Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come stampare da tablet

di

La maggior parte dei tablet attualmente disponibili sulla piazza offrono infatti funzionalità pari a quelle presenti sui laptop, il tutto senza far sentire minimamente la mancanza di una tastiera fisica. Ciononostante, vi sono alcune operazioni che possono risultare ancora poco intuitive per chi non è particolarmente pratico con i device tecnologici di ultima generazione, come quella di stampare da tablet, per esempio. A tal proposito, se pensi di rientrare in questa categoria e dovessi sentire la necessità di capire come effettuare la stampa di un documento, sappi che sei capitato sulla guida giusta.

Nelle seguenti righe andrò infatti a spiegarti tutto ciò che è possibile fare per riuscire a stampare da tablet, una funzionalità che, per quanto semplice possa essere, può però risultare non esattamente intuitiva, almeno non “al primo colpo”. Vedrai però che alla fine anche tu, al pari di molti altri utenti, riuscirai a stampare documenti, email, pagine Web e quant’altro direttamente dal tuo tablet. Sia esso un device Android oppure un dispositivo a marchio Apple poco importa, c’è una valida soluzione in entrambi i casi.

Che ne dici allora se ci chiariamo assieme un po’ le idee sull’argomento e scopriamo passo dopo passo come stampare da tablet? Sei d’accordo? Bene, allora ti invito a prenderti qualche minuto di tempo libero, ad afferrare il tuo device per dedicarti alla lettura delle mie indicazioni. Cominciamo! Ti auguro una buona lettura.

Indice

Operazioni preliminari

Come stampare da tablet

La prima cosa che devi fare per poter stampare da tablet è quella di collegare il dispositivo di stampa alla rete Wi-Fi in propria dotazione, così da renderla disponibile per tutti gli altri dispositivi collegati al medesimo router.

Ora, se sulla tua stampante è presente un display LCD oppure touch-screen, serviti di quest’ultimo (oppure dei tasti fisici posti in sua vicinanza) per entrare nelle Impostazioni del dispositivo, accedere alla sezione relativa alla rete ed eseguire l’installazione guidata wireless, durante la quale dovrai selezionare il nome della rete Wi-Fi alla quale collegarti e, in seguito, specificarne la relativa password.

A connessione stabilita, non ti resta che accettare i termini d’uso del sistema operativo della stampante e, in seguito, applicare eventuali aggiornamenti software, se disponibili.

Sulle stampanti non dotate di schermo, invece, si può usare la tecnologia WPS, ossia un sistema che consente di collegare un dispositivo a una rete Wi-Fi senza immetterne manualmente la password, previa pressione di un solo tasto. Per questioni di sicurezza, però, la funzione WPS è quasi sempre inattiva sui router di nuova generazione: per abilitarla, bisogna accedere all’area di gestione dell’apparecchio di rete, entrare nel menu dedicato alla configurazione delle reti senza fili e abilitare la funzionalità dedicata.

Come stampare da tablet

Una volta predisposto il router per accettare abbinamenti WPS, schiaccia il tasto fisico dedicato presente sullo stesso (avente generalmente la forma di due frecce circolari contrapposte) e, in un tempo pari a 2 minuti o meno, premi anche il tasto fisico WPS presente sulla stampante. Dopo alcuni istanti, quest’ultimo dispositivo dovrebbe collegarsi alla rete Wi-Fi: a riprova della cosa, verifica che il LED di rete della stampante si illumini di luce fissa.

Se il router oppure la stampante non consentono di usare WPS, dovrai effettuare la configurazione iniziale di quest’ultimo dispositivo direttamente dal tablet, usando l’applicazione ufficiale del produttore, quasi sempre disponibile sul Play Store, sugli store alternativi per Android e sull’App Store di iPad; per esempio, l’applicazione dedicata alle stampanti HP si chiama HP Smart, quella per le stampanti Epson è denominata Epson Connect, quella per le Brother risponde al nome di iPrint&Scan e così via. In caso di dubbi, prova a cercare su Google frasi come app configurazione stampante [marca e modello dispositivo].

Ad ogni modo, qualsiasi strada tu abbia intenzione di percorrere, sappi che ciascun produttore adotta dei sistemi di configurazione e connessione differenti da tutti gli altri; se non riesci a collegare la stampante alla rete Wi-Fi seguendo i passaggi che ti ho fornito finora, dà pure un’occhiata al mio tutorial su come collegare la stampante al Wi-Fi, nel quale ti ho spiegato tutto con dovizia di particolari.

Se la tua stampante non è dotata di connettività Wi-Fi, puoi invece optare per la stampa da USB, così come trovi spiegato in questo capitolo; infine, se la tua stampante supporta le connessioni wireless ma non hai a disposizione un router e/o un collegamento Wi-Fi di tipo ADSL, Fibra oppure radio, puoi invece tentare di collegare tra loro la stampante e il tablet tramite Wi-Fi Direct.

