Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come condividere lo schermo su FaceTime

di

FaceTime è una celebre applicazione installata “di serie” su tutti i dispositivi Apple, la quale consente di effettuare chiamate e videochiamate tramite Internet (anche con utenti che dispongono di un dispositivo Windows o Android). Non tutti sanno, però, che il servizio in questione consente anche di condividere il proprio schermo durante una chiamata offrendo, al contempo, la possibilità di riprodurre video e musica da fruire insieme agli altri partecipanti.

Come dici? Non eri a conoscenza di questa funzionalità e, ora che lo sai, vorresti qualche informazione in più su di essa? In tal caso, lasciati dire che oggi è proprio il tuo giorno fortunato! Nei prossimi paragrafi di questa guida, infatti, ti spiegherò come condividere lo schermo su FaceTime fornendoti tutte le indicazioni necessarie per avviare una nuova chiamata e mostrare tutto ciò che avviene sullo schermo del tuo iPhone, iPad o Mac.

Se sei d’accordo, non perdiamo altro tempo in chiacchiere ed entriamo nel vivo di questo tutorial. Mettiti comodo, prenditi tutto il tempo che ritieni opportuno e dedicati alla lettura delle prossime righe. Seguendo attentamente le mie indicazioni e provando a metterle in pratica, ti assicuro che riuscirai ad attivare la condivisione dello schermo del tuo dispositivo durante una chiamata su FaceTime. Buona lettura e in bocca al lupo per tutto!

Indice

Informazioni preliminari

FaceTime

Prima di spiegarti in dettaglio come condividere lo schermo su FaceTime, lascia che ti fornisca alcune informazioni preliminari a tal riguardo.

Innanzitutto, devi sapere che la condivisione dello schermo durante una chiamata su FaceTime è una funzionalità introdotta a partire da iOS 15.1 e macOS Monterey 12.1 (nel momento in cui scrivo questa guida è disponibile solo nella versione beta), che consente a tutti i partecipanti di condividere il proprio schermo e tutto quello che viene guardato o ascoltato.

Di conseguenza, su FaceTime è possibile guardare foto, navigare sul Web e svolgere molte altre attività insieme agli altri partecipanti della chiamata, compresa la possibilità di riprodurre video (es. da YouTube, RaiPlay ecc.) e ascoltare musica condividendo i contenuti tramite le app supportate, come Spotify.

Tieni presente, però, che la condivisione dello schermo su FaceTime non permette di mostrare ad altre persone dei contenuti che richiedono un abbonamento: per esempio, avviando la riproduzione su un qualsiasi servizio di streaming video a pagamento (es. Netflix, Prime Video, DAZN ecc.), viene riprodotto solo l’audio mentre il video è bloccato automaticamente.

Inoltre, ti segnalo che è possibile condividere un solo schermo per volta: in una chiamata su FaceTime alla quale partecipano più persone, solo una di esse può condividere il proprio schermo e gli altri partecipanti potranno guardare quanto riprodotto senza alcuna possibilità di controllo del dispositivo condiviso. Questo significa che se viene condiviso un contenuto audio o video, solo chi ha avviato la condivisione del proprio schermo potrà controllarne la riproduzione.

Tuttavia, tramite una funzione chiamata SharePlay, è anche consentito riprodurre contenuti in sincrono insieme a tutti i partecipanti di una chiamata FaceTime. Sono già molti i servizi e le applicazioni che supportano SharePlay (es. Apple TV, TikTok, MUBI, Paramount+) e che consentono una condivisione completa, permettendo così di guardare film insieme a distanza o ascoltare musica nel migliore dei modi, con tutti i partecipanti che potranno avviare la riproduzione, metterla in pausa, mandarla indietro o avanti e molto altro ancora. Qui puoi trovare l’elenco completo delle app che supportano SharePlay.

Infine, ti sarà utile sapere che la condivisione dello schermo durante una chiamata FaceTime può essere avviata e interrotta da qualsiasi partecipante. Di conseguenza, se una persona avvia la condivisione del proprio schermo durante la condivisione di un altro partecipante, quella in corso verrà automaticamente terminata per avviare quella nuova. Tutto chiaro fin qui? Bene, allora passiamo all’azione.

Come condividere lo schermo su FaceTime iPhone e iPad

FaceTime

Dopo la doverosa premessa iniziale, sei pronto per condividere lo schermo su FaceTime su iPhone e iPad. Tutto quello che devi fare è avviare una nuova chiamata, anche di gruppo e poi premere sul pulsante per attivare la condivisione.

Per procedere, prendi dunque il tuo iPhone o iPad, avvia FaceTime facendo tap sulla sua icona (la videocamera bianca su sfondo verde) e seleziona l’opzione Nuova chiamata FaceTime. Nella nuova schermata visualizzata, premi sul contatto di tuo interesse tra quelli visibili nella sezione Consigliati o inseriscine il nome, il numero di telefono o l’indirizzo email nel campo A:. In alternativa, fai tap sul pulsante + e scegli le persone che intendi includere nella chiamata dalla lista dei tuoi contatti.

Quando sei pronto per avviare la videochiamata, premi sul pulsante FaceTime e attendi la risposta da parte delle persone che hai incluso nella chiamata. Se, invece, vuoi rispondere a una chiamata su FaceTime, premi sull’icona della videocamera comparsa a schermo per due volte consecutive o, se non hai sbloccato il tuo iPhone/iPad, scorri il dito sull’opzione Rispondi.

