Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Scopri le migliori offerte sul canale Telegram ufficiale. Guarda su Telegram

Come leggere chiavetta USB su tablet Android

di

Sei solito usare molto spesso un tablet Android per lavoro: di recente, ti si è presentata l'esigenza di accedere, tramite quest'ultimo, ad alcuni file memorizzati su una chiavetta USB. Sfortunatamente, non avevi mai effettuato un'operazione simile prima di quel momento, per cui ti sei ritrovato costretto a usare il primo computer che ti è capitato a tiro per ottenere le informazioni di cui avevi bisogno. Fermamente intenzionato a far fronte a questa tua “mancanza”, onde evitare il riproporsi di uno scenario simile, hai aperto Google alla ricerca di informazioni in merito e, per questo, sei finito sul mio sito.

Benissimo, ti assicuro che sei capitato nel posto giusto, al momento giusto! Nelle righe seguenti, infatti, intendo spiegarti per filo e per segno come leggere chiavetta USB su tablet Android. Per prima cosa, ti fornirò alcune “dritte” riguardo gli strumenti da utilizzare per l'occasione. Successivamente, sarà mia cura mostrarti come visualizzare i file salvati sulla chiavetta direttamente dallo schermo del tablet.

Allora, cosa ci fai ancora lì impalato? Non aspettare un secondo in più e leggi attentamente tutto quanto ho da dirti sull'argomento: ti garantisco che, al termine di questa guida, avrai acquisito le competenze necessarie per raggiungere l'obiettivo che ti sei prefissato. A questo punto, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Operazioni preliminari

Prima di spiegarti quali sono le applicazioni utili a leggere il contenuto delle chiavette USB sui tablet Android, è bene metterti al corrente di alcune operazioni preliminari da portare a termine, al fine di riuscire correttamente nell'impresa.

Materiale occorrente

Come leggere chiavetta USB su tablet Android

Come avrai potuto certamente notare, salvo rarissime eccezioni, i tablet Android non dispongono di porte USB di tipo A, cioè quelle presenti principalmente su computer, console e televisori, in grado di ospitare il connettore delle chiavette USB maggiormente diffuse. I tablet più moderni sono dotati di porta USB-C, dalle dimensioni estremamente più ridotte e in grado di ospitare il connettore in entrambi i versi; quelli più datati, invece, dispongono della “vecchia” porta microUSB, più spessa rispetto a quella appena menzionata e che consente di ospitare il connettore in un solo verso.

Ciò, però, non significa che non sia possibile utilizzare chiavette standard sui tablet, anzi: esistono infatti degli appositi adattatori, dotati di ingresso USB-A femmina e uscita USB-C o microUSB maschio, creati appositamente per lo scopo; tuttavia, prima di acquistare qualsiasi cosa, accertati del tipo di porta presente sul tuo dispositivo, onde evitare inutili perdite di tempo.

Syntech Adattatore da USB C a USB [2 pezzi], Adattatore USB Type C, Co...
Vedi offerta su Amazon
Syntech Adattatore da USB C a USB 2 pezzi Adattatore USB Type C Conver...
Vedi offerta su eBay
Adattatore USB C a USB (4 Pezzi), Adattatore USB C a USB A 3.0 OTG, US...
Vedi offerta su Amazon
StarTech.com Cavo Adattatore micro USB a USB femmina OTG da viaggio, C...
Vedi offerta su Amazon
StarTech.com 5in Micro USB to USB OTG Host Adapter Micro USB Male to ...
Vedi offerta su eBay
Cavo Micro USB, [2M] Nylon Intrecciato, Android Trasferimento Dati e R...
Vedi offerta su Amazon
Cavo Micro USB Cavo USB Micro USB 2M Nylon Intrecciato Micro USB Andro...
Vedi offerta su eBay

Il funzionamento degli adattatori di questo tipo è davvero molto banale: bisogna semplicemente inserire l'uscita USB-A della chiavetta nell'apposito ingresso presente sull'adattatore, e collegare quest'ultimo al tablet tramite il cavo d'uscita. Se la chiavetta è formattata in maniera opportuna (ne riparleremo tra breve), dovrebbe essere riconosciuta immediatamente dal tablet.

