Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come ripristinare le icone sul desktop Windows 10

di

Recentemente, accedendo a Windows 10, ti sei ritrovato in una situazione abbastanza sgradevole: le icone del desktop sono improvvisamente scomparse e non accennano a ricomparire neppure dopo aver riavviato il computer. Lo so, stai accarezzando l’idea di attaccarti al telefono e chiedere al tuo amico “smanettone” di risolvere questo problema per te, tuttavia preferiresti riuscirci da solo.

Beh, sono felice di annunciarti che il tuo desiderio è stato esaudito, poiché ti trovi nel posto giusto, in un momento che non potrebbe essere migliore: nelle righe di seguito, infatti, ti spiegherò come ripristinare le icone sul desktop Windows 10 utilizzando tutti gli strumenti inclusi nel celebre sistema operativo Microsoft. Non preoccuparti, non hai bisogno di eseguire particolari modifiche o districarti in complessi comandi manuali: i metodi illustrati sono molto semplici e perfettamente alla portata anche di chi, come te, di tecnologia ne mastica ben poca!

Ti ho incuriosito e adesso non vedi l’ora di passare all’azione? Perfetto! Tutto ciò che devi fare è metterti bello comodo, ritagliare qualche minuto di tempo per te e leggere attentamente questa guida: sono sicuro che, una volta terminata la lettura, sarai perfettamente in grado di riportare le icone del tuo desktop nel posto in cui devono essere. Detto ciò, non mi resta che augurarti buona lettura e buon lavoro!

Indice

Attivare la visualizzazione delle icone sul desktop

Forse non te ne sei mai reso conto, ma Windows dispone di una funzionalità integrata per inibire la visualizzazione delle icone sul desktop estremamente semplice da utilizzare! Dunque, prima di andare avanti e affidarti a soluzioni leggermente più complesse, ti consiglio di verificare che questa funzionalità non sia stata abilitata, magari per errore.

In che modo? Semplicissimo: per prima cosa, portati sul desktop di Windows 10, dopodiché fai clic destro con il mouse su un punto vuoto dello stesso per accedere al relativo menu contestuale e spostati con il mouse sulla voce Visualizza.

Fai bene attenzione alla parte bassa del secondo menu che viene mostrato a schermo e identifica la voce Mostra icone del desktop: se accanto a essa non è presente nessun segno di spunta, significa che le icone del desktop sono state nascoste in questo modo.

Qualora questo fosse proprio il tuo caso, non devi fare altro che cliccare sulla summenzionata voce per riattivare la visualizzazione delle icone: qualora non dovessi ottenere immediatamente il risultato sperato, prova a pigiare il tasto F5 della tastiera, oppure a richiamare di nuovo il menu contestuale del desktop e, da lì, selezionare la voce Aggiorna. Più semplice a farsi che a dirsi, non trovi?

Ripristinare le icone sul desktop

Ripristinare le icone sul desktop

Ultimamente hai notato la scomparsa delle icone relative al Cestino, a Questo PC o ad alcuni dei tuoi programmi preferiti e proprio non sai come fare a ripristinarle? È proprio questa la sezione del tutorial in cui puoi trovare la soluzione al tuo problema.

Per riattivare la visualizzazione delle cosiddette icone di sistema (Rete, cartella utente, Questo PC e così via) sul desktop, fai innanzitutto clic destro su un punto vuoto di quest’ultimo e seleziona la voce Personalizza dal menu contestuale proposto. In alternativa, puoi ottenere lo stesso risultato cliccando sul pulsante Start (il pulsante a forma di bandierina posto nell’angolo in basso a sinistra dello schermo), poi sul pulsante  collocato nella parte sinistra del menu che si apre e, successivamente, sulla voce o sull’icona Personalizzazione.

A questo punto, clicca sulla voce Temi collocata a sinistra, scorri la finestra in basso, fino a raggiungere la voce Impostazioni delle icone del desktop e clicca su di essa. Fatto ciò, apponi il segno di spunta in corrispondenza delle caselle relative alle icone che vuoi visualizzare (Computer, Cestino, File dell’utente, Pannello di controlloRete), clicca sui pulsanti ApplicaOK e le modifiche verranno applicate istantaneamente.

