Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per tracciare pacchi

di

Ti sei affacciato da poco al mondo dell’e-commerce e, finalmente, sei riuscito a portare a termine il tuo primo acquisto. Tutto contento della cosa, hai subito cercato il metodo più comodo per controllare la spedizione del tuo ordine ma, vista la tua poca esperienza al riguardo, non sei ancora riuscito a cavare un ragno dal buco. Se è questa la tua situazione, sappi che ti trovi nel posto giusto, al momento giusto: di seguito, infatti, ti mostrerò il funzionamento delle più comuni ed efficaci app per tracciare pacchi.

A tal proposito, hai almeno due strade da poter percorrere: utilizzare un’app “generica” per Android, iPhone o iPad, mediante la quale tracciare le spedizioni a prescindere dal sito/app o dal corriere dal quale vengono prese in carico; oppure sfruttare l’apposita sezione dell’app relativa al portale con il quale hai effettuato l’acquisto. Chiaramente, nel primo caso, dovrai essere in possesso del numero della spedizione o codice di tracking relativo tuo ordine, ossia del codice che lo identifica in maniera univoca presso il corriere che lo ha preso in carico. Questa informazione viene generalmente comunicata dal servizio di e-commerce sul quale hai effettuato l’acquisto, tramite apposita e-mail inviata al momento della spedizione dell’ordine.

Detto ciò, se sei effettivamente interessato a saperne di più, mettiti bello comodo e leggi con attenzione tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento: sono sicuro che, al termine della lettura di questa guida, sarai perfettamente in grado di raggiungere l’obiettivo che ti eri prefissato, senza alcuno sforzo. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e… buono shopping!

Indice

App per tracciare pacchi: Android

App per tracciare pacchi: Android

Una delle più complete ed efficienti app per Android dedicate al tracciamento di pacchi e spedizioni è sicuramente Deliveries Package Tracker: essa offre supporto per spedizioni effettuate tramite i più noti corrieri nazionali e internazionali (ad es. Poste Italiane, SDA, BRT, TNT e molti altri) e consente di ricevere notifiche push a ogni aggiornamento di stato per la spedizione.

Di base, Deliveries Package Tracker si può scaricare gratuitamente dal Play Store di Android (oppure dai market alternativi destinati ai device sprovvisti di servizi Google, come HUAWEI AppGallery) ma, per sbloccarne tutte le funzioni (ad es. il tracciamento delle spedizioni di Amazon ed eBay) bisogna occorre effettuare un acquisto in-app, con prezzi a partire da 0,60€/mese oppure 5,99€ una tantum; con un ulteriore spesa di 1,99€ una tantum, poi, si possono anche eliminare i banner pubblicitari.

Detto ciò, vediamo insieme come si usa l’app. Per ottenerla, collegati all’apposita sezione dello store di riferimento del tuo dispositivo, seguendo uno dei link che ti ho segnalato poc’anzi (oppure cerca manualmente il nome dell’app mediante la barra dedicata e fai tap sul primo risultato ricevuto) e avviane il download premendo sul pulsante Installa, posto in corrispondenza del suo nome. A download completato, avvia Deliveries Package Tracker premendo sul bottone Apri o mediante l’icona che, intanto, dovrebbe essere stata aggiunta al drawer e/o alla schermata Home del dispositivo.

Una volta aperta l’app, sfiora il pulsante (+) situato in basso a destra e inserisci, all’interno del modulo che compare in seguito, tutte le informazioni relative alla spedizione di tuo interesse: un nome a piacere con il quale identificarla, il numero della spedizione (o codice di tracking) e il nome del corriere. Infine, premi sul pulsante Salva collocato in alto a destra e fai tap sul nome della spedizione appena aggiunta, per visualizzarne tutti gli aggiornamenti.

App per tracciare pacchi: iOS

App per tracciare pacchi: iOS

Se stai cercando un’app che ti consenta di tracciare un pacco su iPhone e iPad, a prescindere dal corriere con il quale ti è stato spedito, ti esorto vivamente a prendere in considerazione Parcel: si tratta di un’applicazione che consente di tracciare le spedizioni effettuate tramite un gran numero di corrieri nazionali e internazionali, come Poste Italiane, SDA, BRT, TNT, FedEx, DHL, Royal Mail e tanti altri. Di base, l’app è gratuita con presenza di annunci pubblicitari ma, per eliminare questi ultimi e sbloccare alcune funzioni aggiuntive (ad es. la possibilità di tracciare più di due spedizioni contemporaneamente e di abilitare le notifiche push per ogni progresso delle spedizioni tracciate), è necessario effettuare un acquisto in-app dal valore di 2,99€.

