Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come ricaricare Postepay

di

Se hai acquistato di recente una carta Postepay e l’hai attivata, immagino che tu sia alle prime armi con la famosa carta ricaricabile di Poste Italiane. Immagino anche che tu sia alla ricerca di ulteriori informazioni su come utilizzarla e in particolar modo, su come ricaricarla per effettuare degli acquisti. Per esempio vorresti utilizzare la tua nuova carta Postepay per effettuare un acquisto online, ma non sai proprio come fare per poter aggiungere del denaro sulla tua carta ricaricabile? Se la risposta è affermativa non temere, ci sono qui io pronto a darti una mano e a spiegarti, passo dopo passo, tutto quello che dovrai fare per ricaricare la tua carta Postepay.

Anche se apparentemente può sembrare complicato devi credermi, ricaricare Postepay è estremamente semplice. Per eseguire questa operazione bastano soltanto pochi minuti di concentrazione e di attenzione, oltre a qualche minuto di tempo libero, nient’altro. Inoltre si tratta di un’operazione che può essere effettuata in diversi modi: spetta a te scegliere quello che reputi sia più congeniale ai tuoi mezzi e alle tue esigenze.

Chiarito questo, se sei dunque realmente interessato a scoprire che cosa risulta necessario fare per poter effettuare una ricarica Postepay ti invito a dedicarti con attenzione alla lettura delle seguenti righe. Vedrai che sarà facilissimo capire come ricaricare la tua carta Postepay e vedrai anche che, una volta appreso come fare, sarai anche in grado di spiegarlo ai tuoi amici bisognosi di una dritta analoga come procedere. Sei pronto per iniziare? Si? Molto bene, allora cominciamo. Ti auguro una buona lettura.

Come ricaricare Postepay negli uffici postali

Il sistema più semplice e più classico attraverso il quale potrai effettuare una ricarica Postepay consiste nel recarti presso uno dei tanti uffici postali di Poste Italiane ed esporre all’addetto allo sportello la propria volontà di aggiungere del denaro alla tua carta ricaricabile. Vorresti recarti all’ufficio postale più vicino a te ma non sai dove si trova? Nessun problema. Tramite il sito Web di Poste Italiane, puoi cercare l’ufficio più vicino al luogo dove abiti: ti basterà fare clic su questa pagina per accedere alla sezione del sito Web dedicata alla ricerca dell’ufficio postale.

Per cercare l’ufficio postale più vicino a te ti basterà indicare nel campo di testo il tuo indirizzo o il tuo CAP e poi premere sul pulsante della lente di ingrandimento per attivare la funzione Cerca che ti permetterà di visualizzare l’elenco degli uffici postali presenti nella tua zona.

Hai individuato e raggiunto l’ufficio postale più vicino alla tua zona? Benissimo. Ora recati allo sportello per i servizi finanziari e comunica all’addetto presente che hai intenzione di effettuare una ricarica della tua carta Postepay. Successivamente dovrai fornire un tuo documento di riconoscimento (carta di identità o patente), il numero della carta Postepay che intendi ricaricare, l’importo della ricarica e il nome dell’intestatario della stessa. In seguito alla tua richiesta, l’operatore ti fornirà un modulo di ricarica Postepay che dovrai compilare in ogni sua parte, avendo anche cura di indicare la somma in denaro con cui desideri effettuare la ricarica.

Una volta che avrai compilato il modulo correttamente in ogni sua parte, consegnalo all’operatore insieme alla somma in denaro con cui hai scelto di ricaricare Postepay e attendi che l’operazione venga registrata ed eseguita. Non preoccuparti, ci vorrà solo qualche minuto. Se lo desideri, per effettuare il pagamento della ricarica per carta Postepay, puoi scegliere di pagare tramite un’altra carta Postepay, mediante una carta Postamat Maestro o tramite un’altra carta BancoPosta abilitata. In alternativa puoi pagare tranquillamente in contanti.

