Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
eBay Black Week
Migliaia di prodotti in promozione su eBay. Scopri le offerte migliori

Come fare una mappa su PowerPoint

di

Ti piacerebbe tanto inserire nella tua presentazione PowerPoint una mappa concettuale, per riassumete le parti salienti del tuo progetto in maniera chiara e immediatamente intuibile. C’è solo un problema però: nonostante i tentativi fatti, non sei riuscito nell’impresa e la tua presentazione è rimasta, purtroppo, sprovvista di questo utile elemento.

La situazione è proprio questa, vero? Allora sono felice di annunciarti che sei capitato all’interno del tutorial giusto! Continuando nella lettura di questa guida, infatti, ti mostrerò come fare una mappa su PowerPoint, sia in versione statica che in versione interattiva, con la possibilità di collegare diverse diapositive alle forme.

Si tratta, in tutti e due i casi, di un’operazione abbastanza semplice che puoi portare a termine, seguendo le indicazioni, nel giro di pochi minuti. Ti illustrerò anche come procedere da smartphone e tablet, oltre che dalla classica versione di PowerPoint per PC. Detto ciò, non mi resta che augurarti buona lettura e buon lavoro!

Indice

Come fare una mappa concettuale su PowerPoint

Mappa concettuale PowerPoint

La tua necessità è quella di fare una mappa concettuale su PowerPoint, cioè una rappresentazione grafica dei collegamenti che esistono tra concetti? No problem, si tratta di un’operazione semplice che puoi eseguire utilizzando l’opzione Forme del programma, che consente di inserire all’intero della presentazione ovali, rettangoli, linee e connettori per creare le mappe. Comunque, trovi tutto spiegato nel corso dei prossimi paragrafi.

Su PC

Mappa PowerPoint PC

Hai a disposizione un PC Windows o un Mac con su installata la classica versione desktop di PowerPoint? Bene, in tal caso la prima cosa che devi fare è aprire il programma e decidere se utilizzare una presentazione già creata oppure se realizzarne una nuova. Dopo averlo fatto, clicca sull’icona Forme (il quadrato azzurro con cerchio bianco sovrapposto) presente nella scheda Home, in alto a sinistra, per visualizzare tutte le forme disponibili. In alternativa, premi sulla scheda Inserisci e seleziona l’icona Forme.

Ora non ti resta che selezionare la forma che preferisci, cliccare nel punto della diapositiva in cui vuoi inserirla e, tenendo premuto il clic sinistro, spostare il cursore del mouse per impostare la forma della grandezza che desideri. Una volta concluso, rilascia il tasto per aggiungere la forma (tieni presente che puoi modificarla anche in un momento successivo, utilizzando la bordatura della stessa). Bene, hai creato il primo nodo, quello principale.

Per velocizzare la pratica di creazione delle altre forme e per far sì che siano tutte uguali, puoi copiarle e incollarle, facendo clic col tasto destro del mouse e scegliendo, dal menu contestuale, la voce Copia, per poi compiere la stessa operazione scegliendo però la voce Incolla.

Invece, per utilizzare altre forme al fine di creare ulteriori nodi o scegliere linee, frecce e connettori per unire i concetti, puoi seguire la stessa procedura utilizzata per inserire la prima forma.

Una volta selezionata la freccia, ad esempio, inseriscila tra due nodi, tenendo premuto il clic sinistro e spostando il cursore del mouse fino a che non trovi la lunghezza giusta. Una volta finito, puoi modificarne nuovamente la larghezza e l’altezza, sempre tramite la bordatura.

A questo punto, per inserire il testo all’interno delle forme che hai creato, puoi fare doppio clic su di esse per poi digitare quanto desideri tramite la tastiera. Inoltre, hai anche la possibilità di formattare il testo tramite le impostazioni della scheda Home.

Volendo, puoi anche modificare l’aspetto delle forme che hai realizzato utilizzando il menu Formato forma, che si apre facendo clic su di esse. Tramite questo menu puoi infatti modificare lo stile, il riempimento e i contorni, aggiungere effetti e stili WordArt delle forme, allinearle con il resto della diapositiva, ruotarle e modificarne le dimensioni.

In alternativa, ti segnalo anche la possibilità di realizzare la tua mappa concettuale disegnandola. Per farlo, premi sulla scheda Disegno di PowerPoint (in alto), seleziona il tipo di penna tra quelle presenti e disegna la tua mappa (anche usando una penna per touch-screen, se stai usando un dispositivo touch). Utilizzando, inoltre, le funzioni Inpunt penna in testo, Input penna in forma e Selezione con lazo, potrai convertire l’input penna in testo, forme e colori formattati.

