Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Migliori accessori Nintendo Switch: guida all’acquisto

di

Sei un felice possessore di Nintendo Switch e ti stai divertendo parecchio con la console ibrida prodotta dall’azienda di Kyoto. D’altronde, il suo parco titoli è fenomenale e ci sono delle avventure in grado di mantenere incollato allo schermo per molte ore pressoché qualsiasi tipologia di giocatore.

Considerando, poi, che è possibile portarla sempre con sé, non riesci proprio più a staccarti dalla console di Nintendo e, per questo motivo, hai deciso di “prendertene cura” come si deve, acquistando degli accessori in grado di migliorare ulteriormente la tua esperienza con Switch. Ne deduco, quindi, che vorresti dei consigli su quali sono i migliori accessori per Nintendo Switch, vero? Allora lascia che ti sia io a darti qualche “dritta” al riguardo.

Di seguito analizzerò diverse tipologie di accessori per Switch (e anche i migliori accessori per Nintendo Switch Lite), menzionandoti non solo le soluzioni ufficiali di Nintendo, ma anche validissimi prodotti di terze parti tra i più apprezzati da parte della community, spesso capaci di garantire un ottimo rapporto qualità-prezzo. Coraggio allora, tutto quello che devi fare è prenderti qualche minuto di tempo libero e individuare i prodotti più adatti a te. Buona lettura e buoni acquisti!

Indice

Informazioni preliminari

Tipologie Nintendo Switch

Prima di spiegarti nel dettaglio quali sono i migliori accessori per Nintendo Switch, ritengo possa interessarti avere delle informazioni generali relative alle varie possibilità offerte dal mercato.

Ebbene, innanzitutto devi sapere che esistono due tipologie di Nintendo Switch: la prima è quella classica, che può essere utilizzata sia in modalità portatile che fissa, grazie alla base che si collega alla TV e ai Joy-Con, i due iconici piccoli controller che si “staccano” dalla console. Nella confezione di vendita è presente anche un’impugnatura per i Joy-Con che consente di “inserirli” sulla destra e sulla sinistra, dando vita a una sorta di “pad tradizionale”.

L’altra variante della console è Switch Lite, ovvero una console unicamente portatile un po’ più “classica”. Infatti, essa non dispone dei Joy-Con, ma ha i pulsanti integrati nella scocca, in modo simile a come avveniva su Nintendo 3DS e sulle precedenti console portatili dell’azienda di Kyoto.

Insomma, sul mercato sono presenti due tipologie di Nintendo Switch e ovviamente il modello Lite costa meno di quello base. In ogni caso, le due varianti condividono molte possibilità e supportano molti accessori che ti illustrerò in questa guida.

Accessori Nintendo Switch

Per farti degli esempi concreti sin da subito, spesso gli appassionati sono alla ricerca di controller esterni, magari un po’ più “classici”, per poter giocare senza i Joy-Con o i tasti presenti fisicamente su Switch Lite oppure semplicemente per avere la possibilità di far giocare anche un altro amico in locale.

Tuttavia, sul mercato ci sono innumerevoli tipologie di accessori, dai volanti ai kit di impugnature per Joy-Con, passando per i supporti regolabili, per le custodie, per le batterie aggiuntive e per molto altro.

Migliori accessori Nintendo Switch

Come avrai probabilmente già intuito, le possibilità di scelta in campo di accessori non mancano di certo ed è giunta l’ora di analizzarle come si deve. Di seguito trovi tutti i dettagli del caso sui prodotti che ritengo più validi.

Controller pet Nintendo Switch

Nintendo Switch Pro Controller

Sin dalla sua presentazione, Nintendo Switch si è fatta vedere come una console pensata anche per giocare in compagnia in locale. Basti pensare ai due Joy-Con, che si possono “staccare” e utilizzare come pad separati, in modo da giocare con un amico o un familiare.

Si tratta, in realtà, di un aspetto che si è un po’ andato a perdere nel mondo videoludico odierno dominato da titoli online, ma l’azienda di Kyoto è sempre stata attenta a questo aspetto e ci sono ancora molte persone che apprezzano questa modalità di gioco, organizzando dei divertenti pomeriggi fianco a fianco con gli amici.

