Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come ricaricare Postepay Digital

di

Recentemente hai attivato una nuova Postepay Digital, la carta prepagata virtuale di Poste Italiane che permette di effettuare pagamenti online inquadrando un codice QR nei negozi convenzionati o tramite sistemi di pagamento smart come Google Pay, nonché di usufruire dei numerosi servizi disponibili nell’app Postepay.

Ora, però, vorresti effettuare anche una ricarica, ma hai dei dubbi circa le modalità con le quali è possibile eseguire tale operazione: si tratta di una procedura nuova per te, quindi vorresti poter fare riferimento a una guida che ti segua passo dopo passo durante tutto l’iter.

Ebbene, oggi è il tuo giorno fortunato! Per scoprire come ricaricare Postepay Digital, infatti, non dovrai fare altro che proseguire nella lettura dei prossimi paragrafi, dove troverai una guida completa ed esaustiva comprensiva di tutte le soluzioni messe a disposizione da Poste Italiane. Allora, sei pronto? Perfetto, in tal caso non mi rimane che augurarti buona lettura e buon proseguimento.

Indice

Come ricaricare Postepay Digital da smartphone e tablet

Uno dei principali vantaggi di questa tipologia di carta prepagata è dato dalla possibilità di eseguire diverse operazioni, fra cui quella di ricarica, tramite il proprio dispositivo mobile, senza quindi bisogno di spostarsi da casa o di avere a disposizione un computer.

Nei prossimi capitoli ti mostrerò, dunque, come ricaricare Postepay Digital da smartphone e tablet tramite le apposite app Postepay e Bancoposta, sviluppate da Poste Italiane proprio per gestire comodamente in mobilità i propri prodotti per i pagamenti elettronici.

Da app Postepay

ricarica postepay digital da app postepay

Il metodo migliore per ricaricare la Postepay Digital è senza dubbio da app Postepay. Esatto, proprio la stessa utilizzata per l’attivazione della carta prepagata in questione: si tratta, infatti, di uno strumento completo, sviluppato appositamente per gestire tutti gli aspetti relativi alla carta virtuale di Poste Italiane e che consente, fra le altre cose, di trasferire denaro da una Postepay a un’altra Postepay.

Se, per qualsiasi motivo, hai necessità di installarla nuovamente, non temere: puoi facilmente reperirla sia per dispositivi Android (verifica anche su store alternativi se il tuo device non integra i servizi Google) che per iPhone/iPad. Ti basterà accedere ai link sopra indicati e premere sul pulsante Installa/Ottieni per scaricarla e averla subito a disposizione: se il tuo dispositivo è Apple, in aggiunta dovrai eseguire anche la verifica dell’identità tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple.

Come prima cosa, esegui un tap sulla sua icona per avviarla, quindi premi il pulsante Accedi e inserisci le credenziali registrate su Poste.it (ovvero Nome utente e Password), pigiando una volta ancora il bottone Accedi. Digita, infine, il tuo codice PosteID al passaggio successivo e sfiora un’ultima volta la dicitura Accedi.

Ti trovi, ora, nella schermata principale dell’app: come prima cosa, fai tap sull’opzione Paga, al centro del menu situato in basso, per accedere a una nuova schermata nella quale, sotto la sezione Ricariche Postepay, sono presenti le modalità abilitate per eseguire l’operazione in questione.

Premi, dunque, il pulsante Postepay e scegli se ricaricare una carta intestata a te o a un’altra persona: dopo aver selezionato la Postepay Digital della quale desideri incrementare il saldo, inserisci l’importo e la causale dell’operazione nel modulo che ti viene proposto.

In questa fase puoi anche decidere di abilitare la ricarica automatica attivando l’opzione sottostante, per assicurarti di avere sempre del credito disponibile sulla carta digitale. In tal caso ti verrà mostrato un menu aggiuntivo grazie al quale impostare la soglia (il saldo minimo) o la frequenza con la quale desideri che l’operazione venga automaticamente eseguita, ed eventualmente la sua scadenza. Al termine premi sul pulsante Conferma per impostare i criteri appena definiti.

