Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
eBay Black Week
Migliaia di prodotti in promozione su eBay. Scopri le offerte migliori

Come scaricare Fortnite su dispositivi non compatibili

di

Hai sempre sentito parlare molto bene di Fortnite, il famoso videogioco Battle Royale di Epic Games, ma non riesci a giocarlo sul tuo dispositivo in quanto risulta non essere compatibile con quest’ultimo. Tuttavia, hai sentito dire che c’è la possibilità di provare a installarlo lo stesso tramite alcune procedure alternative.

Se, dunque, ora sei qui e stai leggendo questo tutorial è perché vorresti sapere se posso darti una mano a capire come scaricare Fortnite su dispositivi non compatibili, dico bene? Allora sappi che la risposta è affermativa: nelle prossime righe ti spiegherò tutto quello che c’è da sapere in merito alla disponibilità ufficiale del gioco sulle varie piattaforme, dopodiché ti illustrerò le procedure per provare a eseguirlo su alcuni device che normalmente non consentono di farlo.

Che ne dici? Sei pronto per saperne di più in merito a questa possibilità? Secondo me sì, perché non vedi l’ora di giocare al popolare titolo Battle Royale di Epic Games. Forza allora, ti basta semplicemente seguire le rapide istruzioni che trovi di seguito. Detto questo, a me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

Informazioni preliminari

Fortnite dispositivo non supportato

Prima di entrare nel dettaglio della procedura su come scaricare Fortnite su dispositivi non compatibili, ritengo possa interessarti saperne di più in merito a questa possibilità.

Ebbene, come ogni titolo che si rispetti, Fortnite ha dei requisiti hardware e requisiti software da rispettare per poter essere eseguito. Per quanto riguarda i requisiti hardware, i problemi principali si possono riscontrare sui dispositivi mobili e sui computer, in cui le configurazioni sono variabili, mentre per il mondo console non ci sono problemi, in quanto i giochi sono tutti ottimizzati per i vari hardware presenti sul mercato.

Su dispositivi mobili e PC, invece, gli utenti potrebbero non riuscire a installare il gioco (non vedendolo negli store su cui esso è disponibile, ad esempio il Samsung Galaxy Store) o potrebbero riscontrare blocchi e crash tentando di eseguirlo, in quanto l’hardware in uso potrebbe essere troppo poco prestante.

In alcuni casi, tuttavia, si potrebbe riuscire a installare Fortnite su dispositivi poco potenti e, “giocando” con le impostazioni grafiche, farlo funzionare in maniera accettabile, seppur con dettagli al minimo e non riuscendo a ottenere un’esperienza di gioco impeccabile.

Fortnite pixellato Android

Per quanto riguarda i requisiti software, invece, va fatta una precisazione molto importante che riguarda le piattaforme mobili: dal 2020, infatti, per via di una controversia legata agli acquisti in-app e alle commissioni trattenute da Google e Apple, Fortnite non è più disponibile né sul Play Store né sull’App Store, cioè gli store ufficiali di Android e iOS/iPadOS.

Su Android, tuttavia, il titolo di Epic Games continua a essere disponibile mediante il sito di Fortnite, il Galaxy Store di Samsung e attraverso Huawei AppGallery. Più precisamente, da questi negozi digitali si può scaricare il launcher di Epic Games, per poi installare il gioco mediante quest’ultimo. Insomma, è normale non trovare il gioco sul Play Store, ma questo non significa che non sia più disponibile su Android.

Se disponi di uno smartphone/tablet Samsung o Huawei, ti consiglio di seguire la mia guida su come scaricare Fortnite su Android: potresti scoprire che in realtà il tuo dispositivo è in grado di far girare come si deve il gioco senza passare per la procedura che descriverò nel corso di questa guida. Se, invece, hai riscontrato che il tuo smartphone/tablet non è proprio compatibile, ovvero non riesci a installare l’app, puoi proseguire con la lettura del tutorial.

Come installare Fortnite Epic Games Launcher Mobile

Su iOS e iPadOS, invece, la situazione è più grave: l’App Store è l’unico canale ufficiale per il download di app e giochi e, dunque, l’assenza di Fortnite su quest’ultimo significa che non è più possibile eseguire il titolo di Epic Games sui dispositivi mobili di Apple.

A tal proposito, se in Rete trovi app o sedicenti store alternativi che promettono l’uso di Fortnite su iOS/iPadOS, stanne alla larga: si tratta di truffe e/o malware.

Lo stesso discorso vale anche per macOS, dove lo sviluppo di Fortnite non va più avanti ormai da mesi (nel momento in cui scrivo) e, dunque, il gioco è da considerare come quasi inutilizzabile. Fatta anche questa doverosa precisazione, passiamo al lato pratico di questo tutorial e vediamo come installare Fortnite su alcuni device che normalmente non sarebbero compatibili con il gioco.

