Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come ripristinare il Cestino

di

Stai facendo le pulizie di primavera sul PC e per questo hai cancellato un bel po’ di file inutili, volevi andare a svuotare il cestino di Windows per eliminarli definitivamente ma non l’hai trovato: l’icona del Cestino è scomparsa! Qualcuno deve averla cancellata accidentalmente.

Tranquillo, se vuoi sapere come ripristinare il Cestino, sappi che non dovrai reinstallare il sistema operativo o ripristinare un vecchio backup perdendo impostazioni e programmi installati di recente. Qualsiasi versione di Windows tu stia utilizzando, per recuperare l’icona del Cestino non dovrai fare altro che accedere alle impostazioni del desktop e spuntare un’opzione.

Come dici? Utilizzi un Mac e l’icona del Cestino sembra essere comparsa dalla barra Dock di macOS? Anche in questo caso non disperare, anche macOS permette di ripristinare l’icona del Cestino in maniera abbastanza semplice. Se poi dovessi avere problemi anche nella visualizzazione della sezione Cestino su servizi come Thunderbird o Gmail, troverai anche utili consigli al riguardo. Se vuoi saperne di più, continua a leggere. Trovi spiegato tutto in un apposito paragrafo di questo tutorial. Buona lettura!

Indice

Come ripristinare il Cestino di Windows

Ripristinare il cestino su Windows è semplicissimo, ma i passaggi da compiere variano leggermente a seconda della versione del sistema operativo installata sul proprio PC. Vediamo insieme come agire.

Windows 11

Come ripristinare il Cestino di Windows 11

Su Windows 11 ripristinare l’icona del Cestino è un gioco da ragazzi. Per prima cosa, sul desktop fai clic destro in un qualsiasi punto dove non siano presenti icone. Fatto ciò, nel menu che ti viene mostrato, seleziona la voce Personalizza.

Adesso, nel pannello Impostazioni di Windows 11 che visualizzi, dall’area di destra seleziona la voce Temi e scorri la schermata fino in fondo. Individua dunque la voce Impostazioni delle icone del desktop e fai clic su di essa.

Arrivato a questo punto, ti verrà mostrata un’altra schermata: metti il segno di spunta sulla casella Cestino e poi premi sul tasto Applica per visualizzare l’icona del Cestino sul desktop. Semplice, vero? Se volessi nuovamente rimuovere il Cestino dal desktop, non devi fare altro che togliere il segno di spunta dall’apposita casella Cestino.

Se vuoi, puoi anche cambiare l’icona del Cestino (il pulsante Cambia icona) sostituendola con una scaricata da Internet o già inclusa in Windows. Le icona possono essere in formato ICO, ICL, EXE oppure DLL (quindi incluse all’interno di eseguibili o librerie DLL). Se vuoi creare un’icona partendo da file PNG, JPG o da altri tipi di immagine, segui le indicazioni presenti nel mio tutorial su come creare icone personalizzate.

Windows 10

Come ripristinare il Cestino

Se utilizzi un PC equipaggiato con Windows 10, puoi ripristinare l’icona del Cestino facendo clic destro in un punto “vuoto” del desktop (cioè senza icone) e selezionando la voce Personalizza dal menu che compare.

Nella finestra che si apre, seleziona la voce Temi che si trova nella barra laterale di sinistra e clicca sull’opzione Impostazioni delle icone del desktop presente nella schermata che si apre. Dopodiché metti il segno di spunta accanto alla voce relativa al Cestino, clicca sul pulsante Applica e il gioco è fatto. Adesso, tornando sul desktop, dovresti trovare l’icona del Cestino lì dov’era sempre stata.

Se cambi idea in merito alla visualizzazione dell’icona del Cestino sul desktop: tornando nel menu Personalizza > Temi > Impostazioni delle icone del desktop e rimuovendo il segno di spunta dalla voce relativa al Cestino, puoi disattivare in qualsiasi momento la visualizzazione di quest’ultimo sul desktop.

