Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come cambiare intestatario SIM Vodafone

di

Hai deciso di ripristinare la vecchia SIM Vodafone di un tuo parente, vorresti quindi intestarla a te ma non sai come procedere? Ti piacerebbe aprire un account sul sito Internet di Vodafone ma, utilizzando una SIM che non è intestata a te, non sai qual è la procedura corretta da seguire? Non ti preoccupare, ti do una mano io.

Le operazioni da compiere per cambiare l’intestatario di una SIM Vodafone sono molto più semplici di quello che immagini. Non devi far altro che collegarti al sito Internet dell’operatore, creare un account a tuo nome (se non l’hai già fatto) e aggiungere la SIM che ti vuoi intestare al tuo profilo personale. In questo modo, diventerai il “reale utilizzatore” della scheda, che per Vodafone equivale tecnicamente all’intestatario della stessa.

La pratica in oggetto è altresì valida se intendi effettuare il passaggio da Vodafone a un altro operatore: una volta divenuto il “reale utilizzatore” della SIM, potrai richiedere la portabilità del numero e passare a un altro gestore senza alcun problema. Questo almeno per quanto riguarda le linee ricaricabili. Se, invece, hai un piano in abbonamento e vuoi cedere la titolarità del contratto oppure vuoi intestarti il contratto di un altro abbonato, devi effettuare la procedura di subentro di cui ti parlerò più avanti. Ah, quasi dimenticavo: ovviamente, qualora lo preferissi, potrai fare tutto anche recandoti direttamente in negozio. Per saperne di più, prosegui pure nella lettura.

Indice

Cambiare intestatario SIM Vodafone online

Ti interessa capire come fare per cambiare l’intestatario di una SIM Vodafone agendo direttamente via Web? Allora segui le istruzioni sul da farsi che trovi qui di seguito. Ho provveduto a spiegarti sia come procedere nel caso delle linee ricaricabili che di quelle in abbonamento.

Ricaricabile

Come cambiare intestatario SIM Vodafone

In primo luogo, cerchiamo di capire come cambiare l’intestatario di una SIM Vodafone per una linea ricaricabile. Come anticipato in apertura, tutto quello che devi fare è collegarti al sito Internet dell’operatore, creare un account a tuo nome (se non l’hai già fatto) e aggiungere la SIM al tuo profilo personale.

Collegati, dunque, alla pagina iniziale di Vodafone.it e posiziona il cursore del mouse sul pulsante Fai da Te, collocato in alto a destra. A questo punto, se non hai ancora un account, premi il bottone Registrati dal menu che compare, digita il tuo numero di cellulare e pigia sul pulsante Conferma Numero. Ti verrà inviato un codice di verifica via SMS che dovrai digitare sul sito per verificare la tua identità e completare la procedura di creazione dell’account.

Successivamente, o comunque se possiedi già un account per accedere all’area personale su sito Internet di Vodafone, seleziona l’opzione Accedi dal menu accessibile portando il cursore del mouse sul bottone Fai da Te e inserisci i tuoi dati di login nei campi appositi visualizzati sullo schermo, dopodiché pigia su Accedi.

Una volta effettuato l’accesso, posiziona il cursore del mouse sul tuo nome o sul tuo indirizzo email collocato in alto a destra e seleziona la voce Aggiungi numero dal menu che compare. Nella pagina che si apre, digita il numero di telefono associato alla SIM di cui vuoi diventare il “reale utilizzatore”, fai clic sul pulsante Conferma e segui le indicazioni su schermo per completare la procedura. Ci vorranno pochi secondi.

Tieni presente che potrebbe anche essere necessario un intervento del precedente intestatario della scheda, il quale potrebbe dover chiedere a Vodafone la cancellazione della SIM dal proprio account per consentire l’associazione della scheda a un altro profilo utente (il tuo, in questo caso). In genere l’operazione richiede meno di 72 ore.

Prima di associare una nuova SIM al tuo account Vodafone, ti suggerisco però di assicurati del fatto che tutti i tuoi dati personali risultino inseriti correttamente sul sito del gestore. Per fare ciò, clicca sul tuo nome oppure sul tuo indirizzo e-mail collocato in alto a destra e seleziona la voce Modifica dati e privacy dal menu che si apre.

Se i dati riportati sul sito Internet di Vodafone non sono corretti, si può incorrere in qualche difficoltà durante la procedura di passaggio a un altro operatore. È raro, ma può succedere; di conseguenza è sempre meglio verificare. Nel caso in cui mancasse qualche informazione o qualche dato non fosse corretto, modifica i campi del modulo annesso alla nuova pagina visualizzata e clicca sul pulsante Conferma che sta in basso per salvare i cambiamenti. Più facile di così?

Abbonamento

Come cambiare intestatario SIM Vodafone

Come ti dicevo a inizio guida, cambiare l’intestatario di una SIM Vodafone è cosa fattibile anche per quel che corne gli abbonamenti. In tal caso, però, la procedura da intavolare risulta totalmente differente rispetto a quella vista poc’anzi per le SIM ricaricabili.

L’utente che vuole intestarsi un abbonamento telefonico già esistente deve collegarsi alla pagina del sito Internet di Vodafone dedicata alla modulistica e cliccare sul collegamento Subentro per piani Abbonamento.

Dopo aver effettuato l’accesso al proprio account (o dopo averne registrato uno seguendo le istruzioni viste insieme nel capitolo precedente), comparirà un modulo da compilare direttamente online per inoltrare la propria richiesta di subentro. È tutto molto semplice, basta seguire le indicazioni presenti sullo schermo.

