Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come creare una playlist su Spotify

di

Da grande appassionato di musica quale sei, sul tuo smartphone non manca l'applicazione di Spotify, il celebre servizio di streaming musicale. Tra le funzionalità che utilizzi più spesso, c'è l'ascolto delle playlist che il servizio ti suggerisce sulla base dei tuoi precedenti ascolti. Solo recentemente, però, hai scoperto che è possibile anche creare delle playlist personalizzate, aggiungendo in esse tutti i brani di proprio interesse. Ti sei sùbito adoperato per crearne una ma, purtroppo, tutti i tuoi tentativi di riuscirci non hanno dato l'esito sperato.

Se le cose stanno così e, dunque, ti stai ancora chiedendo come creare una playlist su Spotify, lascia che sia io a darti una mano e spiegarti come riuscire nel tuo intento. Oltre a mostrarti la procedura dettagliata per creare una nuova playlist pubblica e aggiungere i brani di tuo interesse, ti spiegherò anche come modificarne la visibilità e condividerla con le persone di tuo interesse, consentendo loro anche l'aggiunta e la rimozione di brani.

Se sei d'accordo, non perdiamo altro tempo in chiacchiere e vediamo insieme come procedere. Mettiti comodo, ritagliati cinque minuti di tempo libero e dedicati alla lettura dei prossimi paragrafi. Seguendo le indicazioni che sto per darti e provando a metterle in pratica, ti assicuro che riuscirai a creare su Spotify tutte le playlist che desideri. Buona lettura e, soprattutto, buon ascolto!

Indice

Informazioni preliminari

Spotify

Prima di entrare nel vivo di questo tutorial e spiegarti come creare una playlist su Spotify, potrebbe esserti utile sapere quali tipologie di playlist è possibile creare e quali sono le relative differenze.

Innanzitutto, ci tengo sùbito a sottolineare che tutte le nuove playlist create su Spotify, sia da smartphone e tablet che da computer, sono playlist pubbliche, cioè possono essere ascoltate, condivise e seguite da altri utenti. Tuttavia, non possono essere modificate, né con l'aggiunta o la rimozione di brani né con il cambiamento dei dettagli (nome, immagine, privacy ecc.).

Seppur non sia possibile creare direttamente una playlist privata, devi sapere che in qualsiasi momento è possibile modificare la privacy di una playlist pubblica in privata, in modo che non possa essere trovata e ascoltata da altre persone.

A prescindere dalle impostazioni di privacy di una specifica playlist, questa può essere condivisa direttamente con altre persone per consentirne l'ascolto ma non la modifica. Affinché altre persone siano in grado anche di aggiungere e rimuovere brani e modificare i dettagli di una playlist, è necessario creare una playlist collaborativa.

Un'altra tipologia di playlist condivisa è la playlist Blend, una raccolta di brani che si aggiorna quotidianamente sulla base dell'attività di ascolto di ciascun partecipante della playlist. Tieni presente che in una playlist Blend, tutti gli utenti che ne fanno parte potranno aggiungere a loro volta altre persone.

Infine, ci tengo a sottolineare che è possibile creare e condividere playlist anche con la versione gratuita di Spotify. Tuttavia, attivando Spotify Premium, è possibile scaricare le playlist per ascoltarle in modalità offline, cioè quando non è disponibile una connessione Internet. Tutto chiaro fin qui? Bene, allora passiamo all'azione.

Come creare una playlist pubblica su Spotify

Playlist Spotify

Tutto quello che devi fare per creare una playlist pubblica su Spotify è selezionare l'opzione per creare una nuova playlist e aggiungere i brani di tuo interesse.

Per procedere da smartphone e tablet, avvia dunque l'app di Spotify per dispositivi Android (disponibile anche su store alternativi, per i device senza servizi Google) e iPhone/iPad e, dopo aver effettuato l'accesso al tuo account, premi sulla voce La tua libreria collocata nel menu in basso.

Adesso, se hai un dispositivo Android, fai tap sul pulsante +, in alto a destra, seleziona l'opzione Playlist dal menu apertosi, inserisci il nome della playlist nel campo apposito e il gioco è fatto. Ti segnalo che puoi creare anche una playlist senza nome selezionando l'opzione Salta: automaticamente la playlist verrà chiamata La mia playlist n. [numero].

Se hai un iPhone/iPad, invece, premi sul pulsante +, inserisci il nome da assegnare alla playlist nel campo visibile nella schermata Dai un nome alla tua playlist e fai tap sul pulsante Crea.

A questo punto, a prescindere dal dispositivo in uso, premi sull'icona della nota relativa alle canzoni che intendi aggiungere nella playlist tra quelle elencate nella sezione Brani consigliati/Altri brani consigliati. Puoi anche aggiungere un qualsiasi altro brano premendo sul pulsante Aggiungi brani, inserendone il titolo nel campo Cerca e facendo tap sul pulsante + relativo al brano da aggiungere. Ripeti, poi, la procedura per tutti i brani da includere nella playlist.