Windows 7/Vista

Windows 7

Per ripristinare il Cestino su Windows 7 (o Vista) sul desktop, prova a cliccare con il pulsante destro del mouse in un punto senza icone del desktop e a selezionare la voce Personalizza dal menu che compare. Nella finestra che si apre, fai clic sulla voce Cambia icone sul desktop (collocata in alto a sinistra), metti il segno di spunta accanto alla voce Cestino e fai clic prima su Applica e poi su OK per salvare le impostazioni.

Adesso, chiudi la finestra con le impostazioni dello schermo di Windows e torna sul desktop. Indovina un po’ quale icona è tornata a fare capolino sulla scrivania virtuale del tuo PC? Esatto, proprio lei, l’icona del Cestino. Contento?

In caso di ripensamenti, potrai ripristinare le icone predefinite di Windows 7 tornando nel menu Personalizza > Cambia icone sul desktop, selezionando l’icona del Cestino pieno o del Cestino vuoto dalla finestra che si apre e pigiando sul pulsante Ripristina che si trova in basso a destra.

Windows XP

XP

Se vuoi ripristinare il Cestino su Windows XP, fai clic destro in un punto del desktop in cui non ci sono icone e seleziona la voce Proprietà dal menu che compare.

Nella finestra che si apre, assicurati di trovarti nella scheda Temi e apri il menu a tendina collocato sotto la dicitura Tema. Seleziona quindi la voce Windows XP da questo menu e clicca prima su Applica e poi su OK. In questo modo, sarà ripristinato il tema predefinito di Windows XP e, con esso, dovrebbe essere ripristinata anche l’icona del Cestino.

In caso di problemi

Come ripristinare il Cestino

Seguendo la procedura standard per ripristinare il Cestino in Windows non sei riuscito a ottenere il risultato sperato? Il Cestino viene visualizzato sul desktop ma, di fatto, risulta inutilizzabile in quanto non riesci ad accedere al suo contenuto e/o non riesci a svuotarlo? Purtroppo succede, ma non temere. Prova a mettere in pratica le soluzioni che sto per illustrarti e dovresti riuscire a sistemare la situazione.

Se il Cestino non viene visualizzato sul desktop di Windows nonostante tu l’abbia attivato nelle impostazioni del sistema operativo, prova ad accedere all’Editor del registro di sistema e ad attivarlo da lì. Per accedere all’Editor di registro del sistema, premi la combinazione di tasti Win+R sulla tastiera del PC (il tasto “Win” è quello con la bandierina di Windows) e, nella finestra che si apre, digita il comando regedit.

A questo punto, dai Invio e raggiungi la cartella HKEY_LOCAL_MACHINE\Software\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Explorer\Desktop\NameSpace nell’Editor del registro di sistema. Per navigare fra le cartelle del registro, utilizza i pulsanti + che si trovano accanto alle cartelle visualizzate nella barra laterale di sinistra.

Una volta raggiunto il percorso di cui sopra, clicca con il pulsante destro del mouse sulla cartella NameSpace e seleziona la voce Nuovo > Chiave dal menu che si apre. Rinomina quindi la cartella appena creata in {645FF040-5081-101B-9F08-00AA002F954E}, fai doppio clic sul file (Predefinito) presente in essa e digita Recycle Bin nel campo Dati valore della finestra che si apre.

Ora, clicca su OK per salvare i cambiamenti, chiudi l’editor del registro, riavvia il computer e, se l’icona del Cestino non viene visualizzata ancora sul desktop di Windows, prova a riattivarla seguendo la procedura standard vista in precedenza.

Come ripristinare il Cestino

Se riesci a visualizzare l’icona del Cestino ma non puoi accedere al suo contenuto e/o non puoi svuotarlo, apri il Prompt dei comandi come amministratore (quindi facendo clic destro sulla sua icona e selezionando la voce “Esegui come amministratore” dal menu che si apre) e dai il comando rd /s c:\$Recycle.Bin, dove al posto di c: devi inserire la lettera dell’unità su cui è installato Windows. Rispondi S alla richiesta che compare nel Prompt e premi Invio per avviare la procedura di riparazione del Cestino.

