Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come giocare a Fortnite su iPhone

di

Il mondo dei videogiochi è sempre stato per certi versi frammentato, tra esclusive per l'una o l'altra console e questioni simili. Tuttavia, il cross platform e il cloud gaming stanno di fatto abbattendo alcune barriere. A tal proposito, uno dei titoli al centro di questa rivoluzione è sicuramente Fortnite, il videogioco Battle Royale di grande successo sviluppato da Epic Games.

Per questo motivo, nonostante il titolo non sia più disponibile sull'App Store di Apple per questioni che approfondirò in seguito, è possibile giocare a Fortnite su iPhone e iPad in modo sorprendentemente semplice, nonché gratuito. Infatti, il mondo della tecnologia ha fatto passi da gigante, arrivando a permettere scenari impossibili anche solamente da immaginare fino a qualche anno fa, come usufruire di Fortnite su un dispositivo Apple tramite un servizio Microsoft usando un controller Sony (spoiler!).

Insomma, se l'argomento ti intriga, sappi che sei arrivato nel posto giusto, in quanto mi appresto ad approfondire tutte le possibilità a tua disposizione per divertirti con il videogioco di Epic Games sul tuo dispositivo di fiducia. Non devi tra l'altro preoccuparti più di tanto del tuo modello di iPhone, in quanto l'hardware in questo caso conta fino a un certo punto. Detto questo, non mi resta che augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

Requisiti per Fortnite su iPhone

Requisiti per Fortnite su iPhone

Prima di spiegarti in modo più approfondito come giocare a Fortnite su iPhone, risulta sicuramente necessario effettuare alcune premesse.

Infatti, ormai da anni (il 2020 ha rappresentato il “punto di non ritorno”) Epic Games, ergo la software house che ha sviluppato Fortnite, è al centro di un “dibattito” che coinvolge Apple, ovvero il produttore del tuo iPhone. Non è questa la sede giusta per entrare troppo nei dettagli, ma essenzialmente diatriba tra le due aziende verte sulle commissioni trattenute da Apple: la questione ha comportato, tra le altre cose, la rimozione di Fortnite dall'App Store, dunque non troverai il gioco sul negozio digitale preinstallato sull'iPhone.

In parole povere, non puoi scaricare l'app di Fortnite su iPhone e iPad in modo “tradizionale”, ma per giocarci devi passare per un servizio esterno di Microsoft basato sul cloud. A cosa mi riferisco? Ebbene, devi sapere che dal 5 maggio 2022 il titolo di Epic Games è disponibile in Xbox Cloud Gaming.

Quest'ultima è la soluzione di cloud gaming della società di Redmond (inclusa nel Game Pass Ultimate), che funziona in modo simile a realtà come NVIDIA GeForce NOW e Google Stadia: il gioco non viene fatto girare sull'hardware dello smartphone in sé, bensì su un potente server remoto, che invia poi il flusso video tramite connessione a Internet al tuo dispositivo.

Troppo complesso? Non preoccuparti: all'atto pratico, se disponi di una buona connessione a Internet (sono consigliati almeno 7Mbps e una rete Wi-Fi a 5GHz), alla fine tutto ti sembrerà naturale. Infatti, al netto di qualche leggera differenza che approfondirò in questa sede, per te sarà essenzialmente come giocare normalmente a Fortnite da un dispositivo mobile, con tanto di comandi touch e supporto al controller.

Giocare a Fortnite su iPhone tramite Xbox Cloud Gaming

Diverso invece il discorso nel caso in cui la tua connessione a Internet non sia ottimale, dato che potresti riscontrare artefatti visivi o lag. Per questo motivo, ti consiglio eventualmente di consultare il mio tutorial su come scaricare Fortnite, così da comprendere se disponi di un'altra piattaforma da cui giocare senza problemi al titolo di Epic Games. Al netto di questo, però, risultare interessante farti notare che giocare a Fortnite tramite Xbox Cloud Gaming è gratuito.

Al contrario di quanto avviene infatti per pressoché tutti gli altri titoli inclusi nel servizio, che ho approfondito nel mio tutorial su come funziona Xbox Game Pass (come già detto, il cloud gaming di casa Microsoft è integrato nella sottoscrizione Ultimate), per divertirsi con il titolo di Epic Games in questo modo non è necessario alcun abbonamento. Insomma, provare a usare il tuo iPhone per giocare a Fortnite non ti costa nulla: tutto ciò che è richiesto è disporre di un account Microsoft (e ovviamente, come già detto, di una buona connessione a Internet).

Scaricare Fortnite su iPhone

Scaricare Fortnite su iPhone

Adesso che sei a conoscenza della questione relativa alla disponibilità di Fortnite su iPhone, direi che è giunta l'ora di spiegarti come scaricare Fortnite su iPhone.

