Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

App per GoPro

di

Dopo aver letto la mia guida su quale GoPro comprare e aver valutato attentamente tutte le tue esigenze, hai ceduto alla tentazione e hai deciso di acquistare la tua prima GoPro. Che dire? Ottima scelta. I prodotti del marchio di proprietà della società Woodman Labs sono tra i migliori del genere e consentono di effettuare video e foto di qualità, con la possibilità di gestire le riprese e apportare modifiche in tempo reale tramite le app per GoPro da installare su smartphone o tablet.

Le applicazioni in questione, che sono sviluppate proprio da GoPro, offrono interessanti funzionalità adatte un po’ a tutte le esigenze: alcune di esse permettono di controllare la GoPro da remoto tramite lo smartphone e il tablet, mentre altre consentono di trasferire in automatico le registrazioni effettuate su altri device o sul cloud, di creare montaggi e apportare modifiche ai video realizzare. Quanto costano? Assolutamente nulla!

Se ti ho incuriosito e non vedi l’ora di usare la tua GoPro tramite il tuo smartphone, non perdiamo altro tempo e mettiamoci subito all’opera. Inizia ad accendere la tua fotocamera, prenditi cinque minuti di tempo libero e leggi con attenzione i prossimi paragrafi. Sono sicuro che riuscirai a trovare le applicazioni più adatte alle tue esigenze, grazie alle quali potrai realizzare fantastici video. Ti auguro buona lettura e, sopratutto, buon divertimento!

GoPro App (Android/iOS/Windows)

La prima app per GoPro da prendere in considerazione è sicuramente GoPro App, che permette di controllare in remoto la videocamera. Consente di visualizzare foto e video in anteprima, condividere i contenuti preferiti e di eliminare i file in eccesso per liberare spazio nella memoria della GoPro. È disponibile gratuitamente per i dispositivi AndroidiOS e Windows 10 Mobile ed è compatibile con le fotocamere GoPro Fusion, HERO6, HERO5, HERO4, HERO Session, HERO3+, HERO3 ed HERO+.

Per utilizzare GoPro App, devi creare un account gratuito. Dopo aver installato e avviato la app, premi quindi sul pulsante Crea account e pigia sul bottone Collegati con Facebook per collegare a GoPro App il tuo account social, altrimenti inserisci i tuoi dati nei campi Indirizzo email e Password, apponi il segno di spunta per accettare le condizioni d’uso e l’informativa sulla privacy e fai tap sul pulsante Crea Account. Nel giro di pochi istanti riceverai un’email contenente un link di attivazione: pigia sulla voce Verifica account e la registrazione sarà completata.

Al primo avvio dell’app, ti sarà chiesto di collegare il tuo dispositivo alla tua fotocamera: procedura necessaria per sfruttare tutte le potenzialità di GoPro App. Pigia quindi sul pulsante Collega una fotocamera, seleziona il modello della tua GoPro scegliendo tra HERO6 Black, Fusion, HERO5 Black, HERO5 Session, HERO Session, HERO+, HERO4 e HERO3+/3/2, dopodiché accendi la tua fotocamera e segui il tutorial di connessione tra i due dispositivi (che varia a seconda della GoPro in proprio possesso).

Se non hai momentaneamente a disposizione la tua fotocamera, pigia sulla voce Forse dopo per effettuare il collegamento in un secondo momento. Pigiando sull’icona della fotocamera presente in alto a sinistra, potrai avviare la procedura di configurazione quando vorrai.

Completata la connessione e la sincronizzazione dei contenuti, utilizzare GoPro App è un gioco da ragazzi. Nella schermata principale, pigia sul nome della fotocamera per controllarla da remoto in modo da poter scegliere l’inquadratura perfetta, regolare le impostazioni di ripresa e avviare nuove registrazioni in  pochi e semplici tap.

Tutti i filmati realizzati con la GoPro e le QuikStory salvate saranno visibili nella schermata principale di GoPro App, mentre pigiando sull’icona della rotella di ingranaggio in alto a destra potrai gestire il tuo account e le impostazioni dell’app. In particolare, pigiando sulla voce QuickStory potrai attivare o disattivare la Modalità auto, che permette, se attiva, di copiare automaticamente gli ultimi video e foto per creare una QuickStory ogni volta che smartphone e GoPro saranno connessi tra loro. Tale funzione è compatibile solo con le fotocamere HERO6 e HERO5.

