Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla Scopri il programma

Programmi per localizzare cellulari

di

Dopo aver risparmiato a lungo, hai finalmente acquistato un nuovo smartphone. Purtroppo però sei una persona un po’ sbadata e, in passato, ti è capitato spesso di dimenticare il cellulare in locali pubblici. Ora però, visto che hai acquistato un nuovo gioiellino tecnologico, stai cercando di impegnarti e prestare molta più attenzione a ciò che possiedi. Vorresti però capire se, nel caso in cui si dovesse verificare nuovamente un momento di distrazione, vi sono delle soluzioni per rimediare. In particolar modo, ti piacerebbe sapere se esistono dei programmi per localizzare il cellulare.

Se è questo ciò di cui hai bisogno puoi stare tranquillo: sei capitato sulla guida giusta. Certamente posso spiegarti quali programmi utilizzare per localizzare il cellulare, nel caso in cui tu abbia paura di perdere il tuo amato dispositivo, ma ciò non toglie che tu debba stare più attento. Essere possesso di uno smartphone Android, di un iPhone oppure di un device mobile Windows, non fa alcuna differenza; qualunque sia il sistema operativo del tuo smartphone, ti spiegherò quali programmi utilizzare per localizzare il cellulare.

Tutto quello che dovrai fare è prenderti qualche minuto di tempo: ti spiegherò nel dettaglio quali sono gli strumenti disponibili per localizzare il cellulare. Non preoccuparti, si tratta il più delle volte di applicazioni e strumenti gratuiti che sono messi a disposizione dalle tre case produttrici dei sistemi operativi più diffusi per smartphone, ovvero Apple, Google e Microsoft. In alternativa, per localizzare il cellulare, vi sono disponibili anche applicazioni di terze parti, alcune di queste più complete ma a pagamento. Io ti elencherò i programmi disponibili per localizzare il cellulare, starà a te scegliere quale utilizzare. Detto questo, sei pronto per iniziare? Sì? Benissimo, ti auguro una buona lettura.

Programmi per localizzare il cellulare (Android)

Find My Device

Find My Device è l’applicazione sviluppata da Google per localizzare il proprio cellulare in caso di furto o smarrimento. Si tratta di un’applicazione molto semplice e lineare che ha come punto di forza la sua interfaccia utente molto intuitiva, completamente in lingua italiana.

L’app Find my Device permette facilmente di localizzare il proprio cellulare Android da remoto, ma, a livello di caratteristiche aggiuntive, l’applicazione Google è piuttosto limitata. Rispetto ad altre app dalle funzionalità simili disponibili sul Play Store di Google, l’app risulta infatti pensata per chi cerca un’applicazione basilare per la localizzazione del proprio dispositivo da remoto, tramite una comoda interfaccia Web.

Le presenti funzionalità aggiuntive degne di nota di Find my Device riguardano la possibilità di farlo squillare, bloccare l’accesso al dispositivo impostando una password e resettarlo, il tutto completamente a distanza.

L’applicazione per localizzare il cellulare Find My device è scaricabile gratuitamente dal Google Play Store.

Lost Android

Una tra le migliori applicazioni per Android che permettono di localizzare il cellulare è chiamata Lost Android. Si tratta di un’applicazione gratuita pensata per localizzare il cellulare da remoto, per esempio in caso di furto o smarrimento.

L’utilizzo dell’applicazione è abbastanza semplice, anche se la sua interfaccia utente è soltanto in lingua inglese. Tra le caratteristiche disponibili dell’applicazione vi è la possibilità di comandare lo smartphone da remoto tramite Web o tramite alcuni comandi via SMS che rendono disponibili una vasta gamma di funzioni.

Altre funzionalità degne di nota di Lost Android includono la possibilità di localizzare il terminale da remoto, attivare o disattivare il Wi-Fi e il GPS e far suonare un allarme. Tramite l’applicazione Lost Android è anche possibile cancellare il contenuto della memoria del telefono e molto altro ancora. Inoltre, una caratteristica davvero interessante di Lost Android è data dal fatto che, nel menu delle applicazioni installate su Android, l’applicazione si presenterà sotto il falso nome di Personal Notes e avrà l’icona di un Blocco Note per non dare nell’occhio.

L’applicazione Lost Android è gratuita ma alcune funzionalità aggiuntive sono a pagamento (al costo di 3,35€) e richiederanno i permessi di root del dispositivo.

Cerberus

Cerberus è a mio avviso l’applicazione più completa su Android che ti permette di localizzare il cellulare. Ho scelto di parlarti di questo strumento in quanto ritengo che si tratti di un’ottima applicazione dalle numerose funzionalità aggiuntive che ti permetteranno di localizzare e gestire il cellulare, specialmente in caso di furto.

Cerberus è però un’applicazione a pagamento che, scaricabile gratuitamente, offre un utilizzo gratuito dell’applicazione limitatamente ai suoi 7 giorni di prova gratuiti. Ad ogni modo, il costo della sua versione a pagamento (5€ all’anno) è a mio avviso decisamente sostenibile, considerando le ottime funzionalità dell’app di cui sto proprio per parlarti. L’app permette infatti di abilitare il GPS da remoto, localizzare lo smartphone, bloccarlo e resettarlo, il tutto da remoto, tramite comandi via SMS o una più comoda interfaccia Web.

