Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come arredare casa in 3D

di

Hai lavorato sodo e risparmiato a lungo: finalmente è arrivato il momento di rinnovare casa. È da tanto che ci pensi e hai tantissime idee che ti frullano per la testa su come potresti arredare le tue nuove stanze, ma non riesci ancora a deciderti su alcuni dettagli. Che ne diresti, dunque, di riprodurre la dimora dei tuoi sogni e arredarla in 3D, comodamente seduto davanti al tuo computer, così da valutare le modifiche da apportare a quella reale?

Forse non lo sai, ma esistono molti programmi e servizi online che permettono di arredare casa in 3D, dando a tutti la possibilità di costruire, decorare e visualizzare la propria abitazione ideale in una spettacolare grafica tridimensionale. Ci sono pure delle app fruibili direttamente da smartphone e tablet.

Non ci credi? In tal caso, dovresti assolutamente prenderti qualche minuto di tempo libero per leggere con calma questa mia guida dedicata all’argomento. Sto per consigliarti, infatti, i più famosi software e siti Web e le migliori app appartenenti alla categoria in questione. Buona lettura e buon divertimento!

Indice

Come arredare casa in 3D gratis

Cerchi dei programmi mediante cui poter arredare casa in 3D gratis? Allora continua a leggere: li trovi segnalati proprio qui sotto. Sono disponibili sia per Windows che per macOS e Linux. Individua quello che pensi possa fare di più al caso tuo e mettilo alla prova.

Sweet Home 3D (Windows/macOS/Linux)

Sweet Home 3D

Il primo strumento per arredare casa in 3D che ti suggerisco di sperimentare è Sweet Home 3D. Si tratta di un programma funzionante su Windows, macOS e Linux, il quale, come facilmente deducibile dal nome stesso, permette di creare modelli bidimensionali di case arredate con mobili e oggetti vari e di navigare nei vari ambienti generati in modalità 3D. È gratis, ma per macOS è disponibile pure una variante scaricabile direttamente dal Mac App Store che è a pagamento (costa 14,99 euro) e include un maggior numero di elementi d’arredo.

Per eseguire il download del programma sul tuo computer, recati sul relativo sito Web, clicca sul link Scarica Sweet Home 3D e poi sul pulsante Download presente nella nuova pagina che si apre.

A download avvenuto, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che vedi comparire sul desktop, clicca sui pulsanti , OK e Avanti (per quattro volte consecutive). Successivamente, seleziona la voce Accetto i termini del contratto di licenza, fai clic sul bottone Avanti (per altre quattro volte di seguito) e premi sui pulsanti Installa e Fine.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg appena scaricato, trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni del Mac, facci clic destro sopra, seleziona la voce Apri dal menu che compare e premi sul pulsante Apri nella finestra visibile sullo schermo, in modo da aggirare le restrizioni applicate da Apple verso gli sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

Ad installazione ultimata, ti ritroverai dinanzi la finestra principale di Sweet Home 3D e potrai quindi cominciare a usare il software interagendo con la relativa interfaccia, la quale risulta essere strutturata in questo modo: a destra c’è l’area dedicata alla visualizzazione del progetto; in alto ci sono gli strumenti relativi alla planimetria; a sinistra è presente la sezione con gli strumenti di arredo; in basso c’è la sezione dedicata alla visualizzazione 3D del progetto; in alto ci sono i vari pulsanti e menu per aggiungere stanze, pareti ecc.

Per salvare il tuo progetto, fai clic sul pulsante con la freccia celeste posto in alto. Se vuoi esportare il progetto in 2D, fai clic destro nell’area 2D del progetto e seleziona la voce Esporta in formato SVG, mentre per esportarlo in 3D fai clic con il tasto destro nell’area 3D e seleziona la voce Esporta in formato OBJ nel menu apertosi.