Ti sarà utile sapere che puoi aggiungere ulteriori brani anche in un secondo momento, sia cercando uno specifico brano tramite la funzione Cerca di Spotify che premendo sull'icona dei tre puntini relativo a un singolo brano, selezionando l'opzione Aggiungi alla playlist e premendo sul nome della playlist di tuo interesse. Per saperne di più, ti lascio alla mia guida su come aggiungere canzoni in playlist su Spotify.

Infine, ti segnalo che puoi anche associare un'immagine di copertina alla tua playlist. Per farlo, premi sull'icona dei tre puntini e seleziona l'opzione Modifica playlist/Modifica dal menu apertosi. Nella nuova schermata visualizzata, fai tap sull'opzione Cambia immagine e seleziona l'opzione Scegli foto/Scegli dalla libreria, per caricare un'immagine dal tuo dispositivo, o Prendi foto, per scattare una foto sul momento. A tal proposito, potrebbe esserti utile la mia guida su come cambiare immagine playlist Spotify.

Accedendo nuovamente alla sezione La tua libreria e premendo sulla voce Playlist collocata nel menu in alto, puoi visualizzare tutte le playlist che hai creato e riprodurre quella di tuo interesse.

Come dici? Preferisci creare una nuova playlist da computer? In tal caso, devi sapere che la procedura è analoga sia usando il client di Spotify per PC Windows e macOS che accedendo alla versione Web del servizio.

In entrambi i casi, seleziona l'opzione Crea playlist collocata nella barra laterale a sinistra e, se lo desideri, personalizzala inserendone nome, descrizione e immagine di copertina.

Per farlo, clicca sulla voce La mia playlist n. [numero] e, nella schermata Modifica dettagli, inserisci nome e descrizione della playlist nei campi Name e Description. Premi, poi, sulla voce Scegli foto, carica un'immagine da usare come copertina della tua playlist e clicca sul pulsante Salva, per salvare le modifiche.

Spotify

Per aggiungere canzoni alla playlist, invece, inserisci il titolo del primo brano nel campo Cerca brani o episodi e premi sul pulsante Aggiungi relativo al brano di tuo interesse. Ripeti, poi, la procedura per tutti i brani che desideri inserire nella playlist.

Puoi visualizzare tutte le playlist che hai creato nella barra laterale a sinistra o accedendo alla sezione La tua libreria, selezionando la scheda Playlist. In caso di ripensamenti, puoi eliminare una playlist da Spotify accedendo alla schermata principale di quella che intendi cancellare, premendo sull'icona dei tre puntini e selezionando l'opzione Elimina dal menu apertosi.

Come creare una playlist privata su Spotify

Playlist Spotify

Come ti ho accennato nelle righe iniziali di questa guida, per creare una playlist privata su Spotify è prima necessario creare una nuova playlist pubblica e, successivamente, modificarne la visibilità.

Per modificare la privacy di una playlist pubblica, avvia l'app di Spotify, accedi alla sezione La tua libreria premendo sull'apposita voce collocata nel menu in basso e premi sul nome della playlist di tuo interesse.

A questo punto, fai tap sull'icona dei tre puntini e, nella nuova schermata visualizzata, seleziona l'opzione Rendi privata/Rendila privata per due volte consecutive. Il messaggio La playlist ora è privata ti confermerà di aver correttamente modificato la privacy della playlist.

Se preferisci rendere una playlist privata da computer, devi sapere che è possibile farlo esclusivamente dal client di Spotify per PC Windows e macOS. In tal caso, fai clic destro sul nome della playlist tra quelle elencate nella barra laterale a sinistra e seleziona l'opzione Rendi privata dal menu apertosi.

In alternativa, accedi alla sezione La tua libreria, seleziona la scheda Playlist e clicca sulla playlist di tuo interesse. Nella nuova schermata visualizzata, premi sull'icona dei tre puntini e seleziona l'opzione Rendi privata dal menu apertosi.

In caso di ripensamenti, puoi nuovamente rendere pubblica una playlist privata seguendo le indicazioni che ti ho appena fornito e selezionando l'opzione Rendi pubblica.

Come creare una playlist condivisa su Spotify

Se vuoi creare una playlist condivisa su Spotify, devi sapere che è prima necessario creare una nuova playlist e, successivamente, condividerla con altre persone. Ti segnalo che è possibile condividere sia playlist pubbliche che private. Come fare? Te lo spiego sùbito.

Come si fa a condividere una playlist su Spotify

Spotify

Se ti stai chiedendo “come si fa a condividere una playlist su Spotify”, tutto quello che devi fare è accedere alla schermata principale della playlist di tuo interesse e selezionare l'opzione che permette di ottenere il link da inviare alle persone con la quale condividerla.

Per procedere da smartphone e tablet, avvia l'app di Spotify, premi sulla voce La tua libreria collocata nel menu in basso e fai tap sul nome della playlist che intendi condividere.

Nella nuova schermata visualizzata, premi sull'icona dei tre puntini, seleziona l'opzione Condividi dal menu apertosi e fai tap sulla voce Copia link, per copiare il link della playlist che dovrai inviare manualmente alle persone alle quali intendi farla ascoltare.

