Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
eBay Black Week
Migliaia di prodotti in promozione su eBay. Scopri le offerte migliori

Come usare Word sul cellulare

di

Per questioni lavorative, hai la necessità di utilizzare l’app di Word per lavorare anche quando sei in movimento, ad esempio durante i viaggi o le trasferte di lavoro. Si tratta, però, di un modo di lavorare per te completamente nuovo e hai paura di non essere all’altezza del compito. Come dici? Le cose stanno esattamente così e, dunque, vorresti qualche indicazione più precisa su come usare Word sul cellulare? Nessun problema, sono qui proprio per darti una mano.

Innanzitutto, sappi che se hai già utilizzato l’applicazione desktop di Word ti troverai di fronte a un’interfaccia molto simile, anche se riadattata per i dispositivi mobili, ma poi il funzionamento dell’applicazione è talmente intuitivo che risulta super-semplice anche per chi non avesse mai messo mano alla sua versione per computer.

Detto questo, scommetto che la tua preoccupazione si è già trasformata in curiosità e voglia di mettersi all’opera, vero? Allora siediti comodo, dedicami qualche minuto del tuo tempo e leggi da cima a fondo questa guida. Una volta terminata la lettura, sarai in possesso di tutte le competenze necessarie per usare Word sul cellulare senza timori e ti renderai conto che si tratta, in realtà, di un gioco da ragazzi. Scommettiamo?

Indice

Compatibilità e prezzi

Prima di procedere con il funzionamento vero e proprio di Word, partiamo dalle basi: l’app di Microsoft Word è una delle componenti della suite di Office ed è disponibile sia su dispositivi Android (6.0 e versioni successive) che su iOS/iPadOS (12.0 o versioni successive).

L’app può essere utilizzata a costo zero, accedendo con un account Microsoft gratuito, sui dispositivi con schermo fino a 10.1″. Se lo schermo, invece, supera i pollici consentiti, è necessario un abbonamento a Microsoft 365 (il piano a pagamento, che dà accesso a tutte le applicazioni di Office sia sui dispositivi mobili che su computer.

Il suddetto abbonamento può essere sottoscritto direttamente tramite l’app e addebitato sull’account Play Store o App Store (e rinnovato in maniera automatica) o esternamente dal sito Microsoft. Il suo prezzo, per quanto riguarda la versione Personal utilizzabile da una sola persona, è di 6,99 euro al mese o 69 euro all’anno. In alternativa c’è il piano Family per 6 persone da 10 euro/mese o 99 euro/anno (con il primo mese gratuito).

Sei curioso di sapere cosa offre Microsoft 365? Te lo spiego subito! Sottoscrivendo l’abbonamento, oltre a Word, potrai avere anche Excel, PowerPoint, OneNote, Outlook e OneDrive per PC e Mac, 1 TB di spazio di archiviazione nel cloud, funzionalità di sicurezza avanzata (in base al device), chiamate Skype verso qualsiasi numero di cellulare e le versioni Premium di Word, PowerPoint ed Excel sul tuo dispositivo mobile.

La versione Premium di Word si distingue da quella gratuita per la presenza di opzioni di personalizzazione aggiuntive: potrai, ad esempio, inserire colori personalizzati nelle forme, aggiungere ombreggiature, stili di riflesso nelle immagini e WordArt, modificare gli elementi di un grafico su tutte e tre le app e fare molto altro.

L’app consente modificare documenti in formato .doc e .docx e leggere (se condivisi tramite l’app) documenti .odt e PDF. Per quanto riguarda l’archiviazione, invece, sono supportati anche i servizi cloud Dropbox, Box, Datto Workplace, Egnyte, MyWorkDrive, NetDocuments e altri per Android; per iPhone sono disponibili anche iCloud Drive Edmodo, HKT Cloud Storage, Accellion, LEAP e numerosi altri servizi.

Come scaricare Word sul cellulare

Pronto per passare alla parte operativa? Dopo tutte le informazioni che ti ho fornito è giunto il momento di scaricare e cominciare a usare Word sul cellulare. Come ti ho spiegato in precedenza, potrai usare l’app in maniera gratuita sia su Android che su iPhone. Ora ti mostro precisamente come fare per ottenerla e, successivamente, usarla per lavorare.

Come scaricare Word su Android

Scommetto che sei munito di telefono e pronto a seguire le istruzioni per installare Word. Bene: come prima cosa, sblocca dunque il tuo smartphone e, dalla Home screen, fai tap sull’icona del Play Store (il simbolo ▶︎ colorato).

Una volta aperto, digita nella barra di ricerca collocata in alto “Microsoft Word”, seleziona il primo risultato della ricerca e premi il pulsante Ottieni. Se stai leggendo questo tutorial direttamente dal telefono, puoi premere qui e aprire direttamente la pagina di download di Word.