SketchUp (Windows/macOS)

Arredare casa in 3D

Un altro strumento che ti suggerisco di adoperare se vuoi arredare casa in 3D è SketchUp. Nel caso in cui non ne avessi mai sentito parlare, ti comunico che si tratta di un celebre software di modellazione 3D, un tempo di proprietà di Google, tramite cui è possibile realizzare qualsiasi oggetto usando la grafica tridimensionale, quindi non solo singole case, ma anche intere città e molto altro. Si può usare sia su Windows che su macOS. È a pagamento (costa 119 dollari/anno), ma si può provare gratis per 30 giorni, motivo per cui ho scelto di segnalartelo.

Per scaricare il programma, recati sul relativo sito Web e fai clic sul pulsante Prova SketchUp. Nella nuova pagina visualizzata, seleziona la scheda corrispondente all’uso che intendi fare del software, fai clic sul pulsante Inizia la prova gratuita di SketchUp e scegli se registrarti tramite email oppure se effettuare l’accesso con l’account Google o con il tuo account Apple.

Successivamente, rispondi alle domande che ti vengono poste, indicando le risposte che ritieni più adatte, clicca sul pulsante Continua e, in conclusione, seleziona la voce Confermo per accettare le condizioni d’uso dell’applicazione. In seguito, fai clic sul pulsante Inizia la prova e attendi che venga avviata e completa la procedura di download del file d’installazione del software.

Adesso, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto, clicca sui bottoni , Avanti (per due volte di seguito) e Installa e, in conclusione, premi sul pulsante Fine.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg scaricato, sposta l’icona del programma nella cartella Applicazioni di macOS, facci clic destro sopra, seleziona la voce Apri dal menu contestuale e poi premi sul bottone Apri nella finestra che compare sullo schermo, così da avviare il software andando però ad aggirare le restrizioni volute da Apple verso gli sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

Ora che, a prescindere dal sistema operativo usato, visualizzi la finestra di SketchUp, seleziona la casella relativa all’accettazione delle condizioni d’suo, premi sui pulsanti Continua e Accedi ed effettua il login con i tuoi dati, dopodiché seleziona uno dei template disponibili.

A questo punto, puoi finalmente procedere andando ad arredare casa in 3D con Google SketchUp, usando l’interfaccia utente del software, la quale risulta così suddivisa: al centro c’è la sezione dedicata al progetto a cui si sta lavorando; in alto c’è la barra con i menu a tendina tramite cui è possibile salvare, importare i progetti, esportarli ecc.; in basso c’è un menu con le icone che contengono le scorciatoie; a sinistra è presente la barra con gli strumenti di lavoro utilizzati maggiormente per la fase di progettazione.

A lavoro concluso, salva il progetto facendo clic sul menu File in alto a sinistra e selezionando la voce Salva da quest’ultimo. Per ulteriori approfondimenti, puoi fare riferimento alle mie guide specifiche su come scaricare SketchUp e come usare SketchUp.

Altre soluzioni per arredare casa in 3D gratis

Room Aranger

Cerchi altre soluzioni mediante cui poter arredare casa in 3D a costo zero? Allora da’ subito un’occhiata agli ulteriori programmi che ho provveduto a includere nell’elenco qui sotto. Spero vivamente siano in grado di soddisfarti.

  • Room Arranger (Windows/macOS/Linux) — programma per progettare e arredare case che supporta sia la visualizzazione bidimensionale che la navigazione negli ambienti in 3D. È molto facile da usare e vanta la possibilità di permettere la creazione di oggetti e mobili su misura. È a pagamento (presenta costi a partire da 19,95 dollari), ma si può scaricare anche in versione di prova gratuita funzionante senza limitazioni per 30 giorni, per cui ho scelto di segnalartelo.
  • DreamPlan (Windows/macOS) — è un ottimo software per arredare casa 3D gratis Italiano, il qualche consente di realizzare planimetrie di case scegliendo tra svariati set di colori, trame, complementi d’arredo, decorazioni ecc. Si possono pure realizzare paesaggi esterni e giardini. È completamente gratis (ma solo per uso personale).
  • AutoCAD (Windows/macOS) — è il software di disegno tecnico per eccellenza. È sviluppato dalla software house Autodesk e viene impiegato da professionisti dell’home design, ingegneri, architetti ecc., ma ciò non toglie che con un po’ di pratica non possa essere usato anche dagli utenti alle prime armi. È a pagamento (presenta un costo a partire da ben 2.361 euro/anno), ma ho scelto di segnalartelo in quanto si può usare in versione di prova gratis funzionante per 30 giorni. Per approfondimenti, ti consiglio la lettura della mia guida su come usare AutoCAD.

