Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come trovare la data di notifica di una raccomandata

di

Hai vissuto un periodo alquanto frenetico e, preso da mille cose, hai completamente dimenticato di inviare un’importante raccomandata. Complice un po’ di tempo libero, sei riuscito a portare a termine il compito non più di un paio di giorni fa, e adesso avresti bisogno di sapere se il destinatario ha ricevuto il documento speditogli (o quantomeno l’avviso di giacenza relativo allo stesso), possibilmente senza recarti fisicamente all’ufficio postale.

In poche parole: ti stai chiedendo come trovare la data di notifica di una raccomandata tramite Internet. Le cose stanno così, non è vero? Allora questa è proprio la guida che fa al caso tuo. Di seguito, infatti, ti spiegherò nel dettaglio come recuperare l’informazione cercata direttamente dal Web, senza spostarti dalla tua scrivania ma, soprattutto, in forma completamente gratuita.

Dunque, senza attendere oltre, mettiti bello comodo e leggi con attenzione tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento: sono sicuro che, al termine della lettura di questa guida, avrai acquisito le competenze necessarie per riuscire brillantemente nell’impresa che ti eri prefissato. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buona fortuna!

Indice

Informazioni preliminari

Come trovare la data di notifica di una raccomandata

Vedere la data di notifica di una raccomandata non è affatto difficile: basta avere gli strumenti giusti! Nel dettaglio, tutto sta nell’effettuare il tracciamento della raccomandata stessa e di attendere che il suo stato passi da “In lavorazione” a “Consegnato”: la data dell’ultimo cambio di stato, nella stragrande maggioranza dei casi, è la data in cui la raccomandata viene notificata al destinatario.

Per poter riuscire nell’impresa, è necessario avere a disposizione un browser (tramite il quale poter accedere al sito Internet dedicato) e il numero della raccomandata per la quale eseguire il monitoraggio: questa sequenza, di 10-13 cifre (l’ultima delle quali è separata da un trattino), funge infatti anche da codice di tracciamento.

Il numero della raccomandata è sempre impresso sulla copia del tagliando di accettazione che viene consegnata dall’addetto dell’ufficio postale, in caso di spedizione effettuata in posta. Se, invece, si invia una raccomandata mediante il servizio di raccomandata digitale di Poste Italiane, il tagliando si trova nella propria bacheca personale sul sito Poste.it: per accedervi, collegati al sito Web dell’ente, premi sulla voce Area personale oppure sul simbolo dell’omino visibile in alto e inserisci le credenziali del tuo account Poste.it, all’interno degli appositi campi.

Dopo alcuni secondi, dovresti visualizzare il tuo cruscotto personale: quando ciò avviene, premi sulla dicitura Bacheca, porta a termine la verifica in due passaggi inserendo il secondo fattore di sicurezza (se previsto) e seleziona il messaggio relativo alla raccomandata digitale inviata in precedenza. Se hai difficoltà a vederlo, digita la parola raccomandata nella barra di ricerca posta in alto e dai Invio, in modo da trovarlo rapidamente.

Il numero così ottenuto dovrà essere immesso per intero, in fase di ricerca, senza il trattino (“-”) di separazione tra le ultime cifre.

Come trovare la data di notifica di una raccomandata da PC

Come trovare la data di notifica di una raccomandata da PC

Dopo aver individuato e annotato il numero della raccomandata, puoi risalire alla data di notifica della stessa, semplicemente effettuandone il tracciamento. Per riuscire nell’impresa, collegati alla pagina principale del sito di Poste Italiane mediante il browser che sei solito usare per navigare su Internet, fai clic sul pulsante a forma di lente d’ingrandimento collocato in alto a destra e inserisci il numero della raccomandata nell’apposito box di testo, visibile subito sotto la scritta Cerca spedizioni.

