Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come trasformare Windows in Mac

di

Dopo aver provato il Mac di un tuo amico, sei rimasto letteralmente stregato dall'interfaccia utente di macOS? Beh, potresti andare in negozio e comprare un Mac anche tu. Come dici? L'idea ti alletta parecchio ma hai bisogno di Windows per lavorare e ritieni che i computer di casa Apple siano fuori budget per te? In questo caso ho una soluzione alternativa che potrebbe aiutarti a saziare la tua fame di macOS senza farti spendere nemmeno un centesimo e, soprattutto, senza farti cambiare computer: mi riferisco alla possibilità di trasformare Windows in Mac.

Sì, hai letto bene! Scaricando un programma gratuito disponibile su Internet, macOS Transformation Pack, è possibile trasformare il look di Windows in quello di macOS in una manciata di clic. Ad installazione completata, avrai una barra Dock come quella del sistema operativo Apple, le icone di cartelle, file e componenti di sistema in stile Mac e molto altro ancora. Solo un occhio attento riuscirà a capire che quello che stai usando è Windows e non macOS! Non ci credi? Allora prova subito a seguire le indicazioni che sto per darti.

Prenditi cinque minuti di tempo libero, scarica macOS Transformation Pack e installalo seguendo le istruzioni che trovi di seguito. Al termine dell'operazione, se lo vorrai, potrai tornare sempre indietro e ripristinare il look predefinito di Windows: ti spiegherò come nel corso del tutorial. Buona lettura e buon divertimento con il tuo nuovo (quasi) Mac!

Indice

Operazioni preliminari

Come trasformare Windows in Mac

Trasformare Windows in Mac prevede la modifica di alcuni file di sistema: operazione che, come facilmente intuibile, comporta dei rischi per la stabilità di Windows. Alla luce di quanto appena detto, prima di procedere, provvedi alla creazione di un punto di ripristino: in questo modo, in caso di problemi, potrai riportare Windows allo stato in cui era prima della trasformazione in Mac e ripristinare il corretto funzionamento del computer in pochi clic.

Per creare un punto di ripristino, clicca sul pulsante Start (l'icona della bandierina collocata nell'angolo in basso a sinistra dello schermo), cerca il termine "ripristino" nel menu che si apre e seleziona la voce Crea un punto di ripristino dai risultati della ricerca.

Nella finestra che viene visualizzata sullo schermo, clicca sul pulsante Crea che si trova in basso a destra, digita il nome che vuoi assegnare al punto di ripristino (es. prima del Transformation Pack) nell'apposito campo di testo e clicca sul pulsante Crea per completare l'operazione (la quale potrebbe richiedere qualche secondo di attesa).

Come installare macOS Transformation Pack

macOS Transformation Pack

Adesso puoi passare al download di macOS Transformation Pack. Collegati, dunque, al sito ufficiale del programma e clicca sul link Download macOS Transformation Pack 4.0 at ThemeMyPC.net che si trova in fondo allo schermo. Nella pagina che si apre, attendi che il conto alla rovescia collocato in basso giunga al termine e clicca sul collegamento Download macOS Transformation Pack (MTP) Latest Version x.x che compare al suo posto per avviare il download di macOS Transformation Pack.

A download completato, apri il pacchetto RAR che hai scaricato sul tuo computer usando la password thememypc.net (se non sai come aprire file RAR, consulta la mia guida al riguardo), estraine il contenuto in una cartella qualsiasi e avvia l'eseguibile macOS Transformation Pack x.x.exe. Nella finestra che si apre, clicca sul pulsante e, se compare un avviso relativo al fatto che il sistema va riavviato, accetta cliccando prima su Yes e poi su OK.

A computer riavviato, lancia nuovamente il pacchetto d'installazione di macOS Transformation Pack e clicca sul pulsante . Dopodiché, nella finestra che si apre, configura le preferenze relative all'installazione del programma: espandendo il menu a tendina System files transformation puoi scegliere in che modo modificare i file di sistema (ti consiglio di lasciare attiva l'impostazione Enable with repair checking); tramite il menu a tendina System font configuration puoi scegliere il font da utilizzare come font di sistema; usando il menu a tendina Dock configuration puoi scegliere se abilitare la barra Dock e se mantenerla in primo piano (ti consiglio di lasciare attiva l'impostazione Enable (always on top) per mantenerla attiva e sempre in primo piano); tramite il menu a tendina Taskbar configuration puoi scegliere il modo in cui configurare la taskbar (ti consiglio di lasciare attiva l'impostazione Finderbar replacement (vFind)), mentre tramite le caselle presenti in basso puoi scegliere se usare il motore di rendering di macOS per i font (OS X Font rendering engine), se attivare i pulsanti in stile macOS (Left side OS X caption buttons style), se avere le cornici in stile Mac (macOS frame UI, non disponibile con Aero attivo) e se utilizzare funzioni come gli Spaces, la Dashboard, il Launchpad e gli Hot screen per attivare Dashboard e Launchpad spostando il mouse agli angoli dello schermo. Infine, ti consiglio di rimuovere la spunta dall'opzione Set Windows X's Live as default homepage per evitare di cambiare la pagina iniziale del browser.