Come leggere chiavetta USB su tablet Android

Qualora avessi invece intenzione di acquistare una chiavetta USB da adibire esclusivamente all'utilizzo sul tablet, ti farà comodo sapere che esistono dei drive dotati sia di uscita USB standard, sia di connettore USB-C o microUSB; questi ultimi possono essere collegati indistintamente sia al computer che al tablet, senza l'impiego di adattatori ausiliari.

SanDisk Ultra 128 GB Dual Drive m3.0 Dongle for mobile devices up to 1...
Vedi offerta su Amazon
SanDisk Ultra 128 GB Dual Drive m3.0 Dongle for mobile devices up to 1...
Vedi offerta su eBay
Chiavetta USB Tipo C 32 GB, 2 in 1 Type C Pennetta USB 32 giga USB C P...
Vedi offerta su Amazon
Uzwont Chiavetta USB 256GB 4 In 1 Pen Drive Grande Capacità Penna USB ...
Vedi offerta su Amazon
SanDisk 256GB Ultra Dual Drive USB Type-C Flash Drive , for smartphone...
Vedi offerta su Amazon
SanDisk Ultra Dual USB flash drive 256 GB USB 3.1 / USB-C SDDDC2-256G...
Vedi offerta su eBay

La possibilità di accedere ai dati presenti sui drive USB tramite Android è data dalla tecnologia USB OTG: se non ne avessi mai sentito parlare, si tratta di un meccanismo che permette al sistema operativo di interagire con alcune categorie di device USB, tra i quali figurano mouse, tastiere, controller e, per l'appunto, chiavette dati. Quasi tutti i dispositivi Android di recente generazione sono nativamente compatibili con la tecnologia OTG: per accertartene, ti consiglio di dare un'occhiata alla scheda tecnica del tuo dispositivo, oppure di effettuare una verifica tramite un'app progettata per lo scopo, come USB OTG Checker.

Ciò nonostante, su alcuni tablet Android particolarmente datati, potresti non essere in grado di leggere correttamente la chiavetta USB, in quanto la porta di collegamento non fornisce energia sufficiente per la lettura dei dati; per quanto si tratti di una possibilità alquanto remota, soprattutto al giorno d'oggi, dovresti comunque tenerne conto.

Formattazione della chiavetta

Come leggere chiavetta USB su tablet Android

Una volta ottenuto il necessario, è indispensabile formattare la chiavetta USB con un file system che possa essere letto correttamente da Android: per tua informazione, il file system è una sorta di “schema” secondo il quale i dati vengono ordinati sulle memorie di massa (chiavette USB, dischi, SSD, memorie flash e così via) e letti dal sistema operativo.

Nel momento in cui scrivo, Android è in grado di leggere le chiavette USB con i file system EXT3/EXT4 (nativi Linux), FAT32 e, sulle edizioni più recenti di Android, anche exFAT. Dunque, se la chiavetta USB che intendi collegare al tablet contiene già dati, faresti bene a verificare il file system con cui la stessa è stata formattata e, laddove fosse differente da quelli che ti ho appena menzionato, a copiare i dati già presenti in un posto sicuro e a riformattarla in FAT32, oppure in exFAT, seguendo le indicazioni che ti ho fornito nei miei tutorial tematici, dedicati all'argomento.

Se, invece, ti appresti a utilizzare una nuova chiavetta USB, puoi seguire almeno due strade differenti: la prima consiste nel formattarla in un formato compatibile avvalendoti di un secondo dispositivo; la seconda, invece, consiste nell'inserire comunque la chiavetta nel tablet e rispondere affermativamente al messaggio che te ne richiede la formattazione, il quale viene mostrato quando sul drive non è presente un file system compatibile.

Nota: Android non dispone del supporto nativo al file system di Windows, NTFS, ma quest'ultimo è presente in alcune versioni del sistema operativo, seppur con supporto all'accesso in sola lettura.