Per questo motivo, il primo accessorio che dovresti prendere in considerazione è un controller aggiuntivo. In primis, tu segnalo il Nintendo Switch Pro Controller ufficiale di Nintendo, che consente di far giocare anche un’altra persona. Si tratta di un pad “classico” che si collega alla console tramite wireless. Ha un design degli analogici asimmetrico, quindi si avvicina, per conformazione, più al pad di Xbox One che a quello di PlayStation 4.

In basso a sinistra ci sono le frecce direzionali, mentre in alto a destra si trovano i classici tasti X, Y, A e B. Per il resto, sono ovviamente presenti il tasto Home e i pulsanti dorsali. Interessante la presenza di un tasto fisico per effettuare screenshot e catturare video e di un sensore NFC, posizionato al centro del pad, che permette di configurare le statuette Amiibo (che sbloccano il personaggio che rappresentano all’interno di un determinato gioco).

Nintendo Switch Pro Controller è molto apprezzato dagli appassionati sia per la possibilità di essere “aggiunto” ai Joy-Con (quindi si può giocare in più persone) che per via della sua esperienza più “classica”, soprattutto quando si utilizza Switch come console fissa. Questo controller si può utilizzare anche con Switch Lite, in modo da non dover sfruttare solamente i pulsanti presenti fisicamente sulla scocca della console.

Nella confezione di vendita viene incluso anche un cavo di ricarica USB Type-C. Cosa molto utile, dato che stiamo parlando di un controller wireless.

Nintendo Switch: Pro Controller, Nero
Vedi offerta su Amazon

Ovviamente, esistono anche molti altri controller oltre allo Switch Pro Controller ufficiale di Nintendo. Infatti, sono diverse le aziende di terze parti che producono questa tipologia di accessorio. Spesso questi prodotti vengono “puntati” da chi non vuole spendere troppo per avere altri controller, dato che il pad ufficiale non costa esattamente poco.

Il loro look spesso riprende quello del controller ufficiale Nintendo o di quello di Xbox. Sono economici, spesso molto economici ma in grado comunque di restituire una valida esperienza utente. Va detto che in molti casi hanno dei limiti, come l’impossibilità di “leggere” gli Amiibo e l’assenza del rumble HD, ma si tratta di funzionalità su cui spesso l’utenza chiude un occhio.

I pad, inoltre, possono essere wireless (da connettere via Bluetooth) o cablati. Giusto per farti degli esempi pratici: Horipad Wireless e Horipad sono pad con licenza ufficiale Nintendo con design asimmetrico realizzati da Hori, apprezzati anche per via del loro prezzo inferiore rispetto allo Switch Pro Controller.

Horipad Wireless è un controller senza fili che dispone di diverse personalizzazioni, tra cui quelle molto apprezzate dedicate a Super Mario e The Legend of Zelda. La “versione base” di Horipad è invece un pad cablato, che però costa molto meno e può risultare interessante anche come controller “secondario”.


Hori Controller Horipad Wireless (Super Mario) - Ufficiale Nintendo - ...
Vedi offerta su Amazon

hori Controller Horipad (Rosso) - Nintendo Switch
Vedi offerta su Amazon

CHEREEKI Controller per Nintendo Switch, Controller Wireless con Doppi...
Vedi offerta su Amazon

Prima di eseguire un acquisto, controlla sempre i commenti degli altri utenti, per avere chiarimenti su autonomia, procedura di abbinamento e altre caratteristiche dei pad proposti, mi raccomando!

Volanti per Nintendo Switch

Volanti Mario Kart Nintendo Switch

Se hai un po’ di anni sulle spalle, ti ricorderai sicuramente di Nintendo Wii, di Mario Kart e del suo iconico volante. Beh, i tempi sono cambiati, ma questo accessorio ha ancora il suo fascino e per Nintendo Switch sono disponibili titoli del calibro di Mario Kart 8 Deluxe, quindi perché non acquistarlo?

L’azienda di Kyoto mette a disposizione un kit ufficiale per Nintendo Switch, in cui basta inserire i Joy-Con presenti in confezione per avere già due volanti. Insomma, in questa generazione di console sei avvantaggiato: non devi nemmeno comprare controller secondari per giocare in due persone.

Questa tipologia di accessorio costa veramente poco, spesso viene venduta sotto i 15 euro, quindi con una spesa minima potresti giocare a titoli come Mario Kart 8 Deluxe come si deve, anche in compagnia di un amico.

