Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Miglior speed test

di

Da un po’ di tempo a questa parte la tua connessione va sempre a singhiozzo: ci sono momenti che funziona alla perfezione e altri in cui, invece, fai davvero fatica a navigare su Internet. Purtroppo è un problema comune e capita spesso di ritrovarsi con una connessione dalla velocità ridotta rispetto a quanto sottoscritto in fase di attivazione del proprio contratto.

Pur trattandosi di una situazione piuttosto diffusa, però, non è affatto facile stabilire “su due piedi” la causa di una riduzione della velocità. Si tratta di difficoltà che vanno affrontate singolarmente, caso per caso, con il proprio fornitore di servizi Internet e che vanno valutate a seconda di diversi fattori.

Ciò che puoi fare, in attesa di risolvere definitivamente il problema, è valutare in autonomia la velocità del tuo collegamento a Internet, utilizzando uno speed test. Quale? Se vuoi, posso suggerirtene io qualcuno. Continua a leggere e troverai la lista con alcuni dei principali servizi di questo tipo. Non c’è un miglior speed test in termini assoluti, ma ce ne sono diversi validi: scegli quello che preferisci e procedi. Buona lettura e in bocca al lupo per tutto!

Indice

Informazioni preliminari

Cavo Ethernet

Prima di entrare nel vivo del tutorial, quindi prima di indicarti il miglior speed test, ci sono alcune informazioni preliminari che è mio dovere fornirti, in modo tale che tu possa avere le idee perfettamente chiare al riguardo.

Innanzitutto, mi sembra doveroso indicarti che cos’è e a che cosa serve esattamente uno speed test. Come anticipato in apertura, si tratta di strumenti fruibili direttamente via browser, alcuni disponibili anche sotto forma di applicazioni per computer e/o per dispositivi mobili, i quali consentono di conoscere i valori di download, upload, ping e jitter della connessione a Internet impiegata.

Nel caso in cui non lo sapessi, download e upload indicano, rispettivamente, le velocità di scaricamento e caricamento dei dati su Internet, mentre il ping indica la latenza, cioè il tempo impiegato da un pacchetto di dati per giungere a destinazione (il suo valore ottimale è quello più basso possibile, un ping elevato difatti rende molto difficoltose attività, come ad esempio il gaming online). Il jitter, invece, sta a indicare la varianza di ritardo in millisecondi tra i pacchetti di dati su una rete.

Sappi poi che, quando vengono usati strumenti di questo tipo, al fine di ottenere dei risultati veritieri, è consigliabile evitare l’esecuzione di qualsiasi attività online. Più precisamente, faresti bene ad assicurarti che intanto gli altri dispositivi eventualmente collegati alla rete di casa non stiano eseguendo operazioni di download e/o upload intensive e che non siano in esecuzione altre attività “mangia-banda”, come la condivisione di dati sulle reti P2P, l’uso di servizi di streaming e così via.

Ti consiglio inoltre di effettuare il test della connessione effettuando il collegamento al modem tramite cavo Ethernet, in quanto la connessione Wi-Fi potrebbe restituire dei risultati “falsati” a causa di problemi legati a una cattiva ricezione del segnale.

Qualora te lo stessi domandando, tieni altresì presente che tool del genere non hanno alcuna valenza legale in Italia. Se sospetti che la riduzione della connessione a Internet sia dovuta a un’inadempienza da parte del tuo provider, allora devi rivolgerti a un apposito software sviluppato dall’autorità per le garanzie nelle comunicazioni, il quale va installato sul computer e che si occupa di monitorare la connessione per almeno 24 ore, che è l’unico in grado di fornire un test certificato da utilizzare per eventuali azioni legali da intraprendere nei confronti degli operatori. Per maggiori dettagli al riguardo, fa’ riferimento alle informazioni che trovi nell’ultimo passo di questa guida.

Miglior speed test attendibile

Fatte le dovute precisazioni di cui sopra, direi che possiamo entrare finalmente nel vivo della guida e andare a scoprire qual è il miglior speed test attendibile. Qui di seguito, dunque, trovi segnalati quelli che ritengo essere i più affidabili strumenti di questo tipo. Provali subito per scoprire quali sono le reali performance della tua connessione a Internet. Sono tutti gratuiti e facilissimi da usare.

