Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Migliori VST gratis

di

Il tuo sogno è sempre stato quello di fare il produttore musicale e, anche se l’obiettivo è di quelli difficilmente realizzabili, vorresti cimentarti con questa tua passione nel tempo libero. Ottimo, tuttavia se sei qui è perché hai dei dubbi su come procedere. Lasciami indovinare: hai notato che in quest’epoca fatta di suoni digitali è importante utilizzare i giusti programmi e plugin. In particolare, hai sentito parlare molto dei VST, ma non hai ben capito cosa sono e quali utilizzare. Le cose stanno così, vero? Allora lascia che ti dia una mano.

Innanzitutto, lasciami dire che VST è l’acronimo di Virtual Studio Technology ed è un termine usato per definire i plugin per i principali software musicali. Nel tutorial odierno, dunque, ti spiegherò nel dettaglio quali sono i migliori VST gratis prendendo in esame anche Audacity, un software completamente gratuito, grazie al quale potrai iniziare la tua avventura senza nemmeno dover spendere un centesimo. Ci sarà inoltre modo di vedere quali sono le principali tipologie di plugin che vengono utilizzati dagli artisti e molto altro, in modo che tu possa avere un quadro completo dell’argomento.

Che ne dici? Sei pronto per entrare nel mondo della creazione musicale tramite i VST? Secondo me sì, dato che sei arrivato fin qui e mi sembri particolarmente motivato nel voler raggiungere il tuo obiettivo. Forza allora, tutto quello che devi fare è prenderti un po’ di tempo per te, metterti bello comodo e seguire le rapide indicazioni che trovi di seguito. Ti posso assicurare che la guida non è poi così lunga da portare a termine e che ci sono diverse soluzioni interessanti. Detto questo, a me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per la tua carriera musicale!

Indice

Informazioni preliminari

Plugin VST

Prima di spiegarti nel dettaglio quali sono i migliori VST gratis, ritengo possa interessarti saperne di più in merito a questa possibilità e ai principali programmi coinvolti.

Come accennato anche in apertura del post, il termine VST (acronimo di Virtual Studio Technology) è lo standard dietro ai maggiori plugin musicali. In parole povere, si tratta del formato dei plugin. Tuttavia, nel corso degli anni, è diventato ormai di uso comune utilizzare il termine VST per indicare i plugin stessi. Questo significa, dunque, che si sta parlando di plugin per creare musica.

In ogni caso, i plugin VST possono essere particolarmente diversi tra di loro: giusto per farti qualche esempio, ci sono sintetizzatori (synth), campionatori (sampler), effetti ed effetti MIDI. Come si differenziano? Beh, per dirla in parole povere, i sintetizzatori e i campionatori servono per generare i suoni degli strumenti, mentre i plugin legati agli effetti consentono di “elaborare” l’audio.

Tra i principali programmi che fanno uso di plugin VST ci sono FL Studio e Audacity. Il primo è molto utilizzato anche per fare beat (basi musicali), mentre il secondo è visto da molti come il miglior software gratuito per fare musica e fare editing audio.

Nel tutorial odierno, prenderò in esame i principali plugin VST gratuiti disponibile su piazza, analizzandoli uno per uno e spiegandoti come installarli e a cosa servono. In questo modo, avrai un quadro generale delle possibilità offerte dallo standard VST. Buona lettura!

Migliori VST gratis FL Studio

FL Studio è uno dei programmi più utilizzati dagli artisti della scena attuale, dato che si tratta di un software particolarmente avanzato e in grado di dare vita a risultati professionali. Di seguito trovi i principali VST per quest’ultimo a cui dovresti dare un’occhiata.

Helix (Windows/macOS)

Installazione Helix macOS

Helix è sicuramente uno dei plugin VST più interessanti per FL Studio. È un sintetizzatore (synth) e gli artisti lo utilizzano per ottenere, ad esempio, bassi solidi e lead crescenti.

Per scaricare Helix, ti basta semplicemente collegarti al sito ufficiale di Audjoo e premere prima sul pulsante Downloads e in seguito su quello Download for Windows oppure Download for Mac. Una volta avviato il file ottenuto, se stai usando Windows, clicca in successione i pulsanti I Agree, Install e Close. Perfetto, adesso l’installazione è completata. In caso di problemi, potrebbe esserti richiesto di avviare il file di setup premendo sopra di esso con il tasto destro del mouse e selezionando Esegui come amministratore.