In alcuni store, spesso non si riesce a reperire l’accessorio ufficiale, ma si trovano prodotti di terze parti. In tal caso, non preoccuparti: i volanti non devono fare molto e gli utenti si trovano spesso bene anche con accessori di questo tipo, che magari costano qualche euro in meno. In ogni caso, ovviamente, se hai la possibilità di acquistare i volanti di Nintendo meglio, dato che andrai sul sicuro anche in termini di qualità costruttiva.



Orzly Volante Confezione Quattro per Nintendo Switch – Confezione di A...
Vedi offerta su Amazon

In alternativa, un prodotto molto interessante potrebbe essere il volante Hori di Mario Kart con pedaliera, che fornisce un’esperienza ancora più avanzata. Si tratta di un prodotto con licenza ufficiale Nintendo, quindi ti consiglio di dargli un’occhiata (anche se il prezzo è superiore alle soluzioni che ti ho indicato in precedenza).

Nel caso tu abbia a disposizione Switch Lite, devi sapere che è possibile acquistare i Joy-Con separatamente e che questi ultimi funzionano anche con questo modello della conseole, quindi potresti pensare di fare così. Ti ricordo però che avrai la necessità di acquistare anche una base di ricarica per i Joy-Con oppure il caricatore batterie AA ufficiale, venduti separatamente. Altrimenti, potresti dare un’occhiata a soluzioni di terze parti, anche se giocare con un volante su Switch Lite potrebbe non essere molto comodo.


Nintendo Switch Controller Set da 2 Joystick, Rosso e Blu
Vedi offerta su Amazon

AmazonBasics - Postazione di ricarica per 4 controller Joy-Con di Nint...
Vedi offerta su Amazon

Kit di impugnature per Joy-Con

Kit impugnature JoyCon Nintendo Switch

Come ti ho spiegato in precedenza, i Joy-Con sono pensati anche per giocare in due in locale. Tuttavia, data le dimensioni ridotte dei controller, alcuni utenti pensano che questi pad non siano molto comodi da utilizzare.

Per questo motivo, si stanno diffondendo sul mercato delle impugnature per Joy-Con, ovvero degli accessori in gomma che permettono di inserire questi pad e ottenere la forma di un controller “classico”. Spesso questo prodotto viene venduto in accoppiata con delle coperture protettive per gli analogici.

Il mio consiglio in questo campo, visto anche il costo non troppo elevato, è quello di acquistare la soluzione offerta da AmazonBasics, andando quindi sul sicuro in termini di qualità costruttiva. In alternativa, ti basta qualche ricerca per trovarne di tutti i tipi: sono quei classici accessori in cui il produttore non cambia poi così tanto.


Per il resto, se vuoi giocare in singolo, ti ricordo che all’interno della confezione di Nintendo Switch è già presente anche un’impugnatura per i Joy-Con.

Supporti regolabili per Nintendo Switch

Supporto regolabile Switch

Nintendo Switch supporta tre modalità di utilizzo: TV, tavolo e portatile. Quella da tavolo utilizza lo stand integrato, che si “estrae” dalla scocca e riesce a mantenere “in piedi” la console.

Tuttavia, in molti vorrebbero una soluzione un po’ più “avanzata”, soprattutto i possessori di Switch Lite. Per questo motivo, sono parecchi i produttori che vendono dei supporti per queste console, in modo da consentire all’utente di regolare come si deve l’angolo di inclinazione e giocare al meglio anche nella modalità da tavolo.

Come ti ho già spiegato per i kit di impugnature, anche in questo caso il produttore cambia poco. Tuttavia, visto il costo non elevato, potresti puntare alla qualità costruttiva garantita da AmazonBasics, che svolge ottimamente il suo lavoro.


Custodie per Nintendo Switch

Custodia Nintendo Switch

Entrando nel campo delle custodie, troviamo un mondo a parte. Le personalizzazioni e le possibilità di scelta sono infinite, tanto che è persino difficile consigliarti dei prodotti specifici. Per questo motivo, mi soffermerò su tre prodotti diversi tra di loro.

La scelta più “semplice”, quella che effettuano molti giocatori, è puntare sulle custodie ufficiali di Nintendo. Esse vengono vendute in un bundle che contiene anche una pellicola protettiva e permettono di riporre fino a 5 schede di gioco e 2 laccetti per Joy-Con.

