Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come ripristinare Windows 11

di

Quando si è in presenza di un problema serio sul PC e Windows manifesta diversi malfunzionamenti, o un’eccessiva lentezza nell’aprire i programmi, può essere una buona idea ripristinare il PC alle impostazioni di fabbrica.

Reinstallare Windows, fino a qualche anno fa, era un processo complesso e dispendioso anche in termini di tempo, occorreva, infatti procurarsi un supporto con i file d’installazione del sistema operativo, avviare il PC da quest’ultimo, formattare la partizione del disco destinata all’OS e avviare l’installazione di Windows, cancellando software, driver e altri dati presenti attualmente sul computer: tutte operazioni che richiedevano conoscenze informatiche medie ed erano abbastanza complesse da fare per un principiante.

Oggi, invece, con l’avvento di Windows 10 e poi Windows 11, Microsoft ha reso questo processo molto più rapido e semplice: sarai capace, infatti, di reinstallare Windows, decidendo se mantenere o meno i file personali, in totale autonomia senza rivolgerti al tuo amico esperto di tecnologia. Vuoi sapere in che modo? Semplice, ti basterà solamente dedicare qualche minuto alla lettura di questa mia guida su come ripristinare Windows 11: trovi spiegato tutto qui sotto.

Indice

Informazioni preliminari

Come ripristinare Windows 11

Prima di parlarti nel dettaglio di come ripristinare Windows 11, devo fornirti alcune informazioni preliminari a tal riguardo.

Ebbene, devi sapere che Windows 11 prevede diverse opzioni di ripristino, le quali possono essere utilizzate in base allo scenario in cui ci si trova e alla gravità della situazione da affrontare.

Come accennato in apertura, grazie a queste funzionalità integrate nel sistema operativo puoi effettuare la reinstallazione del sistema operativo sia mantenendo i tuoi documenti e file personali, sia “sbarazzandoti” di tutto ciò ritieni abbia invaso il tuo sistema eseguendo quindi un completo reset.

In entrambi i casi verranno, comunque, ripristinate le impostazioni predefinite originali del PC e verranno rimosse tutte le applicazioni installate.

Inoltre, è possibile ripristinare Windows sia creando un’unità di ripristino e riavviando successivamente il computer da una chiavetta USB, sia salvando un punto funzionante di backup da utilizzare in ripristino configurazione di sistema. Trovi tutti i dettagli qui sotto.

Come ripristinare Windows 11 ai dati di fabbrica

Come ripristinare Windows 11 ai dati di fabbrica

Per quanto Windows 11 sia un sistema affidabile e molto stabile, nel tempo potrebbe capitare di incorrere in alcuni problemi che portano a voler ripristinare Windows 11 ai dati di fabbrica.

Al termine della procedura in questione ti ritroverai con un PC “nuovo”, senza più dati, documenti e programmi di alcun genere e con il sistema operativo riportato allo stato di fabbrica.

Attenzione, quindi, essendo una procedura irreversibile, non sarà possibile tornare indietro. Adotta tutte le precauzioni del caso prima di metterla in atto: a tal proposito, ti rimando alla lettura dei miei tutorial su come fare un backup del PC, come trasferire file su hard disk esterno e su come copiare file dal computer alla chiavetta USB.

Per procedere alla reinstallazione di Windows 11 ripristinando le impostazioni di fabbrica del PC, fai quindi clic destro sul pulsante Start (quello con il logo di Windows) e seleziona la voce Impostazioni dal menu che si apre. Fatto ciò, vai su Sistema > Ripristino e premi il bottone Ripristina il PC collocato vicino la dicitura Ripristina le impostazioni di fabbrica del PC.

Dal riquadro che ti viene mostrato sul desktop, scegli l’opzione Rimuovi tutto. A questo punto seleziona in che modo vuoi che venga reinstallato Windows.

  • Download da cloud — verrà scaricata una nuova copia Windows 11 dai server Microsoft. Procedura consigliata se hai un connessione veloce dal momento che il download può utilizzare oltre 4GB di dati.
  • Reinstallazione locale — utilizza copia dei file già disponibili sul proprio PC per ripristinare il funzionamento del computer. L’operazione può richiedere più risorse e quindi più tempo.

A questo punto, nel caso volessi effettuare anche una “pulizia” dell’unità (magari intendi vendere il tuo PC o cederlo ad altre persone) fai clic su Cambia impostazioni e porta su l’interruttore sottostante la voce Pulire i dati e premi Conferma. L’operazione, in questo caso, può richiedere anche qualche ora ma rende quasi impossibile un eventuale ripristino dei file rimossi da parte di altri utenti.

Clicca ora Successivo e infine premi Ripristina. Al completamento dei passaggi, il contenuto del PC verrà totalmente cancellato e verrà installata una copia pulita di Windows 11. Al termine del processo, il computer verrà riavviato automaticamente e partirà la procedura per ripristinare Windows 11.

Seleziona, dunque, il tuo Paese, il layout di tastiera, accetta il contratto di licenza, assegna un nome al dispositivo e fai clic sul pulsante Avanti.

