Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come mettere le hack su Minecraft

di

Sei un appassionato di Minecraft e, recentemente, hai sentito parlare delle hack, cioè di alcuni strumenti che gli utenti possono adoperare per ottenere alcuni vantaggi all’interno del mondo di gioco. L’idea di provarli ti alletta molto, in quanto potresti ottenere più velocemente ciò che invece richiederebbe diverse ore di gioco, ma hai dei dubbi circa la regolarità di queste soluzioni.

Hai centrato perfettamente il punto: l’utilizzo di hack, infatti, quando si gioca a una partita multiplayer online, è punito con il ban, in quanto arreca vantaggi a un giocatore singolo a discapito di tutti gli altri. Il ban dal server di gioco può essere temporaneo o permanente, a seconda dei casi. Ad ogni modo, la “punizione” arriva sempre, quindi meglio evitare il ricorso alle hack durante le partite in multiplayer e giocare “pulito”.

Detto ciò, nessuno ti vieta di approfondire l’argomento e di utilizzare le hack quando giochi a una partita a Minecraft in modalità single player. A tal proposito, nella guida di oggi, ti illustrerò come mettere le hack su Minecraft per testare queste soluzioni durante le tue partite in solitaria e per facilitarti un po’ l’esperienza di gioco. Allora, dimmi, sei pronto a cominciare? Sì? Perfetto. Siediti bello comodo, presta attenzione ai consigli che sto per darti e prova a metterli in pratica. A me non resta altro che augurarti una buona lettura e, soprattutto, un buon divertimento!

Indice

Usare la console dei comandi

Prima di parlare delle mod di Minecraft, voglio parlarti di uno strumento che permette di ottenere qualche vantaggio in più durante la propria esperienza di gioco e che non richiede alcuna modifica dei file di gioco: la console dei comandi. Nei prossimi paragrafi, ti spiegherò come abilitarla e quali codici puoi utilizzare per rendere Minecraft un po’ più “facile”.

Abilitare la console dei comandi

La console dei comandi è un’interfaccia che permette l’inserimento di specifiche stringhe per modificare, in generale, il naturale comportamento di Minecraft. Ti parlo di questo strumento perché puoi utilizzarlo in qualsiasi momento in una partita in singolo giocatore; inoltre, se giochi online su un server, non dovrai preoccuparti se utilizzi inavvertitamente la console dei comandi, in quanto questa è disabilitata per tutti i giocatori, eccetto amministratori e moderatori.

Adesso, però, vediamo come abilitare la console e quali comandi potrebbero tornarti utili per facilitare la tua esperienza di gioco. Per abilitare la console dei comandi su Minecraft, bisogna come prima cosa individuare da quale piattaforma stai giocando.

Se giochi a Minecraft su computer, puoi abilitare la console dei comandi sia se hai creato già un nuovo mondo sia nella fase della sua creazione. In quest’ultimo caso, nel menu principale di Minecraft, fai clic sul pulsante Giocatore singolo e pigia poi su quello denominato Crea un nuovo mondo.

Fatto ciò, inserisci il nome del mondo e premi poi sul pulsante Altre opzioni del mondo, per accedere ad alcuni parametri di impostazione supplementari. Individua dunque la voce Comandi e fai clic su di essa per cambiare la dicitura su . Premi poi sul pulsante Fatto e, quindi, su Crea un nuovo mondo.

Se, invece, hai già creato un mondo senza aver abilitato la console dei comandi, puoi accedere temporaneamente a quest’ultima andando nel menu delle impostazioni (raggiungibile premendo il tasto Esc durante la partita), premendo sul pulsante Apri in LAN e pigiando sulla voce Comandi, per mostrare la dicitura . Fai quindi clic sul bottone Avvia il mondo in LAN, per tornare in gioco con la console dei comandi abilitata.

Qualsiasi sia il metodo che hai utilizzato per abilitare la console, per utilizzarla ti basta premere il tasto T sulla tastiera (in modo da aprire la chat) e inserire le stringhe di comando di cui ti parlerò nel prossimo paragrafo.