Come stampare da tablet Android

Come stampare da tablet Android

Una volta collegata la stampante alla rete Wi-Fi, usarla tramite tablet Android è un vero e proprio gioco da ragazzi. Affinché il tutto vada per il meglio, è indispensabile che entrambi i dispositivi coinvolti nell’operazione siano collegati alla stessa rete Wi-Fi.

Ora, se la versione di Android presente sul tablet è pari o superiore alla 10 e il tuo modello di stampante è relativamente recente, potresti essere in grado di stampare senza installare nulla, usando il servizio integrato di Android: dunque, apri il documento che ti interessa imprimere su carta, tocca il simbolo della condivisione annesso alla schermata dell’app di visualizzazione (a forma di tre puntini uniti oppure di quadrato con la freccia) e fai tap sul pulsante Servizio di stampa Android/Stampa, residente nel nuovo pannello che va ad aprirsi.

A questo punto, premi sul menu Seleziona stampante (di solito si trova in alto), scegli il nome del dispositivo da stampa nella lista di quelli disponibili e, dopo aver impostato i parametri di stampa aggiuntivi come numero di copie, formato di carta e opzioni di colore (se necessario), tocca il simbolo della Stampante per completare l’operazione.

Qualora la stampante non fosse elencata nella lista di quelle rilevabili, verifica che il tablet sia effettivamente collegato alla rete Wi-Fi e, in caso affermativo, scarica e installa il plugin di stampa messo a disposizione dal produttore. App del genere servono a far sì che Android possa riconoscere le stampanti di rete (e non) e sono generalmente distribuite dai produttori direttamente sul Play Store oppure sui market alternativi presenti sui tablet non dotati di servizi Google.

Tanto per farti qualche esempio, il plugin di stampa dedicato ai dispositivi Epson si chiama Epson Print Enabler, quello compatibile con le stampanti Canon risponde al nome di Canon Print Service, quello destinato alle stampanti HP si chiama Plugin per i servizi di stampa HP e così via.

Ad ogni modo, una volta individuato e installato il plugin più adatto al tuo caso, avvia la relativa applicazione, accettane i termini d’utilizzo e concedi le autorizzazioni necessarie, per completare la configurazione della stampante, il quale verrà subito aggiunto alla lista dei device disponibili per la stampa.

Chiaramente, i passaggi precisi da seguire variano in base al modello di stampante in proprio possesso e alla versione di Android presente sul tablet; per approfondimenti, puoi dare uno sguardo alla mia guida su come stampare da Android o, se possiedi un tablet Samsung e vuoi associarvi una stampante HP, procedi con la lettura della sezione successiva di questo capitolo.

Come stampare da tablet Samsung a stampante HP

Come stampare da tablet Samsung a stampante HP

Come già anticipato in precedenza, per poter stampare da tablet Samsung a stampante HP, è indispensabile che i due dispositivi siano collegati alla stessa rete Wi-Fi. Una volta verificata tale condizione, accendi la stampante, attendi qualche istante affinché essa si colleghi a Internet e, in seguito, passa al tablet.

Ora, apri il documento oppure la foto che intendi imprimere su carta, fai tap sul pulsante (⋮) situato in alto oppure in basso (a seconda dell’app che stai usando) e tocca la voce Stampa dal menu che compare; se l’opzione di stampa non è presente nel suddetto menu, fai tap sul pulsante Condividi, raffigurante tre puntini uniti da una linea e individua la voce Stampa dal menu che compare sullo schermo.

A questo punto, tocca la voce Seleziona stampante, fai tap sul nome della tua stampante visibile nella lista che compare (se non lo vedi, abbi cura di installare il plugin per i servizi di stampa HP, così come ti ho spiegato in precedenza) e fai tap sulla freccetta verso il basso che compare al centro della barra di stampa, per visualizzare le opzioni aggiuntive.

Adesso, definisci il numero di copie da stampare, il formato della carta, le opzioni di colore e orientamento, il numero di pagine da stampare e le eventuali opzioni di stampa fronte-retro (Con doppia funzione) e, quando sei pronto, fai tap sul simbolo della stampante che compare a destra, per imprimere il documento su carta.

Come stampare da tablet Apple

Come stampare da tablet Apple

Il metodo più semplice per stampare da iPad tramite Wi-Fi prevede l’impiego della tecnologia AirPrint: se non ne avessi mai sentito parlare, si tratta di un sistema proprietario di Apple che consente la comunicazione wireless di tablet, smartphone e computer, con le stampanti, tramite la rete locale.

Chiaramente, la stampante in questione deve offrire compatibilità con la suddetta tecnologia: per verificarlo, dà uno sguardo alla confezione di vendita della stampante, al suo libretto d’istruzione oppure alla sezione dedicata del sito Web di Apple.