Per installare Parcel, è sufficiente seguire la solita procedura di download prevista da iPhone e iPad: apri l’App Store, tocca il pulsante Cerca situato in basso a destra e, dopo aver digitato la parola parcel all’interno del campo di ricerca posto in cima allo schermo, fai tap sul risultato più pertinente tra quelli ricevuti; in alternativa, se stai leggendo questa guida dal dispositivo sul quale intendi scaricare Parcel, segui il link che ti ho segnalato in precedenza, per aprire l’apposita sezione di App Store.

A questo punto, premi sul pulsante Ottieni che compare sullo schermo, autorizza il download dell’app autenticandoti tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple configurato sul tuo dispositivo e, successivamente, avvia Parcel facendo tap sul pulsante Apri (oppure servendoti dell’icona che, nel frattempo, è stata aggiunta alla schermata Home e alla Libreria app del dispositivo).

Una volta aperta l’app, premi sul pulsante Comincia a usare Parcel, tocca il pulsante (+) situato in alto a destra e compila il modulo proposto con le informazioni richieste: il numero di tracking della spedizione, il corriere (che dovrebbe essere impostato automaticamente) e una descrizione dell’ordine; per finire, tocca il pulsante Fatto e sfiora il nome della spedizione appena aggiunta, per visualizzarne i dettagli. Se possiedi il numero di tracking sotto forma di codice a barre/codice QR, puoi scansionarlo direttamente facendo tap sul simbolo del codice a barre visibile sulla schermata e autorizzando l’uso della fotocamera previa pressione del pulsante OK.

Ti segnalo che, nel momento in cui scrivo questa guida, non è possibile tracciare i pacchi inviati tramite corriere AmazonLogistics, a meno di non integrare Parcel con il proprio account Amazon (va fatto una volta soltanto): per riuscirci, tocca il simbolo dell’ingranaggio situato nell’angolo in alto a sinistra della schermata principale dell’app, sfiora la voce Integrazione con Amazon situata all’interno del menu che compare in seguito, premi sul pulsante + e seleziona l’account Amazon locale in tuo possesso (ad es. Amazon.it), tra quelli elencati.

Per finire, accedi ad Amazon con i tuoi dati di login e autorizza l’app a interagire con il tuo account, seguendo le indicazioni che ricevi sullo schermo.

App per tracciare pacchi Amazon

App per tracciare pacchi Amazon

Hai effettuato un ordine tramite l’app di Amazon per smartphone e tablet e vuoi monitorare lo stato della spedizione? Nulla di più semplice. Per iniziare, apri l’app in questione, fai tap sull’icona dell’omino posta in basso e scegli la voce I miei ordini, situata nel menu che compare subito dopo.

A questo punto, fai tap sull’ordine di tuo interesse tra quelli elencati e poi sulla voce Visualizza tutti gli aggiornamenti, per tracciare la spedizione in tempo reale. Ti segnalo che, se hai preventivamente scelto di attivare le notifiche push per l’app di Amazon, riceverai un promemoria il giorno di consegna del pacco.

Se poi ti interessa ricevere una notifica a ogni “progresso” della spedizione (ad es. il passaggio da un centro di smistamento all’altro) e non soltanto il giorno previsto per la consegna, dopo aver aperto la stessa schermata che ti ho mostrato in precedenza, effettua un tap prolungato sul numero della spedizione che vedi sullo schermo e seleziona la voce Copia, per aggiungerlo agli appunti.

Successivamente, apri una delle applicazioni di tracking per Android, iPhone e iPad delle quali ti ho parlato in precedenza e incolla il suddetto codice nel campo preposto, per ricevere notifiche circa tutti gli aggiornamenti di stato. Per saperne di più, ti rimando alla lettura della mia guida su come tracciare un pacco Amazon, ricca di utili informazioni al riguardo.

App per tracciare SHEIN

App per tracciare SHEIN

Anche nel caso di SHEIN, così come succede per Amazon, è possibile monitorare lo stato dei pacchi spediti direttamente dall’interno dell’app ufficiale per Android, iPhone e iPad. Come? Te lo spiego subito. Per iniziare, avvia l’app che ti ho appena menzionato, fai tap sul pulsante Me situato in basso a destra e seleziona la voce Vedi Tutto in corrispondenza del riquadro I miei ordini, per visualizzare tutti gli ordini effettuati sull’ecommerce.

A questo punto, individua la spedizione di tuo interesse tra quelle elencate e premi sul pulsante Tracciare, posto in sua corrispondenza: se l’ordine è stato spedito, visualizzerai la data di consegna stimata, unitamente ai progressi di transito già superati, all’interno del pannello successivo.

Se poi ti interessa ricevere una notifica a ogni progresso del pacco, tocca il pulsante Copy corrispondente al numero di spedizione dell’ordine e incollalo all’interno di una delle applicazioni di tracking per Android, iOS e iPadOS, delle quali ti ho parlato in precedenza.