Una volta fatto ciò, scegli la modalità di pagamento fra i prodotti disponibili associati al tuo account (la cui commissione ammonta a 1 euro) o aggiungi un’altra carta (la quale, però, deve essere necessariamente aderente al circuito Visa, Visa Electron, VPay o Mastercard) tramite l’apposito pulsante messo a disposizione in basso: in quest’ultimo caso dovrai inserire i relativi estremi durante i passaggi successivi e la commissione richiesta sarà di 2 euro.

A seguire visualizzerai una schermata riepilogativa della transazione: premi sul sottostante pulsante Paga per procedere al trasferimento dei fondi e, successivamente, inserisci il codice PosteID, quindi pigia sul bottone Conferma per convalidare il tutto.

ricarica postepay digital intestata ad altri su app postepay

Nel caso di Postepay intestata ad altri, invece, dovrai inserire oltre all’importo e alla causale anche il numero della carta Digital e l’intestatario della stessa. I passaggi successivi sono i medesimi esposti nei paragrafi precedenti.

Un’altra possibilità per ricaricare una Postepay Digital di terzi è quella offerta nella sezione Paga dell’app, denominata Invia denaro P2P (Postepay to Postepay): si tratta di una particolare modalità che facilita l’interscambio di denaro fra quegli utenti di Poste Italiane che hanno aderito al servizio in questione tramite l’abilitazione delle operazioni in-app.

Può essere la scelta ideale se, ad esempio, hai necessità di trasferire una somma di denaro entro i 25 euro, in quanto in tal caso non vengono applicati costi di commissione (sopra a tale soglia il costo è di 1 euro)

Dopo aver scelto la suddetta modalità di pagamento, è necessario consentire l’accesso dell’app ai tuoi contatti per permettere l’identificazione di quelli P2P. Seleziona, quindi, il destinatario dall’elenco che ti viene proposto, quindi inserisci l’importo e premi il pulsante Conferma. Per completare il procedimento pigia sul bottone Invia, inserisci il codice PosteID e sfiora un’altra volta il pulsante Conferma per completare l’operazione.

Da app Bancoposta

ricarica postepay digital da app bancoposta

Se preferisci procedere alla ricarica di una Postepay Digital da app Bancoposta (qualora non avessi ancora provveduto, in questa guida trovi tutte le indicazioni per scaricarla), la procedura da seguire è altrettanto semplice: una volta avviata l’app, dopo aver eseguito l’autenticazione e aver inserito il codice PosteID, si accede alla schermata principale nella quale è presente l’opzione Ricarica Postepay all’interno sezione I tuoi prodotti, sotto alla voce Operazioni veloci.

Al passaggio successivo, scegli come effettuare il pagamento selezionando il prodotto dal quale trasferire il denaro, quindi completa il modulo che ti viene proposto successivamente inserendo il numero della carta da ricaricare, l’intestatario, l’importo e la causale. Se si tratta di una carta associata al tuo account, puoi compilare automaticamente tutti i campi selezionandola tramite il pulsante con il simbolo di una scheda, a destra della dicitura Quale carta vuoi ricaricare.

Anche in questo caso puoi impostare la ricarica automatica premendo l’apposito pulsante situato sotto la causale, seguendo i medesimi step già illustrati nel capitolo dedicato all’app Postepay. Pigia, infine, sul pulsante Conferma per accedere a una schermata di riepilogo della transazione. Se tutti i dati corrispondono, premi sul bottone Paga collocato in basso, quindi inserisci il codice PosteID e sfiora il pulsante Conferma per avviare l’operazione.

Un altro comodo sistema per ricaricare una carta prepagata associata al tuo account è quello di selezionare la Postepay Digital dalla schermata principale dell’app Bancoposta, all’interno della sezione I Tuoi Prodotti.

Nella schermata successiva dovrai semplicemente premere l’opzione Ricevi, situata proprio sotto all’immagine della carta virtuale, ed eseguire un tap sulla voce Ricarica questa Postepay: a partire da questo punto i passaggi sono gli stessi illustrati nei paragrafi precedenti, con la differenza che non dovrai selezionare la carta destinataria.

