Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scambiare Pokémon

di

Ti stai appassionando a un videogioco dei Pokémon e, dopo aver collezionato un numero ragguardevole di "pocket monsters", vorresti imparare a scambiarli con altri giocatori? Ti servirebbe quel Gyarados del tuo amico e a lui sarebbe utile il tuo Togepi ma non avete ben capito come si possono trasferire i Pokémon da un giocatore all’altro? Vorresti saperne di più sui personaggi non giocanti (NPC) che scambiano Pokémon all’interno dei titoli dedicati a questa celebre saga? Allora direi che sei arrivato nel posto giusto, al momento giusto!

Nel tutorial di oggi, infatti, ti spiegherò come scambiare Pokémon in tutti i titoli della celebre serie di videogiochi: da quelli più recenti e popolari, come Pokémon GO e Pokémon Let’s GO, fino ai capitoli tradizionali, come Pokémon Verde Foglia e Diamante. Non mancherò, poi, di spiegarti come vengono gestiti dai giochi gli NPC che scambiano Pokémon.

Coraggio: perché sei ancora lì fermo immobile davanti allo schermo? Vuoi scambiare Pokémon con i tuoi amici o con altri giocatori provenienti da tutto il mondo? Direi proprio di sì, visto che stai leggendo questa guida. Suvvia allora, non devi far altro che leggere e mettere in pratica le brevi istruzioni che trovi qui sotto. A me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

Informazioni preliminari

Scambia Pokemon

Prima di entrare nel dettaglio della procedura su come scambiare Pokémon, ritengo possa interessarti comprendere il perché effettuare quest’operazione può tornarti utile durante il proseguimento della tua avventura.

Ebbene, esistono molte tipologie di Pokémon e ognuna di esse ha punti di forza e debolezze diverse. Questo significa che, costruendo la giusta squadra di Pokémon, è possibile battere praticamente ogni avversario in modo semplice e veloce. Detto questo, spesso i Pokémon che si riescono a catturare non riescono a comporre una squadra "perfetta", manca sempre qualcosa: qui entra in gioco lo scambio dei Pokémon.

Sono infatti alte probabilità che altri giocatori (o NPC) si trovino nelle stesse condizioni e siano quindi disposti a scambiare i propri Pokémon per riceverne altri più utili, secondo le proprie esigenze.

Un altro aspetto interessante è l’esistenza di Pokémon che si evolvono solamente con uno scambio (es. Kadabra in Pokémon Let’s GO). Insomma, la serie di videogiochi dedicati ai Pokémon ha sempre spinto molto sulla collaborazione in tal senso e quindi la meccanica di scambio dei Pokémon è molto importante ai fini del proseguimento dell’avventura.

Come scambiare Pokémon su Pokémon GO

Scambio Pokemon Pokemon Go

Pokémon GO è un capitolo atipico per quanto riguarda la serie, visto che può essere installato su smartphone e tablet e prevede che gli utenti camminino nel mondo reale per andare a caccia di Pokémon. Per questo motivo, scambiare Pokémon nel titolo sviluppato da Niantic è ancora più avvincente.

Il primo requisito per scambiare un Pokémon in Pokémon GO è quello di trovarsi, nel mondo reale, in un raggio di 100 metri dalla persona con cui si vuole effettuare quest’operazione. Oltre a questo, entrambi i giocatori devono avere almeno 13 anni, essere amici nel gioco e aver raggiunto il livello Allenatore 10.

Per aggiungere un amico, ti basta semplicemente recarti nel Profilo Allenatore, selezionare la voce AMICI, premere sul pulsante AGGIUNGI AMICI e digitare il codice amico dell’utente a cui vuoi inviare la richiesta d’amicizia. In questa schermata sarà presente anche il tuo codice amico, nel caso volessi fornirlo all’altra persona.

Una volta fatto questo, non dovrai far altro che tornare nella scheda AMICI, fare tap sul nome dell’amico e selezionare la voce SCAMBIA presente in basso a destra. Chiaramente, il tuo amico dovrà accettare tutti gli inviti del caso per poter procedere. Nel caso abbiate appena stretto amicizia, potrete scambiare solamente Pokémon comuni presenti nel Pokédex.