Come scaricare Fortnite mobile su dispositivi non compatibili

Coloro che in genere hanno più problemi per quel che concerne la compatibilità del proprio dispositivo con Fortnite sono i videogiocatori che usano smartphone e tablet. Infatti, come accennato nel capitolo preliminare, in questo caso il gioco potrebbe non comparire nemmeno nei negozi digitali, se il dispositivo in uso è ritenuto non abbastanza “prestante”. Vediamo dunque come risolvere la situazione, almeno in alcuni casi.

Come scaricare Fortnite Android su dispositivi non compatibili

Epic Games Launcher Mobile

Nonostante alcuni dispositivi Android non siano ufficialmente supportati da Fortnite, in realtà Epic Games permette lo stesso agli utenti di installare il gioco: semplicemente, bisogna seguire una procedura un po’ diversa da quella standard.

Il motivo di questa scelta è probabilmente da ricercarsi nel fatto che la software house voglia offrire la miglior esperienza di gioco possibile agli utenti, cosa che questi dispositivi non possono fare. Rendendo facilmente accessibile Fortnite da questi ultimi, ci potrebbero dunque essere delle lamentele sul fatto che il gioco non funzioni bene (quando in realtà la colpa dei malfunzionamenti sarebbe da imputare all’hardware in uso).

A tal proposito, ti segnalo che i requisiti minimi per Fortnite su Android sono i seguenti: processore a 64-bit, Android 8.0 o successivi, 4GB di RAM, GPU Adreno 530, Mali-G71 MP20, Mali-G72 MP12 o superiori.

Fortnite APK Android

Per provare a installare il gioco, collegati dunque al sito ufficiale di Epic Games dal tuo dispositivo Android, premi sul pulsante Ottienilo dall’Epic Games App e consenti il download del file FortniteInstaller-[versione].apk.

Dopodiché, avvia quest’ultimo, consenti l’installazione da parte di fonti esterne spostando su ON la levetta relativa all’app che stai usando in questo momento, ad es. il browser, oppure attivando l’opzione sulle origini sconosciute nel menu Impostazioni > Sicurezza di Android (maggiori info qui) e apri l’app Epic Games.

Premi, dunque, sul pulsante INSTALLA presente sotto il riquadro di Fortnite e attendi che venga effettuato il download del gioco. Una volta aperto Fortnite, potrebbe essere necessario scaricare diversi GB di dati per far funzionare il gioco.

Come scaricare Fortnite Android su dispositivi non compatibili

Perfetto, ora sai come installare Fortnite sul tuo smartphone/tablet Android, che in genere non risulterebbe compatibile con il gioco mediante i negozi digitali “ufficiali”.

Come dici? Fortnite non si avvia proprio sul tuo dispositivo in quanto va in crash non appena provi ad avviarlo? Mi spiace, ma in questo caso ci sono ottime probabilità che il gioco sia realmente incompatibile con il tuo device. L’unico consiglio che mi sento di darti è aggiornare Android e Fortnite all’ultima versione disponibile e riprovare.

Come scaricare Fortnite iPhone su dispositivi non compatibili

Come scaricare Fortnite iPhone su dispositivi non compatibili

Se nel caso di Android l’apertura del sistema operativo all’installazione di applicazioni provenienti da fonti esterne permette agli utenti di installare Fortnite anche se non è presente nei negozi digitali ufficiali, si può fare invece ben poco su iPhone e iPad.

Come già detto in apertura del post, nel 2020 Apple ha deciso di rimuovere Fortnite dall’App Store per via di alcune controversie legate alle commissioni relative agli acquisti in-app. In parole povere, ci sono state delle divergenze tra Epic Games e la società di Cupertino, che hanno portato all’impossibilità di installare Fortnite su iPhone e iPad.

Insomma, in questo caso non posso purtroppo aiutarti, in quanto i dispositivi risultano non compatibili con il gioco per una motivazione ben precisa. Ti consiglio inoltre di diffidare dalle procedure che prevedono l’installazione di app da fonti esterne all’App Store.

Come scaricare Fortnite PC su dispositivi non compatibili

Come scaricare Fortnite PC su dispositivi non compatibili

Come dici? Non riesci a far girare come si deve Fortnite sul tuo PC? Beh, in questo caso la situazione è un po’ diversa rispetto a quella legata ai dispositivi mobili. Il download del gioco dovrebbe avvenire sempre normalmente, seguendo la procedura standard che ti ho illustrato anche nel mio tutorial su come scaricare Fortnite su PC. I problemi, invece, potrebbero verificarsi nel momento in cui si tenta di eseguire il videogame.