Come ricaricare Postepay Digital da PC

È possibile incrementare il saldo della carta virtuale di Poste anche da qualsiasi computer, accedendo ai siti istituzionali messi a disposizione da Poste per svolgere le varie operazioni online. Se, dunque, desideri sapere come ricaricare Postepay Digital da PC, non devi far altro che consultare i prossimi capitoli e scegliere se procedere dal sito Postepay o dal sito Poste.it.

Da sito Postepay

ricarica postepay digital da sito postepay

Per procedere alla ricarica della Postepay Digital dal sito Postepay, come prima cosa apri il tuo browser preferito e collegati alla pagina principale del servizio, quindi scorri verso il basso e clicca sul pulsante Ricarica Postepay, all’interno della sezione Servizi Online utili. Ora, esegui l’autenticazione inserendo le tue credenziali Poste e premendo il pulsante Accedi, o inquadrando il codice QR da app Postepay o app Bancoposta.

Nella schermata seguente, pigia il bottone Ricarica Postepay collocato sulla destra, quindi effettua la verifica dell’identità seguendo il metodo preferito fra app Postepay o SMS). Se, ad esempio, hai scelto di procedere con app Postepay, premi il bottone Prosegui, quindi fai tap sulla notifica che viene contestualmente prodotta dalla suddetta app sul tuo dispositivo certificato e premi il pulsante Autorizza. Per completare il riconoscimento inserisci il codice PosteID e pigia sul pulsante Conferma.

ricarica postepay digital da sito

Torna ora sul browser, dove verrai automaticamente rimandato alla funzionalità di Ricarica Postepay: verifica che sia presente la tua carta Postepay Digital nel campo Postepay da ricaricare o, se si tratta di un’altra carta intestata a terzi, seleziona la voce Altra Carta e inserisci i relativi estremi (numero e intestatario) negli appositi campi, quindi specifica l’importo e la causale.

Anche da sito Postepay è possibile abilitare la ricarica automatica premendo l’apposito pulsante presente in basso a destra: tale operazione comporterà l’apertura di un pannello dedicato nel quale dovrai definire i criteri di automatismo della ricarica, scegliendo fra Ricarica a tempo (in tal caso dovrai indicare la ricorrenza dell’evento dall’apposito menu a tendina) o Ricarica a soglia (specificando, quindi, il saldo minimo che deve essere sempre disponibile sulla carta).

In entrambi i casi occorre assegnare anche un nome all’operazione e, facoltativamente, specificare la scadenza, ovvero il termine ultimo a seguito del quale l’operazione non va più eseguita.

Per procedere premi il pulsante Prosegui e indica il metodo di pagamento fra quelli disponibili, quindi pigia nuovamente sul bottone Prosegui. Anche in questo caso, se hai scelto l’opzione un’altra carta Mastercard o Visa, dovrai inserire nel corso dei successivi passaggi i relativi dati.

A seguire ti viene mostrata una schermata riepilogativa dell’operazione: se tutto corrisponde alle tue intenzioni pigia sul pulsante Prosegui, ed esegui nuovamente la verifica dell’identità da app Postepay, come mostrato in precedenza, per fare in modo che l’operazione dispositiva venga convalidata.

Da sito Poste

Ricarica postepay digital sito poste

Se hai optato per la ricarica della Postepay Digital da sito Poste in quanto, ad esempio, desideri effettuare l’operazione direttamente dal tuo conto Bancoposta, non troverai particolari difficoltà a eseguirla seguendo le istruzioni che sto per fornirti.

Come prima cosa accedi alla pagina principale del sito in questione, quindi premi sul pulsante Area Personale situato in alto a destra ed esegui l’autenticazione tramite il modulo che ti viene proposto: la procedura è la medesima esposta nel precedente capitolo.

Una volta entrato nella tua area MyPoste, clicca sulla voce Accedi all’interno del riquadro Conto Bancoposta, seleziona la modalità di verifica dell’identità e premi sul pulsante Prosegui. Completa la procedura di riconoscimento, quindi, eseguendo un tap sulla notifica dell’app Bancoposta generata sul tuo smartphone, inserendo il tuo codice PosteID se hai scelto l’opzione da app, o digitando la OTP che ti è stata recapitata sul cellulare se hai preferito la modalità con SMS.

