Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come mettere la password su WhatsApp

di

Vorresti evitare che amici e parenti a cui sovente presti lo smartphone possano curiosare nelle tue conversazioni WhatsApp? Allora ti consiglio vivamente di accedere alle impostazioni dell’applicazione e di attivare il blocco per accessi non autorizzati tramite sensore d’impronte o sblocco facciale: si tratta di una procedura sicura, affidabile e che richiede solo pochi secondi di tempo per essere attuata.

Tutto quello che devi fare è attivare lo sblocco tramite impronta o riconoscimento facciale sul tuo smartphone (qualora non avessi già provveduto) e poi abilitare l’apposita funzione di protezione in WhatsApp. Che tu abbia uno smartphone Android o un iPhone, ti assicuro che riuscirai a fare tutto in una manciata di tap.

Come dici? Il tuo smartphone è sprovvisto di sensore d’impronte e sblocco facciale? In questo caso, puoi affidarti a delle applicazioni di terze parti che permettono di creare una lista di app “top secret” e vincolare la loro esecuzione all’inserimento di una password o un PIN numerico scelto dall’utente o alle restrizioni del sistema operativo installato sullo smartphone. Adesso però non dilunghiamoci troppo in chiacchiere, andiamo con ordine e scopriamo come mettere la password su WhatsApp.

Indice

Mettere la password su WhatsApp per Android

Come appena detto, se utilizzi uno smartphone Android puoi proteggere WhatsApp in maniera abbastanza semplice, sfruttando la funzione dedicata dell’app o ricorrendo a soluzioni di terze parti. Ecco tutto in dettaglio.

Funzione di blocco di WhatsApp

WhatsApp Android

Per bloccare WhatsApp tramite sensore d’impronte o sblocco facciale, assicurati innanzitutto che nel menu delle impostazioni del tuo device sia attivato uno dei metodi di sblocco in questione. Premesso che ogni device può avere un menu strutturato in maniera diversa, in genere basta andare in Impostazioni e cercare impronta, sblocco o simili.

Fatta questa doverosa verifica, avvia WhatsApp, premi sul pulsante ⋮ collocato in alto a destra e seleziona la voce Impostazioni dal menu che si apre. Successivamente, vai in Account > Privacy > Blocco con impronta digitale e attiva la levetta relativa alla funzione Sblocca con impronta digitale.

Nella schermata di configurazione dello sblocco via impronta potrai impostare anche il lasso di tempo dopo il quale WhatsApp si deve bloccare automaticamente (immediatamente, dopo 1 minuto o dopo 30 minuti) e scegliere se mostrare il contenuto delle notifiche.

In caso di ripensamenti, invece, per togliere il blocco di WhatsApp, basta disattivare la levetta relativa alla funzione Sblocca con impronta digitale.

Norton App Lock

Come mettere la password su WhatsApp

Norton App Lock è una delle applicazioni più apprezzate nel suo genere. Sviluppata dalla stessa software house del celeberrimo Norton antivirus (quindi un’azienda dall’altissimo grado di affidabilità), permette di creare una lista di app “top-secret” e di proteggerle con un PIN numerico o una sequenza da "disegnare" sullo schermo. È talmente intuitiva che spiegare come funziona è quasi superfluo. Dopo averla scaricata sul tuo smartphone non devi far altro che avviarla e scegliere se partecipare al programma Norton Community Watch inviando delle statistiche d’uso a Symantec.

A questo punto, accedi alle impostazioni di accessibilità di Android pigiando sul pulsante Configurazione e autorizza Norton App Lock a "controllare" il tuo smartphone facendo "tap" prima sulla voce Servizio Norton App Lock, poi sulla levetta collocata in alto a destra e infine sul pulsante OK.

Adesso devi configurare la **sequenza **o il passcode, cioè il PIN numerico, con il quale intendi proteggere le tue app e devi inserirlo per due volte consecutive. Superato anche questo step, seleziona un **indirizzo email **attraverso il quale recuperare il PIN in caso di smarrimento e pigia sul pulsante Continua, per cominciare a usare Norton App Lock.

Usare Norton App Lock, come già detto, è un gioco da ragazzi. Dopo aver inserito la sequenza o il codice di sblocco dell’applicazione, devi individuare WhatsApp nella lista delle app installate sul tuo smartphone e devi pigiare sul lucchetto collocato accanto al suo nome. Tutto qui: missione compiuta!

Adesso prova ad avviare WhatsApp e dovrebbe comparire la schermata di inserimento della sequenza o del PIN: se non inserisci il codice esatto l’applicazione non si avvierà. Se invece inserisci il codice corretto e apponi il segno di spunta accanto alla voce Mantenere sbloccata l’app fino a quando il dispositivo entra in sospensione, avrai la possibilità di mantenere l’applicazione sbloccata fino allo spegnimento dello schermo dello smartphone.

In caso di ripensamenti, per rimuovere la password da WhatsApp, avvia nuovamente Norton App Lock, digita il tuo PIN o la tua sequenza di sblocco e pigia sull’icona del lucchetto relativa a WhatsApp. Più facile di così?

Avast Mobile Security

Come mettere la password su WhatsApp

Ormai sono sempre di più gli antimalware per Android che includono una funzione per bloccare l’accesso alle app con una password. In ambito gratuito mi sento di consigliarti Avast Mobile Security che è molto affidabile, facile da usare e include molte funzioni interessanti (es. la scansione automatica delle app installate sullo smartphone, la verifica dei permessi delle applicazioni installate sul telefono, il blocco delle chiamate indesiderate e altro ancora).

Per installare Avast Mobile Security sul tuo smartphone, cerca l’applicazione all’interno del Google Play Store e pigia sui pulsanti Installa e Accetto. Dopodiché avviala, accetta di avviare una scansione antimalware del device e attendi qualche secondo affinché l’operazione venga portata a termine.