Ookla Speedtest

Ookla Speedtest

Hai mai sentito parlare di Ookla Speedtest? No? Male! Ad ogni modo non c’è problema, rimediamo subito! È un tool che può essere etichettato senza il minimo dubbio come il miglior speed test fibra, oltre che per qualsiasi altro tipo di connessione in circolazione.

Si tratta di uno strumento storico, presente in Rete da anni e anni a questa parte, che consente di eseguire un’accurata misurazione della propria connessione a Internet, restituendo poi informazioni dettagliate relative alle velocità di download, upload e ping. Funziona da qualsiasi browser e sistema operativo, in quanto basato sull’HTML5.

Per usare Ookla Speedtest, provvedi in primo luogo a collegarti alla home page del servizio, dopodiché attendi che il tuo provider Internet venga rilevato, clicca sul pulsante Vai presente al centro dello schermo e aspetta l’avvio e il completamento del test.

I risultati ottenuti ti saranno poi indicati sotto le voci Ping, Download e Upload collocate nella parte superiore della pagina. Cliccando sui pulsanti posti accanto alla dicitura Condividi che si trova in alto a sinistra puoi inoltre condividere il risultato ottenuto tramite un link generato dal servizio o direttamente sui social network (es. Twitter, Facebook).

Se lo ritieni opportuno, puoi altresì modificare il server di riferimento, cliccando sulla voce Cambia server situata in alto a destra. Puoi anche cambiare l’unità di misura sfruttata per misurare la velocità della connessione cliccando sull’icona Impostazioni collocata in alto e puoi accedere ai risultati di eventuali test già effettuati in precedenza facendo clic sull’apposita dicitura situata in alto a destra.

Ti segnalo infine che Speedtest.net by Ookla è disponibile anche come applicazione per Windows 10 e macOS, oltre che per smartphone e tablet Android (disponibile anche su store alternativi, per i device senza Play Store) e per dispositivi iOS/iPadOS. Il funzionamento è praticamente lo stesso di quello del sito, non cambia nulla.

Fast.com

Fast.com

Un altro strumento appartenente alla categoria oggetto di questa guida che ti suggerisco di provare è Fast.com. Si tratta di un servizio per misurare le prestazioni della connessione a Internet in uso che viene offerto da Netflix, azienda dell’omonima piattaforma di film e serie TV on demand. Il suo punto di forza è l’interfaccia utente estremamente minimale, pensata per offrire un tool che possa essere eseguito in maniera decisamente semplice e immediata.

Per avvalerti di Fast.com, collegati alla home page del servizio e attendi che il tuo provider Internet venga rilevato e che parta automaticamente l’analisi della velocità in download della connessione.

Una volta che l’analisi sarà terminata, potrai visualizzare il risultato della stessa direttamente sulla pagina Web corrente. Il valore indicato farà riferimento soltanto alla velocità di download, espressa in Mbps. Se vuoi visualizzare anche le informazioni relative alla velocità di upload e alla latenza, al client e al server, clicca sul pulsante Mostra altre informazioni posto in basso.

Se lo desideri, puoi inoltre intervenire sulle impostazioni del servizio, in modo da definire il numero di connessioni parallele, la durata del test ecc., facendo clic sulla voce Impostazioni visibile dopo aver premuto sul bottone per visualizzare un maggior numero di informazioni.

Se la cosa può interessarti, ti comunico che Fast.com è disponibile anche sotto forma di app per smartphone e tablet Android (disponibile anche su store alternativi, per i device senza Play Store) e per device iOS/iPadOS. Puoi usare l’applicazione in questione per monitorare la velocità della connessione a Internet anche da mobile. Comodo, non trovi?

Sos Tariffe

Speed test Sos Tariffe

Un altro servizio di speed test altrettanto valido è quello offerto gratuitamente dal sito Sos Tariffe, il noto portale che consente di effettuare la comparazione di offerte telefoniche, offerte per la pay TV e altro ancora, tramite cui è possibile valutare la sottoscrizione del miglior servizio in circolazione, tenendo costantemente conto del rapporto tra qualità e prezzo.