Una volta conclusa questa procedura con cui hai effettuato la ricarica della tua Postepay presso l’ufficio postale, la somma in denaro da te precedentemente specificata sarà subito disponibile sulla carta che hai ricaricato. Tieni però presente che per effettuare una ricarica Postepay tramite ufficio postale è necessario pagare una commissione per il servizio pari a 1,00 euro.

Come ricaricare Postepay tramite ATM

Screenhost che mostra come ricaricare Postepay

In alternativa, la ricarica della tua carta Postepay può essere effettuata anche tramite sportelli ATM. Se non sai dove si trova l’ATM più vicino a te, mediante cui poter ricaricare la tua carta Postepay, puoi ricercarlo tramite l’apposito servizio di Poste Italiane che puoi trovare facendo clic su questo link che rimanda al sito ufficiale di Poste Italiane. Come visto in precedenza, digita nel campo di testo il tuo indirizzo, la tua città o il tuo CAP e poi pigia sul pulsante della lente di ingrandimento per attivare la funzione Cerca.  Il risultato della ricerca ti restituirà l’elenco degli uffici postali più vicini alla tua zona e dovrai fare clic su quello che desideri visitare per scoprire se vi è annesso lo sportello ATM Postamat. Nel caso in cui l’ufficio postale presenti tale sportello automatico, nella scheda sarà indicata la presenza di tale servizio, attraverso la voce ATM Postamat.

Una volta individuato e raggiunto l’ufficio postale con Postamat più vicino alla tua zona recati allo sportello ATM, inserisci nell’apposito ingresso la carta con cui desideri ricaricare Postepay ed esegui manualmente la procedura di ricarica. Tieni presente che, anche in questo caso, a seconda di quelle che sono le tue esigenze e preferenze, puoi pagare la cifra della ricarica Postepay effettuata tramite ATM utilizzando un’altra carta Postepay, una carta BancoPosta oppure una carta di pagamento aderente al circuito internazionale Visa, Visa Electron, Vpay, MasterCard oppure Maestro.

Per eseguire la ricarica Postepay dovrai ovviamente digitare il PIN della carta che hai scelto di utilizzare per ricaricare Postepay e selezionare la voce Ricarica Postepay visibile a schermo. Digita, tramite il tastierino numerico dello sportello ATM, anche il numero della carta Postepay da ricaricare, dai conferma della tua volontà di effettuare l’operazione e attendi qualche istante affinché la procedura risulti andata a buon fine e sia possibile ritirare lo scontrino.

Tieni però presente che per effettuare una ricarica Postepay tramite ATM è necessario pagare una commissione per il servizio pari a 2,00 euro nel caso in cui per ricaricare vengano utilizzate carte PagoBancomat. In caso di utilizzo di altre carte la commissione risulta invece pari a 3,00 euro.

Come ricaricare Postepay in ricevitorie Sisal e tabaccherie

Come hai visto finora, ricaricare la tua carta Postepay è un’operazione davvero semplice. Esiste però un metodo ulteriore che ti permette di effettuare una ricarica in maniera altrettanto facile, recandoti in una ricevitoria Sisal oppure in una delle tante tabaccherie convenzionate con Banca ITB. Come riconoscerle? In linea generale le ricevitorie e le tabaccherie che consentono di ricaricare Postepay espongo all’esterno un apposito adesivo e risultano quindi facilmente riconoscibili. Se hai un dubbio, puoi comunque chiedere all’addetto se è possibile effettuare una ricarica Postepay.

Nel caso tu voglia effettuare una ricarica Postepay presso una ricevitoria Sisal è sufficiente che presenti il numero della carta da ricaricare oltre che il codice fiscale del titolare. La ricarica in ricevitoria può essere eseguita esclusivamente in contanti e può effettuarla il titolare della carta ma anche da un terzo. L’importante è che si tenga conto che vi è un importo minimo di ricarica (1,00 euro) e anche un importo massimo di 997,99 euro per operazione, escluse ovviamente le commissioni di ricarica. Inoltre non è possibile andare oltre i limiti del plafond massimo disponibile di ricarica della carta.