Per quanto riguarda Nintendo Switch Lite, esiste anche una custodia flip, che permette semplicemente di proteggere la console, inserendola al suo interno e giocando anche con la cover aperta.

Per il resto, esistono miriadi di custodie di terze parti. Hai solo l’imbarazzo della scelta.



Fastsnail, custodia da viaggio per Nintendo Switch Lite, custodia prot...
Vedi offerta su Amazon

Hotbon Custodia Cover per Nintendo Switch Lite, Cover Silicone Case Mo...
Vedi offerta su Amazon

Vetro temperato per Nintendo Switch

Vetro

Il display di Switch non brilla per la sua resistenza, specie per quella ai graffi, quindi ti consiglio vivamente di acquistare un vetro temperato e di applicarlo alla console, specie se la usi molto in modalità portatile.


Nintendo Switch Pellicola Protettiva (2 Pezzi), amFilm Vetro Temperato...
Vedi offerta su Amazon

Flysee Vetro Temperato per Nintendo Switch Lite, [2 Pezzi] Pellicola P...
Vedi offerta su Amazon

MicroSD per Nintendo Switch

microSD Nintendo Switch

Un accessorio di fondamentale importanza per molti utenti, dato che consente di espandere la memoria interna delSwitch (che è pari a circa 32GB) e di installare più giochi, è la microSD. Pensa che è possibile espandere la memoria utilizzando schede fino a 2TB.

Come probabilmente già saprai, esistono miriadi di microSD in vendita. Tuttavia, è importante sceglierne una “rapida”, in modo da non andare a “impattare” sui tempi di caricamento e sulle prestazioni della console in generale. Il principale dato tenere in considerazione è quindi la velocità di trasferimento dati.

Per quanto riguarda la quantità di memoria, i tagli di microSD che mi sento di consigliarti sono quelli da 64, 128 e 256GB. Infatti, andare oltre a questi è un po’ esagerato e probabilmente non ne avrai bisogno. Mi appresto, dunque, a consigliarti una microSD prestante da 64GB che solitamente va bene per la maggior parte degli utenti.

Se vuoi andare sul sicuro, ti consiglio di acquistare le microSD ufficiali prodotte da Nintendo in collaborazione con Sandisk, disponibili nei tagli da 64, 128 e 256 GB.

SanDisk microSDXC UHS-I Scheda per Nintendo Switch 64 GB, Modello 2019...
Vedi offerta su Amazon
Sandisk Microsdxc Sdsqxao-128G-Gnczn Uhs-I Scheda per Nintendo Switch ...
Vedi offerta su Amazon
SanDisk MicroSDXC UHS-I Scheda per Nintendo Switch 256 GB, Modello 201...
Vedi offerta su Amazon

In alternativa, puoi dare un’occhiata ad altri prodotti con un buon rapporto qualità-prezzo, come le Samsung EVO Plus, in grado di raggiungere una velocità di trasferimento dati pari a 48 MB/s.


Samsung MB-MC128GA/EU EVO Plus Scheda MicroSD da 128 GB, UHS-I, Classe...
Vedi offerta su Amazon

Samsung MB mc256ga/AMZ scheda di memoria, 256 GB trasparente
Vedi offerta su Amazon

Ti consiglio, comunque, di consultare la mia guida su quale microSD comprare, dove ho spiegato nel dettaglio tutto quello che c’è da sapere sull’argomento.

Nel caso ti stessi chiedendo dove si trova lo slot per la microSD, sulla Nintendo Switch “base” è appena sotto allo stand integrato posteriore, mentre su Switch Lite è in basso sul retro (c’è proprio lo “sportellino”).

Powerbank per Nintendo Switch

Powerbank Nintendo Switch

Nintendo Switch utilizza una batteria integrata da 4.310 mAh che, stando a quanto dichiarato ufficialmente dall’azienda di Kyoto, può raggiungere oltre 6 ore di autonomia in modalità portatile. Tuttavia, questo valore può scendere drasticamente in base all’utilizzo e molti giocatori avrebbero bisogno di far durare di più la console, visto che una carica completa richiede diverse ore.

Ebbene, un aspetto spesso sottovalutato è la possibilità di utilizzare dei powerbank per caricare la console anche in mobilità. Tuttavia, non basta acquistare una batteria qualunque e collegarla alla porta USB Type-C della console, visto che ci sono diverse questioni da affrontare.