Come trasformare Windows in Mac

A questo punto, clicca sul pulsante Install, attendi qualche secondo affinché venga portata a termine l'installazione del programma e accetta il riavvio del PC rispondendo OK e agli avvisi che compaiono sullo schermo.

Dopo il riavvio del sistema, al nuovo accesso a Windows, ti ritroverai con un sistema completamente rivoluzionato, in perfetto stile macOS. In basso ci sarà la barra Dock tipica del sistema operativo Apple, in alto la barra delle applicazioni di Windows trasformata nella barra dei menu di macOS (quindi con il logo della mela al posto di quello di Windows), le icone delle cartelle e dei componenti di sistema saranno come quelle di macOS e così via.

Per richiamare il menu Start di Windows (quello che normalmente si richiama cliccando sull'icona della bandierina), devi cliccare sul logo della mela in alto a sinistra, mentre per avviare una ricerca all'interno di quest'ultimo devi semplicemente cominciare a digitare un testo sulla tastiera (il campo di ricerca comparirà automaticamente in fondo al menu).

macOS Transformation Pack

Ti segnalo, infine, che se hai spuntato le apposite opzioni durante la fase d'installazione di macOS Transformation Pack, premendo i tasti F12 ed F4 sulla tastiera potrai attivare la Dashboard (la schermata con i widget) e il Launchpad (la schermata con la lista delle applicazioni installate sul computer).

Come ripristinare il look di Windows

Come disinstallare macOS Transformation Pack

Se dopo aver trasformato Windows in Mac hai dei ripensamenti, puoi tornare indietro e ripristinare il look predefinito del sistema operativo Microsoft disinstallando macOS Transformation Pack. Per compiere quest'operazione su Windows 10, clicca sull'icona della mela collocata nell'angolo in alto a sinistra dello schermo e seleziona l'icona dell'ingranaggio dal menu che si apre.

A questo punto, vai su App (in modo da visualizzare la lista dei programmi installati sul PC), seleziona macOS Transformation Pack e clicca sul pulsante Disinstalla relativo a quest'ultimo per due volte consecutive. Successivamente, fai clic sui pulsanti e Yes, attendi qualche secondo affinché vengano cancellati tutti i file del programma e accetta il riavvio del PC cliccando sul pulsante OK per due volte di seguito.

Se utilizzi una versione di Windows precedente alla 10, puoi disinstallare macOS Transformation Pack aprendo il Pannello di controllo (lo puoi trovare facilmente cercandolo nel menu Start), cliccando sulla voce Disinstalla un programma e selezionando prima il nome del programma e poi il pulsante Disinstalla collocato in alto. Il resto della procedura è analogo a quanto descritto per Windows 10.

In caso di problemi

Punto di ripristino

In caso di problemi, se non riesci a disinstallare macOS Transformation Pack seguendo la procedura che ti ho appena illustrato o se alcuni elementi di sistema rimangono in stile Mac, puoi far tornare il sistema a com'era prima dell'installazione del Transformation Pack utilizzando il punto di ripristino che hai creato in precedenza.

Per utilizzare il punto di ripristino, clicca sul pulsante Start (l'icona della bandierina collocata nell'angolo in basso a sinistra dello schermo, o il logo della mela in alto a sinistra se non hai ancora rimosso macOS Transformation Pack), cerca il termine "ripristino" nel menu che si apre e seleziona la voce Crea un punto di ripristino dai risultati della ricerca.

Nella finestra che viene visualizzata sullo schermo, fai clic sul pulsante Ripristino configurazione di sistema…, metti il segno di spunta accanto alla voce Scegli un punto di ripristino diverso e fai clic sul bottone Avanti. Seleziona, dunque, il punto di ripristino che avevi creato prima di installare macOS Transformation Pack e pigia sui pulsanti Avanti e Fine per avviare il ripristino del sistema.

Se qualche passaggio non ti è chiaro, ti invito a leggere il mio tutorial su come tornare indietro con il PC  in cui ti ho spiegato meglio come ripristinare Windows usando i punti di ripristino.