Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come attivare i cookie su Google

di

Nella tua esperienza di navigatore del Web, avrai sicuramente sentito parlare dei cookie (“biscotti”, in inglese): sono dei piccoli file d’informazioni che i siti Internet mandano al browser, ovvero il programma usato per navigare in Rete, e poi ricevono indietro, così da poter raccogliere le informazioni necessarie alla personalizzazione dell’esperienza dell’utente. Consentono in pratica di mantenere l’accesso a un sito Web senza il bisogno di dover inserire ogni volta la password (a condizione di aver messo la spunta sull’apposita casella in fase di login), di mantenere nel carrello di un negozio online gli elementi aggiunti in precedenza, ricordare le preferenze e così via.

Un ulteriore punto da tener presente è che i cookie si dividono in due fondamentali categorie: possono essere di prime parti, ovvero autogenerati dai siti Web visitati, oppure di terze parti, cioè generati da siti esterni rispetto a quelli già visitati. I pulsanti dei social network e i box per i commenti, ad esempio, utilizzano i cookie per l’identificazione dell’utente, memorizzandone le preferenze. I banner pubblicitari, grazie ai cookie, tengono traccia delle ricerche sul Web per mostrare banner pertinenti. Anche se in alcuni casi possono essere poco rispettosi della privacy, i cookie, quando usati bene, hanno una notevole utilità, quindi generalmente è consigliabile lasciarli attivi (almeno quelli di prime parti), in modo da sfruttare al meglio i servizi che i siti visitati mettono a disposizione dell’utente.

Come dici? Ti capita che Google sul tuo browser si “dimentichi” dei dati d’accesso o delle tue preferenze e sospetti che siano proprio i cookie il problema? Beh, credo che tu abbia centrato perfettamente il punto: lascia, dunque, che ti spieghi come attivare i cookie su Google agendo su tutti i programmi di navigazione più diffusi: da Chrome a Firefox, passando per Edge e Safari. Ti indicherò, inoltre, come avvalerti dei cookie di Google (e di tutti i servizi ad esso correlati) anche su smartphone e tablet. Buona lettura e in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come attivare i cookie su Google

Come attivare i cookie su Google

Le procedure per poter attivare i cookie su Google variano a seconda del browser, ossia del programma usato per per navigare in Internet. Ecco, dunque, come procedere su tutti i programmi di navigazione più diffusi per PC, smartphone e tablet.

Come attivare i cookie su Google in Chrome

Come attivare i cookie su Google in Chrome

Google Chrome è un browser Web sviluppato ufficialmente da Google, il noto motore di ricerca, e compatibile con Windows, macOS e Linux su computer. È compatibile anche con Android e iOS/iPadOS in ambito mobile, ma di questo ti parlerò meglio più in là.

Per attivare i cookie in Chrome sul tuo PC, avvialo, clicca sul bottone collocato in alto a destra e seleziona la voce Impostazioni dal menu che si apre. Clicca dunque sulla voce Privacy e sicurezza collocata nel menu a sinistra, poi su Impostazioni sito e clicca sull’opzione Cookie e dati dei siti, nel campo Autorizzazioni collocato al centro della pagina.

Porta poi su ON la levetta in corrispondenza di Consenti ai siti di salvare e leggere i dati dei cookie (opzione consigliata), assicurandoti che la funzione Blocca cookie di terze parti non risulti attiva: le modifiche applicate saranno istantanee, senza alcun bisogno di riavviare il browser.

Se invece volessi abilitare i cookie solamente per alcuni siti, mantenendo bloccati tutti gli altri, porta su ON la levetta posta accanto alla voce Blocca cookie di terze parti, quindi sotto alla voce Consenti clicca sul bottone Aggiungi.

Scrivi dunque l’indirizzo del sito per il quale vuoi mantenere l’uso dei cookie (nel tuo caso google.com) e, infine, clicca sul pulsante Aggiungi per confermare la tua scelta.

Come attivare i cookie su Google in Firefox

Come attivare i cookie su Google in Firefox

Mozilla Firefox è un browser Web particolarmente attento alla privacy e alla riservatezza dei suoi utenti, sviluppato dalla società no-profit Mozilla Foundations. È disponibile anch’esso per tutte le principali piattaforme desktop e mobile.

Per gestire l’uso dei cookie di Firefox sul tuo computer, avvia il browser, quindi fai clic sul pulsante collocato in alto a destra e seleziona la voce Opzioni dal menu che si apre.

A questo punto, clicca su Privacy e sicurezza nella barra laterale di sinistra: Mozilla ha già attiva un’opzione predefinita di Protezione antitracciamento avanzata dei cookie, la quale può essere impostata su Normale (per avere un equilibrio tra protezione e prestazioni, per far sì che le pagine si carichino normalmente), Restrittiva (concede maggiore protezione, ma alcuni siti o contenuti potrebbero non funzionare correttamente) o Personalizzata (per scegliere manualmente quali cookie bloccare).

Se desideri gestire uno a uno i casi dei cookie per ogni sito Web, nel menu Cookie e dati dei siti web puoi cliccare su Gestisci permessi e indicare quali siti Web potranno o meno salvare cookie e dati sul tuo computer, inserendo l’indirizzo del sito e poi facendo clic su Blocca, Consenti per la sessione o Consenti. Nel tuo caso, dovresti inserire google.com e cliccare su Consenti.