Se desideri aggiungere (o ripristinare) sul desktop le icone dei programmi che utilizzi più spesso, puoi attenerti alla procedura seguente: apri il menu Start o la Start Screen di Windows 10, identifica l’applicazione per cui intendi creare un nuovo collegamento (potrebbe essere necessario accedere alla cartella in cui è contenuta), dopodiché “afferra” la sua icona con il mouse e trascinala su un punto vuoto del desktop.

Uscire dalla modalità tablet

Uscire dalla modalità tablet

Un’altra possibile causa della scomparsa delle icone dal desktop di Windows 10 è l’attivazione della modalità tablet: in parole povere, si tratta di un’interfaccia di Windows 10 adattata per l’utilizzo con dispositivi dotati di touch-screen, che non prevede il classico desktop, ma una serie di pulsantoni collocati all’interno di una schermata Start espansa a tutto schermo, conosciuta con il nome di Start Screen.

Ho descritto proprio la situazione in cui ti trovi? Non temere, disattivare la modalità tablet di Windows 10 è semplicissimo: per prima cosa, accedi all’area di notifica cliccando sull’icona a forma di fumetto collocata nell’angolo in basso a destra dello schermo (accanto all’orologio di sistema, tanto per intenderci), dopodiché pigia sul pulsante Modalità tablet collocato in basso per ripristinare il desktop e le relative icone.

Se vuoi impedire al tuo dispositivo di attivare la modalità tablet autonomamente (ad es. quando sganci la sua parte tablet dalla tastiera), accedi al menu Start/Start Screen, pigia sul pulsante  residente a sinistra, seleziona il pulsante Sistema dal pannello proposto, poi la voce Modalità tablet (puoi trovarla nella parte sinistra della finestra, se questa è ingrandita) e imposta prima l’opzione Usa la modalità desktop nel menu a tendina All’accesso e poi l’opzione Non richiedere conferma e non cambiare modalità nel menu a tendina Quando il mio dispositivo attiva o disattiva automaticamente la modalità tablet.

Altre soluzioni utili

Nessuna delle soluzioni segnalate in precedenza ha funzionato? Le icone del tuo desktop non sono scomparse ma visualizzate in modo errato, magari con icone sfocate o, peggio ancora, a forma di foglio bianco? Allora il problema potrebbe risiedere altrove: di seguito, vado a illustrarti una serie di soluzioni che, con molta probabilità, possono ripristinare la corretta visualizzazione delle icone sulla scrivania del tuo PC.

L’unica raccomandazione che ho da farti, prima di iniziare, è di procedere per tentativi e seguire le procedure nell’esatto ordine in cui sono elencate.

Rigenerare la cache delle icone

Per velocizzare il caricamento delle immagini collegate a ciascuna icona, Windows 10 conserva una piccola copia delle loro anteprime in un file ben preciso, che viene chiamato file di cache delle icone.

Può capitare che, con il tempo, la cache delle icone venga in qualche modo danneggiata, portando come conseguenza diretta una distorsione nelle icone o la completa mancanza di esse: è in quest’ultimo caso, in particolare, che sul desktop vengono visualizzati dei simboli a forma di fogli bianchi.

Per ovviare a questo problema, puoi rigenerare la cache delle icone intervenendo nel seguente modo: apri una finestra di Esplora File cliccando sull’icona a forma di cartella gialla collocata nella barra inferiore di Windows, clicca sulla voce Visualizza collocata in alto e, successivamente, sul pulsante Opzioni.

A questo punto, fai clic sulla scheda Visualizzazione nella nuova finestra che compare a schermo, apponi il segno di spunta accanto alla voce Visualizza cartelle, file e unità nascosti, toglilo dalla casella Nascondi i file protetti di sistema (consigliato), clicca sul pulsante  per confermare la volontà di proseguire e poi sul pulsante OK.

