Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla Scopri il programma

Come trovare Samsung

di

Hai appena acquistato uno smartphone Samsung e hai paura di perderlo? Non ti preoccupare, i dispositivi Samsung sono equipaggiati con ben due sistemi antifurto gratuiti, uno di Samsung e uno di Google, che permettono di localizzare il device da remoto e impartirgli dei comandi a distanza, come ad esempio quello di bloccarsi con un codice di sicurezza o di formattare il contenuto della memoria.

Purtroppo non si tratta di soluzioni infallibili: di fatto funzionano solo se il telefono è acceso, connesso a Internet e con il GPS attivo (circostanze che in caso di furto del telefono difficilmente si realizzano), ma in caso di un semplice smarrimento del cellulare possono essere di un'utilità straordinaria. Allora, che ne dici? Sei pronto a scoprire più in dettaglio come funzionano? Se la tua risposta è affermativa, prenditi cinque minuti di tempo libero e continua a leggere.

Qui sotto trovi spiegato come trovare Samsung usando i sistemi antifurto inclusi di default negli smartphone dell'azienda coreana e, qualora questi non dovessero bastarti, trovi i link per scaricare alcune app anti-furto che permettono di avere un controllo maggiore sul telefono. Sono sicuro che dopo aver preso confidenza con tutte queste soluzioni, uscirai con la mente molto più libera riguardo le sorti del tuo amato smartphone!

Indice

Trova Dispositivo Personale

Trova Dispositivo Personale è un servizio antifurto offerto gratuitamente da Samsung che permette di localizzare, e quindi di comandare da remoto, i device oggetto di furto o smarrimento. È molto utile, ma come tutti i servizi di questo tipo ha dei grossi limiti, nel senso che funziona solo se il dispositivo da rintracciare è acceso, connesso a Internet e con le funzioni di localizzazione attive. Se queste condizioni vengono meno (cosa assai probabile in caso di furto), la localizzazione non può essere effettuata.

Ciò detto, per usare Trova Dispositivo Personale, devi assicurarti preventivamente che sul tuo smartphone siano attivi sia i servizi di localizzazione che i servizi di Samsung (fra cui, per l'appunto quello antifurto). Per effettuare queste verifiche, accedi alle impostazioni del device pigiando sull'icona dell'ingranaggio che si trova in alto a destra nel menu delle notifiche, dopodiché vai su Privacy > Posizione e assicurati che la levetta relativa alla posizione sia attiva (altrimenti attivala tu).

Come trovare Samsung

Adesso devi verificare che i servizi di Samsung siano attivi. Recati quindi nel menu Impostazioni > Account e, se non è già presente, configura un account Samsung pigiando prima sulla voce Aggiungi account e poi su Samsung. Se non hai ancora un account Samsung, puoi crearlo facilmente usando il tuo indirizzo email o il tuo account Google: basta selezionare una delle due opzioni disponibili e compilare il modulo di iscrizione inserendo password e data di nascita.

Come trovare Samsung

Successivamente, torna nel menu delle impostazioni, vai su Scherm. blocco e sicurezza, seleziona la voce Trova dispositivo personale e, se richiesto, effettua l'accesso al tuo account Samsung. Ad accesso effettuato, assicurati che le levette relative alle opzioni Controlli remoti, Localizzazione di Google e Avviso di cambio SIM siano attive (in caso contrario, attivale tu) e il gioco è fatto. Se disponibile, attiva anche la funzione Invia ultima posizione che permette di sapere l'ultima posizione nota dello smartphone prima del suo spegnimento.

Come trovare Samsung

Perfetto! Adesso puoi localizzare e comandare il tuo device Samsung da remoto semplicemente collegandoti al sito Trova Dispositivo Personale di Samsung, cliccando prima sul pulsante Accedi che si trova in basso a sinistra, poi sul bottone Accedi ed effettuando l'accesso al tuo account Samsung.

Se è la prima volta che utilizzi il servizio, dovrai accettare anche le sue condizioni d'uso mettendo la spunta sulle tre opzioni Accetto Termini e condizioni e cliccando sul pulsante Accetto collocato in basso a destra.