A questo punto, devi selezionare il Pokémon da scambiare e premere prima sulla voce AVANTI e, in seguito, su CONFERMA. Tuttavia, ti ricordo che le statistiche dei Pokémon scambiati vengono ridimensionate in base al livello di amicizia, quindi ti invito a dare un’occhiata ai nuovi intervalli riportati nella parte alta dello schermo prima di selezionare il Pokémon da scambiare. In particolare, i valori che verranno modificati sono PL (Punti Lotta) e Punti Salute, mentre tutte le mosse imparate dal Pokémon rimarranno invariate.

Oltre a questo, per scambiare i Pokémon ti serve una certa quantità di Polvere di stelle, che ti viene mostrata a schermo a fianco del pulsante CONFERMA. Tieni bene a mente che dallo scambio otterrai anche delle Caramelle: la quantità di queste ultime dipende dalla distanza in cui sono stati catturati i Pokémon nel mondo reale. Più alto è il numero di km, più caramelle otterrai (per un massimo di tre).

Alakazam Pokemon Go

Esistono tuttavia ulteriori limitazioni per quanto riguarda gli scambi di Pokémon in Pokémon GO. Infatti, il gioco non consente di scambiare Pokémon misteriosi e ogni Pokémon può essere scambiato solamente una volta.

Inoltre, si può effettuare solamente uno scambio speciale al giorno, bisogna essere Buoni Amici per fare scambi speciali (che comprendono Pokémon non presenti nel Pokédex, Pokémon leggendari e Pokémon Shiny/cromatici) e il limite massimo di scambi su base giornaliera è fissato a 100.

Per quanto riguarda il livello di amicizia, per essere Buoni amici, basta un giorno; per il livello Grandi Amici servono 7 giorni; per essere Amici per la pelle devono passare 30 giorni, mentre per Migliori Amici bisogna attendere 90 giorni. Come accennato in precedenza, questi livelli vanno anche a influire sulla quantità di Polvere di stelle necessaria per scambiare i Pokémon, che può andare da 100 unità fino a 1.000.000.

Come scambiare Pokémon su Let’s GO

Growlithe Pokemon Lets Go

Pokémon Let’s GO, Eevee! e Pokémon Let’s GO, Pikachu! sono due titoli usciti nel 2019 per Nintendo Switch. Essi dispongono di meccaniche leggermente differenti da quelli che potremmo definire come "capitoli tradizionali" della saga.

Il metodo più utilizzato dai giocatori per effettuare lo scambio di Pokémon in questi titoli è, chiaramente, quello dello scambio online o tramite connessione wireless locale. Se vuoi sfruttarlo anche tu, devi selezionare la voce Comunicazione dalla pagina principale del gioco e premere sulla voce Gioca con altri allenatori.

Dopodiché devi premere sulla voce Giocatori lontani e, in seguito, su Scambio in Link. A questo punto, devi inserire lo stesso codice della persona con cui vuoi connetterti (il codice è composto da tre Pokémon).

Nel caso in cui tu voglia effettuare uno "scambio al buio", ovvero senza conoscere l’altra persona, il mio consiglio è quello di mettere 3 Pikachu e di avviare la ricerca. Infatti, solitamente le persone che vogliono effettuare scambi di questo tipo utilizzano questo codice. In tal caso, però, le trattative saranno chiaramente più difficili, visto che non c’è accordo preventivo tra i giocatori.

Un’altra caratteristica interessante di Pokémon Let’s GO è la possibilità di ricevere Pokémon da Pokémon GO. Per fare questo, attiva il Wi-Fi e il Bluetooth sia su Nintendo Switch che sullo smartphone, raggiungi la città di Fucsiapoli all’interno di Pokémon Let’s GO, entra nella "zona safari", parla con la receptionist e seleziona la voce GO Park.

GO Park Pokemon Lets Go

A questo punto, recati in Pokémon GO, apri la lista dei Pokémon e seleziona l’icona di Nintendo Switch presente in alto a destra. Dopodiché scegli i Pokémon da trasferire e seleziona la voce Invia a Nintendo Switch. Attenzione però: i Pokémon trasferiti non saranno più presenti in Pokémon GO e non potrai farli tornare in quel gioco. Inoltre, ogni GO Park può contenere un massimo di 50 Pokémon.

Pokémon Let’s GO, Eevee! e Pokémon Let’s GO, Pikachu! consentono anche di ottenere determinati Pokémon attraverso degli scambi con i personaggi non giocanti (NPC) presenti all’interno del gioco. Infatti, basta semplicemente offrire la versione di Kanto di quei Pokémon ad alcuni NPC per ottenere le rispettive forme Alola. Queste ultime possono variare la tipologia di Pokémon e le mosse che esso può imparare. Di seguito la lista dei principali scambi di questo tipo disponibili.

