Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come creare un istogramma con Excel

di

Gli istogrammi sono uno dei metodi più semplici ed efficaci per rappresentare i risultati di una ricerca di mercato o, più in generale, di dati che ricorrono e sono dunque legati a delle frequenze. Vengono comunemente chiamati grafici a barre e una delle maniere più semplici per ottenerli è crearli in Excel.

Come dici? Usi Excel ma sei alle prime armi e non hai mai sentito parlare di istogrammi? È normale, ma non preoccuparti. Con la guida di oggi, vedremo come fare un istogramma con Excel in un modo così facile che non dovrai leggere questo articolo per più di una volta per impararlo alla perfezione. Che ne dici se cominciamo subito?

Le indicazioni che sto per darti sono riferite a tutte le versioni più recenti di Excel per Windows e macOS, ma non mancherà qualche accenno alle versioni più datate del celebre software Microsoft. Inoltre, ti illustrerò come lavorare tramite Excel Online, la versione Web di Excel accessibile a costo zero da qualsiasi browser per la navigazione Internet, e ti dirò come creare degli istogrammi tramite la versione mobile di Excel, che è disponibile per Android, iOS e Windows 10 Mobile. Insomma: devi solo scegliere il dispositivo e la piattaforma software dalla quale agire e seguire le indicazioni che trovi di seguito. Buona lettura e, soprattutto, buon lavoro!

Indice

Creare un istogramma con Excel su PC e Mac

Se vuoi imparare come fare un istogramma con Excel e utilizzi una versione recente di Office per Windows o macOS, il primo passo che devi compiere è avviare Excel ed aprire in esso il foglio di calcolo contenente i dati da cui vuoi trarre il tuo grafico.

Come creare un istogramma con Excel

A questo punto, devi tenere premuto il tasto sinistro del mouse e selezionare tutte le celle contenenti i dati che vuoi visualizzare nel grafico (es. le risposte date ad un sondaggio e la frequenza con cui sono state date). I dati devono essere disposti su due colonne: da una parte i dati da analizzare e dall’altra i dati di bin, che rappresentano gli intervalli in base al quale misurare la frequenza.

Clicca, quindi, sul pulsante Istogramma contenuto nella scheda Inseriscidi Excel (quello con le tre barre verticali) e seleziona il tipo di grafico che vuoi utilizzare attraverso il riquadro che compare. A questo punto, quasi come per magia, nel foglio di calcolo comparirà il tuo grafico con i dati selezionati nelle celle. Puoi spostare il grafico e ridimensionarlo liberamente usando il mouse, mentre per personalizzarlo nell’aspetto (es. cambiare i colori delle barre) devi cliccarci sopra e utilizzare gli strumenti della scheda Strumenti grafico che compare nella barra degli strumenti di Excel.

Se non vuoi creare un istogramma semplice ma vuoi effettuare l’analisi di dati e frequenze contenute in un foglio di calcolo usando questo tipo di grafico, devi cliccare sul pulsante File collocato in alto a sinistra e selezionare la voce Opzioni dal menu che compare. Nella finestra che si apre, seleziona la voce Componenti aggiuntivi dalla barra laterale di sinistra, clicca sul pulsante Vai(in basso), metti il segno di spunta accanto alla voce Strumenti di analisi – VBA e clicca sul pulsante OK per attivare l’analisi dei dati sotto forma di istogrammi.

Se utilizzi un Mac, per attivare gli strumenti di analisi devi recarti nel menu Strumenti > Componenti aggiuntivi di Excel che si trova in alto, devi apporre il segno di spunta accanto alla voce Strumenti di analisi e devi pigiare sul bottone OK.

Come creare un istogramma con Excel

A questo punto, recati nella scheda Dati della barra degli strumenti di Excel, clicca sul pulsante Analisi dati (in fondo a destra) e seleziona, facendo doppio clic su di essa, la voce Istogramma dall’elenco che compare. Nella finestra che si apre, seleziona i dati dell’intervallo di input e dell’intervallo di classe cliccando sul pulsante con la freccetta rossa collocato al fianco di queste voci, metti il segno di spunta accanto alla voce Grafico in output e clicca su OK per ottenere il tuo istogramma.

Versioni datate di Excel

Se vuoi fare un istogramma con Excel ed utilizzi Office 2003 o precedenti, devi selezionare con il mouse tutte le celle contenenti i dati da inserire nel grafico e cliccare sul pulsante creazione guidata grafico presente nella barra degli strumenti del programma (è quello con l’icona colorata del grafico a barre). Nella finestra che si apre, seleziona la voce Istogramma dalla barra laterale di sinistra, clicca sul tipo di grafico che vuoi creare e clicca prima su Avanti per tre volte consecutive e poi su Fine per completare l’operazione.

Per attivare lo strumento di analisi dei dati sotto forma di istogrammi in Excel 2003, seleziona la voce Componenti aggiuntivi dal menu Strumenti del programma, metti il segno di spunta accanto alla voce Strumenti di analisi – VBA e clicca sul pulsante OK. Per avviare l’analisi dei dati, invece, devi selezionare la voce Analisi dati dal menu Strumenti di Excel.