Come leggere chiavetta USB su tablet Android

Come leggere chiavetta USB su tablet Android

Ora che disponi di tutte le nozioni necessarie riguardo gli strumenti da usare per leggere la chiavetta USB su tablet Android, è arrivato il momento di capire, nel concreto, come fare a ottenere questo risultato. Per prima cosa, provvedi a inserire la chiavetta USB nell'adattatore (se necessario), per poi collegare l'altro capo di quest'ultimo, oppure l'uscita maschio del drive, all'apposita entrata del tablet.

Dopo qualche istante, Android dovrebbe notificarti l'avvenuto inserimento di un'unità USB, segno che la chiavetta è stata riconosciuta correttamente; in alcuni casi, potrebbe esserti richiesto di aprire subito il gestore file predefinito del sistema operativo, rispondendo in maniera affermativa al messaggio che compare sullo schermo.

Di applicazioni adibite alla gestione dei file sulla chiavetta ve ne sono davvero tantissime, e ciascuna è dotata di specifiche caratteristiche e peculiarità; a titolo di esempio, lascia che ti indichi come utilizzare quelle più diffuse.

Files by Google

Come leggere chiavetta USB su tablet Android

Iniziamo dall'applicazione Files by Google, preinstallata su molti tablet Android dotati di Google Play Services; laddove sul tuo tablet non fosse presente, puoi comunque scaricarla a costo zero dal Play Store, con la solita procedura prevista dal tuo dispositivo. Una volta aperta l'applicazione, fai tap sul pulsante Continua e, se è la prima volta che la utilizzi, premi sul bottone Consenti, in modo da autorizzare l'app per accedere ai file in memoria.

A seguito di quest'ultima operazione, dovresti essere condotto direttamente alla schermata delle Impostazioni dedicata ai permessi per l'accesso a tutti i file: una volta lì, sposta su ON la levetta posta accanto alla voce Files by Google (oppure apponi il segno di spunta in corrispondenza della casella omonima) e torna indietro, per visualizzare la schermata principale dell'app. Una volta lì, fai tap sul pulsante Sfoglia, individua il riquadro Dispositivi di archiviazione e fai tap sulla voce USB drive, oppure sul nome della chiavetta USB collegata, per accedere immediatamente al suo contenuto.

Come leggere chiavetta USB su tablet Android

Il funzionamento dell'applicazione è estremamente intuitivo: per accedere a una cartella o per aprire un file, fai tap sul suo nome; per visualizzare le operazioni eseguibili su file e cartelle (copia, spostamento, eliminazione, cambio nome o dettagli) fai tap sul simbolo , presente in corrispondenza di ciascun elemento. Per creare una nuova cartella, tocca invece il simbolo [+] posto in basso a destra.

Effettuando un tap prolungato su un qualsiasi elemento entrerai in modalità selezione: per aggiungere file o cartelle alla selezione, apponi il segno di spunta accanto alle caselle corrispondenti; per spostare o copiare gli elementi selezionati, sfiora il simbolo presente in alto a destra, e seleziona la voce appropriata dal menu che va ad aprirsi. Per cancellare i file selezionati, sfiora invece il simbolo del cestino.

Nota: se, una volta concesse le autorizzazioni necessarie, Files by Google non dovesse consentirti di accedere subito alla chiavetta USB, riavvia l'applicazione oppure il tablet, affinché le modifiche sui permessi abbiano effetto.

Archivio di Samsung

Come leggere chiavetta USB su tablet Android

Se utilizzi un tablet Samsung, in luogo di Files by Google, troverai invece l'applicazione Archivio, il gestore file installato di serie su tutti i dispositivi prodotti dal big sudcoreano. L'app in questione può essere altresì scaricata gratuitamente dal Play Store e installata con la solita procedura prevista dal sistema operativo, anche su dispositivi Android non prodotti da Samsung.

