrimento oppure per il furto subito. Ti verrà dunque restituita una documentazione da abbinare alla richiesta di blocco del tablet che dovrai spedire al tuo operatore. Facendo in questo modo, ci tengo però a specificarlo, è alquanto improbabile che tu riesca a riavere indietro il tuo dispositivo. Ad ogni modo, come si suol dire, tentar non nuoce.

Successivamente mettiti in contatto con l’operatore di telefonia mobile della SIM che era all’interno dell’iPad e richiedi il blocco del dispositivo in modo tale da impedirne l’utilizzo da parte di estranei. Per richiedere il blocco dell’iPad ti basta inviare via fax o mediante posta un apposito modulo compilato all’operatore, quello che puoi ottenere mediante il seguente elenco.

  • TIM – Visita questa pagina del sito TIM, individua la voce Richiesta di blocco e sblocco IMEI per apparati rubati o smarriti e clicca sul pulsante Compila relativo a quest’ultimo. Compila poi il modulo che ti viene proposto e spediscilo usando l’apposito bottone. Se non sei iscritto al servizio MyTIM Mobile, clicca invece sul pulsante Scarica per poter effettuare il download del modulo sul tuo PC dopodiché stampalo, compilalo e spediscilo via posta all’indirizzo TIM Servizio Clienti Casella Postale 555 00054 – FIUMICINO RM.
  • Wind – Scarica questo modulo in PDF, stampalo, compilalo e spediscilo via posta insieme a una copia del tuo documento d’identità all’indirizzo WIND TELECOMUNICAZIONI S.p.A. – Casella Postale n. 14155 – Ufficio Postale Milano 65 – 20152 MILANO MI.
  • Vodafone – Recati su questa pagina del sito Vodafone, effettua l’accesso al tuo account MyVodafone e compila il modulo che ti viene proposto a schermo. Ricordati di allegare una copia del tuo documento d’identità e della denuncia di furto usando gli appositi pulsanti.
  • Tre – Scarica questo modulo in PDF, stampalo, compilalo e invialo via fax al numero 800 179 700 allegando la denuncia di furto e la copia fronte retro di un tuo documento di identità.
  • Fastweb Mobile – Scarica questo modulo in PDF, stampalo, compilalo ed invialo via fax al numero 02 36656449 insieme ad una copia della denuncia di furto e una copia di un tuo documento d’identità.
  • PosteMobile – Scarica questo modulo in PDF, stampalo, compilalo e spediscilo via fax al numero 800.074.470 insieme ad una copia di un tuo documento di identità.

Puoi richiedere il blocco dell’iPad anche recandoti resto un punto vendita dell’operatore telefonico di riferimento. In tal caso, dovrai fornire il codice IMEI del dispositivo e dovrai esibire la tua carta di identità all’addetto alle vendite in negozio. Successivamente il tuo iPad verrà inserito in una black list che ne bloccherà le operazioni effettuate dalla SIM inserita nel dispositivo e tu potrai poi richiedere una nuova scheda scheda avente lo stesso numero di quella precedente.