Ora, non ti resta che dare Invio e attendere che la ricerca venga portata a termine: se hai inserito il numero corretto, dovresti visualizzare, poco più in basso, un riquadro denominato Le tue spedizioni. All’interno di quest’ultimo sono indicate alcune informazioni rapide inerenti la raccomandata cercata: il numero della stessa, la tipologia (ad es. raccomandata generica) e lo stato della spedizione.

In particolare, presta bene attenzione a quest’ultima voce: se lo stato è impostato su consegnata, vuol dire che la raccomandata è stata recapitata al mittente. Per conoscere la data di notifica, clicca sulla voce Dettagli spedizione, visibile poco sotto, individua la voce Consegnata nella tabella che compare poco più in basso e da’ uno sguardo alla corrispondente voce presente nella colonna Data e ora.

Se preferisci, puoi inviare un documento PDF contenente i dati di spedizione della raccomandata tramite email, cliccando sull’icona raffigurante una chiocciola, oppure scaricarlo, facendo clic sul simbolo della freccia verso il basso.

Come vedere la data di notifica di una raccomandata da smartphone e tablet

Come vedere la data di notifica di una raccomandata da smartphone e tablet

Se non disponi di un computer dal quale operare, puoi tranquillamente sapere quando una raccomandata è stata notificata al destinatario agendo da smartphone o tablet. Tutto ciò che devi fare, all’atto pratico, è aprire l’app di navigazione che utilizzi di solito sul tuo device e seguire le stesse indicazioni che ti ho fornito nel capitolo precedente di questa guida: il procedimento è pressoché identico, a meno della posizione delle voci di menu, dei pulsanti e delle caselle di testo.

In alternativa, puoi ottenere lo stesso risultato anche avvalendoti dell’app Ufficio Postale, che può essere scaricata gratuitamente su Android (sia dal Play Store che dai market alternativi presenti sui device non dotati di servizi Google) e iOS/iPadOS. Questo metodo ti tornerà particolarmente utile se sei in possesso della ricevuta cartacea di invio della raccomandata, in quanto il codice a barre presente su quest’ultima può essere scansionato direttamente dall’app.

Per scaricarla, recati nello store presente sul tuo smartphone o tablet, cerca l’applicazione mediante l’apposita funzionalità e, quando l’hai trovata, fai tap prima sul suo nome e poi sul pulsante Installa/Ottieni, per scaricarla. Se previsto, effettua l’autenticazione tramite riconoscimento facciale, impronta digitale oppure password dell’account usato per avviare il download.

Ultimata l’installazione dell’app, aprila e, se necessario, fornisci (o nega) l’autorizzazione ad accedere alla posizione e/o alla ricezione di notifiche. A seguito di questa operazione, dovresti giungere alla schermata principale di Ufficio Postale: tocca il pulsante (=) posto in alto a destra, sfiora la voce Spedizioni situata nel menu che compare e tocca la scheda In corso, annessa al pannello che compare in seguito.

Da lì, fai tap sulla voce Cerca spedizione (in basso) oppure sul pulsante Cerca spedizione (al centro dello schermo), concedi l’autorizzazione ad accedere alla fotocamera rispondendo in modo affermativo all’avviso che viene visualizzato e, se ti è possibile, inquadra il codice a barre situato nell’angolo in alto a destra della ricevuta cartacea: il numero dovrebbe essere riconosciuto dopo qualche istante.

Se non disponi della ricevuta, oppure se non riesci a inquadrare correttamente il codice a barre, fai tap sul pulsante Oppure compila manualmente situato in basso, digita il codice della raccomandata nel campo di testo che compare in seguito e tocca sul simbolo della lente d’ingrandimento, per avviare la ricerca.

Nel giro di pochi istanti, dovresti visualizzare tutte le informazioni relative alla raccomandata indicata: anche in questo caso, presta bene attenzione alla data corrispondente allo stato Consegnata (visibile se la raccomandata è stata già notificata). Tutte le raccomandate tracciate e recapitate al destinatario saranno disponibili all’interno della scheda Consegnate (si trova nella sezione dell’app inerente le spedizioni), mentre quelle ancora in transito verranno elencate nella scheda In corso.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.