Il funzionamento è decisamente intuitivo: se è la prima volta che avvii Archivio, potrebbe esserti chiesto di accordare i permessi necessari per l'accesso ai file sul dispositivo e all'attività delle applicazioni, agendo dalle apposite schermate delle impostazioni di Android. Se utilizzi l'app su un dispositivo Samsung, quest'ultimo passaggio è invece superfluo.

Ad ogni modo, l'app è divisa in due sezioni: a sinistra sono indicate le posizioni principali del dispositivo e le relative cartelle disponibili, mentre a destra compaiono gli elementi presenti in ciascuna posizione; se la barra laterale di sinistra fosse nascosta, premi sul simbolo ☰ posto in alto, in modo da renderla visibile. Per accedere al contenuto della chiavetta USB, fai tap sulla voce Memoria di massa [X] o USB Drive visibile a destra e il gioco è fatto: per entrare in una cartella oppure aprire un file nell'app specifica adibita alla visualizzazione, fai semplicemente tap sul nome dell'elemento scelto.

Come leggere chiavetta USB su tablet Android

Se vuoi spostare, copiare, condividere, eliminare o effettuare altre operazioni sull'elemento (ad es. compressione, ridenominazione e così via), effettua un tap prolungato sul suo nome e serviti dei pulsanti che compaiono in basso, per selezionare l'azione che desideri; se lo desideri, puoi aggiungere ulteriori elementi alla selezione ed effettuare operazioni di massa, apponendo il segno di spunta in corrispondenza di ciascuno di essi.

Ancora, facendo tap sul simbolo posto a destra (accanto alla lente d'ingrandimento), puoi cambiare il tipo di visualizzazione dei file, smontare la chiavetta USB oppure formattarla; premendo poi sul simbolo dell'ingranaggio posto in alto a sinistra, puoi attivare/disattivare il cestino, nel quale i file vengono conservati per ulteriori 30 giorni a partire dall'eliminazione, o nascondere/visualizzare i file di sistema.

Altre app per leggere chiavetta USB su tablet Android

Altre app per leggere chiavetta USB su tablet Android

Quelle di cui ti ho parlato finora rappresentano certamente soluzioni più che valide per accedere al contenuto di una chiavetta USB su Android, ma non sono le uniche: di seguito ti elenco una serie di gestori file parimenti validi, ciascuno dotato di specifiche caratteristiche e peculiarità.

  • Solid Explorer: si tratta di un gestore file estremamente completo, caratterizzato da un pannello suddiviso in due parti, che consente di copiare e spostare gli elementi da una cartella all'altra con estrema facilità, semplicemente trascinandoli. L'applicazione supporta l'accesso ai file condivisi sulla rete LAN, grazie al supporto per il protocollo Samba/smb, ed è di base gratuita, supportata da annunci pubblicitari poco invasivi. Per eliminare questi ultimi e sbloccare alcune caratteristiche aggiuntive (ad es. il backup automatico dei file o le opzioni di cifratura), bisogna acquistare la versione a pagamento dell'app.
  • X-plore File Manager: è un gestore file particolarmente adatto a chi desidera visualizzare a colpo d'occhio il contenuto di memorie interne ed esterne, grazie alla comoda visuale ad albero. L'applicazione consente di gestire alcune note tipologie di archivi compressi (ad es. zip, RAR e 7z), di visualizzare le risorse di rete e di accedere alle cartelle che richiedono privilegi elevati, a patto che i permessi di root siano sbloccati sul dispositivo. Di base, l'applicazione è gratuita, ma per sbloccarne le funzionalità complete è necessario acquistarne la versione a pagamento.
  • Mi File Manager: è il gestore file preinstallato sui dispositivi a marchio Xiaomi, il quale può essere installato liberamente anche su device Android provenienti da produttori diversi. Si tratta di un file manager intuitivo e funzionale che, tra le altre cose, dispone anche di funzionalità utili alla pulizia dei file superflui. Supporta l'accesso a memorie USB, a file condivisi in LAN e a server FTP ed è un'applicazione completamente gratuita.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.