Attendi qualche secondo, il tempo necessario per scaricarla, dopodiché pigia il pulsante Apri o, se sei già uscito dallo store, cerca la nuova icona nella Home screen o nel drawer del tuo dispositivo e fai tap su di essa. Ottimo, l’app di Word adesso e installata e avviata.

Come dici? Non hai potuto seguire la procedura perché nel tuo smartphone non è presente il Play Store? Nessun problema, non tutti i telefoni lo utilizzano come store predefinito. Se possiedi un modello recente di Huawei, ad esempio, è del tutto normale che non sia presente.

Per ottenere comunque Word, in questo caso, fai tap sull’icona di AppGallery presente nell’Home screen e, nella schermata che si è aperta, digita “Microsoft Word” nella barra di ricerca posta in alto. Seleziona poi il risultato ufficiale, facendo tap sulla relativa icona, e premi, al fondo della schermata, il pulsante Installa.

Anche in questo caso, dopo pochi secondi, l’applicazione verrà scaricata sul dispositivo. Se, invece, hai riscontrato problemi con l’installazione tramite AppGallery ti consiglio di leggere il mio tutorial su come installare le app su Huawei.

Ora che l’applicazione è scaricata e aperta, devi premere sul pulsante Consenti, per permetterle di accedere ai file, e inserire Indirizzo email e Password del tuo account Microsoft, confermando poi l’operazione premendo sul pulsante Accedi. Se non possiedi un account, lo puoi creare gratuitamente seguendo le indicazioni che ti ho fornito in questa guida dedicata all’argomento.

La configurazione iniziale è conclusa, non ti resta che cominciare a creare il primo documento seguendo i capitoli successivi del tutorial.

Come scaricare Word su iPhone

Desideri installare l’app di Word sul tuo iPhone? Allora sblocca il dispositivo, recati nell’App Store (l’icona della lettera “A” su fondo azzurro presente in Home screen), fai tap sulla scheda Cerca, in basso, e digita “Microsoft Word” nella barra di ricerca che compare su schermo.

A questo punto, seleziona il primo risultato della ricerca (dopo la pubblicità), premi sul tasto Ottieni/Installa e, se richiesto, verifica la tua identità tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple, per scaricare l’app sul tuo dispositivo. Se stai leggendo questo tutorial direttamente dal tuo iPhone, puoi anche premere qui e aprire direttamente la pagina di download di Word su App Store.

A download ultimato, premi sul pulsante Apri, per aprire l’app. In alternativa, recati nella schermata Home e premi sulla nuova icona di Word che trovi su di essa. Ora non ti resta che eseguire il primo accesso, premendo sui pulsanti Consenti, Avanti‌, Accetto o Rifiuto (per scegliere se inviare dati diagnostici), OK e Abilita, se desideri attivare le notifiche quando qualcuno condivide un documento.

Come ultima cosa, premi sulla voce Non ora relativa al passaggio alla versione Premium e il gioco è fatto: ora puoi cominciare a lavorare con l’app di Word sul tuo “melafonino”. Per tutti i dettagli, continua a leggere.

Come si usa Word sul cellulare

Dopo aver installato l’app non ti resta che cominciare a usarla. Nei prossimi paragrafi, infatti, ti mostrerò come funziona Word sul cellulare, illustrandoti tutte le funzioni principali dell’app e il modo corretto di utilizzarle per creare documenti, modificarli, salvarli e condividerli.

Impostare documenti e stili

Ora che è tutto pronto, sei pronto per creare il tuo primo documento. Per riuscirci, fai tap sul segno + (in altro a destra su Android, al centro del menu in basso su iPhone) e scegli l’opzione Documento vuoto dal menu che si apre. Come puoi vedere, già inseriti all’interno del sistema ci sono differenti modelli da poter utilizzare in base alle esigenze, che puoi aprire e modificare a tuo piacimento.

Fatto questo, puoi cominciare a digitare il testo: fai tap sul documento e si aprirà, in automatico, la tastiera del telefono. Per scrivere al meglio, inoltre, puoi adattare la pagina allo schermo decidendo di ingrandire o rimpicciolire il documento; per eseguire questa modifica, pizzica lo schermo con due dita, poi ingrandisci o rimpicciolisci a tuo piacimento. In questo modo, potrai fare lo zoom in avanti, per lavorare su una specifica parola, e indietro, per vedere la resa complessiva del documento.

Hai digitato il tuo testo e vuoi cominciare modificarlo? Bene, allora fai doppio tap su una parola o su una porzione di testo, per selezionarle, premi sull’icona con i tre puntini orizzontali o la freccia e, tramite il menu Home, esegui le modifiche che desideri: potrai scegliere la grandezza del testo e il carattere, formattare in grassetto, corsivo, sottolineato e sbarrato, evidenziare parole o colorarle e allineare il testo come preferisci.