Una volta conclusa la scansione antimalware, analizza attentamente i risultati ottenuti (potrebbero esserti segnalati come minacce anche dei rischi potenziali, come ad esempio la possibilità di installare app provenienti da fonti esterne al Play Store) e passa alla schermata principale dell’applicazione. Pigia quindi sul pulsante Strumenti che si trova in alto a destra e seleziona la voce **Blocco delle app **dal menu che compare.

A questo punto, pigia sul pulsante Vai alle impostazioni, seleziona Avast Mobile Security dalla schermata che si apre e attiva la levetta relativa all’opzione Consenti accesso a dati di utilizzo, per conferire ad Avast i permessi necessari a svolgere il suo lavoro. Superato anche questo step, torna in Avast, fornisci un indirizzo email valido e pigia sul pulsante Crea PIN. Infine, digita per due volte consecutive il PIN numerico che desideri utilizzare per proteggere le tue app e il gioco è fatto.

Ora non ti resta che attivare la levetta relativa alla funzione Blocco delle app (in alto a destra) e selezionare WhatsApp dall’elenco delle applicazioni installate sullo smartphone. Così facendo, ogni volta che avvierai WhatsApp ti verrà chiesto di digitare il PIN impostato in Avast.

In caso di ripensamenti, per rimuovere la richiesta del PIN in WhatsApp, avvia Avast Mobile Security e recati nella sua sezione Blocco delle app. Dopodiché disattiva la levetta che si trova accanto all’icona di WhatsApp e la richiesta del PIN verrà disabilitata istantaneamente.

Nota: se provando a disinstallare Norton App Lock o Avast Mobile Security visualizzi dei messaggi di errore, recati nel menu Impostazioni > Sicurezza > App con accesso a dati utilizzo e/o nel menu Impostazioni > Accessibilità di Android e sposta su OFF la levetta collocata accanto al nome dell’applicazione da rimuovere. Se invece vai alla ricerca di applicazioni alternative, apri il Play Store e cerca termini come "lock apps". Troverai tantissime app per vietare gli accessi non autorizzati alle applicazioni ma, fai attenzione, prima di scaricarne una verifica attentamente il suo grado di affidabilità (basta consultare i commenti degli utenti e fare qualche ricerca su Google).

Mettere la password su WhatsApp per iPhone

Possiedi un iPhone? Nessun problema: anche in questo caso, infatti, puoi bloccare WhatsApp sfruttando l’apposita funzione inclusa nell’app oppure ricorrendo a delle funzioni di sistema (su iOS non sono disponibili app di terze parti per bloccare altre app con password o PIN): adesso ti spiego tutto in dettaglio.

Funzione di blocco di WhatsApp

Blocco WhatsApp iPhone

Per attivare il blocco di WhatsApp con Face ID o Touch ID, devi innanzitutto verificare che lo sblocco tramite sistema biometrico sia attivo sul telefono, andando nel menu Impostazioni > Face ID e codice (o Touch ID e codice).

A questo punto, avvia WhatsApp, seleziona la scheda Impostazioni (in basso a destra) e vai su Account > Privacy > Blocco schermo. Sposta quindi su ON la levetta che trovi accanto alla voce Richiedi il Face ID/Richiedi il Touch ID e il gioco è fatto.

Nella schermata delle impostazioni del blocco puoi poi scegliere se bloccare WhatsApp Immediatamente, Dopo 1 minuto, Dopo 15 minuti oppure Dopo 1 ora.

In caso di ripensamenti, invece, puoi disattivare il blocco reimpostando su OFF la levetta relativa alla funzione Richiedi il Face ID/Richiedi il Touch ID.

Tempo di utilizzo

iOS

Se utilizzi un iPhone equipaggiato con iOS 12 o successivi, puoi proteggere WhatsApp e altre applicazioni di social networking anche tramite la funzione Tempo di utilizzo. Come facilmente intuibile dal suo nome, la funzione Tempo di utilizzo, consente di monitorare e limitare i tempi d’uso delle app in base alla loro categoria di appartenenza. Questo significa che, se lo si desidera, è possibile limitare l’accesso giornaliero a WhatsApp e a tutte le altre applicazioni di social networking bloccandole con un PIN.

Per sfruttare la funzione in questione, apri l’app Impostazioni di iOS (l’icona dell’ingranaggio che si trova in home screen). Dopodiché vai su Tempo di utilizzo, fai tap sulla voce Utilizza codice "Tempo di utilizzo" e imposta il PIN che vuoi usare per bloccare e sbloccare l’accesso a WhatsApp.

Fatto ciò, vai su Limitazioni app, digita nuovamente il PIN che hai impostato in precedenza e premi sulla voce Aggiungi limitazione di utilizzo. Nella schermata che si apre, metti il segno di spunta accanto alla voce Social network, premi sul bottone Aggiungi (collocato in alto a destra) e imposta il limite di utilizzo delle app di social networking a 0 ore e 1 min.

Missione compiuta! Adesso non ti resta che avviare WhatsApp per un minuto e attendere che il blocco relativo al tempo di utilizzo entri in funzione. Da quel momento in poi, sarà possibile avviare WhatsApp e tutte le altre applicazioni dedicate ai social network solo previa immissione del PIN di sblocco.

Se vuoi revocare il blocco, recati nuovamente nel menu Impostazioni > Tempo di utilizzo > Limitazioni app > Social network e pigia sul pulsante Elimina limitazione. Se, invece, vuoi mantenere il blocco attivo ma vuoi autorizzare comunque l’esecuzione di altre app di social networking, vai nel menu Impostazioni > Tempo di utilizzo > Sempre consentite e seleziona le applicazioni che vuoi consentire.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.