Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Programmi per arredare casa

di

Vorresti rinnovare l’arredamento della tua abitazione o la disposizione del mobilio ma prima di spostare tutto a destra e a manca, ti piacerebbe poter fare una “prova” al computer per vedere quale potrebbe essere il risultato finale? Mi sembra davvero una gran bella idea, complimenti!

Come dici? Sei del mio stesso parare ma non sai come mettere in pratica l’idea che ti è venuta? Beh, allora, se me lo permetti, possono segnalarti alcuni dei migliori programmi per arredare casa attualmente disponibili sulla piazza: si tratta di software per Windows, macOS e Linux indirizzati sia agli esperti del settore che a coloro che hanno aspirazioni tutt’altro che professionali ma desiderano comunque creare progetti di home design dal proprio computer.

Alcuni dei programmi in oggetto sono gratuiti, altri invece sono a pagamento (ma nella maggior parte dei casi possono comunque essere provati a costo zero per un periodo di tempo limitato). Tra questi alcuni sono completamente tradotti in lingua italiana, altri invece no ma comunque perfettamente comprensibili da chi “mastica” almeno un po’ di inglese. Pensa, ci sono anche alcune soluzioni accessibili direttamente online, tramite il browser Web che generalmente utilizzi per visitare i siti Internet che più ti piacciono. Insomma, come puoi constatare tu stesso… ce ne sono per tutti i gusti! Buona lettura e buon divertimento!

Indice

Programmi per arredare casa gratis

Vediamo innanzitutto alcuni programmi per arredare casa gratis. Qui sotto ti illustro il funzionamento di alcune soluzioni che spero possano tornarti utili in tal senso.

Sweet Home 3D (Windows/macOS/Linux)

Sweet Home 3D

Se si è alla ricerca di software per arredare casa gratuiti, completi e semplici da usare, non può esserci scelta migliore di Sweet Home 3D. Si tratta di un programma a costo zero caratterizzato da un’interfaccia utente estremamente semplice e completamente in italiano che permette davvero a chiunque di creare precisi modelli 2D di case arredate con mobili e oggetti suddivisi per stanze e di navigare nei vari ambienti in modalità 3D. Oltre ai tantissimi oggetti inclusi nel programma, è possibile scaricare da Internet ulteriori elementi di arredo e importarli nel programma per usarli nei propri progetti. Sweet Home 3D è disponibile per Windows, macOS e Linux.

Per avvalertene, provvedi a scaricare Sweet Home 3D sul tuo computer. Recati dunque sul suo sito Web, clicca sul link Scarica Sweet Home 3D, clicca sul pulsante Download presente nella nuova pagina apertasi, attendi che il file d’installazione venga scaricato e aprilo.

Se stai utilizzando Windows, apri quindi il file .exe scaricato e clicca sui pulsanti , OK e Avanti (per quattro volte di seguito). Dopodiché apponi il segno di spunta sulla casella posta in corrispondenza della voce Accetto i termini del contratto di licenza, fai clic sul bottone Avanti (per altre quattro volte di seguito) e clicca sui pulsanti Installa e Fine.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg che hai scaricato dal sito di Sweet Home 3D, sposta l’icona del programma nella cartella Applicazioni del Mac, recati in quest’ultima posizione e, dopo aver fatto clic destro sull’icona dell’applicazione, seleziona la voce Apri (per due volte di seguito), così da bypassare le restrizioni di Apple verso le applicazioni di sviluppatori non certificati (bisogna fare ciò solo al primo avvio del programma).

Dopo aver installato e avviato Sweet Home 3D, ti troverai al cospetto della sua finestra principale: sulla destra c’è l’area per visualizzare il progetto a cui si sta lavorando; in alto ci sono gli strumenti relativi alla planimetria; a sinistra c’è la sezione dedicata alla selezione degli strumenti di arredo; in basso è possibile aver una vista 3D del progetto; in alto ci sono i vari pulsanti e menu per aggiungere stanze, pareti, e così via.

Per usarlo, dunque, ti basta selezionare la tipologia di stanza dalla parte sinistra della finestra del programma (es. Cucina, Soggiorno, etc.), poi l’oggetto di tuo interesse e trascinarlo nella piantina della casa con il mouse.

Per salvare il progetto, fai clic sul pulsante Salva Home (la freccia celeste): per esportare il progetto in 2D, fai clic con il tasto destro del mouse nell’area 2D del progetto e seleziona la voce Esporta in formato SVG; per esportarlo in 3D, invece, fai clic con il tasto destro del mouse nell’area 3D e seleziona la voce Esporta in formato OBJ nel menu apertosi.

Altri programmi per arredare casa gratis

DreamPlan

Ci sono altri programmi per arredare casa gratis che ti consiglio di prendere in considerazione, soprattutto se quelli che ti ho appena menzionato non sono stati di tuo gradimento.