Completata questa operazione, pigia la combinazione di tasti Win+R, digita il comando %localappdata% nel pannello proposto, premi il tasto Invio della tastiera, identifica il file IconCache IconCache.db ed eliminalo, dopodiché riavvia il computer: le icone dovrebbero essere tornate come nuove!

Resettare i file di sistema

La soluzione precedente non ha sortito l’effetto desiderato? Puoi effettuare un ulteriore tentativo di “riparazione icone” tramite l’utility sfc di Windows: se non ne avessi mai sentito parlare, sfc è un programma eseguibile da riga di comando che permette di analizzare i file necessari al corretto funzionamento di Windows e, se necessario, ripristinarli automaticamente.

Per procedere, apri il menu Start/Start Screen cliccando sul pulsante Start collocato nell’angolo in basso a destra dello schermo, seleziona la cartella Strumenti Windows, fai clic destro sul pulsante Prompt dei comandi, seleziona la voce Altro > Esegui come amministratore dal menu contestuale proposto e premi poi sul pulsante .

Una volta aperto il Prompt, digita al suo interno il comando sfc /scannow seguito dalla pressione del tasto Invio. Attendi quindi che l’analisi e la correzione vengano completate, dopodiché riavvia il computer e le icone dovrebbero tornare al loro aspetto originale.

Ritornare a un punto di ripristino precedente

Hai tentato tutto, ma proprio tutto quanto ti ho illustrato in precedenza, ma le icone del tuo desktop proprio non vogliono saperne di tornare normali? Allora, come soluzione estrema, ti consiglio di riportare il computer a uno stato precedente utilizzando il Ripristino configurazione di sistema di Windows.

Questa funzionalità di Windows, in particolare, permette di riportare il sistema a una data precedente: in questo modo, tutte le impostazioni e le personalizzazioni applicate successivamente alla data scelta, così come i nuovi programmi installati, verranno persi. I file personali creati dopo la data a cui viene riportato il computer, invece, resteranno intatti.

Per procedere e riportare Windows 10 a uno stato precedente, pigia sulla barra di ricerca di Cortana, digita al suo interno la parola ripristino, clicca sul pulsante Ripristino e seleziona la voce Apri ripristino configurazione di sistema residente nella nuova finestra che si apre sul desktop.

Fatto ciò, clicca sul pulsante Avanti, apponi il segno di spunta accanto alla voce Scegli un punto di ripristino diverso, fai ancora clic sul pulsante Avanti, apponi il segno di spunta accanto alla voce Mostra ulteriori punti di ripristino, dopodiché seleziona dall’elenco proposto il punto di ripristino creato nella data immediatamente precedente rispetto al verificarsi del tuo problema con le icone. Se lo desideri, puoi conoscere in anticipo i programmi che potrebbero smettere di funzionare pigiando sul pulsante Cerca programmi interessati.

Effettuate le scelte necessarie, fai clic sui pulsanti AvantiFine per avviare la procedura di ripristino, che potrebbe impiegare anche diverso tempo; al termine, il computer verrà riavviato automaticamente e, successivamente, verrà mostrata una finestra relativa all’avvenuto ripristino. Se hai bisogno di ulteriori delucidazioni su questa procedura, puoi consultare la mia guida specifica su come riportare il PC ad una data precedente, in cui ti ho chiarito nel dettaglio tutti i passi necessari.

Se neanche questa procedura è riuscita a ripristinare le icone sul desktop di Windows 10, allora potresti aver bisogno di una soluzione ancora più drastica, quale potrebbe essere la reimpostazione completa del PC. In questo modo, avrai la possibilità di riportare il sistema operativo allo stato iniziale, esattamente come se lo avessi appena installato, con l’opportunità di mantenere intatti i tuoi file personali: non preoccuparti, si tratta di una procedura molto semplice, che ti ho illustrato nello specifico nella mia guida su come ripristinare Windows 10.

Prima di procedere, sii consapevole che l’applicazione della procedura appena citata comporta la perdita totale di tutte le impostazioni, i programmi e i driver installati sul computer.