Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come cambiare piano tariffario TIM

di

Dopo averci pensato a lungo, hai deciso di cambiare operatore telefonico e passare a TIM con una delle offerte proposte dalla nota azienda di telecomunicazioni italiana. Passati alcuni mesi dall’attivazione del piano scelto, hai però avuto dei ripensamenti. Adesso, dunque, ti piacerebbe modificare il piano attivo sulla tua linea, ma non sai come fare.

Come dici? La situazione è precisamente questa e vorresti che ti spiegassi io come cambiare piano tariffario TIM? Detto, fatto! Se mi dedichi un po’ del tuo prezioso tempo, posso infatti dirti come compiere la suddetta operazione in totale autonomia, agendo tramite il sito Internet o l’app ufficiale del gestore, oppure facendoti aiutare da un operatore. Come vedi, ci sono vari sistemi, validi sia per la linea mobile che per quella fissa. L’unica cosa di cui devi tenere conto è che potrebbero esserti addebitati dei costi per il cambio piano.

Coraggio, dunque, mettiti bello comodo, prenditi cinque minuti libero e dedicati alla lettura dei prossimi paragrafi. Scegli la soluzione che ritieni più adatta alle tue esigenze, metti in pratica le “dritte” che trovi di seguito e ti assicuro che, in men che si dica, riuscirai nel tuo intento. A me non resta altro che augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Informazioni preliminari

TIM

Prima di entrare nel vivo del tutorial, andandoti a spiegare come cambiare piano tariffario TIM, ci sono alcune informazioni preliminari al riguardo che devi conoscere.

Come accennato in apertura, tieni presente che cambiare piano tariffario TIM gratis non sempre è possibile. Infatti, effettuare un cambio tariffario — con TIM come con qualsiasi altro gestore — potrebbe comportare dei costi per la disattivazione dell’offerta in essere e/o per l’attivazione di quella nuova.

Se poi hai ricevuto dispositivi e apparecchiature in comodato da TIM, potrebbero contestualmente essere modificate le relative condizioni di fruizione. Pertanto, per rimanere sempre aggiornato al riguardo e per non andare incontro a eventuali spiacevoli sorprese, ti suggerisco di leggere la Carta dei servizi TIM e le Condizioni generali del contratto TIM.

Poi, se non hai ancora le idee molto chiare riguardo quale piano tariffario attivare per rimpiazzare quello attualmente attivo sulla tua utenza, ti consiglio di consultare la mia guida dedicata in maniera specifica alle offerte TIM: ci trovi segnalate le migliori soluzioni per cellulare e linea di casa, unitamente ai relativi costi.

Come cambiare piano tariffario TIM mobile

A questo punto, direi che ci siamo: possiamo finalmente passare all’azione. Andiamo quindi a scoprire come cambiare piano tariffario TIM mobile.

Come ti dicevo a inizio tutorial, puoi riuscirci in vari modi: tramite l’area online personale sul sito del gestore, mediante l’app ufficiale per smartphone e tablet, chiamando il servizio clienti oppure andando in negozio.

Cambiare piano tariffario TIM da area online

Area online TIM

La soluzione più comoda per cambiare il piano tariffario della propria SIM è procedere tramite l’area online presente sul sito Internet di TIM, quella tramite la quale ciascun utente può, in totale autonomia, visualizzare il credito residuo, attivare promozioni e offerte e gestire la propria linea in maniera completa.

Per cambiare piano tariffario TIM mobile online, apri il browser che in genere usi per navigare in Rete dal tuo computer, recati sulla home page del sito di TIM e clicca sulla voce MyTIM presente in alto a destra, dopodiché inserisci le tue credenziali d’accesso nei campi Email e Password che vedi comparire sullo schermo e premi sul pulsante Accedi.

Se non disponi ancora delle credenziali, seleziona il collegamento Registrati e segui la procedura guidata per accedere ai servizi del gestore, come ti ho spiegato nella mia guida specifica.

Dopo esserti collegato al tuo account, seleziona la tua linea mobile dal menu a tendina in alto (se possiedi una sola utenza quest’operazione non è necessaria), dopodiché se vuoi modificare la tariffa base fai clic sulla voce Linea nella barra laterale di sinistra, quindi sul nome della tariffa che trovi in corrispondenza della sezione Piano Tariffario a destra. In seguito, premi sul pulsante Gestisci presente nella pagina con la descrizione del piano e su quello Vai su MyTim nell’avviso che compare.