Infatti, come spiegato nelle linee guida ufficiali, Fortnite prevede dei requisiti minimi, senza i quali non è possibile giocare per bene al titolo: te li elenco qui di seguito.

  • Sistema operativo: Windows 7/8/10 64-bit, macOS Mojave 10.14.6;
  • Processore: Intel Core i3-3225 3.3 Ghz;
  • Memoria: 4 GB;
  • Scheda video: Intel HD 4000 su PC o Intel Iris Pro 5200 o GPU AMD equivalente su Mac.

Se questi ultimi non vengono rispettati, potresti riscontrare dei problemi in grado di compromettere l’esperienza di gioco. A tal proposito, potresti pensare di potenziare il tuo PC tramite la sostituzione di componenti hardware come RAM, scheda video e SSD. Per maggiori informazioni in merito, puoi leggere i miei tutorial su come potenziare il PC e come potenziare un PC portatile (sebbene nell’ambito dei notebook ci sia sempre un margine di manovra meno ampio).

Fortnite PC requisiti

Su Mac, invece, non è possibile fare molto: se non rispetti i requisiti minimi, non puoi giocare a Fortnite. La maggior parte dei Mac attualmente in commercio non è infatti aggiornabile a livello hardware (ad es. è possibile solo aggiornare la RAM sugli iMac da 27", mentre i portatili sono tutti saldati).

Da notare, inoltre, il fatto che le schede video NVIDIA non sono più supportate su macOS e che, per via delle divergenze relative agli acquisti in-app, molte funzionalità di Fortnite, come la modalità Salva il Mondo, non funzionano più su Mac a partire dal 23 settembre 2020. Insomma, ti consiglio di giocare Fortnite da un’altra piattaforma, se ne hai la possibilità.

Come migliorare le prestazioni di Fortnite su dispositivi non compatibili

Menu principale Fortnite Android

Dopo aver seguito tutti i suggerimenti che ti ho dato finora, potresti riscontrare ancora dei problemi di stabilità e fluidità in Fortnite. Infatti, in genere i dispositivi vengono elencati come non compatibili per un motivo: non riescono a garantire un’esperienza di gioco ritenuta soddisfacente da Epic Games.

Ad esempio, una volta installata l’app su un tablet non supportato ufficialmente, sono riuscito ad avviare l’applicazione ed entrare in partita, ma appena il mio personaggio toccava terra il gioco andava in crash e si chiudeva. Purtroppo nemmeno provando a sistemare le impostazioni grafiche sono riuscito a giocare una partita intera.

Questo giusto per farti un esempio pratico, ma in realtà ci sono alcuni dispositivi che dispongono di un hardware migliore rispetto al mio tablet e magari vengono elencati come non compatibili, mediante il messaggio “dispositivo non supportato ufficialmente” (che compare all’apertura del gioco), per via del fatto che sono in grado di far funzionare il gioco solamente al minimo.

Impostazioni grafiche Fortnite dispositivi non supportati

Mi spiego meglio: per cercare di migliorare le prestazioni di Fortnite sul tuo dispositivo mobile, puoi avviare il gioco, premere sull’icona dell’hamburger, presente in alto a destra, e fare tap sulla voce IMPOSTAZIONI.

Dopodiché, imposta qualità e risoluzione 3D al minimo possibile, applica le modifiche e prova a tornare in partita. In questo modo, vedrai se realmente il tuo dispositivo può in qualche modo far girare il Battle Royale di Epic Games oppure se le limitazioni hardware non si possono superare.

Se il gioco si avvia ma non risulta ancora molto fluido, puoi provare anche a velocizzare Android seguendo le indicazioni che ti ho dato nel mio tutorial dedicato all’argomento, abilitando la game mode del tuo dispositivo (se supportata) e chiudendo tutte le app attive in background.

In ogni caso, se proprio non riesci a giocare a Fortnite con il tuo smartphone/tablet, ma disponi di una console o di un PC in grado di far girare il titolo di Epic Games, potresti pensare di utilizzare Fortnite in mobilità su smartphone/tablet, dando un’occhiata a sfide e Negozio, per poi giocare una volta arrivato a casa mediante console/PC, pronto per portare a termine gli obiettivi e con delle nuove skin già applicate.

Negozio Fortnite tablet

Per quel che concerne il mondo computer, se il gioco di Epic Games riesce a girare ma ci sono dei cali di frame rate importanti, ti consiglio di provare a risolvere questi problemi seguendo le indicazioni che trovi nei miei tutorial su come aumentare gli FPS su PC e come aumentare gli FPS su Fortnite per PC.

Per il resto, visto che ti stai approcciando al titolo Battle Royale di Epic Games, mi sento di consigliarti di dare un’occhiata alla pagina del mio sito dedicata a Fortnite, in cui puoi trovare molte guide che potrebbero fare al caso tuo.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.