Accedi poi al tuo account Microsoft tramite Email e Password e, infine, Crea un PIN di accesso rapido. Una volta compiuti questi passaggi, ti verrà proposto il processo di configurazione iniziale di Windows 11, durante il quale dovrai consentire a Microsoft e alle applicazioni di utilizzare la tua posizione, attivare eventualmente il Trova il mio dispositivo, specificare l’utilizzo del PC e configurare il salvataggio file su OneDrive o in locale. Dopo qualche minuto, ti verrà mostrato il desktop e potrai riprendere a usare Windows 11.

Non riesci ad accedere al sistema operativo e quindi non puoi ripristinare Windows 11 con i tool integrati nel sistema operativo? In questo caso devi procurarti i file d’installazione di Windows 11, copiarli su una chiavetta USB o un DVD ed eseguire il boot dall’unità in questione per reinstallare il sistema operativo da zero. Per creare la chiavetta o il DVD puoi usare l’utility apposita dal sito di Microsoft: ti ho spiegato come avvalertene nel mio tutorial su come installare Windows 11.

Come ripristinare Windows 11 senza perdere dati

Come ripristinare Windows 10 senza perdere i dati

Per ripristinare, invece, Windows 11 alle impostazioni predefinite senza però perdere file e dati personali continua a leggere i successivi paragrafi.

Innanzitutto fai clic destro sul pulsante Start (quello con il logo di Windows) e seleziona la voce Impostazioni dal menu che si apre. Fatto ciò, vai su Sistema > Ripristino e premi il bottone Ripristina il PC.

Ora scegli l’opzione Mantieni i miei file dopodiché seleziona in che modo vuoi che venga reinstallato Windows, se con Download da cloud oppure con una Reinstallazione locale, visualizza preventivamente l’elenco delle app da rimuovere cliccando su Visualizza le app che verranno rimosse e conferma l’operazione premendo il bottone Ripristina.

Successivamente, aspetta che la procedura per ripristinare Windows 11 venga completata. E, dopo il riavvio del computer, effettua la configurazione iniziale del sistema operativo, così come ti ho spiegato in maniera dettagliata nel paragrafo precedente.

Come ripristinare Windows 11 da USB

Come ripristinare Windows 11 da USB

Un’altra modalità di ripristino di Windows 11 è quella di utilizzare un chiavetta USB. In questo modo, in caso di problemi al proprio computer, si potrà utilizzare la memoria flash esterna come unità di ripristino.

Prima di procedere al ripristino di Windows 11 da USB occorre aver creato in precedenza una copia di backup da salvare sull’unità esterna, a tal proposito occorre, quindi, avere a disposizione una pendrive di almeno 16GB o 32GB (dipende dalle dimensioni del backup), come quelle che ti ho indicato nel mio articolo sulla miglior chiavetta USB.

A questo punto, fai clic sull’icona della lente d’ingrandimento sulla barra delle applicazioni e digita i termini “Crea un’unità di ripristino”, scegliendo il corrispondente risultato di ricerca. Alla richiesta di apportare modifiche al dispositivo, rispondi di , mantieni la spunta sull’opzione Esegui il backup dei file di sistema nell’unità di ripristino e clicca Avanti. Attendi che l’utility Unità di ripristino abbia finito il processo, collega la chiavetta USB e premi il pulsante Successivo e, infine, clicca Crea per avviare il processo di creazione dell’unità di ripristino.

L’operazione può durare anche 60 minuti circa, in base anche al numero di file che andranno aggiunti al backup. Tuttavia durante questa operazione puoi comunque continuare a utilizzare il computer, anche se è una cosa che ti sconsiglio per evitare rallentamenti e sovrascritture di documenti.

Una volta che l’unità di ripristino è pronta puoi farei clic su Fine. Dopodiché rimuovi la chiavetta USB dal PC e conservala in un luogo sicuro nel caso dovessi ripristinare in seguito il tuo computer.

Per utilizzare la pendrive USB, nel caso Windows non fosse più in grado di caricarsi autonomamente, occorre collegare l’unità USB e riavviare il computer. A questo punto, premere ripetutamente il tasto Esc o il tasto F12 della tastiera, finché non vedi comparire la schermata iniziale di configurazione del BIOS e, da qui, modificar le impostazioni specificando l’avvio da supporti rimovibili anziché dal disco fisso.

Una volta che il PC si sarà riavviato dall’unità di ripristino USB seleziona il layout di tastiera e scegli l’opzione Utilizza un dispositivo e seleziona la pendrive su cui hai in precedenza salvato il backup.

Come ripristinare Windows 11 da punto di ripristino

Come ripristinare Windows 11 da punto di ripristino

Creare un punto di ripristino è una funzionalità molto utile che permette di salvare lo stato del computer, del software, del registro di sistema e dei driver del PC in un momento specifico. Se si verifica qualcosa di imprevisto, puoi, quindi, ripristinare Windows 11 da punto di ripristino e risolvere il problema senza influire sui file.