Arrivato a questo punto, clicca sul menu Ricarica Postepay situato in alto, quindi premi sulla funzionalità Ricarica Carta che compare nel riquadro sottostante. Seleziona, ora, il conto o la carta a te associati da cui trasferire i fondi tramite il primo menu a tendina ivi presente, quindi esegui la stessa operazione per quanto riguarda la carta Postepay da ricaricare. Se la prepagata virtuale in questione non è intestata a te, utilizza l’opzione Altra carta e compila i campi relativi al numero e all’intestatario che vengono contestualmente aggiunti al modulo.

Indica, infine, l’importo e la causale della ricarica. Anche tramite questo strumento puoi abilitare la Ricarica automatica: ti basterà cliccare sul pulsante sottostante e impostare i criteri con i quali l’operazione va eseguita, nello stesso modo visto nel corso del capitolo precedente.

Dopo aver verificato i dati della transazione nella successiva schermata di riepilogo, premi sul pulsante Prosegui, quindi autorizza l’operazione tramite notifica su app Bancoposta o SMS sul cellulare e pigia un’ultima volta il bottone Prosegui: la procedura di convalida è identica a quella vista poc’anzi in fase di accesso al conto.

Come ricaricare Postepay Digital di persona

Anche per la carta virtuale in questione, così come per altri prodotti di Poste Italiane, sono state previste diverse modalità alternative di ricarica, al fine di venire incontro alle esigenze di tutti: nei prossimi capitoli, dunque, ti mostrerò come ricaricare Postepay Digital di persona, recandosi negli uffici postali, agli ATM o nei punti vendita convenzionati PUNTOLIS.

Da ufficio postale

funzionalità cerca ufficio postale

Se preferisci rivolgerti a un operatore per eseguire l’operazione, ti farà piacere sapere che è possibile eseguire la ricarica anche da ufficio postale, recandoti dunque alla sede più vicina alla tua posizione.

Per individuarlo ti consiglio di utilizzare la funzionalità presente in questa pagina del sito Poste.it: inserendo il tuo indirizzo o la località nella quale ti trovi all’interno del campo Cerca e premendo quindi sul simbolo della lente d’ingrandimento, verrà generato l’elenco degli uffici più vicini.

Una volta giunto allo sportello potrai eseguire la ricarica seguendo le istruzioni fornite dall’operatore, sia con versamento in contanti che con un’altra carta Postepay, Postamat o BancoPosta che, ovviamente, dovrai portare con te.

Voglio darti anche un altro suggerimento: per evitare di incorrere in lunghe attese dovute alle file allo sportello, puoi preventivamente prenotare il ticket a una data e un orario programmati: in questa guida ti mostro come.

Da ATM

atm ricarica postepay digital

Se preferisci eseguire la ricarica della Postepay Digital da ATM, non dovrai fare altro che recarti allo sportello automatico Postamat più vicino. Di norma gli ATM sono annessi agli uffici postali: puoi fare riferimento, pertanto, alla funzionalità di ricerca esposta nel precedente capitolo per individuare l’opzione più comoda in base alla tua posizione attuale.

Detto questo, per procedere da Postamat dovrai portare con te una carta Postepay o una carta di pagamento aderente al circuito Postamat, PagoBancomat o ai circuiti internazionali Visa, Visa Electron, Vpay, Mastercard o Maestro. Dopo averla inserita nell’apposito lettore, dovrai solo seguire le semplici istruzioni a video che ti verranno mostrate.

Da un punto vendita convenzionato PUNTOLIS

ricerca punto vendit aricarica postepay puntolis

Un’altra valida opzione per ricaricare la carta Postepay Digital è da un punto vendita convenzionato PUNTOLIS. Puoi individuare quello più vicino accedendo a questa pagina, selezionando dal pannello di sinistra la voce Ricariche Prepagata Postepay sotto al menu Pagamenti e inserendo nel modulo in alto l’indirizzo, a cui dovrà seguire un clic sul simbolo della lente di ingrandimento.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.