Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come creare conto PayPal

di

PayPal è un famosissimo servizio per il trasferimento di denaro online. Iscrivendosi ad esso è possibile effettuare acquisti su Internet e ricevere soldi senza comunicare a chi c’è dall’altra parte il numero della carta di credito o le coordinate del conto corrente bancario.

Ma cosa ha reso PayPal così popolare? Innanzitutto la sua semplicità – non bisogna affrontare alcuna lungaggine burocratica per aprire un conto, basta registrarsi al sito e associare una carta di credito o un conto bancario al proprio account -, e poi il suo prezzo. Creare conto PayPal e mantenerlo attivo è totalmente gratuito, si pagano solo delle piccole commissioni su determinate operazioni.

Esistono due tipi di conti PayPal: quello personale che è destinato agli utenti privati e quello business che invece è destinato alle aziende, il quale può essere gestito da un numero massimo di 20 utenti e prevede funzioni avanzate quali i pagamenti cumulativi e i pagamenti via email. Per scoprire come aprirne uno, continua a leggere. Trovi spiegato tutto qui sotto.

Indovina un po’? Il primo passo che devi compiere è collegarti alla pagina iniziale di PayPal e cliccare sul pulsante Registrati che si trova in alto a destra. Dopodiché scegli se aprire un conto personale o un conto business mettendo il segno di spunta accanto all’apposita voce e pigia sul pulsante Continua per passare allo step successivo.

Lo step successivo consiste nel compilare il modulo che compare con tutti i propri dati personali. Indica quindi il tuo Paese di provenienza nell’apposito menu a tendina, digita il tuo indirizzo email e la password che vuoi usare per accedere al servizio negli appositi campi di testo e vai avanti cliccando sul bottone Continua. La password deve essere molto sicura, ricorda che stai creando un vero e proprio conto su cui raccogliere denaro! Se vuoi un consiglio, impostane una di 10–15 caratteri composta da lettere minuscole, lettere maiuscole, numeri e caratteri speciali (es. asterischi, punti esclamativi e via discorrendo).

Successivamente dovresti trovarti al cospetto di un secondo modulo in cui inserire il resto dei tuoi dati personali: nome, cognome, indirizzo di residenza e numero di cellulare. Compilalo per intero digitando tutte le informazioni richieste, dopodiché metti il segno di spunta accanto alla voce Confermo di aver letto e accettato le condizioni d’uso e l’informativa sulla privacy PayPal e fai click sul pulsante Accetta e continua per completare il processo di creazione del tuo account.

A questo punto ti viene chiesto se vuoi associare una carta di credito (o prepagata) al tuo conto PayPal. Si tratta di un’operazione obbligatoria, in quanto serve anche a verificare la propria identità e a rimuovere i limiti di prelievo/versamento previsti inizialmente sul conto, ma se vuoi puoi posticiparla ad un altro momento cliccando sul logo di PayPal collocato in alto a sinistra.

Altri passaggi necessari alla verifica della propria identità sono la convalida dell’indirizzo email e del numero di cellulare forniti in fase di registrazione. Accedi dunque alla tua casella di posta elettronica e clicca sul bottone Conferma indirizzo email che trovi nel messaggio che hai ricevuto dall’assistenza di PayPal. Dopodiché collegati alla pagina iniziale del tuo conto online, clicca sul pulsante Conferma il numero di cellulare e pigia sul bottone Invia codice per ricevere un codice di verifica via SMS, che poi dovrai digitare su PayPal.

Come accennato in precedenza, quando si finisce di creare conto PayPal si devono fare i conti con alcuni limiti di prelievo e versamento. Per l’esattezza non si possono prelevare più di 750 euro al mese o 1.000 euro all’anno dal proprio conto e non si possono incassare somme superiori ai 2.500 euro.

Per rimuovere queste limitazioni occorre associare una carta di credito/prepagata (scelta consigliata) o un conto bancario al conto di PayPal. Come si fa? È semplicissimo. Dirigiti nella sezione Portafoglio del servizio cliccando sull’apposita voce presente nel menu in alto, clicca sul pulsante Collega una carta e compila il modulo che ti viene proposto immettendo tutti i dati della tua carta di credito (o prepagata).

Seleziona quindi VISA o MasterCard dal menu a tendina Tipo, digita il numero della carta, la sua data di scadenza e il CVV (il codice segreto di tre cifre che si trova sul retro della carta) e clicca sul pulsante Salva per completare l’operazione.

A questo punto, torna nella pagina principale del tuo conto, fai click sulla voce Conferma la tua carta di credito o prepagata che si trova nel riquadro Notifiche e segui le indicazioni su schermo. Verrà eseguito un piccolo addebito di 1,50 euro sulla carta che hai associato a PayPal, il quale servirà a fornirti un codice speciale di 4 cifre che dovrai digitare sul tuo conto online per confermare di essere il vero titolare della carta.

Il codice speciale verrà indicato nella causale dell’addebito, quindi per trovarlo dovrai aspettare un paio di giorni e consultare l’estratto conto della carta. Successivamente, dovrai tornare nella sezione Portafoglio del tuo conto PayPal, cliccare sull’icona della tua carta e selezionare la voce Conferma la carta di credito per digitare il codice trovato nell’estratto conto, confermare la tua identità e quindi rimuovere i limiti di prelievo e versamento previsti inizialmente dal servizio.

Ad operazione completata, potrai utilizzare il tuo conto PayPal per ricaricare la tua carta (se si tratta di una carta prepagata) o come “ponte” per eseguire pagamenti online senza fornire i dati della carta.

Per ricaricare la carta, non dovrai far altro che cliccare sulla voce Trasferisci denaro collocata nella barra laterale di sinistra e selezionare la carta come destinazione dei fondi (tramite l’apposito menu a tendina situato in basso nella pagina che si apre). Per effettuare un pagamento tramite PayPal attingendo i fondi direttamente dalla carta, invece, non dovrai fare proprio nulla: se sul tuo conto online non saranno presenti fondi sufficienti per completare l’acquisto di un bene o un servizio, sarà PayPal a prelevare automaticamente la somma necessaria dalla carta.

Entrambe le operazioni sono gratuite, invece si paga una piccola commissione se si utilizza la carta per regalare denaro ad altri utenti di PayPal (tramite la funzione Invia e richiedi). Trovi le tariffe più aggiornate qui.

Se al posto di una carta di credito vuoi associare un conto bancario al tuo conto PayPal, vai nella sezione Portafogli e clicca sul pulsante Collega un conto bancario. Dopo aver inserito le coordinate del tuo C/C dovrai confermare di esserne il titolare seguendo una procedura di verifica simile a quella vista poc’anzi per la carta di credito/prepagata. L’unica differenza è che al posto dell’addebito verranno effettuati due piccoli accrediti e i codici da digitare su PayPal saranno due anziché uno.

Con questo direi che è tutto! Una volta creato il tuo conto, potrai cominciare a pagare i tuoi acquisti in Rete con PayPal usando gli appositi pulsanti presenti su siti, blog e store digitali.

Inoltre potrai ricevere del denaro sul tuo conto online semplicemente comunicando il tuo indirizzo email a chi ti deve dei soldi. Qualora ne avessi bisogno, potrai anche ricaricare PayPal tramite bonifico bancario da un C/C a te intestato. Trovi maggiori informazioni a riguardo nel mio post sull’argomento.

Non dimenticare, poi, che puoi gestire il tuo conto (o anche crearne uno nuovo) scaricando la app ufficiale di PayPal su AndroidiPhone/iPad e Windows Phone.