Se, invece, giochi a Minecraft Pocket Edition su smartphone o tablet, dopo aver avviato il gioco tramite la sua icona in home screen, fai tap su Gioca e scegli poi le voci Crea nuovo > Generazione casuale. Adesso, scorri la schermata fino a identificare la voce Attiva i trucchi e sposta la levetta su ON. Premi quindi sul pulsante Continua e, infine, su quello denominato Crea, per iniziare una nuova partita.

Se hai già creato un mondo sul quale non hai abilitato la console dei comandi, torna alla schermata principale e premi sul pulsante Gioca. Fai quindi tap sull’icona con il simbolo di una matita che trovi accanto al nome della partita che avevi già creato. A questo punto, segui le istruzioni che ti ho indicato nelle righe precedenti, per abilitare la console dei comandi.

Durante una partita, puoi abilitare questo strumento premendo sull’icona con il simbolo di una nuvoletta, che trovi situata in alto.

Comandi utili

Dopo aver abilitato la console dei comandi, è il momento di utilizzare alcune stringhe di codici che possono aiutarti durante la tua esperienza di gioco su Minecraft.

Il primo codice che potresti utilizzare è quello relativo al teletrasporto, che ti permette di raggiungere un qualsiasi luogo della mappa digitando nella chat /teleport [soggetto] [destinazione]. Dovrai indicare come soggetto il nome del tuo personaggio oppure il termine @p; mentre come destinazione dovrai indicare le coordinate X, Y e Z del luogo che vuoi raggiungere.

A tal proposito, ti consiglio di leggere il mio articolo su come teletrasportarsi Minecraft, nel quale ti spiego nel dettaglio come si utilizza questo comando.

Un altro utile comando per ottenere tutte le risorse disponibili durante la modalità sopravvivenza è /gamemode creative [soggetto]. Tramite questa stringa, puoi cambiare la modalità del mondo la sopravvivenza a creativa, accedendo a tutte le risorse e permettendoti anche di volare.

Quando hai intenzione di cambiare nuovamente l’attuale sessione in modalità sopravvivenza, ti basta semplicemente utilizzare il comando /gamemode survival [soggetto].

Altri utili comandi sono quelli definiti dai codici /give, /effect e /summon. Questi permettono, rispettivamente, di ottenere oggetti nell’inventario, effetti di stato oppure evocazioni di creature e oggetti.

Per utilizzare il comando give, digita /give [soggetto] [oggetto] [quantità], dove per soggetto devi indicare il nome del tuo personaggio e in oggetto indicare il nome della risorsa o dello strumento che vuoi ottenere. Quando digiti il codice, ti verrà indicato un suggerimento sugli oggetti da inserire; digita quindi il termine minecraft: e digita la prima lettera di cui è composto il nome dell’oggetto, per mostrare l’intera dicitura (ad esempio minecraft:diamond_axe). Ovviamente i nomi sono indicati in lingua inglese e non in quella italiana. Successivamente indica la quantità, inserendo un numero intero positivo.

Il comando effect richiedere la stringa /effect [stato] [soggetto] [nome effetto] [tempo] [amplificatore]. Per stato devi scegliere tra give e clear che attribuiscono o rimuovono, rispettivamente, un effetto a un soggetto. Se utilizzi clear, non ti verrà richiesto l’utilizzo dei parametri tempo e amplificatore, necessari invece se usi give.

In soggetto indica il nome del tuo personaggio e in nome effetto indica il nome dell’effetto di stato che vuoi applicare (o rimuovere) al tuo personaggio. Digita minecraft: seguito dalla prima lettera dell’effetto (in lingua inglese) per vedere il suggerimento sulla dicitura da scrivere (ad esempio minecraft:invisibility per l’invisibilità). Inserisci poi il numero di secondi per la durata dell’effetto e l’eventuale amplificatore, che moltiplicherà l’intensità dell’effetto.