Una volta portate a termine queste prime modifiche, puoi cominciare a lavorare sugli stili. Nel caso in cui non lo sapessi, lo stile di un documento è, in sostanza, la sua struttura formata da titoli, sottotitoli, paragrafi, elenchi e via dicendo.

Applicando uno stile al testo, le impostazioni di quello stile vengono immediatamente eseguite consentendoti di risparmiare tempo e di non eseguire le modifiche, ogni volta, manualmente. Per avvalerti di questa funzione, dal menu Home, seleziona la voce Stili e scegli tra quelli presenti la voce che rispecchia la tua esigenza.

Ultimo, ma non per importanza, puoi modificare anche i Paragrafi (sottolineando la porzione di testo e facendo tap sulla relativa voce) agendo sul rientro, sull’interlinea e rimuovendo lo spazio prima e dopo il paragrafo.

Molte di queste funzioni che ti ho indicato, inoltre, le puoi trovare nei comandi rapidi, cioè l’insieme di icone al di sopra della tastiera. Tramite esse potrai velocizzare il lavoro senza doverti recare all’interno dei menu. Tutto piuttosto semplice da utilizzare, vero?

Per maggiori informazioni, comunque, puoi dare un’occhiata al mio tutorial su come scrivere su Word.

Modificare il layout

Hai creato il tuo primo documento, scritto il testo e modificato gli stili. Ora, però, è necessario accedere alle impostazioni del layout per ottenere un risultato ancora più professionale.

Per procedere, fai tap sul menu Home (o comunque sul menu attualmente in uso) e seleziona l’opzione Layout, dopodiché, tramite il nuovo menu apertosi, potrai modificare i margini del documento (scegliendo tra le opzioni presenti di default o inserendo margini personalizzati) e le dimensioni (l’impostazione predefinita è A4, ma puoi scegliere tra formato Lettera, A3, A5 e altri).

Per quanto riguarda, invece, l’orientamento del testo, l’inserimento di più colonne e le interruzioni di pagina o sezione, si tratta di funzioni Premium disponibili con abbonamento Microsoft 365. Maggiori dettagli sono presenti anche nel mio tutorial su come impaginare su Word.

Revisionare i documenti

Hai redatto il tuo documento e desideri revisionarlo? Bene, allora fai tap sul menu Home e seleziona, tra le voci comparse in elenco, l’opzione Revisione.

Una volta fatto ciò, potrai utilizzare gli Strumenti di correzione, premendo sull’omonima voce, e controllare che l’opzione Ortografia (che rileva e corregge errori) sia attiva, altrimenti attivala impostando la relativa levetta su ON.

Oltre a questo, potrai utilizzare la funzione Ricerca intelligente, selezionando una parola e cercandola su Internet, Conteggio parole, per contare i caratteri, Leggi ad alta voce, per attivare una voce incaricata di leggere il testo, e infine, Commento per inserire commenti in determinate parti del documento, previa selezione. La funzione Revisione, invece, è disponibile esclusivamente per chi possiede un abbonamento a Microsoft 365.

Inserire immagini e tabelle

I documenti possono essere migliorati anche mediante l’uso di immagini e tabelle. Per inserire un’immagine, non devi far altro che premere sul punto del documento in cui vuoi che questa compaia, fare tap sul menu Home, e selezionare, tra le opzioni presenti, la voce Inserisci.

Dopodiché, premi sulla voce Immagini e seleziona l’immagine o la fotografia dalla tua Galleria o da Foto. In alternativa, utilizza il comando rapido premendo sull’icona Immagini per velocizzare la procedura.

Ora, tramite i bordi dell’immagine, potrai ingrandirla, rimpicciolirla e, premendo su di essa, spostarla in qualunque parte del testo. Attraverso il menu Immagine (che si apre facendo tap sulla foto), inoltre, potrai modificarne lo stile, l’allineamento con il testo mediante l’opzione Testo a capo, disporla avanti o indietro rispetto al testo premendo sull’opzione Disponi, ritagliarla e aggiungere un testo alternativo.

Se desideri qualche informazione in più sulle immagini di Word, e sul loro inserimento tramite app, ti lascio alla mia guida su come inserire un’immagine su Word.

Per inserire una tabella, invece, puoi seguire lo stesso percorso che ti ho indicato per le immagini, facendo tap, come ultima cosa, sulla voce Tabella. Una volta fatto ciò, la tabella verrà inserita automaticamente, e potrai procedere con le modifiche.

Il menu Tabelle, infatti, permette di inserire ed eliminare righe e colonne, di dividere e unire le celle, di utilizzare stili predefiniti di tabelle e modificarne le opzioni (come la presenza, o meno, della riga di intestazione o l’inserimento di colonne alternate evidenziate) e molto altro. Per inserire il testo al suo interno, invece, fai tap nel punto in cui vuoi che venga visualizzato e digitalo, seguendo i suggerimenti che ti ho fornito in precedenza e quelle contenute nel mio tutorial su come inserire tabelle in Word.