Il termine “scaricare” è improprio in realtà, in quanto non dovrai scaricare nulla sul tuo dispositivo. In questo contesto, infatti, si passa per un comune browser: puoi tranquillamente affidarti al ben noto Safari che si trova già preinstallato sul tuo iPhone.

Per procedere, avvia dunque questo browser, tramite la classica icona della bussola che puoi trovare nella schermata principale dello smartphone, raggiungendo in seguito il sito xbox.com/it-IT/play. A questo punto dovresti trovare Fortnite in bella vista (in caso alternativo, puoi chiaramente usare la funzione di ricerca del portale): premi dunque prima sul tasto RIPRODUCI GRATUITAMENTE relativo al gioco e poi su quello PREPARATI A GIOCARE.

Adesso il portale ti inviterà a fare tap sull'icona della condivisione (quella con la freccia che mira verso l'alto) e selezionare l'opzione Aggiungi alla schermata Home, confermando la scelta tramite la voce Aggiungi.

Così facendo, troverai nella schermata Home dell'iPhone il collegamento Cloud Gaming, da utilizzare proprio come se fosse l'icona di una classica app. Non ti resta, dunque, che fare tap su quest'ultima, premere nuovamente sul tasto RIPRODUCI GRATUITAMENTE e questa volta fare tap sul pulsante ACCEDI, così da eseguire il login con il tuo account Microsoft.

Infine, vedrai che finalmente si “sbloccherà” il tasto RIPRODUCI: non ti resta che posizionare l'iPhone in orizzontale, in modo da goderti al meglio l'esperienza, e iniziare la tua avventura su Fortnite. Insomma, non c'è nulla di complesso, ma in caso di dubbi ti ricordo che puoi fare riferimento al mio tutorial su come installare Fortnite su iPhone.

Giocare a Fortnite su iPhone

Giocare a Fortnite su iPhone

Ora che sei riuscito a lanciare Fortnite in cloud su iPhone, è arrivato il momento di prendere un po' di confidenza con il gioco, nonché con i comandi.

A tal proposito, devi sapere che si fa riferimento a un videogioco appartenente al genere Battle Royale (nel caso te lo stessi chiedendo, no: tramite Xbox Cloud Gaming non è possibile giocare alla modalità PvE Salva il mondo). Per fartela breve, nella modalità più conosciuta del gioco ci sono 100 giocatori che si combattono tra di loro: l'obiettivo è ovviamente rimanere gli ultimi in vita. Nel bel mezzo della partita succede di tutto, da una Tempesta che chiude l'area in cui i giocatori possono rimanere senza subire danno ad altre azioni frenetiche.

Armi e oggetti, ergo il loot, si raccolgono dal terreno e di base hai a disposizione un piccone per distruggere un po' tutti gli elementi dello scenario, così da ottenere materiali per costruire poi strutture con cui difenderti (ovviamente nel caso tu non stia giocando in modalità "Zero Costruzioni). In ogni caso, le dinamiche di base sono molto casual, quindi sono sicuro che ti basteranno poche partite per comprenderle. Per il resto, puoi sempre fare riferimento alla mia guida su come giocare alla Battle Royale di Fortnite per maggiori indicazioni.

Al netto di questo, al primo avvio di Fortnite ti verrà richiesto di selezionare l'opzione relativa al tasto da utilizzare per sparare con le armi di cui entrerai in possesso durante le partite. Ti consiglio a tal proposito di attivare la modalità fuoco automatico, in quanto è quella più semplice da utilizzare con i comandi touch. Tuttavia, in alternativa, puoi selezionare, a tua discrezione, l'opzione riguardante la possibilità di toccare un punto qualsiasi dello schermo o quella che richiede di premere il pulsante apposito per sparare. In ogni caso, dopo aver selezionato l'opzione che preferisci, fai tap sul pulsante SELEZIONA per confermarla.

Fuoco automatico Fortnite mobile iPhone

Fatto questo, raggiungerai la schermata principale di Fortnite, che è anche quella che ti permette di avviare una partita. Più precisamente, per fare questo ti basta premere sul pulsante GIOCHIAMO situato in basso a destra, in modo da far avviare il matchmaking (ovviamente, in alternativa, puoi anche utilizzare il selettore delle modalità, nel caso quella di default non faccia al caso tuo).

In ogni caso, una volta che si sarà avviata alla partita sarà il “momento della verità”: nei primi secondi sarai probabilmente in una lobby, ergo in una sala d'attesa pensata per “raccogliere” i giocatori prima di avviare effettivamente il match, dunque potrai fare tutti i test del caso senza compromettere l'andamento della partita. Ti consiglio dunque di provare subito il movimento mediante l'apposita levetta virtuale collocata in basso a sinistra, così da comprendere se effettivamente la tua connessione a Internet “regge bene” il cloud gaming.