  • DreamPlan (Windows/macOS) — è un programma gratuito per uso personale che offre la possibilità di creare planimetrie di case, da impreziosire con arredi, decorazioni, e così via. La sua interfaccia utente è ben organizzata, il che lo rende semplice da utilizzare.
  • pCon.planner (Windows) — è un programma per la progettazione di casa gratuito, disponibile solo per Windows. La sua interfaccia è molto gradevole, è tradotta in italiano e risulta molto intuitiva da adoperare per realizzare i propri progetti.
  • Planner 5D (macOS) — si tratta di un’applicazione disponibile solo per macOS, la quale permette di creare planimetrie bidimensionali e tridimensionali, da arricchire con arredi ed elementi decorativi vari, prelevandoli dal suo catalogo costituito da oltre 5.000 articoli. Anche se di base è gratis, ci tengo a dirti che l’accesso a tutte le sue funzioni richiede un abbonamento a partire da 9,99 euro/mese.

Programmi per arredare casa 3D

Stai cercando dei programmi per arredare casa 3D e ti piacerebbe rivolgerti a delle soluzioni pensate per i professionisti? Lascia che ti illustri delle soluzioni adatte a questo scopo.

SketchUp (Windows/macOS)

Sketchup Pro

Una delle migliori soluzioni appartenenti alla categoria in oggetto è SketchUp. È un famoso software di modellazione 3D, grazie al quale è possibile creare qualsiasi oggetto utilizzando la grafica tridimensionale, da singole case ad intere città. È disponibile sia per Windows che per macOS, è tradotto in italiano ed è relativamente semplice da usare. Costa 119 dollari/anno, ma è possibile testarne le funzionalità per 30 giorni.

Per avvalerti di SketchUp, provvedi a scaricarlo sul tuo computer. Recati, dunque, sul suo sito Web e fai clic sul pulsante blu Prova SketchUp. Nella pagina apertasi, seleziona la scheda corrispondente all’uso che intendi fare del programma, fai clic sul pulsante Inizia la prova gratuita di SketchUp e crea un account: compila, dunque, il campo di testo visualizzato con il tuo indirizzo email, clicca sul pulsante Prossimo e segui le indicazioni che vedi a schermo per registrarti o, se preferisci, accedi con il tuo account Google oppure con il tuo account Apple.

Ad accesso effettuato, rispondi alle domande che ti vengono poste, selezionando le risposte che ritieni più adatte; clicca sul pulsante Continua e, per concludere, seleziona la voce Confermo per accettare le condizioni d’uso dell’applicazione. Dopodiché fai clic sul pulsante Inizia la prova e attendi che il file d’installazione del programma venga scaricato.

Se stai usando Windows, apri dunque il file .exe ottenuto, clicca sui bottoni , Avanti (per due volte di seguito) e Installa e clicca sul pulsante Fine.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg scaricato, sposta l’icona del programma nella cartella Applicazioni del Mac e, dopo aver aperto quest’ultima, fai clic destro sull’icona di SketchUp e seleziona la voce Apri per due volte di seguito (operazione necessaria solo al suo primo avvio per scavalcare le restrizioni di Apple verso i software non certificati).

Dopo aver aperto SketchUp, spunta la casella relativa all’accettazione delle condizioni d’suo, clicca sui pulsanti Continue e Accedi e accedi al tuo account. A login effettuato, seleziona uno dei template per iniziare a prendere dimestichezza con il programma.

Come puoi notare l’interfaccia di SketchUp è suddivisa in aree ben precise: nell’area posta al centro c’è la sezione dedicata al progetto a cui si sta lavorando; nella parte superiore dell’editor, invece, c’è la barra con i menu a tendina tramite i quali è possibile salvare, importare i progetti, esportarli, e così via; nella parte inferiore, c’è un menu con le icone che contengono le scorciatoie; sulla sinistra c’è la barra con gli strumenti di lavoro utilizzati maggiormente per la fase di progettazione.

Vista la complessità d’uso di questo programma a carattere professionale, ti consiglio di leggere la mia guida su come usare SketchUp e consultare questa pagina del sito di SketchUp, tramite la quale è possibile accedere a suggerimenti, tutorial e altri strumenti di supporto molto utili (solo in lingua inglese).

Altri programmi per arredare casa 3D

Programmi per progettare case

Ci sono anche altri programmi per arredare casa 3D che puoi prendere in considerazione, qualora non avessi ancora trovato ciò che fa per te. Te li elenco qui sotto.