Come attivare i cookie su Google in Edge

Come attivare i cookie su Google in Edge

Microsoft Edge è un browser Web sviluppato da Microsoft e incluso “di serie” in Windows 10. Ne sono disponibili due versioni: Edge Legacy, che è la vecchia versione del browser, e il nuovo Edge basato su Chromium (quindi lo stesso motore di Chrome), che si può scaricare gratuitamente per Windows, macOS, Android e iOS/iPadOS.

Per abilitare i cookie nella nuova versione di Microsoft Edge, avvia innanzitutto il browser sul tuo computer, clicca sul pulsante posto in alto a destra e scegli le voci Impostazioni > Privacy e Servizi. Dalla pagina che ti viene proposta puoi selezionare varie opzioni: sotto alla dicitura Protezione dal rilevamento, puoi cliccare sull’impostazione Di base, la quale consente la maggior parte dei cookie; Bilanciato (opzione consigliata), che blocca i cookie dei siti non visitati, e Rigido, che invece blocca la maggior parte dei cookie di tutti i siti.

Puoi inoltre scoprire a quali siti è stato impedito di rintracciarti, cliccando sulla voce sottostante Tracker bloccati, e gestire le eccezioni, cliccando sulla voce Eccezioni, quindi sul pulsante Aggiungi un sito e digitando manualmente l’indirizzo del sito Web a cui consentire i cookie (nel tuo caso google.com).

Per abilitare invece i cookie sulla vecchia versione di Microsoft Edge Legacy, invece, apri il browser, clicca sul pulsante posto in alto a destra, poi sulla voce Impostazioni e su Privacy e Sicurezza. A questo punto, puoi scegliere, cliccando sul menu a tendina denominato Cookie, tra le opzioni Blocca tutti i cookie, Blocca solo i cookie di terze parti e l’ultima voce Non bloccare i cookie, che dev’essere appunto selezionata per poterli attivare.

Come attivare i cookie su Google in Safari

Come attivare i cookie su Google in Safari

Safari è un browser Web sviluppato da Apple preinstallato su tutti i dispositivi della “mela morsicata”.

Su Mac, la prima cosa che devi fare per attivare i cookie è avviare il browser, dopodiché devi selezionare la voce Safari, in alto a sinistra sullo schermo e cliccare sull’opzione Preferenze nel menu che si è appena aperto.

Nella finestra seguente, clicca sulla scheda Privacy e togli la spunta, se presente, dalla casella Blocca tutti i cookie, collocata a fianco della dicitura Cookie e dati di siti web; in tal modo abiliterai i cookie di prime parti, ovvero quelli creati direttamente dai siti Web visitati.

Nel caso, invece, in cui stessi usando una versione meno recente di macOS e di Safari, hai un controllo maggiore sull’attivazione dei cookie, optando, in corrispondenza della dicitura Cookie e dati di siti web, per una delle seguenti possibilità: Consenti solo dal sito web attuale, Consenti dai siti web che visito oppure Consenti sempre.

Inoltre, se volessi consentire ai tracciatori l’utilizzo dei cookie e dei dati di siti Internet per monitorare la tua navigazione (cosa sconsigliata, se non per specifiche esigenze), procedi a togliere, se presente, la spunta dalla casella Impedisci monitoraggio tra siti web posta accanto alla voce Monitoraggio dei siti web. Qualora utilizzassi una versione meno aggiornata di macOS e di Safari, provvedi invece a spuntare la casella Chiedi ai siti di non tenere traccia delle attività.

Per controllare, infine, la lista dei siti Internet per cui sono stati sbloccati i cookie, clicca sul bottone Gestisci dati siti web. Dal pannello apertosi, se non visualizzassi un certo sito Internet, puoi avviare una ricerca per parola chiave, utilizzando il campo apposito in alto a destra. Quando hai concluso, premi sul bottone Fine per chiudere il pannello.

Come attivare i cookie su Google su Android

Come attivare i cookie su Google su Android

Usi un terminale Android e vuoi sapere come abilitare i cookie di Google anche su quest’ultimo? Beh, anche in questo caso, dipende tutto dal browser che utilizzi. Prendiamo ad esempio Chrome, che è il browser presente “di serie” sulla maggior parte dei dispositivi animati dal sistema operativo del robottino verde.

Per abilitare i cookie su Chrome per Android, premi sul pulsante collocato in alto a destra, poi in sequenza fai tap su Impostazioni, Impostazioni sito e Cookie. Nella pagina che si apre, controlla che la levetta dell’opzione Cookie sia impostata su ON e assicurati che non ci sia il segno di spunta accanto alla dicitura Blocca cookie di terze parti.

Come attivare i cookie su Google su iPhone

iOS

Se hai un iPhone (o anche un iPad), puoi attivare i cookie di Google (e qualsiasi altro sito Web), recandoti nelle impostazioni di Safari, il browser predefinito dei dispositivi Apple.

Vai, dunque, nel menu Impostazioni > Safari e assicurati che l’opzione Blocca tutti i cookie sia disattivata, altrimenti provvedi a disattivarla. Il gioco è fatto!

Come attivare i cookie su Google Chrome

Come attivare i cookie su Google Chrome

Ti stai chiedendo come poter attivare i cookie su Google Chrome? Beh, non devi far altro che seguire le indicazioni che già ti ho dato prima per PC esmartphone e tablet.

Se volessi approfondire l’argomento, ti consiglio di consultare le mie altre guide in merito, ad esempio come disattivare i cookie, come eliminare i cookie dal cellulare e come eliminare i cookie da Android.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.