Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come aggiornare Zoom

di

Ormai usi Zoom per le tue videoconferenze da un po’ di tempo e ti ci trovi particolarmente bene. Di recente, però, hai scoperto che c’è una nuova funzione del programma che, inspiegabilmente, non è ancora disponibile sul tuo PC e/o sul tuo smartphone. Informandoti un po’ sul Web, hai capito che un aggiornamento del software potrebbe risolvere il problema, tuttavia non hai la più pallida idea di come aggiornare Zoom.

Le cose stanno così, vero? Allora tranquillo: se vuoi, sono qui apposta per spiegartelo. Che tu voglia aggiornare il client desktop della celebre piattaforma di videocalling o l’app ufficiale del servizio per smartphone e tablet, puoi essere sicuro di una cosa: portare a termine l’operazione è di una semplicità inaudita e qui sotto troverai tutte le indicazioni di cui hai bisogno.

Se, dunque, sei pronto per iniziare, direi di non perdere altro tempo prezioso in chiacchiere e di procedere. Forza: mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo di cui hai bisogno per concentrarti sulla lettura delle prossime righe e, cosa ancora più importante, cerca di mettere in pratica le indicazioni che ti darò. Buona lettura e… buon aggiornamento!

Indice

Come aggiornare Zoom su PC

Per prima cosa, vediamo come aggiornare Zoom su PC. Se hai installato il client desktop di Zoom su Windows o macOS, sappi che scaricare eventuali aggiornamenti disponibili non è affatto complicato. Trovi tutto spiegato qui sotto.

Come aggiornare Zoom su Windows

Aggiornare Zoom per Windows

Se vuoi aggiornare Zoom su Windows, dopo aver avviato l’applicazione sul tuo PC, accedi al tuo account (se non l’hai ancora fatto) e clicca sulla miniatura della foto del tuo account o sull’iniziale del tuo nome (se non hai impostato alcuna foto), collocata nell’angolo in alto a destra della finestra principale del programma.

Nel menu che si apre, seleziona quindi la voce Controlla aggiornamenti e, se sullo schermo compare la dicitura La versione è la più recente, evidentemente stai già utilizzando l’ultima versione disponibile di Zoom.

Nel caso in cui, invece, sia disponibile un aggiornamento per Zoom, clicca sul bottone Aggiorna e attendi che l’update venga scaricato e installato in automatico. Più facile di così?!

Come aggiornare Zoom su Mac

Aggiornare Zoom su Mac

La procedura da seguire per aggiornare Zoom su Mac è simile a quella che ti ho mostrato poc’anzi nel capitolo su Windows, anche se ci sono delle piccole differenze.

La prima cosa che devi fare è avviare il client di Zoom (ma non devi necessariamente accedere al tuo account, come visto invece su Windows). Dopodiché devi aprire il menu zoom.us (in alto a sinistra, nella barra dei menu di macOS) e cliccare sul pulsante Controlla aggiornamenti. Se compare la dicitura La versione è la più recente, evidentemente stai già utilizzando l’ultima versione di Zoom.

Se è disponibile un nuovo update, invece, fai clic sul pulsante Aggiorna e attendi che l’aggiornamento venga scaricato. In seguito, clicca sui pulsanti Installa, Continua e Installa, fornisci la password di amministrazione del Mac, clicca sul pulsante Installa software e, una volta che l’installazione sarà completata, fai clic sul bottone Chiudi, per chiudere la finestra e concludere il setup.

Come aggiornare Zoom su smartphone e tablet

Passiamo ora al versante mobile e vediamo come aggiornare Zoom su smartphone e tablet. Qui sotto avrò modo di guidarti passo-passo nella procedura da seguire su Android e su iOS/iPadOS.

Come aggiornare Zoom su Android

Aggiornare Zoom su Android

Per aggiornare Zoom su Android, devi recarti nella sezione del Play Store dedicata all’applicazione o, in alternativa, in quella dedicata agli aggiornamenti di tutte le app installate.

Apri, dunque, il Play Store, facendo tap sull’icona del triangolo colorato che è presente nella schermata Home o nel drawer (ovvero la schermata contenente le icone di tutte le app installate), dedicato cerca Zoom mediante la barra di ricerca posta in alto.