App per tracciare pacchi AliExpress

App per tracciare pacchi AliExpress

Il metodo più semplice di tracciare un ordine effettuato dall’applicazione AliExpress per Android, iOS e iPadOS, consiste nell’accedere alla sezione dedicata dell’app stessa. Dunque, dopo averla aperta, fai tap sulla scheda Account posta in basso a sinistra, premi sulla dicitura Vedi tutto corrispondente al riquadro Ordini e fai tap sull’ordine di tuo interesse, tra quelli disponibili.

Per prima cosa, dai un’occhiata allo stato dell’ordine, che può essere Non pagato, in elaborazione oppure spedito; in quest’ultimo caso, puoi ricevere informazioni specifiche circa lo stato di consegna del pacco, premendo sul pulsante Tracking/Traccia: dal pannello successivo puoi visualizzare il numero di tracking, il progresso della spedizione e la data di consegna stimata.

Se poi ti interessa ricevere notifiche a ogni cambiamento progresso della spedizione, copia il numero di tracking dalla schermata precedente (basta premere sul pulsante dei quadrati sovrapposti situato in sua corrispondenza) e incollalo all’interno di una delle app di tracciamento “generiche” per Android, iOS e iPadOS.

App per tracciare pacchi Zalando

App per tracciare pacchi Zalando

Hai effettuato un ordine usando l’app di Zalando per Android, iOS e iPadOS e adesso vorresti conoscere lo stato della tua spedizione? Nessun problema, puoi raggiungere facilmente il risultato che desideri servendoti della medesima applicazione menzionata in precedenza.

Dunque, dopo averla avviata, premi sul simbolo dell’omino collocato in basso a destra, seleziona la voce Ordini e resi dal menu che compare sullo schermo e individua l’ordine di tuo interesse, tra quelli elencati; infine, fai tap sul relativo riquadro, per scoprire se e quando il pacco è stato inviato.

Ti segnalo che, in questo modo, non avrai informazioni relative ai progressi della spedizione ma soltanto in merito al suo stato: In elaborazione, se è ancora in fase di attesa; oppure Spedito, se il pacco è stato effettivamente consegnato al corriere.

In quest’ultimo caso, dovresti essere però in grado di tracciare i progressi della spedizione aprendo l’email ricevuta da Zalando (quella che notifica che l’ordine ha lasciato il magazzino) e premendo sul pulsante Traccia il tuo ordine, collocato al suo interno. Se tutto è filato liscio, dovrebbe aprirsi la pagina del tuo profilo Zalando all’interno del browser installato sul dispositivo: se necessario, inserisci i dati d’accesso al tuo account, premi sul pulsante Accedi e fai tap sul pulsante Segui la spedizione, per visualizzare gli step della consegna tramite il sito del corriere incaricato.

Chiaramente, se desideri ricevere notifiche a ogni progresso, puoi usare una delle app “generiche” per Android, iOS e iPadOS, delle quali ti ho parlato negli step precedenti di questa guida; il codice di tracciabilità da inserire all’interno di talune applicazioni è specificato all’interno dell’email ricevuta da Zalando, a seguito dell’avvenuta spedizione del pacco. Per saperne di più, dà un’occhiata alla mia guida su come rintracciare un pacco Zalando.

App per tracciare pacchi Poste Italiane

App per tracciare pacchi Poste Italiane

Se il corriere assegnato al tuo pacco è Poste Italiane, puoi tracciare la consegna in modo semplicissimo, servendoti dell’applicazione Ufficio Postale disponibile per Android, iOS e iPadOS. Dopo averla scaricata e installata sul tuo dispositivo, aprila ed effettua alcuni swipe verso sinistra, per visualizzare il breve tutorial iniziale di benvenuto.

Successivamente, fai tap sul pulsante Scegli il tuo ufficio postale e, se non intendi utilizzare l’app per altri scopi (ad es. la prenotazione del proprio turno allo sportello), nega l’accesso ai servizi di posizione e sfiora il pulsante Inizia; altrimenti, scegli di voler consentire l’uso dei servizi di posizione/localizzazione, scegli il tuo ufficio postale di riferimento tra quelli disponibili e, fatta la tua scelta, premi sul bottone Inizia.

Il gioco è praticamente fatto: fai tap sulla casella indicante la dicitura Cerca indirizzo o spedizione, fornisci il codice di tracking della spedizione che intendi monitorare e premi sul pulsante raffigurante la lente d’ingrandimento, per individuare il pacco e visionare il suo stato. In alternativa, puoi altresì scansionare il codice QR/codice a barre di tracking direttamente dalla stampa in tuo possesso, facendo tap sul simbolo della fotocamera posto a destra della barra di ricerca e poi sulla voce Mentre usi l’app/Consenti, per far sì che Ufficio Postale possa accedere alla fotocamera di sistema.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.