Per potertene servire, visita la pagina Web dedicata al tool e scrivi, nell’apposito campo di testo, il nome del tuo Comune (aiutandoti con i suggerimenti per il completamento automatico). Assicurati poi che che in corrispondenza della dicitura Il tuo operatore è venga indicato il tuo provider Internet (se non è corretto, selezionalo tu “manualmente”, facendo preventivamente clic sul collegamento Non è il tuo operatore?).

Successivamente, indica tramite il menu a tendina Qual è la velocità nominale della tua ADSL? la velocità della connessione riportata sul contratto che hai sottoscritto, dopodiché clicca sul pulsante verde Prosegui, compila il modulo proposto digitando il tuo indirizzo email ed eventualmente il tuo numero di telefono e il CAP della tua città, dopodiché apponi il segno di spunta accanto alla casella relativa all’accettazione delle condizioni d’uso del servizio e clicca sul pulsante Inizia lo speed test per avviare il test.

Quando il test verrà portato a termine, dovresti visualizzare le velocità di download, upload, la latenza e il valore jitter sotto le rispettive diciture nella parte superiore della pagina. Successivamente, verrai rimandato alla schermata di comparazione delle tariffe di Sos Tariffe e potrai eventualmente valutare i prezzi e le offerte fornite da altri operatori di servizi Internet.

Speed test degli operatori telefonici

Speed test Vodafone

Alcuni provider Internet forniscono dei servizi per testare la velocità della connessione direttamente sui loro siti Web. Qui di seguito trovi segnalati i tool utili allo scopo offerti dai principali operatori telefonici italiani e le relative istruzioni d’uso.

  • TIM — per usare lo speed test offerto dal gestore, che è anche considerato come il miglior speed test fibra TIM, collegati alla pagina Web che ospita, clicca sul pulsante in basso a destra per aprire la chat, scrivi “test di velocità”, fornisci i dati richiesti relativi alla tua linea e attendi il responso. Per maggiori dettagli, puoi consultare la mia guida dedicata specificamente allo speed test TIM.
  • Vodafone — per avvalerti dello speed test reso disponibile dal gestore, collegati alla pagina Web del tool, premi sul pulsante Start e attendi l’esito. Per approfondimenti, consulta il mio post sullo speed test di Vodafone.
  • WINDTRE — per usare lo speed test reso disponibile dal gestore, collegati alla relativa pagina Web, premi sul pulsane Vai e attendi il responso. Se può tornarti utile, consulta inoltre la mia guida dedicata allo speed test WINDTRE.
  • Fastweb — per effettuare lo speed test dell’operatore, visita la pagina Web dedicata al tool, fai clic sul pulsante Avvia il test, effettua il login all’area tua personale sul sito di Fastweb, premi sul pulsante per avviare la misurazione della velocità della connessione e aspetta l’esito. Per maggiori dettagli, consulta la mia guida specifica sullo speed test di Fastweb.

Ne.Me.Sys.

Ne.Me.Sys.

Pur essendo riuscito a individuare il miglior speed test per te, tra quelli che ti ho proposto, ricorda che, come ti ho anticipato a inizio guida, si tratta di strumenti che non hanno valenza legale in Italia. Se hai bisogno di un tool utili allo scopo, tramite cui poter rilevare e soprattutto segnalare eventuali inadempienze contrattuali del tuo provider Internet, devi rivolgerti a Ne.Me.Sys., un software gratuito distribuito da AGCOM che si installa sul computer e monitora la velocità della connessione nell’arco di un’intera giornata o più.

Il software in questione è completamente gratuito, open source ed è compatibile con tutti i principali sistemi operativi: Windows, macOS e Linux. Per effettuarne il download, collegati al sito Internet del progetto Misurainternet ed effettua la registrazione del tuo account, immettendo i dati richiesti (nome, cognome, codice fiscale, indirizzo email, provider Internet attuale ecc.) negli appositi campi e tramite i menu preposti.

A registrazione avvenuta, apri la mail che ti viene inviata e clicca sul collegamento apposito contenuto al suo interno per procedere con il download di Ne.Me.Sys. sul tuo computer. In seguito, apri il file del programma, segui la procedura per il setup, effettua l’accesso al tuo account e avvia la misurazione delle prestazioni della connessione, come ti ho spiegato in dettaglio nella mia guida dedicata specificamente a Ne.Me.Sys.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.