Se stai utilizzando macOS, apri il file ottenuto e premi in successione sui pulsanti Continua, Continua, Accetta, Continua, Installa e Chiudi. Inserisci, infine, la password di amministrazione del Mac e dai conferma, per concludere il setup.

Se ti stai chiedendo come abilitare un plugin VST su FL Studio, non preoccuparti: te lo spiego subito. Per procedere, una volta avviato il programma, premi sulla scheda OPTIONS presente in alto a sinistra e fai clic su Manage Plugins. Dopodiché, premi sul tasto Find plugins che si trova in alto a sinistra e attendi che FL Studio esegua la scansione dei plugin installati.

Installare plugin FL Studio

A questo punto, non ti resta che scorrere la lista, trovare Helix (o il plugin che hai scelto di configurare) e fare clic sull’icona della stella presente vicino al suo nome. Perfetto, adesso puoi chiudere la finestra e iniziare a usare il plugin.

Per accedere a un plugin VST appena attivato, ti basta premere sulla voce Plugin database presente sulla sinistra, fare clic su Installed, scegliere se si tratta di un Effects o di un Generator (es. Helix è un synth, quindi genera audio) e aprire la “cartella” VST. A questo punto, non ti resta che trascinare verso destra il plugin che vuoi aprire e il gioco è fatto.

Avviare Helix

Perfetto, adesso puoi iniziare a utilizzare Helix, sfruttando tutte le possibilità offerte dal plugin. Non preoccuparti del fatto che ci sia scritto Trial (prova): in realtà le limitazioni non sono poi molte e ottenere dei risultati interessanti anche con la versione gratuita.

Quest’ultima permette di utilizzare tutte le funzionalità al 100%, ma in alcuni casi potrebbe generare rumori oppure andare fuori tonalità. Tuttavia, ti posso assicurare che in realtà è possibile utilizzare bene questo plugin lo stesso, basta stare attenti a quando questo accade. Se vuoi invece rimuovere queste “limitazioni”, la licenza viene venduta al costo di 145 dollari (a volte si trova in sconto anche a 75 dollari).

Dexed (Windows/macOS)

Installazione Dexed

Modellato sulla storica Yamaha DX7 (prima tastiera a basarsi quasi interamente sulla Sintesi FM), Dexed è tra i sintetizzatori VST più apprezzati in generale, anche tra gli artisti “vecchia scuola”. Molto interessante la sua disposizione a 6 elementi, che consente di avere tutto rapidamente a portata di clic.

Per installare questo plugin, devi collegarti al sito ufficiale di Dexed e premere sull’icona della cartella presente in alto a sinistra, scegliendo tra la versione per PC Windows e quella per Mac. Dopodiché, se stai usando Windows, estrai l’archivio zip ottenuto e lancia l’eseguibile presente al suo interno. Una volta avviato il setup, spunta la casella I accept the agreement e premi in successione su Next (per sei volte), Install e Finish. Perfetto, adesso hai correttamente installato il plugin.

Se stai utilizzando macOS, invece, ti basta fare clic in successione sui pulsanti Continua, Continua, Agree, Continua, Installa e Chiudi. Inserisci, poi, la password di amministrazione del Mac e dai conferma, per concludere il setup.

Dexed FL Studio

Se non sai come abilitare il plugin, ti invito a seguire le indicazioni che ho illustrato nel capitolo relativo ad Helix. Ottimo, ora puoi utilizzare l’ottimo synth a modulazione di frequenza senza alcun tipo di costo.

Kjaerhus Audio Classic Series (Windows)

Cartella plugin VST

Se invece hai intenzione di entrare, sempre gratuitamente, nel mondo degli effetti, dovresti dare un’occhiata a Kjaerhus Audio Classic Series. Si tratta di un set che comprende innumerevoli possibilità: ci sono EQ, compressori, Delay, Chorus e molto altro.

Insomma, scaricando tutti i plugin, si ha un pacchetto completo e gratuito che può esserti molto utile per iniziare. Sono un po’ “vecchia scuola”, dato che non vengono “aggiornati” da parecchio, ma sono ancora considerati tra i migliori. Questi plugin sono disponibili unicamente per Windows.

Per scaricare questi plugin, ti basta collegarti al sito Web VSTMuseum, premere, uno alla volta, sui link presenti sulla destra e fare clic sul collegamento rosso Download. Trattandosi di plugin un po’ “datati”, bisogna procedere a spostare/copiare il file .dll ottenuto (che va estratto da uno .zip) all’interno della cartella dei plugin di FL Studio.