Su PowerPoint Online

Mappa PowerPoint Online

Utilizzi PowerPoint Online, la versione Web della nota applicazione Microsoft? In questo caso, la prima cosa che devi fare è collegarti alla pagina ufficiale di PowerPoint Online, accedere utilizzando il tuo account Microsoft e scegliere se utilizzare una presentazione già realizzata e salvata in OneDrive o crearne una nuova (premendo sull’apposita voce, Carica e apri).

Una volta scelta, clicca sull’icona Forme (il quadrato azzurro con il cerchio bianco, nella scheda Home) e seleziona la forma che desideri utilizzare come nodo principale. Altrimenti premi sulla scheda Inserisci e clicca sull’icona Forme. Una volta fatto ciò, la forma comparirà all’interno della diapositiva e, cliccando su di essa, potrai spostarla o modificarne le dimensioni utilizzando la bordatura.

Per aggiungere il testo, invece, ti basta fare doppio clic sulla forma desiderata e digitare quanto desideri all’interno della stessa, mediante la tastiera.

Dopodiché, per procedere e aggiungere un collegamento tra il primo nodo e i successivi, premi nuovamente sull’icona Forme, seleziona uno dei tanti modelli di freccia messi a disposizione e inseriscilo all’interno della diapositiva, per poi modificarne la lunghezza e la collocazione, come ti ho mostrato in precedenza.

Ora puoi utilizzare la procedura appena descritta per aggiungere altre forme (che costituiscono gli altri nodi della mappa) e frecce, linee o connettori per unire i differenti nodi nel modo che preferisci.

Come ultima cosa, per modificare l’aspetto delle forme, puoi cliccare su di esse e premere sulla scheda Forma, per utilizzare le impostazioni presenti: procedi, quindi, con la variazione dello stile, del riempimento e del contorno. Aggiungi, poi, un testo alternativo o modifica la grandezza e la collocazione della tua forma. Facile, vero?

Preferisci disegnare a mano la tua mappa? Allora premi sulla scheda Disegno, seleziona il tipo di penna che vuoi utilizzare e procedi disegnano le forme e scrivendo “a mano” il testo. Selezionando gli elementi disegnati, poi, potrai modificarne la grandezza e la collocazione.

Se vuoi scaricare offline la presentazione appena realizzata, recati nel menu File di PowerPoint Online (in alto a sinistra) e clicca sulle voci Scarica come e Scarica una copia.

Su smartphone e tablet

Mappa PowerPoint app

Vuoi sapere come fare una mappa concettuale su PowerPoint da smartphone e tablet? Nessun problema: in questo caso puoi avvalerti dell’app di PowerPoint disponibile per Android (anche su store alternativi per i dispositivi senza servizi Google, come gli smartphone Huawei con AppGallery) e iOS/iPadOS, gratuita per tutti i dispositivi con dimensioni pari o inferiori ai 10.1″ (altrimenti richiede la sottoscrizione del piano Microsoft 365, a partire da 7 euro/mese).

Per cominciare, quindi, avvia l’applicazione presente sul tuo dispositivo, facendo tap sulla relativa icona, e scegli se utilizzare una presentazione già esistente o se realizzarne una nuova, premendo il tasto *+* (o facendo tap sull’anteprima, se usi iPhone o un tablet).

Una volta aperta, se usi uno smartphone, premi sull’icona della matita per entrare nella modalità di modifica e fai tap sul tasto rapido Forme (quello con un quadrato azzurro e un cerchio bianco), oppure pigia sul menu Home, recati nella scheda Inserisci e premi sull’opzione Forme.

Se utilizzi un tablet, invece, fai tap sulla scheda Inserisci, premi sull’icona del quadrato bianco con il + e seleziona, tra tutte quelle presenti, l’opzione Forme.

Dopodiché, dal menu che si è aperto, seleziona la forma che preferisci per costituire il tuo nodo principale, in modo da aggiungerla alla diapositiva. Ora, fai tap sull’icona con le quattro frecce per spostarla all’interno della diapositiva e utilizza la bordatura per modificarne le dimensioni.

Una volta collocata la forma nel punto che desideri, se vuoi inserire del testo al suo interno, fai doppio tap su di essa, chiudi i menu premendo sull’icona della freccia rivolta verso il basso e attendi che si apra in automatico la tastiera (su tablet la tastiera si aprirà in automatico dopo il doppio tap).

Dopo aver digitato il testo, se usi uno smartphone, premi nuovamente sull’icona della freccia rivolta verso l’alto (o sui tre puntini orizzontali, su iPhone) per accedere di nuovo ai menu e continuare le modifiche. Su tablet, invece, puoi chiudere la tastiera premendo in un punto qualsiasi della diapositiva.

