Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come rintracciare telefono

di

Quasi tutti gli smartphone presenti attualmente sul mercato dispongono di funzioni antifurto che permettono all’utente di scoprire la posizione geografica del proprio cellulare e – questo forse è ancora più interessante – offrono la possibilità di comandare i dispositivi a distanza usando qualsiasi computer, smartphone o tablet connesso a Internet.

Si tratta di servizi completamente automatici che vengono forniti a titolo gratuito dalle principali aziende che sviluppano sistemi operativi per smartphone: Google, Apple, Microsoft ecc. Molto probabilmente anche il telefonino che hai attualmente in tasca offre una soluzione simile… e io ti consiglio vivamente di approfittarne, prima che sia troppo tardi.

Coraggio, rinuncia all’ennesima partita a Candy Crush e prenditi un po’ di tempo libero per scoprire come rintracciare telefono da remoto. Forse non totalizzerai un nuovo record di punti ma avrai qualche chance in più di recuperare il tuo telefono in caso di furto o smarrimento!

Prima di entrare nel vivo dell’argomento è bene precisare una cosa: questi sistemi funzionano tramite Internet. Richiedono che il dispositivo da localizzare sia costantemente acceso e connesso alla rete, altrimenti non possono operare.

Va da sé che in caso di furto, a meno che il ladro non sia particolarmente sbadato, non tornano molto utili perché vengono messi quasi subito KO (come detto basta spegnere lo smartphone!). Nei casi di smarrimento, invece, se utilizzati in tempo, possono rivelarsi una vera e propria manna dal cielo. Ed ora vediamo come funzionano.

Hai un telefono Android? Bene, per accertarti che il servizio antifurto sia attivo sul tuo device apri l’applicazione Impostazioni di Google, seleziona la voce Sicurezza dal menu che si apre e verifica che le opzioni Localizza questo dispositivo da remoto e Consenti blocco da remoto e resetta siano entrambe attive (in caso contrario provvedi tu ad attivarle).

Se non riesci a trovare l’applicazione Impostazioni Google potresti avere un telefono economico sprovvisto delle app di Google o un terminale molto vecchio (prodotto prima del 2010) che non supporta la funzione antifurto. Mi spiace.

Quando la funzione di localizzazione è attiva, per rintracciare lo smartphone e comandarlo da remoto devi collegarti al sito Internet Gestione Dispositivi Android dal PC oppure devi utilizzare la app Gestione Dispositivi Android su un altro smartphone/tablet Android.

Attendi qualche istante affinché il terminale compaia sulla mappa e scegli cosa fare: puoi far squillare ininterrottamente il telefono per cinque minuti cliccando sul pulsante Fai squillare, puoi bloccare il device pigiando sul bottone Blocca oppure puoi cancellare tutti i dati presenti sulla memoria dello smartphone facendo click sul pulsante Cancella. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo nel mio tutorial su come ritrovare il cellulare Android.

Come rintracciare telefono

Se il tuo telefono è un iPhone puoi controllare lo stato della funzione antifurto accedendo al menu delle Impostazioni, pigiando sulla voce iCloud, poi su Trova il mio iPhone e spostano su ON la levetta relativa all’opzione Trova il mio iPhone.

Quando Trova il mio iPhone è in funzione e il telefono è connesso alla rete puoi localizzare il tuo iPhone collegandoti al sito Internet di iCloud dal PC oppure scaricando la app Trova il mio iPhone su un altro iPhone o iPad.

Esegui dunque l’accesso al servizio usando i dati del tuo ID Apple, clicca sull’icona Trova il mio iPhone e attendi che il dispositivo compaia sulla mappa. Per comandare il “melafonino” a distanza, seleziona l’indicatore che compare sulla mappa, clicca sull’icona (i) e scegli quali operazione compiere: puoi far emettere un suono al telefono, attivare la modalità smarrito che blocca il device e mostra un messaggio personalizzato sul suo display o inizializzare l’iPhone in modo da cancellare tutti i dati presenti sulla sua memoria. Per maggiori dettagli consulta la mia guida su come localizzare iPhone.

Come rintracciare telefono

Anche i terminali della famiglia Windows Phone includono una funzione per rintracciare telefono da remoto. Per assicurarti che sia attiva sul tuo telefono, seleziona l’icona Impostazioni dal menu delle app (l’ingranaggio) e vai su Trova il mio telefono. Nella schermata che si apre potrai scegliere se utilizzare SMS o notifiche push (che sono più veloci) per comandare il dispositivo a distanza e se attivare il salvataggio periodico della posizione per localizzare il device (o meglio, conoscere la sua ultima posizione nota) anche da spento.

Una volta attivato il servizio, potrai localizzare il tuo smartphone dal PC collegandoti al sito di Windows Phone e selezionando la voce Trova il mio telefono dal menu in alto a destra. Attendi dunque che compaia la mappa e scegli quale operazione compiere fra: Squilla per far squillare ininterrottamente il telefonino; Blocca per bloccare il dispositivo con una password oppure Cancella per cancellare tutti i dati presenti sulla memoria del device. Maggiori info qui.

Ti ricordo che la cancellazione dei dati da Windows Phone, Android e iPhone comporta l’impossibilità di localizzare in futuro il telefono. Usa questa opzione solo in casi disperati, cioè quando sei sicuro che il tuo smartphone sia finito nelle mani di qualche malintenzionato e non ci sono più speranze di recuperarlo.