Successivamente, seleziona il nuovo piano tariffario che intendi abilitare dalla sezione Scegli il nuovo Piano Tariffario, decidendo ad esempio di di cambiare piano tariffario TIM Base e Chat con TIM Facile e fai clic sul pulsante Procedi, dopodiché nella sezione Riepilogo verifica che i dati riportati siano corretti e clicca sul pulsante Conferma per procedere con il cambio del piano tariffario.

Il messaggio l’operazione è andata a buon fine confermerà l’avvenuta riuscita della modifica e l’attivazione del piano tariffario scelto. Premendo sul pulsante Stampa, puoi stampare o salvare in formato PDF il riepilogo dell’operazione.

Se, invece, vuoi modificare le offerte attive sulla SIM, recati sulla pagina con le offerte per la telefonia mobile presente sul sito di TIM, clicca sul pulsante Attiva che trovi in corrispondenza di quella che vuoi attivare, consulta la scheda riepilogativa, seleziona il metodo di pagamento che preferisci, premi sul pulsante Continua e conferma le tue intenzioni.

Tieni presente che talvolta TIM propone delle offerte dedicate ai singoli clienti nella sezione Offerte per te. Per accedervi, seleziona l’apposita voce che trovi nella barra laterale di sinistra dell’area personale, clicca sulla scheda relativa al tipo di offerte che ti interessano e poi sul nome dell’offerta e procedi con l’eventuale attivazione così come ti ho spiegato poc’anzi.

Cambiare piano tariffario TIM da app MyTIM

App MyTIM

Se non hai il computer a portata di mano, puoi cambiare piano tariffario TIM tramite l’app MyTIM, che è quella resa ufficialmente disponibile dall’operatore per permettere ai suoi utenti di gestire la propria linea in mobilità. È totalmente gratuita ed è compatibile sia con Android che con iOS/iPadOS. Purtroppo, però, non può essere usata per cambiare il piano base, ma solo per sostituire le offerte attive con quelle “ad personam”.

Per scaricare e installare l’app sul tuo dispositivo, se non hai già provveduto a farlo, procedi nel seguente modo: se stai usando Android, accedi alla relativa sezione del Play Store e premi sul pulsante Installa (se sul tuo dispositivo mancano i servizi di Google, puoi scaricare l’app anche da store alternativi); se stai usando iOS/iPadOS, accedi alla relativa sezione dell’App Store, premi sul pulsante Ottieni, quindi su quello Installa e autorizza il download tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple.

In seguito, avvia l’app selezionando la relativa icona (quella con il logo di TIM) che è stata aggiunta alla home screen e, dalla schermata che visualizzi, effettua l’accesso al tuo account, compilando con indirizzo email e password i campi visibili sul display e premendo poi sul bottone Accedi. Se non possiedi ancora un account, puoi crearlo al momento selezionando il collegamento apposito.

A login avvenuto, seleziona la tua linea mobile dal menu a tendina in alto (se possiedi una sola utenza quest’operazione non è necessaria), premi sul pulsante Offerte che si trova in basso e seleziona la scheda relativa alla tipologia di offerte che ti interessano.

A questo punto, fai tap sul nome dell’offerta con cui vuoi sostituire il tuo piano tariffario, consulta i relativi dettagli, indica il metodo di pagamento da usare e premi sul pulsante Attiva ora, dopodiché conferma di voler procedere ed è fatta.

Cambiare piano tariffario TIM da servizio clienti

Call center

Puoi cambiare piano tariffario TIM anche tramite il servizio clienti telefonico. Per riuscirci, contatta il 119 digitando questo numero nel dialer (l’app con l’icona della cornetta) che trovi nella home screen del tuo smartphone e segui le indicazioni della voce guida per parlare con un consulente.

Quello che devi fare è, dopo aver ascoltato il messaggio di benvenuto, premere il tasto per ricevere le informazioni (in genere corrisponde al 2), quello per conoscere piano base e offerte attive (che solitamente corrisponde al 3) e poi il tasto per modificare le offerte (che in genere corrisponde all’1) oppure quello per cambiare il piano base (che di solito corrisponde al 3).