Creare un istogramma con Excel Online

Come creare un istogramma con Excel Online

Come già accennato in apertura del post, Excel è disponibile anche in una versione Web, denominata Excel Online, che può essere usata direttamente dal browser (es. ChromeFirefox o Safari) e non richiede alcun tipo di pagamento. Per accedervi, basta essere in possesso di un account Microsoft (se tu non ne hai ancora uno, puoi rimediare leggendo il mio tutorial su come creare un account Microsoft) ed effettuare il login con quest’ultimo. Come facilmente intuibile, non include tutte le funzioni di Excel per Windows o macOS, ma per la creazione di istogrammi semplici risulta più che sufficiente.

Per creare un istogramma in Excel Online, collegati alla pagina pagina principale del servizio, effettua l’accesso con il tuo account Microsoft (se necessario) e clicca sul pulsante per creare una cartella di lavoro vuota. Se, invece, desideri agire su un file già esistente, collegati a OneDrive (il servizio di cloud storage di casa Microsoft, di cui ti ho parlato in dettaglio nel mio tutorial dedicato), clicca sul pulsante Vai al mio OneDrive (se necessario), effettua l’accesso al tuo account Microsoft e trascina nella finestra del browser il foglio Excel sul quale intendi agire. Al termine dell’upload (che puoi seguire usando la freccia che compare in alto a destra), clicca sull’icona del file appena caricato per aprirlo in Excel Online.

OneDrive

Ora non ti resta altro che seguire la stessa procedura che ti ho illustrato prima per la versione classica di Excel (quella per Windows e macOS). Seleziona, quindi, le celle che contengono i dati che vuoi visualizzare nel tuo grafico (i dati devono essere disposti su due colonne: i dati da analizzare e i dati di bin, che rappresentano gli intervalli in base al quale misurare la frequenza), fai clic sul pulsante Istogramma contenuto nella scheda Inseriscidi Excel Online (quello con le tre barre verticali) e seleziona il tipo di grafico che vuoi utilizzare tra quelli disponibili.

Per concludere, vai nella scheda Strumenti grafico per personalizzare l’aspetto del grafico appena inserito in Excel Online e usa il mouse per spostare o ridimensionare quest’ultimo. Quando sei soddisfatto del risultato ottenuto, puoi scegliere se salvare il file online su OneDrive o se scaricarlo in locale sul tuo PC.

Pigia, quindi, sul pulsante File che si trova in alto a sinistra, seleziona la voce Salva con nome dalla barra che compare di lato e clicca sul pulsante Salva con nome per salvare il file su OneDrive o sul pulsante Scarica una copia per scaricarlo offline sul tuo computer (sotto forma di file XLSX).

Creare un istogramma con Excel su smartphone e tablet

Come creare un istogramma con Excel mobile

Hai spesso la necessità di modificare fogli di calcolo mentre ti trovi fuori casa? Nessun problema: Excel è disponibile anche sotto forma di app per smartphone e tablet, è compatibile con AndroidiOS e Windows 10 Mobile e si può usare a costo zero su tutti i dispositivi dotati di uno schermo con dimensioni pari o inferiori ai 10.1″ (altrimenti necessita di un abbonamento a Office 365, con prezzi a partire da 7 euro/mese).

Per creare un istogramma nell’applicazione mobile di Excel, scarica quest’ultima dallo store del tuo dispositivo (se necessario, visto che su molti device Android e Windows 10 Mobile è installata “di serie”), avviala ed effettua l’accesso al tuo account Microsoft (se non ne hai ancora uno, segui le indicazioni presenti nel mio tutorial su come creare un account Microsoft).

A questo punto, scegli se creare una cartella di lavoro vuota o se aprire un file già esistente, recandoti nella scheda Apri dell’applicazione e selezionando una delle tante opzioni disponibili: puoi aprire un file dalla memoria del tuo dispositivo o dai servizi di cloud storage supportati, come ad esempio DropboxOneDriveGoogle Drive.

Una volta creato o aperto il documento sul quale agire, non ti resta che cliccare sulla prima cella che contiene i dati da includere nel grafico, pigiare sugli indicatori che compaiono ai lati e completare la selezione evidenziando tutte le altre celle di tuo interesse. A questo punto, se utilizzi uno smartphone, pigia sull’icona della matita collocata in alto a destra, seleziona la voce Inserisci dal menu a tendina che compare in basso a sinistra e poi vai su Grafici > Istogramma per scegliere il tipo di grafico da inserire nel foglio di calcolo. Se utilizzi un tablet, invece, recati nella scheda Inserisci di Excel, pigia sul bottone Grafici e seleziona la voce Istogramma dal menu che compare.

Per concludere, posiziona e ridimensiona il grafico con le dita e, se vuoi, modificane l’aspetto usando i comandi presenti nella scheda Grafico di Excel. Dopodiché salva il documento pigiando sulla freccia indietro (se si tratta di un nuovo file, dovrai specificare il nome da assegnare a quest’ultimo).