  • Room Arranger (Windows/macOS/Linux) — questo programma supporta sia la visualizzazione bidimensionale che la navigazione negli ambienti in 3D. Fra le sue principali caratteristiche, oltre all’estrema facilità di utilizzo, vi è inoltre la possibilità di creare oggetti e mobili su misura. Il software è a pagamento (parte da 19,95 dollari), ma ne è anche disponibile una versione di prova gratuita che permette di testarne tutte le potenzialità per un periodo di 30 giorni.
  • AutoCAD (Windows/macOS) — è un altro software che merita a pieno titolo di essere inserito in questa guida. Trattasi infatti di quello che, senza se e senza ma, può essere definito come il software più famoso al mondo per i professionisti e gli studenti che intendono cimentarsi con il disegno tecnico e la progettazione di case, edifici o altre costruzioni. Per chi ha non ha determinate conoscenze tecniche non è esattamente semplice da usare, questo va detto. Tuttavia la sua interfaccia strutturata a schede è organizzata davvero molto bene. Il programma è a pagamento (parte da 293 euro/mese), ma ne è disponibile anche una versione di prova gratuita che consente di testarne tutte le funzioni senza limiti per un periodo di 30 giorni. Maggiori info qui.

Programmi per arredare casa online

Esistono anche dei programmi per arredare casa online, ovvero delle applicazioni Web funzionanti sul browser che sono davvero semplicissime da adoperare. Lascia che te ne parli più nel dettaglio.

Home Planner IKEA

IKEA Home Planner

Uno dei brand più importanti dell’arredamento domestico si è cimentato anche nel mondo virtuale. IKEA Home Planner è, infatti, una Web application completamente in italiano che consente di arredare case con mobili, elettrodomestici e altri oggetti suddivisi per stanze, permettendo di usare sia la visualizzazione 2D che la navigazione 3D nei vari ambienti della casa. Se sei giunto su questa guida cercando “programmi per arredare casa IKEA”, questa è la parte dell’articolo che ti interessa da vicino.

Vediamo dunque come adoperare l’editor messo a disposizione dal colosso svedese. Tanto per cominciare, recati sulla pagina Web del servizio, seleziona il configuratore di tuo interesse (es. PAX Configuratore) e acconsentire all’eventuale installazione del plugin del Planner di IKEA. Dopodiché, scegli se avvalerti di uno dei tanti template tra quelli messi a disposizione da IKEA (in questo caso devi seguire la procedura guidata per proseguire) oppure se creare un progetto da zero.

Fatto ciò, seleziona la voce Planimetria posta nella parte superiore della pagina, così da visualizzare la planimetria, oppure seleziona la voce Progetto per visualizzare la vista tridimensionale del progetto a cui stai lavorando. Nella parte centrale della schermata c’è il progetto, sulla destra c’è la toolbar con i vari strumenti ed elementi da aggiungere allo stesso: basta selezionare un oggetto e trascinarlo nell’area di lavoro per aggiungerlo al progetto.

A lavoro ultimato, clicca sul pulsante raffigurante le tre linee in orizzontale (in alto a destra) e selezionando l’opzione di salvataggio che più gradisci.

Altri programmi per arredare casa online

HomeStyler

Ci sono altri programmi per arredare casa online: dai un’occhiata a quelli elencati qui sotto e vedi se ne trovi qualcuno che ritieni adatto alle tue esigenze.

  • HomeStyler — si tratta di un servizio online mediante il quale è possibile realizzare planimetrie in 2D e in 3D, arricchendo i propri progetti con vari articoli d’arredo. Di base è gratis, ma l’accesso a tutte le funzioni richiede un abbonamento a partire da 29,90 dollari/mese.
  • Smartdraw — questa applicazione Web è perfetta per realizzare planimetrie, è caratterizzata da un’interfaccia in italiano e di base è gratis. L’accesso a tutte le sue funzionalità, però, richiede un abbonamento a partire da 9,95 dollari/mese.
  • Floorplanner — questo servizio online permette di creare facilmente planimetrie e offre l’accesso a tantissimi oggetto d’arredo da inserire nei propri progetti. Per sbloccare tutte le sue funzioni occorre sottoscrivere un abbonamento a partire da 4 euro/mese.

App per arredare casa

App per arredare casa

Concludo questo tutorial elencandoti qualche app per arredare casa. Se preferisci agire da smartphone o tablet, queste soluzioni sono quelle che ti interesseranno maggiormente.

  • Homestyler (Android/iOS/iPadOS) — è un’app completamente gratuita che, basandosi sulla realtà aumentata, permette di rimuovere virtualmente i mobili presenti nella propria casa sostituendoli con quelli che si desidera acquistare, offrendo così la possibilità di vedere in anteprima il risultato finale.
  • Planner 5D (Android/iOS/iPadOS) — questa app permette di creare e importare planimetrie e aggiungere mobili ai propri progetti in modo semplice e veloce. Di base è gratis, ma per accedere a tutte le sue funzioni occorre sottoscrivere un abbonamento, a partire da 7,99 euro/mese.
  • Roomle 3D (iOS/iPadOS) — è una delle migliori soluzioni appartenenti alla categoria in oggetto che consente di collocare nella propria casa o nel proprio ufficio oggetti di arredo prima ancora di acquistarli, sfruttando la realtà aumentata (AR). Questo la rende perfetta per fare acquisti oculati.

Per maggiori informazioni circa l’uso di queste e altre app per arredare casa, ti rimando alla lettura della guida che ho dedicato interamente all’argomento.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.