Infine tieni presente che la commissione per ogni operazione di ricarica, presso una ricevitoria Sisal o tabaccheria convenzionata con Banca ITB è pari a 2,00 euro.

Come ricaricare Postepay tramite ricarica a domicilio

Se hai necessità di ricaricare la tua carta Postepay ma non hai la possibilità di recarti fisicamente in un ufficio postale, presso lo sportello ATM a te più vicino o presso una delle numerose tabaccherie e ricevitorie convenzionate che consentono di effettuare una ricarica Postepay, puoi comunque riuscire nel tuo intento. Ti basterà infatti richiedere il servizio di ricarica a domicilio.

Puoi infatti ricaricare la tua Postepay o quella di un’altra persona comodamente presso il tuo domicilio o la tua sede di lavoro, tramite questo specifico servizio. Per farlo, dovrai richiedere il servizio ai Portalettere abilitati di Poste Italiane. Potrai effettuare il pagamento mediante tutte le carte Postamat, Postepay e le carte di debito del circuito Maestro. Se lo desideri, puoi anche prenotare la visita del Portalettere abilitato senza costi aggiuntivi (oltre a chiaramente le commissione standard di ricarica). In questo caso dovrai contattare telefonicamente il Contact Center di Poste Italiane al numero 803.160 oppure richiedere un appuntamento presso il tuo domicilio o la tua sede di lavoro, tramite gli appositi moduli online.

Al momento della visita del Portalettere abilitato di Poste Italiane indica a quest’ultimo la tua volontà di effettuare una ricarica Postepay, dopodiché consegnagli la carta sulla quale intendi aggiungere del denaro e un tuo documento di riconoscimento (carta di identità o patente). Indica poi l’importo con cui intendi effettuare una ricarica Postepay, forniscigli i contanti per il pagamento o l’altra carta dalla quale sarà prelevato il denaro e attendi che la procedura venga portata a termine correttamente. Anche in questo la somma in denaro da trasferire precedentemente specificata sarà subito disponibile sulla carta Postepay che hai appena ricaricato.

Come ricaricare Postepay da Internet

Screenhost che mostra come ricaricare Postepay

Vorrei ora parlarti di come puoi ricaricare la tua carta Postepay comodamente Internet. Se desideri ricaricare la tua carta Postepay ma non hai alcuna intenzione di recarti presso un ufficio postale, uno sportello ATM oppure in ricevitoria o tabaccheria sappi che puoi effettuare questa operazione anche stando comodamente seduto davanti al PC, oppure tramite il tuo smartphone.

Nello specifico, puoi effettuare una ricarica Postepay mediante il sito Web ufficiale di Poste Italiane, oppure anche tramite il sito Web ufficiale di Poste Italiane dedicato alla carta PostePay. Il procedimento richiesto per effettuare la ricarica via Web è estremamente semplice: ti basterà utilizzare il servizio di Home Banking offerto dal tuo conto BancoPosta, tramite BancoPosta online o BancoPostaClick. In alternativa, per ricaricare la tua carta Postepay da Internet, puoi sfruttare l’apposita applicazione Postepay, disponibile gratuitamente per iOS e dispositivi con sistema operativo Android. Per ricaricare la Postepay dallo smartphone è inoltre disponibile l’applicazione BancoPosta (gratuita per smartphone Android e iOS) oppure anche l’applicazione Postemobile, dedicata ai possessori di una SIM PosteMobile, sempre disponibile gratuitamente per Android e iOS.

Esiste anche una soluzione aggiuntiva che ti permette di ricaricare la tua carta Postepay da Internet. Oltre alle soluzioni che ti ho già precedentemente indicato, sappi infatti che puoi anche sfruttare il servizio di ricarica Postepay offerto da PayPal. Se possiedi un conto PayPal ti basta infatti eseguire alcune semplici operazioni per ricaricare la tua carta Postepay. Vedrai che sarà facile come bere un bicchiere d’acqua.