Fatto questo, premi sull’icona di Zoom presente nei risultati della ricerca e fai tap sul pulsante Aggiorna, in modo da installare eventuali aggiornamenti disponibili. Se al posto del pulsante “Aggiorna” vedi il bottone Apri, non sono disponibili aggiornamenti per Zoom.

In alternativa, puoi procedere all’installazione degli aggiornamenti per Zoom recandoti nella sezione dedicata agli aggiornamenti del Play Store: per raggiungerla, fai tap sul pulsante (≡), in alto a sinistra, seleziona la voce Le mie app e i miei giochi dal menu che si è aperto e, nella schermata successiva, verifica l’eventuale presenza di nuovi aggiornamenti per Zoom. Premi, dunque, sul bottone Aggiorna collocato in corrispondenza dell’icona dell’app e il gioco è fatto.

Se non l’hai ancora fatto, ti suggerisco di impostare anche gli aggiornamenti automatici per le app: in questo modo, il sistema verificherà periodicamente la disponibilità di aggiornamenti per le app (compresa quella di Zoom) e li installerà in automatico. Per procedere in tal senso, vai nel menu (≡) del Play Store, fai tap sulla voce Impostazioni e, nella schermata che si apre, premi sulla dicitura Aggiornamento automatico app. Apponi poi il segno di spunta sull’opzione Solo tramite Wi-Fi, in modo da aggiornare le app solo quando sei connesso al Wi-Fi, oppure sull’opzione Su qualsiasi rete, se desideri attivare l’installazione degli aggiornamenti anche in caso di connessione da rete cellulare (con conseguente consumo di Giga).

Se hai un dispositivo che non dispone del Play Store, devi recarti nello store alternativo tramite il quale hai installato l’app e procedere da lì, pigiando sul bottone apposito. Sull’Amazon Appstore, per esempio, devi recarti nella sezione Le Mie App > Aggiornamenti applicazioni e, se è disponibile un aggiornamento per Zoom, premere sul bottone che permette di scaricarlo e installarlo.

Come aggiornare Zoom su iOS/iPadOS

Hai un iPhone oppure un iPad? In questo caso, la procedura da seguire per aggiornare Zoom non è così diversa da quella da seguire su Android.

La prima cosa che devi fare, quindi, è avviare l’App Store, facendo tap sull’icona della “A” stilizzata su fondo azzurro posta nella schermata Home del tuo device; dopodiché devi premere sulla scheda Cerca collocata in basso a destra, cercare l’app di Zoom tramite la barra di ricerca posta in alto e selezionare la sua icona dai risultati.

Successivamente, fai tap sul bottone Aggiorna e l’aggiornamento per Zoom verrà scaricato automaticamente sul tuo device. Non vedi il pulsante “Aggiorna”, bensì quello Apri? Allora evidentemente non ci sono nuovi aggiornamenti disponibili per Zoom.

In alternativa, se preferisci, puoi procedere anche in un altro modo: fai tap sulla tua foto presente nell’App Store (in alto a destra), scorri la schermata visualizzata e individua l’eventuale presenza dell’icona di Zoom nella lista di app da aggiornare. Se l’icona di Zoom è presente, pigia sul pulsante Aggiorna che si trova in corrispondenza della stessa, per avviare il download dell’update.

Anche su iPhone e iPad è possibile attivare gli aggiornamenti automatici delle applicazioni. Se non l’hai ancora fatto, puoi attivare la funzione in oggetto recandoti nel menu Impostazioni > iTunes Store e App Store > Aggiornamenti automatici di iOS/iPadOS e assicurandoti che la l’interruttore posto in corrispondenza della voce Aggiornamenti app sia spostato su ON.

Nel caso tu voglia attivare gli aggiornamenti automatici anche con la connessione dati, puoi riuscirci recandoti nel menu Impostazioni > iTunes Store e App Store > Aggiornamenti automatici e spostando su ON la levetta che si trova in corrispondenza della voce Download automatici (nella sezione Dati cellulare). Facile, vero?

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.