  • Rattata – Centro Pokémon Celestopoli, ragazza sulla poltrona a sinistra – Livello 12;
  • Geodude – Centro Pokémon Aranciopoli, uomo seduto a sinistra – Livello 16;
  • Diglett – Centro Pokémon Lavandonia, donna seduta a sinistra – Livello 25;
  • Vulpix – Centro Pokémon Azzurropoli, ragazzina seduta a sinistra – Livello 27 – solo Pokémon Let’s GO, Eevee!
  • Sandshrew – Centro Pokémon Azzurropoli, ragazzina seduta a sinistra – Livello 27 – solo Pokémon Let’s GO, Pikachu!
  • Raichu – Centro Pokémon Zprendinopoli, ragazza in piedi nell’angolo in alto a destra – Livello 30;
  • Marowak – Centro Pokémon Fucsiapoli, anziano signore nell’angolo in alto a sinistra – Livello 38;
  • Grimer – Centro Pokémon Isola Cannella, ragazzo con la cresta – Livello 44 – solo Pokémon Let’s GO, Pikachu!
  • Meowth – Centro Pokémon Isola Cannella, ragazzo con la cresta – Livello 44 – solo Pokémon Let’s GO, Pikachu!
  • Exeggutor – Altopiano Blu, uomo con gli occhiali in fondo a sinistra – Livello 46.

Insomma, i metodi per scambiare Pokémon all’interno di Pokémon Let’s GO non mancano di certo. Per ulteriori dettagli, ti consiglio di consultare le linee guida ufficiali di Pokémon Let’s GO.

Come scambiare Pokémon nei capitoli tradizionali

Scambio Prodigioso Pokemon

I videogiochi "tradizionali" della serie Pokémon sono ormai numerosi, ma uno degli elementi fondamentali dell’esperienza utente è sempre stato lo scambio dei Pokémon e quindi essenzialmente tutti i capitoli della serie dispongono di questa funzionalità.

I metodi per scambiare Pokémon sono essenzialmente due, a seconda del titolo coinvolto: tramite Internet o attraverso connessione locale (wireless o via cavo). Le prime due generazioni sfruttano il cavo link del Game Boy per passarsi tra di loro i Pokémon, ma purtroppo non è possibile trasferire questi Pokémon nei giochi delle successive generazioni (se non passando per le speciali versioni Virtual Console). Per quanto riguarda la terza generazione, è possibile passare questi Pokémon all’interno della quarta inserendo le cartucce dei due giochi coinvolti nello stesso Nintendo DS e passando per il Parco Amici.

I Pokémon della quarta generazione possono, invece, essere passati nella quinta attraverso il centro Pokétrasporto, mentre dalla sesta generazione in poi è possibile utilizzare il Pokétrasferitore o la Banca Pokémon (a cui si rifanno anche le versioni Virtual Console della prima e seconda generazione). Insomma, è possibile trasferire i Pokémon attraverso numerose generazioni di videogiochi.

In ogni caso, il metodo più utilizzato per scambiare Pokémon è quello che riguarda due Pokémon della stessa generazione e passa attraverso Internet. In linea generale, per fare questo devi aggiungere come amico il giocatore con cui vuoi scambiare un Pokémon ed effettuare quest’operazione. Per fare un esempio concreto, su Pokémon Sole e Luna basta aggiungere il proprio amico dal Festiplaza, recarsi nella sezione Scambi, selezionare il nome dell’amico, il Pokémon da scambiare e il gioco è fatto.

Scambio Pokemon

Nei giochi più datati, invece, dovrai passare per la connessione locale (tramite wireless o cavo) e scambiare i Pokémon attraverso due console che si trovano vicine.

Non manca, poi, la possibilità di scambiare Pokémon con i personaggi non giocanti (NPC) presenti all’interno del gioco, ma non posso purtroppo essere più preciso con le mie indicazioni, in quanto ogni titolo è differente e presenta procedure diverse in tal senso.

In ogni caso, ti assicuro che, seguendo le indicazioni che ti ho appena fornito, non avrai alcun problema a raggiungere il tuo obiettivo. Nel caso in cui tu non riesca proprio a fare questo, ti invito a consultare l’enciclopedia di Pokémon, fonte inesauribile di informazioni legate a questa saga di videogiochi.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.