Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come fare un leggio su Minecraft

di

Ultimamente, durante una delle tue avventurose escursioni in uno degli innumerevoli mondi realizzati su Minecraft, ti sei imbattuto in un leggio, e sei rimasto particolarmente incuriosito da questo oggetto, sia per la forma che per le sue funzioni. Ad esempio, non hai potuto fare a meno di notare che esso permette, nelle sessioni multiplayer, di accedere alla lettura dei libri senza dover fare a turno con gli altri giocatori, e hai realizzato che potrebbe essere utile apprendere come costruirne uno per condividere a tua volta un libro scritto da te.

Ebbene, sei capitato proprio nel posto giusto al momento giusto! Ho realizzato questa guida, infatti, proprio per illustrarti come fare un leggio su Minecraft: nei prossimi paragrafi, dunque, potrai trovare una spiegazione dettagliata di come reperire i vari materiali essenziali per la sua costruzione e, naturalmente, di come assemblarli.

Le istruzioni che sto per fornirti valgono per tutte le edizioni e le piattaforme di gioco, ma in calce alla guida troverai anche un capitolo dedicato alle funzioni di questo particolare manufatto nelle quali ti evidenzierò alcuni particolari aspetti relativi alla sua usabilità, mostrandoti delle piccole differenze fra Bedrock Edition e Java Edition. Allora, sei pronto? Perfetto, in tal caso non mi rimane che augurati buon proseguimento!

Indice

Occorrente

elementi per costruire una libreria su Minecraft

La parte più laboriosa della procedura per costruire un leggio su Minecraft è sicuramente quella di reperire l’occorrente ed eseguirne le opportune lavorazioni, fermo restando che, qualora dovessi riscontrare particolari difficoltà in questa fase, puoi pur sempre facilitarti il compito accedendo in qualsiasi momento alla modalità creativa per attingere alle risorse infinite messe a disposizione da questa tipologia di gioco.

In modalità sopravvivenza, invece, per cominciare dovrai procurarti quattro lastre di legno di qualsiasi essenza, le quali possono essere ottenute disponendo tre assi nella parte bassa dell’interfaccia di un banco da lavoro. Come dici? Non disponi ancora di quest’ultimo essenziale elemento? In tal caso ti suggerisco di dare un’occhiata alla mia guida dedicata, nella quale ti spiego per filo e per segno tutta la relativa procedura.

Per quanto riguarda le assi, se non ne hai mai realizzate in precedenza sappi che è sufficiente accedere alla sezione Fabbricazione all’interno dell’inventario del tuo avatar e inserire un tronco in una qualsiasi delle caselle della griglia in questione per realizzarne quattro.

Una volta ottenute le assi, arriva la parte più difficile, ossia quella relativa alla costruzione della libreria, componente essenziale nell’assemblaggio del leggio. Tale elemento viene generato automaticamente anche nei villaggi o in alcune stanze delle fortezze, ma la sua distruzione rilascia unicamente tre libri, senza alcuna asse di legno.

Fatte queste opportune premesse, per procedere manualmente alla fabbricazione della libreria (o scaffale), innanzitutto procurati altre 6 assi di qualsiasi tipo di legno (dunque, anche miste), esattamente come ti ho mostrato nei paragrafi precedenti, dopodiché dedicati alla creazione dei libri.

elementi per craftare un libro semplice su Minecraft

Craftare un libro ordinario (ossia non incantato, ma se vuoi approfondire l’argomento qui puoi trovare tutte le informazioni per la creazione di diverse tipologie di libri) non è particolarmente complesso, dato che vanno utilizzati materiali ampiamente disponibili in qualsiasi bioma: per farlo è necessario collocare, sempre in un banco da lavoro, tre unità di Carta e una unità di Cuoio, disponendoli esattamente come mostrato nell’immagine qui sopra.