Il comando di cui sopra corregge i file del Cestino corrotti ma cancella tutti gli elementi presenti in quest’ultimo, quindi se avevi intenzione di ripristinare un elemento presente nel Cestino non potrai più farlo. Se dopo aver eseguito il comando i problemi persistono, prova a ripetere l’operazione per tutte le unità del PC (es. E:, F: e così via).

Entrambe le procedure di riparazione del Cestino che ti ho appena illustrato valgono per tutte le versioni di Windows.

Come ripristinare il Cestino di macOS

Come ripristinare il Cestino

Utilizzi un Mac e l’icona del Cestino sembra essere scomparsa dalla barra Dock? È davvero strano. macOS, il sistema operativo dei Mac, non consente di rimuovere il Cestino dalla barra Dock. Evidentemente hai usato qualche applicazione che è andata ad agire sui file di sistema e ha cancellato i riferimenti al Cestino. Per mettere a posto la situazione, prova a mettere in pratica la seguente procedura.

  • Apri il Terminale dalla cartella Altro del Launchpad;
  • Dai il comando rm ~/Library/Preferences/com.apple.dock.plist per cancellare i file delle preferenze della barra Dock;
  • Dai il comando killall Dock per riavviare il Dock.

A questo punto, il Dock dovrebbe riavviarsi e tornare alle impostazioni predefinite, quindi con tutte le icone di default, compresa quella del Cestino. Le icone personalizzate che hai aggiunto tu andranno perse.

Se poi vuoi aggiungere un collegamento rapido al Cestino sulla Scrivania di macOS, sempre nel Terminale digita la riga di comando ln -s ~/.Trash ~/Desktop/Trash e premi il tasto Invio.

Come ripristinare file cancellati dal Cestino

Come ripristinare il Cestino

Non vuoi ripristinare l’icona del Cestino, bensì vorresti recuperare alcuni file che avevi nel Cestino e che sono stati cancellati? Non voglio darti false speranze ma, se agisci in tempo e utilizzando i software giusti, potresti riuscire a ottenerli indietro. Se vuoi saperne di più, leggi il mio tutorial su come recuperare file cancellati dal Cestino.

Se volessi invece sapere come ripristinare cestino Google Foto oppure come ripristinare cestino Android o quello di iPhone, puoi consultare il mio tutorial su come recuperare file cancellati dal cellulare.

Come ripristinare il cestino in Thunderbird

Come ripristinare il cestino in Thunderbird

Se utilizzi Thunderbird come client di posta elettronica, nel caso in cui non visualizzi la scheda Cestino sotto gli account email registrati, probabilmente il problema risiede in un’errata configurazione della cartelle sincronizzate con il server di posta.

Pertanto, avvia Thunderbird sul tuo PC e, tramite la barra laterale di sinistra, individua l’account di posta su cui vuoi visualizzare il Cestino. Fatto ciò, fai clic destro sul nome della casella e, nel riquadro che ti viene mostrato, seleziona la voce Sottoscrivi.

Adesso, assicurati di mettere il segno di spunta sulla casella a fianco della dicitura Trash e poi premi il tasto OK. Se non dovessi visualizzare tale dicitura, premi sul tasto Aggiorna e attendi qualche istante. Premi quindi sul tasto OK e poi sul pulsante Scarica messaggi che trovi in alto a sinistra nella schermata di Thunderbird.

Come recuperare cestino Gmail

Come recuperare cestino Gmail

Se non visualizzi più il Cestino su Gmail, quello che devi fare è abilitare tale funzionalità nel pannello delle impostazioni della casella di posta elettronica di Google.

Per fare ciò, raggiungi la Webmail di Gmail ed esegui l’accesso con il tuo account Google. Fatto ciò, fai clic sull’icona dell’ingranaggio in alto a destra e poi sulla dicitura Visualizza tutte le impostazioni.

A questo punto, spostati sulla scheda Etichette e fai clic sulla voce Mostra a fianco della dicitura Cestino. Le impostazioni verranno applicate automaticamente: torna dunque nella schermata principale di Gmail per vedere la scheda Cestino nella barra laterale di sinistra.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.