Il comando summon funziona in un modo simile a quelli indicati nelle righe precedenti. Richiede il codice /summon [nome oggetto] [posizione]. Digitando minecraft: ti verrà mostrata una lista di suggerimenti e, digitando la prima lettera di cui è composto il nome dell’oggetto o della creatura da evocare, potrai leggere l’intera stringa necessaria (ad esempio minecraft:enderman per evocare un Enderman). Indica poi le eventuali coordinate della mappa; se non indichi nulla, l’evocazione avverrà accanto all’avatar.

Usare le mod

Oltre alla console dei comandi, è possibile utilizzare anche le mod, che aggiungono alcune funzionalità a Minecraft migliorando, spesso, l’esperienza di gioco dell’utente. In generale, le mod non possono essere considerate degli hack, ma semplicemente delle modifiche che arricchiscono l’esperienza di gioco dell’utente. Ti parlo, ad esempio, di quelle che migliorano la qualità grafica, quelle che aggiungono degli oggetti completamente nuovi oppure quelle che modificano il comportamento delle dinamiche di Minecraft.

L’utilizzo delle mod non è sempre lecito quando si gioca online, perché migliorano l’esperienza di gioco in un modo non consentito dalle regole del server, oppure semplicemente non sono supportate. Presta quindi attenzione alle mod che utilizzi per evitare di incorrere in un eventuale ban.

Ci sono però alcune mod che possono essere considerate veri e propri hack, come ad esempio XRay o Simple Hax. Queste mod permettono di vedere attraverso i blocchi, magari per identificare le risorse da raccogliere oppure trovare miniere e fortezze sotterranee.

In linea generale, l’installazione di una mod richiede Minecraft Forge: un programma per Windows che permette di gestire quasi tutte le mod create dagli altri utenti. Tramite la sua interfaccia, raggiungibile tramite il pulsante Mod nella schermata principale di Minecraft, è possibile abilitare o disabilitare le singole mod.

Per installare Minecraft Forge, raggiungi il sito Web ufficiale e scegli la versione di Minecraft a cui giochi, tramite la barra laterale di sinistra. Fatto ciò, premi sul pulsante Windows Installer per eseguire il download del file forge-xxxx-installer-win.exe. Dopo averlo scaricato, fai doppio clic su di esso e, nella finestra che ti viene mostrata, premi poi su OK per eseguire l’installazione.

Eseguita quest’operazione, è il momento di installare le singole mod. Raggiungi, dunque, uno dei tanti siti Web che contengono le mod di Minecraft, come ad esempio CurseForge. Tramite la voce di menu Projects o la barra di ricerca in alto, trova la mod che fa al caso tuo e scaricala tramite il pulsante Download.

Raggiungi, adesso, il percorso C:\Users\[nome]\AppData\Roaming\.minecraft tramite Esplora File di Windows e crea la cartella mods (se non dovessi già trovarla tra quelle presenti nella schermata). Posiziona quindi il file JAR della mod che hai precedentemente scaricato e avvia Minecraft.

Nel launcher di Minecraft, premi ora l’icona con il simbolo (▲) che trovi accanto al pulsante Gioca. Seleziona poi il profilo Forge e fai clic su Gioca. Nella schermata principale del gioco, premi il pulsante Mod, per accedere all’elenco di mod installate, nel quale troverai quella appena importata.

Adesso ti basta semplicemente accedere a una partita e vedere gli effetti della mod appena installata, seguendo le stesse istruzioni che ti erano state indicate nella descrizione del file che hai scaricato, sulla pagina dedicata di CurseForge.

(Non) usare client modificati

Oltre alle soluzioni che ti ho proposto nei paragrafi precedenti, c’è la possibilità di scaricare dei veri e propri hack che permettono, attraverso un’interfaccia modificata, di accedere a tantissime funzionalità, come ad esempio l’invisibilità, il volo o l’immortalità.

Questi strumenti, oltre a essere vietati nelle partite online, potrebbero non essere sicuri. Infatti, non sono presenti all’interno dei database dei repository di Minecraft e potrebbero contenere del codice malevolo che infetterebbe il computer.

Fatte queste premesse, ti consiglio di utilizzare le soluzioni che ti ho indicato nei paragrafi precedenti, che possono sicuramente migliorare la tua esperienza di gioco durante le partite in singolo, con maggiore sicurezza.