La prima si ottiene dalla lavorazione di tre unità di Canna da zucchero (allineate nella riga centrale del tavolo dal lavoro), pianta che può essere reperita senza difficoltà nei pressi dei corsi d’acqua (facendo attenzione a non confonderla con il bambù, che ha una forma molto simile), mentre il cuoio può essere acquisito mediante l’uccisione di mucche, cavalli, asini, muli o lama: non è automatico che ciò avvenga, ma il rilascio del suddetto elemento è comunque altamente probabile.

A seguire dovrai posizionare tre assi nella riga superiore della griglia di un banco da lavoro, e le altre tre assi in quelle inferiore. Nella riga centrale, invece, occorre immettere tre libri. Anche per quanto riguarda la libreria, ad ogni modo, ho realizzato una guida dedicata nella quale ti spiego dettagliatamente, oltre alla procedura di costruzione appena esposta, anche i vari utilizzi che se ne possono fare.

Come craftare un leggio su Minecraft

occorrente per craftare un leggio su MInecraft

Se hai eseguito alla lettera le istruzioni fornite al capitolo precedente, a questo punto non avrai nessuna difficoltà a capire come craftare un leggio su Minecraft: il grosso, infatti, può dirsi fatto, e ti basterà accedere nuovamente all’interfaccia del banco di lavoro e disporre gli elementi a “T”.

In sostanza, le quattro lastre di legno vanno disposte nella griglia completando la prima riga con tre unità, mentre la restante va posta nella casella centrale della barra inferiore. A seguire, immetti nella casella intermedia della riga centrale la libreria, e il gioco è fatto: il leggio verrà immediatamente reso disponibile, e potrai subito trascinarlo nel tuo inventario.

Come usare il leggio su Minecraft

leggio con libro su minecraft

Se ti stai chiedendo come usare il leggio su Minecraft e, dunque, sei desideroso di apprendere tutte le sue possibili funzioni, devi sapere per prima cosa che l’artefatto in questione, una volta posizionato sul suolo, serve come sostegno per un singolo libro con penna (pertanto, non può essere utilizzato per i libri normali e per quelli incantati) in modo da mantenerlo aperto e disponibile alla lettura da parte di chiunque partecipi al gioco.

Può, dunque, risultare particolarmente utile in modalità multiplayer per fare in modo che ogni giocatore possa accedervi autonomamente e anche simultaneamente, senza dover necessariamente ricorrere alla creazione di più copie dello stesso.

I libri che occupano un leggio possono essere recuperati tramite l’apposita interfaccia pigiando sul pulsante Prendi il libro su Java Edition (quella disponibile solo su PC), mentre nella Bedrock Edition (disponibile su console, dispositivi portatili e Windows 10/Windows 11) occorre dargli un colpo affinché l’oggetto venga rilasciato. Ti segnalo che in quest’ultima versione è possibile visualizzare due pagine alla volta, mentre nella Java Edition ne viene mostrata solo una.

Sempre per quanto riguarda la Bedrock Edition, inoltre, in modalità creativa è possibile duplicare i libri in maniera veloce, ad esempio nel caso tu abbia la necessità di posizionare un libro già scritto in diversi luoghi del mondo di Minecraft nel quale stai giocando. Il tutto senza ricorrere a particolare stratagemmi: infatti, ti basterà posizionare il libro nel leggio e rilasciarlo con l’apposito comando per ottenerne una copia.

Un’altra proprietà particolare del leggio è quella di emettere un impulso Redstone quando si gira una pagina: tale energia può essere registrata da un comparatore Redstone e inviata a sua volta come segnale nella realizzazione di un circuito nel quale integrare, ad esempio, anche dei pistoni.

Le altre funzioni secondarie, invece, riguardano la possibilità di utilizzare l’elemento in questione come combustibile per le fornaci o, data la sua forma particolare, come blocco per la realizzazione di costruzioni originali (è anche impilabile), o ancora come originale complemento d’arredo in una delle tue meravigliose case.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.