Per gestire i tuoi contenuti, pigia invece sull’icona del quadrato posta nel menu in basso e fai tap sulla voce Tutto per scegliere cosa visualizzare tra Foto, Video, Clip, Hilight e Contenuto a 360°. Selezionando il contenuto di tuo interesse e pigiando il pulsante identificato da una freccia dentro un quadrato puoi condividere foto e filmati su Instagram, Facebook, Twitter, via SMS o email, mentre pigiando sull’icona del cestino puoi cancellare i contenuti, facendo spazio sulla GoPro direttamente dal tuo smartphone.

Infine, puoi premere sul pulsante Q presente nel menu in basso per avviare Quik, altra app per GoPro, di cui ti parlerò nei prossimi paragrafi.

Quik (Android/iOS)

Altra app per GoPro da installare sul proprio smartphone è Quik, disponibile per device Android e iOS. Si tratta di uno strumento che permette di editare sia i video realizzati con la GoPro che quelli disponibili nella galleria del dispositivo in uso, con la possibilità di creare brevi filmati (in formato social) partendo da zero e di applicare temi pre-impostati, così come effetti audio e video.

Per iniziare a modificare i tuoi video con Quik, avvia l’app (la Q bianca e azzurra) presente nella home screen del tuo dispositivo e pigia sul pulsante Consenti accesso alle foto per permettere a Quik di accedere alla galleria fotografica del tuo smartphone o del tuo tablet. Adesso, fai tap sul pulsante + per importare nella timeline i filmati e le foto da usare nel tuo progetto, seleziona quindi i file di tuo interesse e pigia sulla voce Aggiungi.

Per apportare modifiche ai file importati, fai tap sullo schermo e pigia sull’icona della matita, dopodiché premi su una delle voci presenti nel menu: Testo per aggiungere del testo al filmato; Cancella per eliminare il file dal progetto; Hilight per contrassegnare momenti particolari all’interno del video; Ritaglia per tagliare parte del filmato. Concluse le modifiche, pigia sul pulsante OK per tornare alla schermata precedente, dove potrai personalizzare ulteriormente il video applicando uno dei temi disponibili.

Con Quik puoi anche aggiungere musica al tuo filmato facendo tap sull’icona della nota musicale e scegliendo tra i numerosi temi musicali (es. Amici, Viaggi, Estate, Sport, Notte, Amore, Cinema, Aria aperta e Memorie), altrimenti puoi fare tap sulla voce La mia musica e importare i brani presenti nel catalogo del tuo dispositivo. In alternativa, puoi pigiare anche sulla voce Niente musica per non associare musica alla clip o sulla voce No audio per disabilitare sia musica che audio del filmato originale.

Per concludere, pigia sull’icona della chiave inglese per impostare Formato (Cinema o Quadrato), Durata e Inizio della musica e, al termine delle modifiche, fai tap sul pulsante Salva. Dopodiché scegli se condividere il filmato su WhatsApp, Facebook, Messenger, SMS o Email, altrimenti premi sull’opzione Galleria fotografica per esportare il filmato nel rullino del tuo dispositivo.

Splice (iOS)

Tra le applicazioni sviluppate da GoPro c’è anche Splice, un semplice ma potente editor per iPhone/iPad che permette di creare video personalizzati iniziando da foto e video catturati con GoPro e con il cellulare. Consente anche di applicare transizioni e effetti, ottenendo risultati professionali da condividere con pochi tap su piattaforme come YouTube, Instagram, Facebook e Vimeo. Una soluzione simile a Quik, ma che permette di dare completamente sfogo alla propria creatività.

Per iniziare a creare e modificare video, avvia l’app e pigia sulla voce Crea nuovo progetto, premi quindi sul pulsante Consenti accesso per permettere a Splice di accedere alla galleria fotografica del tuo dispositivo; seleziona quindi i file da importare nella timeline di Splice e premi sull’opzione Aggiungi, altrimenti fai tap sulla voce Tutte le foto presente in alto per importare video e foto dai tuoi account GoPro Plus, Dropbox, Facebook, Google Drive e Instagram.