Come arredare casa in 3D gratis online

Non vuoi o non puoi scaricare e installare nuovi programmi sul tuo computer e, dunque, ti piacerebbe che ti segnalassi quali soluzioni usare per arredare casa in 3D gratis online, agendo direttamente dalla finestra del browser? Ti accontento subito. Le trovi proprio qui sotto.

IKEA Home Planner

IKEA Home Planner

Se cerchi una soluzione tramite cui poter arredare casa in 3D online, ti suggerisco innanzitutto di rivolgerti al servizio IKEA Home Planner. Come intuibile dal nome stesso, si tratta di una soluzione messa a disposizione da IKEA, la nota azienda del settore arredamento domestico, che consente di realizzare progetti di ambienti domestici in 3D oppure in 2D con gli arredamenti dell’azienda, organizzando tutto in dettaglio. È totalmente a costo zero e non è obbligatorio disporre di un account per funzionare, ma registrandosi si possono salvare i progetti online e qualora necessario riprenderli in negozio.

Per arredare casa 3D IKEA, visita la home page del servizio, seleziona il configuratore che ti interessa e acconsenti all’installazione del plugin del Planner di IKEA, se ti viene proposta. In seguito, decidi se usare uno dei modelli preimpostati disponibili (in questo caso, attieniti alla relativa procedura guidata che potresti dover affrontare, in modo da apportare le modifiche desiderate) oppure se creare un progetto vuoto partendo da zero.

Successivamente, si aprirà l’editor del servizio, che risulta essere così strutturato: al centro c’è l’area dedicata al progetto e selezionando gli elementi in esso presenti vengono proposti i menu per la gestione degli stessi; a destra c’è la barra per l’aggiunta di ulteriori elementi e per apportare modifiche a quelli già esistenti; in alto ci sono le schede per accedere alla planimetria e per visualizzare il progetto tridimensionalmente.

A modifiche completate, scegli se salvare il tutto localmente oppure se condividere il progetto, facendo clic sul pulsante con le tre linee in orizzontale in alto a sinistra e selezionando l’opzione di tuo interesse dal menu.

Altre soluzioni per arredare casa in 3D gratis online

Floor Planner

Se cerchi altre soluzioni tramite cui arredare casa in 3D agendo dalla finestra del navigatore, puoi rivolgerti alle altre soluzioni utili allo scopo che ho provveduto a inserire nell’elenco qui sotto. Provale subito, vedrai che sapranno soddisfarti.

  • Floorplanner — applicazione online che consente di realizzare progetti di case sia in 3D che in 2D e, ovviamente, di arredarle con i tantissimi elementi in libreria. È in italiano e di base è a costo zero, ma eventualmente sono disponibili anche dei piani a pagamento (con prezzi a partire da 4 euro/mese) per sbloccare funzionalità extra.
  • HomeStyler — è un altro servizio online che consente di realizzare planimetrie 2D e 3D in maniera molto semplice e veloce. Gli spazi generati si possono poi decorare scegliendo tra tantissimi elementi d’arredo, oltre che vernici e pavimenti. Permette pure l’importazione di modelli. È gratis, ma ci sono dei piani a pagamento (con prezzi a partire da 29,90 dollari/mese) per sbloccare funzionalità aggiuntive.
  • Roomtodo — si tratta di un’ulteriore applicazione online tramite la quale poter arredare casa in 3D, realizzando planimetrie e decorando gli ambienti generati non solo con mobili, ma anche con vernici, accessori ecc. Di base è gratis, ma eventualmente è possibile sottoscrivere l’abbonamento a pagamento (al costo di 9,99 dollari/mese) per sbloccare un maggior numero di funzioni.