Infatti, è importante fare attenzione al voltaggio e all’amperaggio del powerbank: ti consiglio di puntare sui 5V/3A. Inoltre, ci sono delle limitazioni importanti: una batteria esterna spesso fornisce una velocità di ricarica inferiore a quella dell’alimentatore originale. Questo significa che, molto probabilmente, l’energia in entrata sarà inferiore di quella in uscita e vedrai scendere la batteria nonostante ci sia il powerbank collegato.

In parole povere, non aspettarti di continuare a giocare quando hai l’1%. Tuttavia, se usi la batteria esterna quando Switch ha ancora una carica residua elevata, puoi espandere molto l’autonomia, anche in mobilità.

Powerbank 10400mAh, USB C Caricabatterie Portatile con LED Digitale Di...
Vedi offerta su Amazon

Per questo motivo, ti consiglio di puntare più su dei battery case pensati appositamente per Nintendo Switch più che su veri e propri powerbank. Di che si tratta? Di custodie” che “avvolgono” la console e fungono anche da batteria aggiuntiva, in quanto ne integrano una al loro interno. Ce ne sono varie tra cui scegliere, non faticherai a trovarne di valide.

BigBlue 10000mAh Batteria Case per Nintendo Switch, Caricatore Caricab...
Vedi offerta su Amazon

Adattatori per collegare Switch alla TV

Collegare Nintendo Switch alla TV senza dock

Uno degli aspetti che ha fatto storcere maggiormente il naso agli appassionati più esigenti è il dover utilizzare necessariamente la dock per collegare Nintendo Switch al televisore. Per questo motivo, aziende terze hanno realizzato degli adattatori pensati per risolvere questo problema e utilizzare la console in modalità fissa senza doversi portare sempre dietro la dock.

Ce ne sono diversi sul mercato e spesso consistono in piccoli adattatori con porta HDMI, porta USB Type-C per la ricarica e porta USB Type-A 3.0 per utilizzare un controller con cavo.

TUTUO Adattatore USB C a HDMI per Nintendo Switch Dock, USB-A 3.0 e US...
Vedi offerta su Amazon

Attenzione: non è possibile utilizzare questi accessori con Nintendo Switch Lite, in quanto questa versione della console non può essere collegata in alcun modo al televisore, dato che non dispone dei componenti necessari per inviare il segnale.

Starter kit per Nintendo Switch

Nintendo Switch Kit

Come avrai sicuramente notato seguendo questa guida, il mondo degli accessori per Nintendo Switch è sconfinato e offre miriadi di prodotti.

Per questo motivo, alcuni produttori hanno deciso di offrire delle scelte “semplici” e rapide, pensate per chi non ha troppa voglia di analizzare le soluzioni presenti sul mercato. Mi riferisco ai kit, che comprendono un po’ di tutto: dalla custodia alla pellicola, passando per le cuffie e per il cavo di ricarica. C’è addirittura chi vende pack con volanti, impugnature e molto altro.

A tal proposito, ti consiglio di dare un’occhiata ai kit che stanno andando forte su Amazon. Ci sono varie tipologie di proposte, sia per Nintendo Switch che per il modello Lite della console. In particolare, il “kit di base” comprende principalmente una custodia, una pellicola protettiva e un supporto regolabile. È ritenuto da molti come un ottimo “starter pack” che include tutto il necessario.

Keten Kit Accessori 13 in 1 per Nintendo Switch, Include Custodia da T...
Vedi offerta su Amazon

Se invece vuoi “sbloccare” tutte le funzionalità di Nintendo Switch, dovresti puntare ai kit avanzati. Ad esempio, ce ne sono alcuni che comprendono una custodia, una pellicola protettiva, un dock di ricarica per Joy-Con, delle protezioni per gli analogici, dei volanti e delle custodie per le schede di gioco.

Kit Accessori per Nintendo Switch - Custodia Pellicola Protettive per ...
Vedi offerta su Amazon

Insomma, ad un prezzo spesso inferiore ai 50 euro si riesce a portarsi a casa un kit veramente completo, che manca di pochi accessori. Molti utenti sono rimasti soddisfatti da queste soluzioni, nonostante si tratti di prodotti di terze parti.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.