Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per multe

di

Non hai visto l'autovelox che hanno da poco installato sulla strada che fai di solito per recarti a lavoro e… taaac! Ecco arrivata una “bella” multa! Non ci voleva proprio, hai ragione. Purtroppo, però, ormai il danno è fatto e non puoi che constatare la cosa e pagare l'ammontare della sanzione che ti è stata inflitta da parte delle autorità per via della violazione.

Se può consolarti in qualche modo, grazie alla tecnologia oggi è molto più semplice pagare le multe rispetto al passato; può essere fatto tutto da casa evitando di recarsi in uffici postali o in altri luoghi fisici, evitando file e attese. Basta usare delle app adatte allo scopo sul proprio smartphone e il gioco è fatto.

Alcune app per multe, inoltre, consentono di vedere quante notifiche ci sono a proprio carico da parte delle autorità: quest'ultimo aspetto è utilissimo per evitare di perdersi delle multe che potrebbero diventare morose, portando a pagare penali molto salate dovute al mancato pagamento. Se vuoi saperne di più circa il loro utilizzo, continua a leggere.

Indice

App per vedere multe

Iniziamo proprio dalle app per vedere multe. Di seguito ti spiegherò come adoperarle per vedere se ci sono eventuali notifiche di sanzioni da parte delle autorità.

App IO (Android/iOS/iPadOS)

Accedere App IO

L'unica app che permette effettivamente di ricevere notifiche relative alla ricezione di eventuali multe è l'app IO, che è nata come progetto gestito dalla società per lo sviluppo dei servizi digitali PagoPA S.p.A ed è disponibile gratuitamente per tutti i cittadini italiani.

Nel momento in cui scrivo, Genova è la prima città che consente tramite l'app IO di ricevere la notifica relativa a eventuali multe a proprio carico, potendo risparmiare così 10 euro sulle spese di notifica: ma il servizio verrà progressivamente esteso a tutti i comuni italiani.

Per il momento le notifiche riguardano solo le multe rilevate con i sistemi elettronici, ma nel giro di qualche tempo si potranno ricevere informazioni e pagare anche le altre sanzioni, comprese le “classiche” multe che ci si può ritrovare sul parabrezza della propria vettura.

Il funzionamento dell'app IO è molto semplice: dopo averla scaricata sul tuo dispositivo Android (vedi se c'è su store alternativi, qualora il tuo termine Android sia senza Play Store) o iOS/iPadOS, scegli la modalità di accesso che desideri utilizzare per effettuare il login: nel mio caso ho deciso di agire tramite SPID (Entra con SPID).

Se decidi di optare per quest'ultima modalità, indica il provider con cui hai registrato lo SPID e, nella pagina che si apre, indica email, password e codice di sicurezza (o, in alternativa, autorizza l'accesso tramite l'app dell'ente certificatore). Infine, pigia sul bottone Accetta, per accettare i termini e le condizioni d'uso dell'applicazione.

Imposta, dunque, un codice di sblocco digitandolo per due volte di seguito negli appositi campi di testo, premi sul bottone Continua (per due volte di seguito) e il gioco è fatto. Eventuali notifiche relative a multe a tuo carico saranno visibili nella sezione Messaggi dell'app (es. Verbale n. xyz del gg/mm/aaaa). Aprendo il messaggio potrai vedere l'autorità che ha emesso la multa (es. Polizia locale di [nome comune]), l'importo da pagare, eventuali punti decurtati dalla tua patente di guida, la scadenza entro cui pagare la multa, etc.

Sito Agenzia delle Entrate Riscossione

Ade

Se vuoi sapere se ci sono ancora multe a tuo carico, magari dopo averne pagata una, puoi rivolgerti anche al sito dell'Agenzia delle Entrate Riscossione. Puoi avvalerti del sito in questione nel caso in cui la multa risulti già notificata, così da saperne di più sull'esistenza di un'eventuale cartella esattoriale emessa dall'Agente della Riscossione. Sul sito dell'Agenzia delle Entrate Riscossione, infatti, è possibile leggere tutti i debiti a proprio carico, con tanto di indicazione del numero della relativa cartella e della data di (presunta) notifica.

Per procedere, recati su questa pagina del sito dell'Agenzia delle Entrate Riscossione da smartphone, tablet o PC, premi su una delle modalità di login tra quelle disponibili (SPID, CIE, CNS, etc.) e, una volta effettuato l'accesso al sito dell'AdE Riscossione, pigia sul pulsante Situazione debitoria — consulta e paga: potrai così vedere vedi se al tuo codice fiscale risultano eventuali debiti derivanti da multe non pagate (se non ce ne sono vedrai la voce Nessun debito per questo codice fiscale).

App per pagare multe

Ti sei accorto di avere delle multe a tuo carico e ora ti stai chiedendo se esiste un modo per pagarle online? La risposta è affermativa e per riuscirci puoi avvalerti di una qualsiasi soluzione che consenta pagamento pagoPA, il sistema di gestione dei pagamenti elettronici ideato dall'Agenzia per l'Italia Digitale, che rende semplice, sicuro e trasparente qualsiasi pagamento verso la Pubblica Amministrazione. Ci sono varie app per pagare multe che lo supportano: adesso te ne segnalo alcune tra le migliori.