Cambiare intestatario SIM recandosi in negozio

Come cambiare intestatario SIM Vodafone

Un altro metodo attraverso il quale puoi cambiare l’intestatario di una SIM Vodafone è quello “super-tradizionale”: recati in un centro Vodafone della tua città e chiedi al negoziante di “intercedere” per te. Come si fa? Anche in tal caso l’operazione è semplicissima.

In primo luogo, individua il centro Vodafone più vicino alla tua zona. Per riuscirci, ti basta visitare la pagina Web dedicata alla mappa iterativa dei negozi del gestore presente su Vodafone.it.

Una volta visualizzata, rispondi in maniera affermativa all’avviso che compare in alto, relativo all’identificazione della tua posizione attuale, e potrai immediatamente visualizzare tutti i centri Vodafone presenti nella tua zona. Se non compare alcun avviso, digita tu il tuo indirizzo nel campo di ricerca in alto a sinistra e seleziona il risultato pertinente tra quelli che vedi comparire.

Successivamente, ti verranno indicati direttamente su mappa tutti i centri Vodafone disponibili e facendo clic sui vari segnaposto potrai ottenere info quali l’indirizzo, il numero di telefono, gli orari di apertura e di chiusura ecc. Se la cosa può risultarti più semplice, ti segnalo che puoi conoscere i vari store disponibili in zona anche consultando l’elenco sulla sinistra e che puoi filtrarli per tipologia espandendo il menu a tendina Filtra per store che sta in alto.

Una volta individuato il centro Vodafone più vicino alla tua zona, recati sul posto portando con te la scheda oggetto della procedura, un tuo documento di riconoscimento e la carta d’identità del precedente intestatario della SIM, dopodiché richiedi lì il cambio di intestatario. Saranno sufficienti soltanto pochi minuti per fare in modo che la procedura venga avviata e finalizzata.

La pratica che ti ho appena indicato risulta valida sia per quel che concerne le SIM ricaricabili che per quelle in abbonamento. In questo secondo caso, però, unitamente alla documentazione di cui sopra, sarà necessario fornire al negoziante anche le informazioni relative al metodo di pagamento da impiegare una volta effettuato il cambio intestatario per l’addebito del piano tariffario scelto.

In caso di dubbi o problemi

Hai seguito per filo e per segno le mie istruzioni su come cambiare l’intestatario di una SIM Vodafone ma qualcosa non è andato per il verso giusto oppure ti è sorto qualche altro dubbio? Allora permettimi di darti un piccolo ma prezioso suggerimento: mettiti in contatto con il servizio clienti del gestore. Sono sicuro che così facendo riuscirai a risolvere tutto.

Puoi metterti in contatto con il servizio clienti di Vodafone effettuando una chiamata al 190 e selezionando la combinazione di tasti per parlare con un consulente, ossia: il tasto 1 (quello per la telefonia mobile), il tasto 4 (quello per ricevere assistenza da parte di un consulente) e per concludere il tasto 3 (quello per parlare con Vodafone).

Tieni presente che la combinazione di tasti per parlare con un operatore Vodafone che ti ho appena indicato è spesso soggetta a modifiche, per cui, onde evitare errori e inutili perdite di tempo, ti consiglio di ascoltare sempre con la massima attenzione le istruzioni fornite dalla voce registrata.

In alternativa al “classico” contatto telefonico, puoi parlare con il servizio clienti di Vodafone anche mediante social network, utilizzando Facebook oppure Twitter.

Per quel che concerne Facebook, puoi contattare Vodafone recandoti innanzitutto sulla fanpage dell’operatore, facendo clic sul pulsante per inviare un messaggio e avviando la composizione di un messaggio privato in cui indicare sinteticamente le tue necessità e il numero di telefono per il quale incesti di assistenza. Nel giro di breve tempo dovresti ricevere una risposta. Se nello scrivere ricevi un messaggio da parte di TOBi, il bot di Vodafone, digita più volte parlare con un operatore per poterti mettere in contatto con un operatore “umano”.

Per quanto riguarda invece Twitter, puoi metterti in contatto con Vodafone citando @VodafoneIT (ossia l’account ufficiale dell’operatore) all’inizio di un nuovo messaggio in cui devi inserire una breve descrizione delle tue necessità ed eventualmente anche l’hashtag #tw190 (non inserire dati personali, in quanto il messaggio è pubblico). Successivamente, riceverai una risposta da parte di Vodafone che ti inviterà a proseguire la conversazione in via privata, mediante DM, e tramite cui potrai comunicare i tuoi dati personali (es. il numero di telefono) che ti saranno eventualmente richiesti.

Per ulteriori dettagli riguardo le pratiche di cui sopra per contattare il servizio clienti di Vodafone, ti invito a leggere il mio tutorial su come contattare operatore Vodafone, appunto, tramite il quale ho provveduto a parlarti della questione in maniera ancora più approfondita.

Se poi necessiti di informazioni riguardo le condizioni contrattuali previste per il servizio ricaricabile e per quello in abbonamento, ti consiglio di consultare la sezione dedicata ai contratti e ai moduli presente sul sito Internet dell’operatore che viene costantemente aggiornata dal gestore e mediante cui puoi reperire tutti i dettagli di cui hai bisogno.

Cambiare intestatario SIM di altro operatore

Foto di una donna con un cellulare

Vodafone a parte, la pratica del cambio di intestatario SIM è cosa fattibile anche con altri gestori. Se l’argomento ti interessa, puoi leggere il mio tutorial generico su come cambiare intestatario SIM tramite cui ho provveduto a descriverti tutti i vari step da intavolare con i principali operatori  di telefonia mobile italiani. Ti anticipo subito che bene o male i passi da compiere sono analoghi a quelli visti insieme nelle righe precedenti per quel che concerne il “gestore rosso”.