Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Batteria virtuale

di

Sei un appassionato di musica, ti piacerebbe avere una batteria virtuale da suonare sul tuo computer ma non sai come procurartela? Se vuoi, posso aiutarti io a trovarla.

Esistono software, servizi online e app per dispositivi mobili che permettono di suonare la batteria liberamente e cimentarsi nella creazione di basi ritmiche in maniera totalmente gratuita, devi solo scegliere quello che ti piace di più!

Adesso te ne segnalo qualcuno fra quelli che ritengo più interessanti, scopri quello che fa maggiormente al caso tuo e utilizzalo subito per dar vita alle tue creazioni musicali.

Se desideri divertirti un po’ suonando la batteria ma non vuoi perdere tempo a installare nuovi programmi sul tuo PC rivolgiti a VirtualDrumming che permette di utilizzare la tastiera del computer per suonare una batteria virtuale realizzata interamente in Flash, quindi riprodotta interamente all’interno del browser.

Ci sono vari tipi di batterie con cui è possibile cimentarsi: rock, metal, jazz e fusion. Dopo esserti collegato alla pagina principale del sito, clicca dunque sul nome di quella che ti piace di più e clicca sul pulsante Play per cominciare suonarla.

I tasti della tastiera associati ai vari elementi della batteria ti vengono mostrati subito dopo la scelta dello strumento, tuttavia hai la possibilità di cambiarli in qualsiasi momento cliccando sul pulsante Key settings. Cliccando invece sul pulsante Volume puoi regolare il livello dell’audio riprodotto dalla batteria mentre facendo click su Drum sets puoi tornare al menu di selezione dello strumento.

Batteria virtuale

Se cerchi qualcosa di più professionale ma, almeno per il momento, non hai intenzione di acquistare costosi software professionali per la produzione musicale puoi provare Hydrogen. Si tratta di una drum machine gratuita e open source disponibile per Linux, Mac e Windows (in versione sperimentale) che permette di creare basi ritmiche in maniera molto semplice ed esportarle come file MIDI o brani WAV/OGG/FLAC/AIFF.

Per scaricare l’applicazione sul tuo PC collegati al suo sito Internet e clicca sulla voce Windows Installer collocata sotto la dicitura Windows binaries. A download completato, apri dunque il pacchetto d’installazione di Hydrogen (es. hydrogen_0.9.6-alpha1.exe) e clicca prima su e poi su OK e Avanti.

Accetta dunque le condizioni di utilizzo del programma, mettendo il segno di spunta accanto alla voce Accetto i termini del contratto di licenza, e concludi il setup facendo click prima su Avanti cinque volte consecutive e poi su Installa e Fine.

Al termine dell’operazione, avvia il programma e comincia a creare le tue basi. È tutto molto semplice: in alto ci sono i pulsanti per controllare la riproduzione della musica e il pannello con i pattern mentre in basso c’è la lista degli strumenti disponibili. Per scoprire come utilizzarli prova a dare un’occhiata ai tutorial e ai video disponibili sul sito di Hydrogen.

Batteria virtuale

Installando le applicazioni giuste, i tablet possono trasformarsi in una batteria virtuale utilizzabile sia dagli appassionati in cerca di un po’ di divertimento sia dai professionisti che vogliono sperimentare la produzione di musica su questo tipo di device.

I possessori di iPad, ad esempio, possono contare su un software professionale come GarageBand (gratis) che consente di suonare vari tipi di batteria, registrare le proprie creazioni ed elaborarle usando i tanti strumenti disponibili all’interno della app oppure possono installare Ratatap Drums Free e vivere un’esperienza decisamente più ludica suonando vari tipi di batteria riprodotti fedelmente sullo schermo del tablet.

Gli utenti di Android, invece, possono decidere se scaricare Drums Droid a costo zero e sbizzarrirsi suonando 18 tipi di batteria diversi sul proprio tablet/smartphone oppure se acquistare FL Studio Mobile che costa 14,95 euro e cimentarsi nella creazione di basi ritmiche professionali. L’offerta non manca su nessuna delle due piattaforme!