Come trovare Samsung

Adesso, se il tuo smartphone è ancora acceso e connesso a Internet, vedrai comparire la sua posizione geografica sulla mappa e, grazie ai pulsanti collocati sulla destra, potrai comandarlo da remoto: cliccando su Attiva la suoneria del dispositivo potrai far squillare il device per circa 1 minuto in modo da attrarre l'attenzione degli astanti; cliccando su Blocca dispositivo potrai bloccare il telefono con un codice di sicurezza (e, se vuoi, un messaggio personalizzato da visualizzare nella lock screen), mentre cliccando sul pulsante Azzera il mio dispositivo potrai formattare lo smartphone e cancellare tutti i dati presenti al suo interno. Usa questa funzione solo in casi disperati, ossia solo quando credi di non poter più recuperare il device, in quanto attivandola perderai la possibilità di localizzare il dispositivo una seconda volta.

Cliccando sul pulsante Altro puoi accedere ad altre funzioni utili, come ad esempio Estendi durata della batteria che limita al minimo l'uso della batteria da parte del telefono in modo da renderlo localizzabile quanto più a lungo possibile, Recupera registri per recuperare l'elenco delle chiamate recenti e Sblocca dispositivo per rimuovere le impostazioni di blocco dello schermo e consentire l'utilizzo del telefono ad altre persone (utile se, ad esempio, il telefono è stato già recuperato da un amico e hai bisogno di farglielo utilizzare).

Come trovare Samsung

A seconda del modello del tuo smartphone, tra le opzioni disponibili ce ne potrebbero essere anche alcune per bloccare lo spegnimento del dispositivo, bloccare Samsung Pay ed effettuare un backup del dispositivo. Per visualizzare la lista completa dei comandi disponibili, clicca sulla voce Controlli remoti collocata in alto a destra ed espandi il menu a tendina che compare al centro dello schermo.

Come trovare Samsung

Nota: se il tuo device non è attualmente in linea, puoi impartirgli comunque dei comandi di remoto che verranno eseguiti dal device non appena questo tornerà online (ammesso che ci torni, online).

Gestione Dispositivi Android

Gli smartphone Samsung hanno ben due sistemi antifurto gratuiti inclusi "di serie": uno è Trova Dispositivo Personale di cui ti ho appena parlato, l'altro è Gestione Dispositivi Android, che sarebbe il servizio antifurto di Google incluso di default in tutti i terminali Android (tutti quelli che supportano i servizi di Google almeno).

Il funzionamento di Gestione Dispositivi Android è abbastanza simile a quello di Trova Dispositivo Personale di Samsung, difatti permette di localizzare il device su una mappa e di comandarlo da remoto bloccandolo, facendolo squillare o formattandolo. Per utilizzarlo c'è bisogno che sul telefono da localizzare siano attivi il GPS, i servizi di Google e una connessione Internet.

Per verificare l'attivazione dei servizi di localizzazione devi fare come spiegato prima. Devi quindi recarti nelle impostazioni di Android (pigiando sull'icona dell'ingranaggio che si trova in alto a destra nel menu delle notifiche), dopodiché devi andare su Privacy > Posizione e spostare su ON la levetta relativa alla posizione. Per verificare l'attivazione dei servizi di Google, invece, devi aprire il drawer (la schermata in cui ci sono tutte le app installate sul dispositivo), aprire la cartella dedicata alle app di Google e selezionare l'applicazione Impostazioni Google.

Nella schermata che si apre, vai su Sicurezza e, se necessario, attiva le levette relative alle funzioni Localizza questo dispositivo da remoto e Consenti blocco e cancellazione da remoto. Se non hai ancora un account Google configurato sul tuo device, vai nel menu Impostazioni > Account, pigia sul pulsante Aggiungi account, seleziona il logo di Google dalla schermata che si apre ed effettua l'accesso al tuo account Google. Se non hai ancora un account Google, creane uno pigiando sull'apposita voce e compilando i moduli che ti vengono proposti. Nel caso in cui avessi bisogno di una mano in questo frangente, consulta il mio tutorial su come creare account Google.

Come trovare Samsung

Una volta attivati i servizi di localizzazione e i servizi di Google sul tuo smartphone, puoi localizzare quest'ultimo da remoto collegandoti al sito Internet Gestione Dispositivi Android ed effettuando l'accesso con il tuo account Google.