Il ripristino della configurazione di sistema da uno stato precedente del computer è una funzionalità che esiste da molto tempo nei sistemi operativi di Microsoft, tuttavia in Windows 11 non è abilitata di default, ciò vuol dire che è necessario configurarla manualmente prima di poterla utilizzare.

Per fare ciò, recati nella sezione Impostazioni di Windows, cliccando sul pulsante Start (quello con il logo di Microsoft) che trovi sulla barra delle applicazioni e selezionando l’icona con la ruota d’ingranaggio presente nel menu che compare sullo schermo. In alternativa, se prediligi le scorciatoie da tastiera, puoi premere la combinazione di tasti Win+i.

Nella finestra apparsa sul desktop, premi sulla voce Sistema a sinistra e seleziona la dicitura Informazioni sul sistema. Nella parte destra della schermata fai clic su Impostazioni di sistema avanzate e, infine, clicca sulla scheda Protezione sistema. Scegli Configura, seleziona l’opzione Attiva protezione sistema e clicca sul pulsante OK.

A questo punto, per creare un punto di ripristino, rimanendo sempre nella scheda Protezione sistema, fai clic su Crea, digita un nome per identificare il punto di ripristino (ad esempio “prima di aggiornare driver scheda audio) e premi Crea. A termine della creazione del punto di ripristino, fai clic su Chiudi e su OK per chiudere la finestra Proprietà del sistema.

Per richiamare un punto di ripristino creato in precedenza e per annullare quindi le modifiche e risolvere un’eventuale problema, fai clic destro sul pulsante Start e vai in Sistema > Informazioni sul sistema > Impostazioni di sistema avanzate per poi cliccare sulla scheda Protezione sistema.

Premi poi il pulsante Ripristino configurazione di sistema, clicca su Avanti, seleziona il punto di ripristino nell’elenco (vedrai anche la data e l’ora della creazione), premi Avanti, visualizza i programmi che verranno rimossi durante il processo cliccando su Cerca programmi interessati, premi Fine e poi .

Al termine del ripristino, il PC verrà riportato al precedente stato di funzionamento. Visualizzerai, al riavvio del sistema, una finestra popup che ti avvisa del corretto ripristino della configurazione di sistema, clicca su Chiudi per riprendere a usare Windows 11.

Come ripristinare Windows 11 da Prompt dei comandi

Come ripristinare Windows 11 da Prompt dei comandi

Un altro valido sistema per scegliere un punto di ripristino è quello di ripristinare Windows 11 da Prompt dei comandi (o da Windows PowerShell): impartendo una specifica istruzione, infatti, è possibile accedere in maniera diretta alle opzioni di ripristino configurazione di sistema.

Apri il Terminale di Windows facendo clic destro sul pulsante Start e selezionandolo dal menu visualizzato a schermo, digita il comando rstrui.exe al suo interno e premi il tasto Invio della tastiera per confermare.

A questo punto, segui le istruzioni che ti ho indicato nelle righe precedenti, per ripristinare le impostazioni e i file di sistema da un punto di ripristino.

Come ripristinare Windows 11 da immagine di sistema

Come ripristinare Windows 11 da immagine di sistema

Un’immagine di sistema è un duplicato esatto di tutto ciò che è presente nel disco. Esso è quindi un backup completo di file personali, del sistema operativo, programmi, driver ecc.

In Windows 11 è disponibile un’utility integrata per creare un copia di recupero con la quale eventualmente ripristinare Windows 11 da immagine di sistema.

Fai clic sull’icona della lente d’ingrandimento sulla barra delle applicazioni, digita “pannello di controllo” e premi il tasto Invio della tastiera per selezionare il primo risultato restituito. Nel Pannello di contro classico, clicca quindi su Backup e ripristino (Windows 7) in Sistema e sicurezza, fai clic su Crea immagine di sistema nel menu a sinistra e seleziona il percorso in cui salvare il backup: se su un disco rigido, su uno o più DVD oppure su un’unità di rete e clicca Avanti per confermare.

Seleziona poi le unità da includere nel backup, apponendo la spunta di fianco ai dischi e alle partizioni, e clicca Avanti. Verifica quindi che le informazioni siano corrette, inclusa la dimensione del backup, e premi il pulsante Avvia backup.

Per ripristinare Windows 11 dall’immagine di sistema creata, fai clic destro sul pulsante Start di Windows, scegli Impostazioni > Sistema e, infine, pigia Ripristino. Premi quindi il pulsante Riavvia ora per due volte per essere indirizzato alla sezione Ripristino di Windows.

A questo punto, fai clic su Risoluzione dei problemi > Opzioni avanzate e seleziona la voce Vedi altre opzioni di ripristino, clicca poi sul pulsante Ripristino immagine del sistema per ripristinare Windows con un file di immagine di sistema specifico.

Spunta l’opzione Usa l’immagine del sistema più recente (scelta consigliata) e fai clic su Avanti. Apponi la spunta di fianco la voce Formatta e partizione dischi per eliminare e formattare tutte le partizioni e i dischi del computer in uso, clicca su Avanti, poi su Fine e, infine, premi per ripristinare Windows 11 da un’immagine del sistema.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.