App per arredare casa in 3D gratis

Come anticipato in apertura, esistono altresì svariate app per arredare casa in 3D gratis direttamente da smartphone e tablet, sia da Android che da iOS/iPadOS, senza dover per forza adoperare il computer. Se la cosa ti interessa, qui sotto trovi segnalate quelle che, a parer mio, rappresentano le migliori soluzioni della categoria.

Home Design 3D (Android/iOS/iPadOS)

Home Design 3D

La prima app per arredare casa in 3D da mobile che ti consiglio di prendere in considerazione è Home Design 3D. Si tratta di una soluzione disponibile sia per Android che per iOS/iPadOS e di semplicissimo impiego, la quale consente di creare, progettare, arredare e decorare ambienti interni, non solo tridimensionalmente, ma anche in 2D. Di base è gratis, ma per usufruire di tutte le sue funzionalità occorre sottoscrivere uno dei piani a pagamento proposti (con prezzi a partire da 7,99 euro/mese).

Per scaricare e installare Home Design 3D sul tuo dispositivo, procedi nel seguente modo: se stai usando Android accedi alla relativa sezione del Play Store e premi sul pulsante Installa (se sul tuo dispositivo manca il Play Store, puoi rivolgerti a store alternativi); se stai usando iOS/iPadOS accedi alla relativa sezione dell’App Store, premi sul pulsante Ottieni, quindi su quello Installa e autorizza il download tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple.

Successivamente, avvia l’app selezionando la relativa icona aggiunta alla schermata home e, agendo dalla schermata di Home Design 3D che vedi comparire, declina eventuali inviti a passare alla versione a pagamento, segui il breve tutorial introduttivo e sfiora il pulsante Iniziare.

Dopo aver computo i passaggi di cui sopra, ti verrà proposto un progetto standard. Puoi ovviamente modificarlo mediante l’editor di Home Design 3D, il quale risulta strutturato in questo modo: al centro c’è l’area per la visualizzazione del progetto; a sinistra il menu per aprire altri progetti, attivare i tracciati, inserire nuovi oggetti, elementi d’architettura e texture; a destra sono presenti i pulsanti per gestire la visualizzazione e attivare la modalità 3D o quella 2D; in alto c’è la barra con i comandi per importare e condividere il progetto, attivare o disattivare la selezione multipla ecc.

A modifiche ultimate, salva il tuo progetto oppure condividilo o stampalo, facendo tap sul pulsante con i tre puntini in verticale in alto a destra e scegliendo l’opzione di tuo interesse dal menu proposto.

Altre app per arredare casa in 3D

Planner 5D

Cerchi altre app mediante cui poter arredare casa in 3D dal tuo cellulare o dal tuo tablet? Allora da’ uno sguardo a quelle che ho provveduto a includere nell’elenco sottostante. Spero vivamente siano in grado di soddisfarti.

  • Planner 5D (Android/iOS/iPadOS) — app che consente di creare e/o importare planimetrie, scegliere e personalizzare i mobili e molto altro ancora, tramite drag and drop. Dispone di un catalogo con oltre 5.000 articoli e offre l’opportunità di generare immagini fotorealistiche delle abitazioni. Di base è gratuita, ma per sbloccare tutte le funzioni bisogna effettuare acquisti in-app (con prezzi a partire da 7,99 euro).
  • Homestyler (Android/iOS/iPadOS) — si tratta di un’ottima app per arredare casa tridimensionalmente che basa il suo funzionamento sulla realtà aumentata. Grazie ad essa è possibile vedere in anteprima gli accessori che si adattano meglio alla propria abitazione, eliminando digitalmente i mobili presenti in foto e sostituendoli con quelli nuovi, i quali possono essere acquistati direttamente dall’applicazione. È gratis.
  • Design Home (Android/iOS/iPadOS) — si tratta di un’app che nasce come gioco, andando a mettere gli utenti che se ne servono nei panni di un decoratore d’interni. Consente, infatti, di dilettarsi nel decorare gli interni delle case, scegliendo da un ampio catalogo costituito da tantissimi accessori, come mobili, tappeti, carte da parati, piante ecc. È a costo zero, ma per sbloccare tutti i contenuti bisogna effettuare acquisti in-app (al costo base di 2,29 euro).
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.