Attendi dunque qualche secondo affinché il tuo telefono venga localizzato sulla mappa e scegli il da farsi: cliccando sul pulsante Fai squillarepresente nel riquadro bianco collocato sulla sinistra, puoi far squillare lo smartphone per qualche secondo in modo da attrarre l'attenzione degli astanti; cliccando su Blocca puoi bloccare il device con un codice di sicurezza e un messaggio personalizzato da mostrare nella lock-screen, mentre cliccando su Cancella puoi comandare la formattazione dello smartphone con la conseguente cancellazione di tutti i dati presenti sulla sua memoria.

Usa la formattazione solo in casi disperati (cioè se temi di non riuscire più a recuperare il telefono), in quanto avviandola perderai la possibilità di localizzare lo smartphone in futuro.

Come trovare Samsung

Se hai più di un device Android connesso al tuo account Google, puoi scegliere quale localizzare (e comandare) da remoto cliccando sulla freccia grigia presente accanto al nome del dispositivo localizzato attualmente.

Infine, ti segnalo che se non hai un computer a portata di mano, puoi usare Gestione Dispositivi Android anche da altri device Android (smartphone e tablet) installando la app ufficiale di Gestione Dispositivi Android. Il suo funzionamento è identico a quello della versione Web del servizio, quindi non c'è molto da spiegare.

App per trovare Samsung

I sistemi antifurto inclusi "di serie" nel tuo smartphone Samsung ti sembrano un po' troppo limitati? Ti capisco. Come detto in precedenza, si tratta di sistemi molto utili in caso di smarrimento del telefono ma meno efficaci in caso di furto del device (quando i ladri, spesso e volentieri, provvedono a disconnettere lo smartphone dalla rete o a spegnerlo per renderlo irrintracciabile), ma per fortuna esistono delle soluzioni alternative più avanzate.

Come trovare Samsung

  • Android Lost – si tratta di una app anti-furto gratuita che consente di localizzare lo smartphone da remoto, attivare il GPS e la connessione Internet in caso di disattivazione, scattare foto da remoto e comandare il telefono via SMS in modo da poter avere dei feedback dal dispositivo anche quando la connessione a Internet non è disponibile. È molto semplice da configurare ma purtroppo le sue funzioni più avanzate, come ad esempio la riattivazione del GPS da remoto, non sono compatibili con tutti i device. 
  • Cerberus – senza ombra di dubbio una delle migliori applicazioni antifurto per Android, nonché una delle più avanzate. Costa 5 euro/anno ma si può provare gratis per 7 giorni. Tra le sue funzioni più interessanti ci sono la localizzazione del device da remoto, il controllo via SMS, il blocco dello spegnimento dello smartphone, la possibilità di scattare foto e realizzare video da remoto, la riattivazione automatica del GPS in caso di disattivazione e molto altro ancora. Alcune funzioni tra quelle più avanzate necessitano del root.
  • Wheres My Droid – altra applicazione anti-furto molto interessante. È freemium, nel senso che è disponibile in una versione gratuita che si limita a localizzare il telefono su una mappa e di comandarlo tramite Internet o SMS, ma pagando è possibile ottenere delle feature in più.

Se sei interessato a queste soluzioni antifurto alternative e vuoi scoprire più in dettaglio come funzionano, leggi il mio tutorial su come trovare Android: lì troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Cosa fare in caso di furto dello smartphone

Come trovare Samsung

Se il tuo smartphone Samsung è stato oggetto di un furto, non limitarti a bloccarlo da remoto. Provvedi bensì a contattare il tuo operatore telefonico e a richiedere il blocco della SIM incluso in quest'ultimo.

Dopodiché recati presso le autorità competenti, sporgi denuncia per il furto e contatta nuovamente il tuo operatore per richiedere il blocco del codice IMEI dello smartphone rubato. In questo modo potrai inibire il suo funzionamento su tutta la rete nazionale.

Il blocco del codice IMEI va richiesto tramite un modulo da compilare online o inviare tramite fax all'operatore. Per maggiori informazioni a riguardo leggi il mio tutorial su come bloccare telefono rubato: lì troverai illustrati in dettaglio tutti i passaggi che bisogna compiere dopo aver subìto il furto del telefono.