Per comprendere qual è il percorso corretto, ti basta aprire il programma, premere su OPTIONS e selezionare la voce Manage plugins. A questo punto, sulla sinistra vedrai comparire il percorso in cui devi spostare/copiare il file (o i file, in caso tu abbia deciso di scaricare più plugin del pacchetto). Solitamente, il percorso è C:\Program Files (x86)\VstPlugins.

Classic EQ Kjaerhus Audio

Dopodiché, ti basta seguire la solita procedura: tornare nel menu OPTIONS > Manage plugins, premere su Find Plugins e abilitare l’icona della stella presente vicino al nome dei plugin che hai scaricato.

Per aprire il plugin, ti basta invece premere sulla voce Plugins database presente sulla sinistra, recarti nel percorso Installed > Effects > VST e trascinare verso destra il plugin che vuoi aprire (es. Classic EQ).

Altri VST gratuiti validi per FL Studio

Moun Tau Plugin

Ovviamente, esistono miriadi di plugin VST validi per FL Studio e in questa guida sto toccando solamente la punta dell’iceberg. Per farti un esempio concreto, di seguito trovi diversi altri plugin che dovresti provare.

  • Moun Tau Bassline (Windows/macOS): basato sull’iconico Roland TB-303, questo sintetizzatore è in grado di riprodurre quel suono che ha avuto un ruolo fondamentale nell’evoluzione della musica elettronica;
  • Native Instruments Kontakt 6 Player (Windows/macOS): uno dei campionatori più potenti sul mercato, disponibile gratuitamente. Offre molte possibilità e ha un’interfaccia grafica avanzata;
  • TuneFish (Windows/macOS): è un sintetizzatore molto apprezzato per la sua versatilità. Si può utilizzare per bassi, pads e molto altro;
  • Togu Audio Line Tal-Vocoder (Windows/macOS): è uno tra i migliori plugin vocoder in circolazione. Tuttavia, anche tutti i restanti plugin per gli effetti di Togu Audio Line non sono da sottovalutare;
  • SimuAnalog Guitar Suite (Windows): è un plugin per gli effetti per chitarra. Dispone di 2 amp e di 5 stompbox.

Se vuoi approfondire il funzionamento di FL Studio, leggi il mio tutorial dedicato al programma.

Migliori VST gratis per Audacity

Installare plugin VST Audacity

Come dici? FL Studio non ti convince e hai scelto di utilizzare il programma totalmente gratuito Audacity, ma non sai come abilitare i plugin VST? Nessun problema: ti spiego subito come fare.

Per procedere, una volta aperto Audacity, è necessario premere sulla voce Effetti presente in alto e selezionare la voce Aggiungi/rimuovi estensioni. A questo punto, spunta la casella Nuove, seleziona i plugin installati che vuoi abilitare e premi sul pulsante Abilita. Perfetto, in questo modo puoi utilizzare i plugin che si installano via setup.

Nel caso questa procedura non funzionasse, ti consiglio di provare ad abilitare i plugin allo stesso modo anche dalle schede Genera, Analizza e Strumenti, in modo da attivare tutte le tipologie di estensioni.

Per quanto riguarda invece l’installazione manuale, che avviene tramite file .dll, devi spostare/copiare il plugin all’interno della cartella delle estensioni: solitamente, su Windows il percorso è C:\Program Files (x86)\Audacity\Plug-Ins, mentre su macOS è necessario cercarlo nella cartella Applicazioni.

In ogni caso, una volta abilitati i plugin, ti basta recarti nella relativa sezione (es. Effetti) e selezionare il nome del plugin (es. Classic EQ). Ottimo, adesso hai imparato a configurare correttamente i plugin VST anche su Audacity.

Per quanto riguarda i migliori VST per questo programma, ti consiglio di dare un’occhiata al capitolo relativo a Kjaerhus Audio Classic Series, dato che quella serie di plugin funziona bene anche su Audacity. Per il resto, anche il pacchetto SimuAnalog Guitar Suite funziona senza troppi inconvenienti, installandolo manualmente.

Classic EQ Audacity

Ho avuto qualche problema, invece, con Dexed, Moun Tau Bassline e altri. Tuttavia, in ogni caso, il mio consiglio è quello di provare a installare i plugin su Audacity per vedere se fanno al caso tuo. Ottimo, adesso hai tutte le indicazioni del caso relative ai migliori plugin VST.

Se vuoi approfondire il funzionamento di Audacity, leggi il mio tutorial dedicato al programma.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.