Dopo aver importato i tuoi file nella timeline di Splice, pigia sulla scheda Video per personalizzare i video e le foto importate, fai tap sul singolo file e premi sulle opzioni Elimina per cancellare la clip, Duplica per raddoppiarla o su Modifica video/foto per accedere alla sezione di modifica dove puoi effettuare tagli, applicare effetti e filtri, aumentare la velocità del filmato, aggiungere del testo e creare delle dissolvenze.

Se invece vuoi aggiungere degli effetti audio, fai tap sulla scheda Audio e pigia sul pulsante + per importare nella timeline fino a due file musicali, scegliendo una delle opzioni disponibili: Musica con una raccolta di temi musicali divisi per categoria (Popolare, Musica per bambini, Jazz & Blues, Rock etc.); Effetti per inserire un effettuo audio tra quelli disponibili (Insetti, Animali, Macchine, Strumenti, Bambini, Voci, Armi etc.); iTunes per importare nella timeline di Splice i file presenti nel catalogo musicale del tuo dispositivo. Inoltre, puoi pigiare sul pulsante Rec (il tondo rosso) per registrare un audio da microfono e importarlo automaticamente nella timeline.

Infine, puoi fare tap sul nome del progetto in alto per apportare le ultime modifiche, scegliendo il formato, il colore di sfondo, la transizione predefinita, la durata transizione e molto altro. Concluse le modifiche, pigia sul pulsante Fine posto in alto a destra, dopodiché fai tap sull’icona della freccia dentro un quadrato per esportare o condivide il filmato. Premi sui pulsanti YouTube, Facebook, Instagram per condividere il video sui social network in questione, altrimenti pigia sulle voci Copia Link, Messaggi, Invia per email per un diverso tipo di condivisione. Se preferisci esportare il filmato sul tuo dispositivo, fai tap sul pulsante Salva e scegli la qualità di esportazione tra Media 320p, Grande 540p, HD 720p o HD 1080p.

Passenger (Android/iOS)

I possessori di un drone GoPro Karma possono prendere in considerazione Passenger, un’app che, come dice il nome stesso, permette di trasformarsi in un passeggero del drone e di guardare in tempo reale le riprese di Karma, con la possibilità di avere il pieno controllo della videocamera. È disponibile per dispositivi Android e iOS.

Per salire a bordo del drone, scarica l’app Passenger sul tuo dispositivo mobile, dopodiché chiedi al pilota di Karma di attivare la funzione. Per compiere quest’operazione, pigia sul pulsante ≡ presente nella schermata principale di Karma, premi sulla voce Connetti e fai tap sull’opzione Passenger. Sposta quindi la levetta da OFF a ON relativa a Passenger e appuntati il nome del passeggero e la password visibili a schermo.

Adesso, sul tuo dispositivo, recati nelle impostazioni Wi-Fi, fai tap sul nome del passeggero e inserisci la Password visualizzata poc’anzi, avvia quindi l’app di Passenger e fai swipe verso l’alto per iniziare a goderti le riprese di Karma.

Altre app per GoPro

Oltre alle soluzioni proposte in precedenza e sviluppate da GoPro, ci sono anche altre app per GoPro che puoi prendere in considerazione. Alcune permettono di importare i video girati con la fotocamera e di creare filmati personalizzati, altre addirittura di creare video in modo automatico con una funzione di analisi di movimento. Ecco una lista di quelle più interessanti.

  • Antix (Android/iOS): un’app di editing video completamente gratuita e che non applica watermark. Permette di importare i file presenti sul proprio dispositivo, ma anche direttamente dalla GoPro. Tramite un complesso sistema di analisi di movimenti, è capace di montare automaticamente dei video, estraendo dai filmati quelli che vengono reputati i momenti salienti.
  • iMovie (iOS): una delle migliori app gratuite per editare video su iPhone/iPad. È possibile creare filmati partendo da zero o realizzare trailer in stile hollywoodiano con temi pre-impostati, importando i video girati anche con droni o fotocamere GoPro. Puoi leggere la mia guida su come usare iMovie per approfondire l’argomento.
  • Movie Edit Touch (Android): trasforma il proprio dispositivo in uno studio video portatile. Consente di editare filmati con funzioni di taglio, regolazione contrasto, luminosità e colori ottenendo ottimi risultati. A tal proposito puoi leggere la mia guida dedicata alle app per montare video per trovare altre soluzioni di questo genere.