Ciò che rende l’app di Cerberus così interessante è la possibilità di controllare il proprio smartphone da remoto, potendo scattare foto e registrare video, nel tentativo di localizzare il ladro, oltre che ottenere informazioni sul dispositivo stesso: l’elenco delle app installate, delle chiamate e dei messaggi, ma anche informazioni più pratiche per la localizzazione dello stesso, come per esempio informazioni sulla rete Wi-Fi a cui il dispositivo è connesso.

Se desideri provare Cerberus come strumento per localizzare il cellulare, puoi scaricare l’app tramite Google Play Store e usufruire della prova gratuita.

Una volta che hai scelto l’app da utilizzare per localizzare il cellulare tra quelle indicate, se hai bisogno di maggiori dettagli su come procedere per utilizzarle, ti consiglio la lettura della mia guida  intitolata come trovare il mio telefono Android. Troverai tutte le spiegazioni dettagliate su come utilizzare questi strumenti per localizzare il tuo smartphone.

Programmi per localizzare il cellulare (iOS)

Lookout

Un ottimo strumento per localizzare il proprio cellulare con sistema operativo iOS è l’applicazione Lookout che integra funzionalità da antivirus, antifurto e localizzatore di dispostivi in una sola e unica applicazione.

L’applicazione è gratuita ed è disponibile su iOS e tra le sue caratteristiche tecniche di maggior risalto vi è uno strumento di scansione delle app installate che garantisce una protezione virus, malware, adware e spyware. In quanto antifurto, invece, è molto interessante notare come l’app sia in grado di localizzare la posizione del tuo dispositivo iOS e di attivare un allarme sonoro. Lookout, inoltre, è in grado di salvare automaticamente la posizione dello smartphone quando la batteria è scarica e integra funzionalità di backup, salvando una copia dei tuoi contatti in cloud, tramite account Google.

L’applicazione Lookout è gratuita ma offre funzionalità premium a pagamento come la possibilità di effettuare il backup delle foto, il blocco e il reset del dispositivo da remoto. Tutte le funzionalità premium dell’app (costo mensile di 2,49€ o annuale di 24,99€) sono disponibili in prova gratuita per 14 giorni.

Trova il mio iPhone

L’applicazione Trova il mio iPhone è disponibile in maniera predefinita sui dispositivi iOS e integra alcune funzionalità di base per la localizzazione del proprio smartphone Apple, in caso di furto o smarrimento.

Lo strumento per la localizzazione del proprio dispositivo funziona tramite iCloud o tramite l’installazione dell’applicazione su un altro smartphone o tablet Apple. Le funzionalità di Trova il mio iPhone sono basilari: vi è la possibilità di emettere un suono e far squillare così l’iPhone per attirare l’attenzione o recuperare più facilmente il dispositivo. In caso di furto può essere utile attivare la modalità smarrito che permette di bloccare lo schermo del dispositivo per impedirne l’accesso a estranei. Inoltre, tramite lo strumento inizializza l’iPhone è possibile riportare il proprio iPhone allo stato di fabbrica; funzionalità da utilizzare nei casi estremi, dal momento che rende il dispositivo non più rintracciabile da remoto.

Se hai bisogno di localizzare il tuo cellulare iOS e hai bisogno di maggiori informazioni su come procedere per utilizzare lo strumento Trova il mio iPhone, leggi la mia guida intitolata “Come localizzare iPhone”: troverai spiegato nel dettaglio il funzionamento dell’applicazione.

Programmi per localizzare il cellulare (Windows)

Trova il mio telefono

In maniera simile alle app predefinite degli smartphone Android e iOS, anche i dispositivi con sistema operativo Windows dispongono di uno strumento preferenziale per la localizzazione dello smartphone.

Tale strumento è chiamato Trova il mio telefono ed è già integrato negli smartphone Windows Phone, dal momento in cui messo a disposizione da Microsoft stessa: non è quindi necessario scaricare un’applicazione per usufruire. La localizzazione da remoto del proprio dispositivo andrà solo attivata nelle impostazioni dello smartphone. A tal proposito, se vuoi sapere come fare, leggi la mia guida su come localizzare Windows Mobile.

Tieni presente che Trova il mio telefono è uno strumento basilare per la localizzazione dello smartphone. Lo smartphone sarà controllabile da remoto tramite la pagina Web Gestione Dispositivi ma verrà richiesto che il dispositivo risulti acceso, connesso ad Internet e che vi siano i servizi di localizzazione attivi.

Le funzionalità disponibili per la localizzazione del dispositivo, tramite Web sono basilari: vi è la possibilità di farlo squillare, di bloccarlo con un codice e impostare un messaggio personalizzato visibile a schermo, oppure è possibile cancellare con un clic tutti i dati presenti nella memoria del dispositivo. Anche in questo caso, il ripristino dei dati di fabbrica è un’operazione da utilizzare come ultima risorsa, dal momento in cui il reset del dispositivo ne impedirà la successiva localizzazione.