Attieniti quindi alle ulteriori istruzioni della voce registrata per selezionare una nuova offerta oppure un nuovo piano e procedi con la modifica. Puoi pure decidere di farti aiutare da un operatore “vero e proprio” selezionando il tasto apposito (che in genere corrisponde al 4). Dopo essere riuscito a metterti in contatto con un consulente di TIM, spiega a quest’ultimo quelle che sono le tue necessità e attendi che la tua richiesta venga presa in carico.

Ti ricordo, inoltre, che la chiamata al numero 119 è gratuita da tutte le linee e può essere effettuata 24 ore su 24, 7 giorni su 7, sebbene gli operatori non siano disponibili in determinate fasce orarie. Per maggiori dettagli, puoi consultare la mia guida dedicata in via specifica su come parlare con un operatore TIM.

In alternativa, effettua una chiamata al numero 40916, il servizio gratuito per le linee ricaricabili di TIM che permette di conoscere il credito residuo, effettuare ricariche, conoscere lo stato delle offerte e disattivare o attivare le promozioni.

Dopo aver avviato la chiamata e aver ascoltato il messaggio di benvenuto e aver scoperto il credito residuo, premi il pulsante per avere informazioni sulla linea usata (che dovrebbe corrispondere al 2) oppure quello per scoprire nuove offerte (che dovrebbe corrispondere al 4), dopodiché scegli il nuovo piano o la nuova offerta che vuoi attivare e conferma le tue intenzioni.

Tieni presente che la combinazione di tasti da premere può essere soggetta a continue variazioni. Di conseguenza, mie indicazioni a parte, ti suggerisco di ascoltare e seguire attentamente le istruzioni della voce guida, in modo da evitare errori di forma e inutili perdite di tempo.

Cambiare piano tariffario TIM da negozio

Mappa negozi TIM

Preferisci cambiare il tuo piano tariffario con l’assistenza di un operatore in “carne e ossa”? In tal caso, puoi recarti di persona presso un negozio TIM e richiedere la modifica del tuo piano base a uno degli operatori disponibili.

Per trovare il centro TIM della tua zona, apri la la mappa con i centri TIM presente sul sito Internet del gestore, digita il tuo indirizzo nel campo apposito in alto a sinistra oppure permetti al sito di rilevarlo in automatico facendo clic sulla voce Trova la mia posizione e rispondendo in maniera affermativa all’avviso che compare nel browser e seleziona il segnaposto relativo al negozio di tuo interesse, in modo da visualizzarne l’indirizzo e gli altri dettagli correlati.

Se vuoi, puoi pure filtrare i negozi disponibili per tipologia o per servizi offerti, espandendo i menu che trovi a sinistra e impostando i filtri di tuo interesse tra quelli elencati.

Recati, quindi, al centro TIM di tuo interesse munito di un documento d’identità valido e codice fiscale e richiedi il cambio del piano tariffario a un operatore disponibile che ti saprà consigliare quello più adatto alle tue esigenze. Per i piani che prevedono l’addebito su carta o conto corrente, dovrai portare con te anche la carta di credito e/o la carta del Bancomat. Potrebbe anche esserti utile conoscere l’IBAN del tuo conto, in caso di addebito su conto corrente.

Come cambiare piano tariffario TIM casa

Come bloccare un numero sul telefono fisso: Vodafone

Se ti stai chiedendo come cambiare piano tariffario TIM casa, ti informo che i passaggi da compiere per riuscirci sono gli stessi di quelli già visti insieme nelle righe precedenti per quanto concerne il versante mobile. Infatti, puoi cambiare piano tariffario TIM fibra, ADSL o di qualsiasi altra soluzione in essere agendo tramite l’area online del sito di TIM, mediante l’app MyTIM per smartphone e tablet e recandoti in negozio.

Puoi procedere con il cambio anche telefonicamente, ma in tal caso il numero da chiamare per contattare il servizio clienti è il 187. A chiamata avviata, dopo aver ascoltato il messaggio di benvenuto, dovrai poi premere il tasto per parlare con il reparto commerciale (in genere corrisponde al 2) e attendere che un operatore risponda per potergli indicare quelle che sono le tue necessità.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.