App IO (Android/iOS/iPadOS)

IO

Nel caso dell'app IO, dopo averla scaricata e configurata (come ti ho indicato nelle righe precedenti), devi recarti nella sezione dedicata ai pagamenti e procedere direttamente da lì.

Provvedi, quindi, sul pulsante portafoglio (in basso) e pigia sul pulsante Paga un avviso. Successivamente, concedi all'app l'accesso alla fotocamera e inquadra il QR code presente nell'avviso di pagamento o, in alternativa, inserisci manualmente il Codice Avviso e il Codice Fiscale Ente Creditore indicato nel verbale che ti è stato inviato tramite l'app IO o mediante raccomandata.

Successivamente, aggiungi un metodo di pagamento (se non l'hai ancora fatto), premi sul pulsante Continua e segui le indicazioni che compaiono a schermo per ultimare la procedura.

EasyPol (Android/iOS/iPadOS)

EasyPol

Un'altra soluzione che puoi utilizzare per pagare multe da casa è EasyPol, un servizio che permette di effettuare pagamenti verso più di 22.000 enti locali, regionali e nazionali che hanno aderito al circuito pagoPA, cosa che la rende adatta anche per lo scopo in oggetto.

Dopo aver scaricato l'app EasyPol sul tuo device Android o iOS/iPadOS, decidi se registrati o meno (la registrazione non è obbligatoria, ma comunque offre il vantaggio di poter accedere al proprio account da più device). Successivamente, devi decidere di page un avviso pagoPA e inquadrare il relativo codice QR con la fotocamera dello smartphone (dopo aver concesso a EasyPol l'accesso a quest'ultima).

In alternativa, premi sul bottone Inserisci i dati manualmente e indica nome ente, importo da pagare e codice avviso. Infine, verifica che il riepilogo del pagamento contenga tutte le informazioni corrette e, quando sei pronto per farlo, premi sul pulsante che consente di effettuare il pagamento (con carta) o, in alternativa, sulla voce relativa al pagamento in un secondo momento.

App per evitare le multe

Come dici? Ti piacerebbe avere delle “dritte” sulle app per evitare le multe, ad esempio quelle dovute agli autovelox? No problem: tramite le principali app di navigazione, infatti, è possibile avere informazioni dettagliate sui percorsi, compresa la presenza di eventuali autovelox fissi e, talvolta, mobili.

Google Maps (Android/iOS/iPadOS)

Google Maps

Una delle migliori app per trovare autovelox è quella di Google Maps, disponibile per Android e iOS/iPadOS. Dal momento che segnala automaticamente la presenza di autovelox fissi e permette di segnalare eventuali postazioni mobili presenti lungo il percorso, andando a controllare anche la velocità a cui si sta viaggiando, te la raccomando fortemente.

Dopo aver scaricato Google Maps sul tuo device, indica la tua destinazione nel campo di testo Cerca qui e premi sul pulsante Indicazioni, così da avere le indicazioni stradali e gli avvisi inerenti gli autovelox e i limiti di velocità. Dopodiché premi sul bottone Avvia.

Durante il percorso, se ci sono autovelox fissi o mobili, riceverai degli avvisi (e talvolta ti verrà chiesto di collaborare indicando se questi sono ancora presenti o meno, sempre che tu possa rispondere all'avviso in sicurezza). Se, invece, desideri segnalare la presenza di un autovelox mobile, premi sul pulsante +, scegli l'opzione Autovelox mobile e il gioco è fatto.

Per maggiori informazioni su come si usa Google Maps, leggi la guida che ho dedicato all'argomento.

Altre app per evitare le multe

TomTom AmiGO

Ci sono tante altre app per evitare le multe individuando autovelox. Te ne elenco giusto qualcun'altra che ritengo valida.

  • TomTom AmiGO (Android/iOS) — è sviluppata dall'omonima azienda che realizza sistemi di navigazione satellitari e, oltre a segnalare autovelox, sia fissi che mobili, segnala tutor e permette di ricevere indicazioni stradali e avvisi sul traffico molto affidabili.
  • Waze (Android/iOS/iPadOS) — è un'app per la navigazione stradale alquanto famosa, che permette anche di ricevere avvisi sugli autovelox e di ottenere indicazioni stradali sfruttando un'interfaccia semplice e piacevole da vedere.
  • Radarbot (Android/iOS/iPadOS) — altra app utile per lo scopo in oggetto, che permette di individuare e segnalare la presenza di autovelox, ricevendo anche avvisi in caso di superamento dei limiti di velocità. Nella sua versione Pro, che costa 4,99 euro, non presenta banner pubblicitari.

Per maggiori informazioni circa l'uso di queste e altre app per individuare autovelox, ti rimando alla lettura della guida che ho pubblicato sull'argomento.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.