A questo punto sei pronto per attivare la condivisione del tuo schermo. Per farlo, premi sull’icona dell’omino e un rettangolo presente nel box dei comandi, visibile in alto su iPhone e in basso a sinistra su iPad (se non lo visualizzi, premi in un punto qualsiasi dello schermo del tuo dispositivo) e seleziona l’opzione Condividi il mio schermo dal menu apertosi, in modo da avviare la condivisione del tuo schermo.

Da questo momento, tutto ciò che “passa” dallo schermo del tuo iPhone/iPad (escluse le eventuali notifiche) viene mostrato nella chiamata FaceTime e sarà visibile da tutti i partecipanti.

FaceTime

Avviando una delle applicazioni che supportano SharePlay, puoi anche avviare la riproduzione di contenuti in sincrono con le altre persone, a patto che quest’ultime abbiamo a loro volta installato l’app utilizzata sul proprio device.

In caso contrario, coloro che non hanno ancora scaricato l’app in questione, visualizzeranno il messaggio App non installata e, premendo sul pulsante View, potranno accedere alla relativa schermata dell’App Store e avviarne al download.

Per esempio, se vuoi avviare la riproduzione di un film o un episodio di una serie TV su Apple TV+, dopo aver avviato la chiamata su FaceTime e aver attivato la condivisione dello schermo, avvia l’app TV sul tuo iPhone/iPad, premi sul contenuto che intendi guardare e seleziona l’opzione Sostituisci esistente, in modo da passare dalla condivisione dello schermo alla riproduzione con SharePlay.

Ti segnalo che è possibile attivare SharePlay anche senza necessariamente attivare la condivisione dello schermo. Intatti, dopo aver avviato la chiamata su FaceTime, puoi aprire direttamente l’app TV e avviare la riproduzione del contenuto che intendi guardare che, automaticamente, sarà visibile anche dagli altri partecipanti.

I controlli della riproduzione sono condivisi da tutto il gruppo, quindi tutti possono avviare la riproduzione, metterla in pausa e mandarla indietro o avanti. La modifica di impostazioni come i sottotitoli e il volume, invece, influiscono solo sul proprio dispositivo.

Se, invece, la tua intenzione è interrompere la condivisione con SharePlay, puoi semplicemente premere sul pulsante X, in alto a sinistra e scegliere una delle opzioni disponibili tra Termina per tutti, per interrompere la condivisione per tutti i partecipanti, o Solo per me, per uscire dalla condivisione senza interromperla per gli altri. In entrambi i casi, la chiamata FaceTime rimarrà attiva e potrai decidere di accedere nuovamente alla visione tramite SharePlay premendo sulla barra verde in alto e selezionando l’opzione Apri.

FaceTime

Se, invece, ti stai chiedendo come interrompere una “normale” condivisione dello schermo, apri FaceTime. e premi sull’icona dell’omino e un rettangolo (la stessa che permette di avviare una nuova condivisione).

Ti segnalo che la condivisione dello schermo viene automaticamente interrotta bloccando il proprio iPhone/iPad, se viene avviata una nuova condivisione da un altro partecipante della chiamata FaceTime o terminando la chiamata premendo sul pulsante Fine.

Come condividere lo schermo su FaceTime Mac

Mac

Se ti stai chiedendo se è possibile condividere lo schermo su FaceTime Mac, sarai contento di sapere che la risposta è affermativa. Infatti, come accennato nelle righe iniziali di questa guida, la condivisione dello schermo e SharePlay sono disponibili anche su macOS Monterey.

Nel momento in cui scrivo questa guida, però, entrambe le funzionalità non sono ancora disponibili per tutti gli utenti poiché verranno ufficialmente rilasciate con macOS 12.1, che attualmente è disponibile solo in versione beta.

Detto ciò, devi sapere che il funzionamento è pressoché identico a quanto ti ho indicato in precedenza per condividere lo schermo su FaceTime su iPhone e iPad. Anche in questo caso, infatti, è sufficiente avviare una nuova chiamata e, poi, premere sul pulsante per attivare la condivisione dello schermo.

La grande differenza sta nella possibilità di scegliere se mostrare l’intero schermo o condividere esclusivamente la finestra di una specifica applicazione. In quest’ultimo caso, è anche possibile cambiare velocemente la finestra da condividere e passare alla condivisione dell’intero schermo in qualsiasi momento.

Per quanto riguarda la condivisione di contenuti con SharePlay, per prima cosa è necessario avviare FaceTime, premere sull’opzione FaceTime nella barra dei menu in alto, scegliere la voce Preferenze dal menu apertosi e selezionare la scheda relativa a SharePlay, in modo da scegliere le applicazioni che possono essere utilizzate con SharePlay (es. Musica e TV).

Fatto ciò, è sufficiente avviare una nuova chiamata su FaceTime, aprire una delle applicazioni che supportano SharePlay e riprodurre un qualsiasi contenuto. Automaticamente, i partecipanti della chiamata visualizzeranno un avviso per partecipare alla condivisione con SharePlay e, cliccando sul pulsante Apri, potranno accedere e anche controllare la riproduzione.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.