Fatto tutto questo, puoi aggiungere una freccia o un connettore in modo da collegare il tuo nodo principale con quello secondario: per farlo, puoi seguire la stessa procedura che ti ho appena descritto. Premi, dunque, sull’icona Forme, seleziona la freccia, la linea o il connettore che preferisci, modificane le dimensioni e la collocazione all’interno della diapositiva e procedi così per ogni nodo della mappa.

In ultimo, per modificare le forme, puoi fare tap su di esse e, se utilizzi uno smartphone, premere sul menu Home e selezionare la scheda Forma tra quelle comparse. In alternativa, se usi un tablet, premi sulla forma da modificare e fai tap sulla scheda Forma che compare in alto. In questo modo, potrai accedere alle varie modifiche relative allo stile, al riempimento, al contorno e alla collocazione e grandezza del tuo nodo. Semplice, vero?

Un’altra possibilità per realizzare la tua mappa concettuale è quella di disegnarla a mano. Per farlo, se utilizzi uno smartphone, premi sul menu Home e seleziona la voce Disegno. Dopodiché premi sulla voce Disegna con mouse o tocco (o su Avvia input penna, se usi iPhone) e procedi disegnando la mappa.

Su tablet, invece, premi sulla scheda Disegno (in alto), poi pigia sull’icona della mano e disegna le forme che desideri. Selezionando gli oggetti disegnati, poi, li potrai trattare e modificare come delle forme.

Come fare una mappa interattiva su PowerPoint

Mappa interattiva PowerPoint

Vorresti scoprire come fare una mappa su PowerPoint e renderla interattiva, cioè con la possibilità di cliccare sopra a un determinato nodo della stessa e rimandare alla diapositiva dettagliata della spiegazione? Non c’è problema! Ti posso confermare, infatti, che è un’operazione facilmente realizzabile. Qui sotto ti spiego come si fa.

Su PC

Mappa interattiva su PC

Per collegare una forma della tua mappa a una specifica diapositiva, puoi procedere così: fai clic sulla forma in questione, premi sulla scheda Inserisci e, successivamente, clicca sulle icone Collegamenti e Collegamento (o solo su Collegamento, se usi un Mac).

Nella nuova finestra che si è aperta, premi sull’opzione Inserisci nel documento (o Questo documento, sul Mac) e seleziona una delle posizioni tra quelle presenti (come Prima diapositiva, Ultima diapositiva ecc.) o il titolo della diapositiva dall’elenco Titoli diapositive. Una volta scelto, premi sul pulsante OK per concludere l’operazione.

Ora, per verificare il collegamento, su PC Windows, puoi fare clic sulla forma, premere il tasto destro del mouse e selezionare, dall’elenco apertosi, la voce Apri collegamento. In alternativa, premi sulla scheda Presentazione e clicca sull’opzione Dall’inizio (o Riproduci dall’inizio su Mac). Durante la presentazione, premi sulla forma e controlla che porti alla diapositiva che hai selezionato. Finito, facile no?

Su smartphone e tablet

Mappa interattiva smartphone/tablet

Collegare una forma a una diapositiva, utilizzando smartphone e tablet, è un’operazione che può essere compiuta in pochi passaggi. Come prima cosa, fai tap sulla forma che desideri collegare, premi sul pulsante dei menu e seleziona l’opzione Inserisci (oppure, se utilizzi un tablet, fai tap sulla scheda Inserisci collocata in alto).

Ora, dall’elenco di opzioni presenti, seleziona la voce Collegamento e premi su di essa: a questo punto, fai tap sulla voce Inserisci collegamento e, nella nuova schermata apertasi, sotto alla voce Indirizzo, digita #numero della diapositiva (ad esempio #2, per rimandare alla diapositiva numero due). Una volta fatto, fai tap sulla voce Inserisci, per concludere l’operazione (o su Fine, se stai usando un iPhone).

Per verificare il collegamento, se utilizzi uno smartphone, seleziona dall’elenco dei menu l’opzione Presentazione e fai tap sulla voce Dall’inizio: una volta avviata, premi sulla forma per controllare che il collegamento con la diapositiva selezionata sia avvenuto.

Se usi un tablet, invece, fai tap sull’icona della freccia rivolta verso il basso (accanto alle schede) e seleziona l’opzione Presentazione. Dopodiché, premi sulla voce Dall’inizio e, a presentazione avviata, fai tap sulla forma in questione per controllare che porti alla diapositiva collegata.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.