In alternativa, puoi inviare direttamente il link tramite SMS, WhatsApp, Messenger o come messaggio su Instagram. Ti segnalo che puoi condividere la playlist pubblicamente su Facebook e Instagram o, selezionando l'opzione Altro, tramite email o utilizzando una qualsiasi altra app disponibile sul tuo dispositivo (es. Telegram).

Allo stesso modo puoi procedere anche da computer. Nella schermata principale della playlist che intendi condividere, clicca sull'icona dei tre puntini, seleziona l'opzione Condividi dal menu apertosi e premi sulla voce Copia link alla playlist, per copiare il link della playlist che dovrai inviare manualmente alle persone di tuo interesse.

Selezionando, invece, le opzioni Condividi e Incorpora, puoi ottenere il codice HTML da usare sul tuo sito Web per incorporare la playlist in quesitone.

Infine, ti segnalo che accedendo alla schermata principale di una playlist, in prossimità del suo nome, puoi visualizzare alcuni utenti con la quale stai condividendo la playlist (questa opzione non è disponibile dal lettore Web di Spotify).

Premendo sul nome di un utente, puoi visualizzare l'elenco completo delle persone con le quali stai condividendo la playlist e, se lo desideri, anche rimuovere determinati utenti (Rimuovi dalla playlist).

Come creare una playlist collaborativa su Spotify

Spotify

Una playlist collaborativa è una playlist condivisa nella quale i partecipanti possono anche apportare modifiche, compresa l'aggiunta e la rimozione di brani della raccolta.

Per creare una playlist collaborativa su Spotify, avvia l'app del celebre servizio di streaming musicale e accedi alla sezione La tua libreria. Adesso, premi sul nome di una playlist creata in precedenza e, nella nuova schermata visualizzata, fai tap sull'icona dell'omino. In alternativa, premi sull'icona dei tre puntini e seleziona l'opzione Invita collaboratori dal menu apertosi.

In entrambi i casi, nella schermata Invita collaboratori, seleziona l'opzione Copia link, per copiare il link della playlist che dovrai inviare manualmente a tutti i collaboratori che intendi aggiungere alla playlist. Anche in questo caso, puoi inviare il tuo invito tramite WhatsApp e SMS o condividendolo direttamente su Instagram e Facebook.

Gli utenti che ricevono il link della playlist non devono far altro che aprirlo per diventare collaboratori della playlist. In caso di ripensamenti, accedi alla schermata principale della playlist collaborativa e premi sul nome di un collaboratore tra quelli visibili in prossimità del nome della playlist. Fatto ciò, premi sull'icona dei tre puntini relativa all'utente che intendi rimuovere e seleziona l'opzione Rimuovi come collaboratore.

Se ti stai chiedendo se è possibile fare tutto ciò da computer, sarai contento di sapere che la risposta è affermativa a patto di usare l'app di Spotify per PC Windows e macOS. In tal caso, fai clic destro sulla playlist di tuo interesse tra quelle disponibili nella barra laterale a sinistra e seleziona l'opzione Invita collaboratori, per copiarne il relativo link.

Puoi anche accedere alla schermata principale della playlist da rendere collaborativa e cliccare sull'icona dell'omino o premere sull'icona dei tre puntini e selezionare l'opzione Invita collaboratori dal menu apertosi.

Come creare una playlist Blend su Spotify

Playlist Blend Spotify

Come ti ho già spiegato nelle righe iniziali di questa guida, una playlist Blend è una playlist condivisa con altri utenti che permette quotidianamente di combinare la musica ascoltata dalle persone che ne fanno parte.

Tieni presente che è possibile invitare fino a 10 persone in una playlist Blend. Tuttavia, ogni utente può a sua volta invitare altre persone.

Se hai un dispositivo Android e vuoi creare una playlist Blend su Spotify, avvia l'app del servizio, fai tap sulla voce La tua libreria collocata nel menu in basso e premi sul pulsante +, in alto a destra. Seleziona, poi, l'opzione Blend e, nella nuova schermata visualizzata, fai tap sul pulsante Invita, per condividere il tuo invito sui social network o tramite messaggio privato.

Da iPhone/iPad, invece, fai tap sulla voce Ricerca collocata nel menu in basso, scrivi “Blend” nel campo Artisti, brani o podcast e seleziona l'opzione Una in due (dovrebbe essere il primo risultato). Premi, poi, sul pulsante + relativo alla voce Crea una playlist Blend e fai tap sull'opzione Invita, per inviare il tuo invito alle persone di tuo interesse.

La procedura per creare una playlist Blend da computer è pressoché identica a quella per crearla tramite l'app di Spotify per iPhone/iPad. In tal caso, però, dopo aver copiato il link d'invito alla playlist dovrai inviarlo manualmente alle persone che desideri includere nella playlist stessa.

L'utente che ricevere e apre il link, non dovrà far altro che selezionare l'opzione Unisciti per prendere parte alla Blend playlist. Non appena almeno un'altra persona si unisce alla playlist da te creata, verranno automaticamente aggiunti nuovi brani sulla base delle attività d'ascolto dei partecipanti.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.