Per il resto, i principali pulsanti che vedi a schermo sono in realtà essenzialmente autoesplicativi. In alto a sinistra c'è il tasto per il ping, ovvero per indicare eventualmente un punto di interesse ai tuoi compagni di squadra, mentre appena sotto c'è il pulsante per sparare (che è “duplicato” anche sulla destra per garantirti una possibilità di scelta e compare sul display una volta raccolta un'arma dal terreno, cosa che generalmente avviene in automatico passando sopra ad essa oppure premendo su quest'ultima).

Comandi touch Fortnite Mobile iPhone

In basso c'è poi il pulsante per la gestione dell'inventario, anche se probabilmente userai solamente i 5 slot rapidi presenti al suo fianco, ovvero quelli che ti consentono di trasportare e selezionare rapidamente armi e oggetti. Da notare la presenza fissa del piccone, che rimane sempre a tua disposizione. Per il resto, il pulsante in basso a destra è per la ricarica e non mancano un tasto per accovacciarsi, un pulsante per il salto e un tasto per effettuare la corsa rapida (facendo dunque muovere il personaggio più velocemente del solito per breve tempo). Infine, in alto a sinistra c'è la mappa, da cui puoi tenere sotto controllo la Tempesta e la "zona di chiusura).

Per il resto, chiaramente in questa sede ti ho illustrato solamente il gameplay di base di Fortnite, ma ci sono anche molte altre operazioni che si possono effettuare all'interno del gioco per “mettere i bastoni tra le ruote” agli altri giocatori. A tal proposito, ti consiglio magari di dare un'occhiata alla mia guida su come allenarsi su Fortnite, in cui sono sceso maggiormente nel dettaglio di alcune meccaniche avanzate. Inoltre, potresti voler dare un'occhiata ai consigli ufficiali di Epic Games per Fortnite per dispositivi mobili. Al netto di questo, il metodo migliore che hai per imparare e vincere è probabilmente quello semplicemente di entrare in gioco ed effettuare diverse partite.

Giocare a Fortnite su iPhone con controller

Giocare su Fortnite su iPhone con controller

Andando oltre ai comandi touch di Fortnite, devi sapere che Xbox Cloud Gaming supporta l'utilizzo di controller Bluetooth. Sì, hai capito bene: puoi tranquillamente fare uso di questo metodo di input.

In questo contesto, capisci bene che è tuttavia un po' complesso fornirti indicazioni precise in merito agli accessori effettivamente compatibili per poter giocare a Fortnite su iPhone con un controller, viste le miriadi di variabili in gioco, ma in linea generale ti consiglio di approfondire quei prodotti che hanno licenza MFi Program e sono dunque ufficialmente compatibili con iPhone.

Potresti dunque voler effettuare qualche ricerca su store online come Amazon o approfondire i prodotti disponibili nel tuo negozio fisico di fiducia. Detto questo, posso confermarti che il DualShock 4, ovvero il controller ufficiale fornito direttamente all'interno della confezione della console PlayStation 4 di Sony, può essere tranquillamente utilizzato per giocare a Fortnite tramite Xbox Cloud Gaming da iPhone.

PlayStation 4: DualShock 4, Blu (Midnight blue) - Edizione speciale
Vedi offerta su Amazon
PXN-6603 Joystick per Controller di Giochi di Gioco Wireless Veloce Ce...
Vedi offerta su Amazon

Tutto ciò che devi fare per utilizzarlo come metodo di input è semplicemente connetterlo mediante Bluetooth all'iPhone. In parole povere, ti basta raggiungere il percorso Impostazioni > Bluetooth da quest'ultimo, spostare eventualmente su ON la levetta relativa al Bluetooth e fare tap sul nome del controller. Per maggiori informazioni, puoi in ogni caso dare un'occhiata alla mia guida su come attivare il Bluetooth.

Chiaramente, prima di fare questo, bisogna aver attivato la modalità di accoppiamento del controller, che nel caso del DualShock 4 può essere abilitata tenendo premuti i pulsanti PS (quello in basso al centro) e Share fino a quando il LED non inizia a lampeggiare. Insomma, non c'è nulla di troppo complesso e si può fare tutto rapidamente, ma in caso di dubbi puoi trovare maggiori indicazioni nelle mie guide su come collegare il controller PS4 all'iPhone e come collegare il controller PS4 all'iPhone senza jailbreak.

Solamente qualche precisazione: nel caso di utilizzo del controller PS4, a schermo di default compariranno comunque i pulsanti Xbox. Questo non dovrebbe in realtà risultare un grande problema, in quanto se sei solito giocare mediante il DualShock 4 conoscerai sicuramente i tasti a memoria, ma ci tenevo a precisarlo. Per il resto, tutto funziona a dovere e nel caso volessi approfondire questioni generali relative al videogioco di Epic Games puoi fare riferimento alla pagina del mio sito dedicata a Fortnite.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.