Disegnare

Un’interessante funzione dell’app Word consiste nel poter disegnare tramite tocco o penna digitale. Per farlo, premi sul menu Home (o sul menu attualmente in uso), seleziona la voce Disegno dal menu apertosi e premi sull’opzione Avvia input penna.

Una volta fatto ciò, compariranno gli strumenti che puoi utilizzare: la gomma, la penna nera, la penna rossa e, infine, la matita. Premendo sull’icona dei tre puntini orizzontali, invece, potrai tornare indietro al menu Disegno.

Non ti resta, poi, che selezionare lo strumento che desideri utilizzare e, col dito o con la penna, scrivere il testo, toccando lo schermo del tuo smartphone.

Quando l’input penna non è attivo, l’impostazione prevede che sia selezionata di default la modalità Seleziona oggetto che permette, appunto, di selezionare gli oggetti del documento semplicemente toccandoli. Per maggiori informazioni su come disegnare con Word, leggi il mio approfondimento dedicato al tema.

Altre funzioni utili

Tra le altre funzioni utili di questa app c’è sicuramente la dettatura che consente, mediante l’utilizzo del microfono, di dettare il testo anziché scriverlo.

Una volta aperto il documento, o tramite la schermata principale dello stesso (raggiungibile facendo tap sull’icona della freccia rivolta verso il basso), premi sull’icona Registra. Dopodiché, permetti all’app di accedere al microfono e registrare le tue parole premendo sul pulsante Consenti.

Su iPhone, invece, premi su tasti OK e Vai alle Impostazioni, cerca l’opzione Word (scorrendo nella scheda Impostazioni verso il basso), fai tap su di essa e imposta la levetta accanto alla voce Microfono su ON. Ora chiudi le Impostazioni, torna al tuo documento, fai tap sul pulsante Registra e comincia a parlare.

Il microfono ascolterà le tue parole e le riporterà sul documento, sotto dettatura. Per concludere l’operazione premi sull’icona della Tastiera da dispositivo Android, e sulla voce Fatto (in alto a sinistra) su iPhone. Per maggiori dettagli, leggi la mia guida su come dettare su Word.

Tra le altre funzioni utili, inoltre, ti voglio segnalare la possibilità di inserire collegamenti e forme all’interno del documento, premendo sul menu Home, selezionando le opzioni Inserisci e scegliendo la funzione che desideri applicare.

Salvare e condividere i documenti

Una volta realizzato il documento è necessario, come ultima cosa, salvarlo e, in caso di necessità, condividerlo con altre persone. L’impostazione di default dei dispositivi Android prevede che le modifiche eseguite su un documento vengano salvate in maniera automatica, su iPhone, invece, questa funzione non è attiva o selezionabile.

In qualunque caso, per salvare un file è necessario utilizzare le icone poste nella parte superiore dello schermo. Se utilizzi un dispositivo Android, fai tap sull’icona dei tre puntini verticali e seleziona le voci Salva o Salva con nome (se desideri rinominare il file), dopodiché potrai decidere se selezionare le voci Copia un collegamento al file, per copiarlo negli appunti, o Esporta questo file in ODT per modificarne il formato ed esportarlo in una delle posizioni disponibili (in un sistema di archiviazione cloud attivo e collegato o sul dispositivo). Una volta scelta la posizione, premi sul pulsante Esporta per concludere l’operazione.

Per condividerlo, invece, tramite lo stesso menu, premi sulla voce Condividi, seleziona l’opzione OneDrive e, nella nuova schermata, invita altre persone a collaborare inserendo i loro nomi o indirizzi email nell’apposita barra, in alternativa scegli se condividerlo come collegamento o allegato, selezionando le relative voci.

Su iPhone, invece, premi sui tre puntini orizzontali (in alto a destra) e, successivamente, sul pulsante Salva. Nella nuova schermata che si è aperta, rinomina il file, scegli la destinazione tra Nel dispositivo: iPhone, App dei file (che apre, ad esempio, iCloud Drive se lo si utilizza) o su un account di archiviazione. Una volta scelto, fai tap sulla voce Salva per terminare.

Desideri condividere il documento tramite iPhone? Allora, dal menu in alto, seleziona l’icona Condividi (il quadrato con una freccia), scegli la posizione e premi pulsante Carica. Ora, premendo di nuovo sull’icona Condividi, potrai invitare delle persone a collaborare, creare una copia del collegamento o inviare una copia tramite Outlook e altre app presenti sul dispositivo, potendone modificare il formato in PDF. Visto com’è facile?

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.