Se la tua stampante è compatibile con AirPrint, usarla per imprimere un documento su carta da iPad è un’operazione estremamente semplice: dopo aver verificato che entrambi i dispositivi siano connessi alla stessa rete Wi-Fi, apri il documento da stampare sul tablet, tocca l’icona della condivisione di iPadOS (il quadrato con la freccia verso l’alto) oppure dell’app che stai usando per visionare il file e fai tap sulla voce Stampa, situata nel menu che compare.

Ora, se necessario, fai tap sul menu a tendina stampante e scegli il nome del dispositivo AirPrint in tuo possesso, dall’elenco delle stampanti in rete; per finire, imposta le opzioni di stampa aggiuntive (ad es. numero di copie e intervallo di pagine da stampare) e fai tap sulla voce Stampa, visibile in alto a destra, per avviare il processo.

Se, invece, la tua stampante non è compatibile con AirPrint, puoi tentare di far fronte alla cosa servendoti di un’applicazione di terze parti come Printer Pro: essa funziona con la maggior parte delle stampanti in commercio — wireless e non — ed è pienamente compatibile con iPadOS (ma anche con le più recenti versioni di iOS).

Printer Pro costa 6,99€ una tantum, ma è disponibile anche in versione lite gratuita, che consente di verificare la compatibilità con la propria stampante (ma non di effettuare stampe); anche in questo caso, affinché il tutto proceda senza intoppi, è indispensabile che la stampante e l’iPad siano connessi alla stessa rete LAN, se la prima è dotata di connettività wireless oppure Ethernet.

Se, invece, la stampante non può essere collegata a Internet oppure non dispone di connettività Wi-Fi, puoi usare un cavo USB per collegarla a un router, un ripetitore Wi-Fi oppure una base AirPort di Apple compatibile con il sistema di stampa da rete, oppure al computer.

Nel primo caso, dopo aver connesso tra loro la stampante e il router tramite USB, devi accedere al pannello amministrativo del secondo dispositivo e abilitare il server di stampa; nel secondo caso, invece, devi scaricare e installare il client gratuito di Printer Pro per Windows e macOS e, ovviamente, collegare il computer alla stessa rete Wi-Fi in uso su iPad.

Una volta collegata la stampante alla rete (in modo diretto oppure tramite USB) e dopo aver scaricato l’app di Printer Pro su iPad, avviala, consenti l’accesso ai dispositivi della rete rispondendo in maniera affermativa alla notifica che compare sullo schermo e premi sul bottone + Stampante, per avviare la configurazione di un nuovo dispositivo.

Ora, attendi che il nome della stampante risulti visibile nella lista dei dispositivi individuati, premi su quest’ultimo e sfiora i bottoni Avanti e Stampa pagina di prova. A questo punto, se la stampa di prova è stata effettuata correttamente, sfiora il pulsante Va bene e procedi con la calibrazione della pagina, seguendo le indicazioni che ricevi sullo schermo.

In caso contrario, tocca il pulsante Non va bene, seleziona il linguaggio di stampa in uso dal dispositivo (ad es. PCL) e procedi con la stampa di una nuova pagina di prova, ultimando poi la calibrazione come visto in precedenza. Se non conosci quale è il linguaggio di stampa da impostare, prova a cercare su Google frasi come PDL [marca e modello stampante].

Ad ogni modo, una volta conclusa la configurazione della stampante, fai tap sui pulsanti Avanti e Avvia stampa, per rendere l’app operativa; se hai utilizzato la versione Lite di Printer Pro per effettuare la verifica della compatibilità, scarica quella a pagamento e, dopo averla aperta, indica di voler importare le impostazioni da Printer Pro Lite, così da non ripetere la configurazione della stampante.

A partire da questo momento, sei pronto per stampare da iPad: apri dunque il file da imprimere su carta, tocca l’icona della condivisione di iPadOS e fai tap sul pulsante Stampa con Printer Pro residente nel menu che compare; infine, apponi il segno di spunta accanto al nome della stampante da usare e tocca il bottone Stampa, per inviare il documento.

Come stampare da tablet con cavo USB

Come stampare da tablet con cavo USB

Se la tua stampante non è dotata di servizi di rete ma di sola connettività USB e disponi di un tablet animato da Android, potresti tentare di stabilire il collegamento tra i due dispositivi usando il protocollo OTG, cioè un sistema che permette ad Android di gestire alcune categorie di periferiche esterne USB, tra cui le stampanti. Per sapere se il tuo tablet dispone del supporto a OTG, puoi seguire le indicazioni che ti ho fornito in questo tutorial.

Dopo esserti accertato della compatibilità hardware del tablet con OTG, devi munirti inoltre del cavetto USB-A/USB-B ricevuto in dotazione con la stampante e di un adattatore USB OTG, mediante il quale collegare quest’ultimo cavo allo smartphone. Gli adattatori USB OTG (ma anche i cavi USB per le stampanti) possono essere acquistati nei migliori negozi di articoli informatici oppure online, ma presta attenzione: prima di comprare qualsiasi cosa, verifica se sul tuo tablet è disponibile la porta USB-C oppure quella microUSB e procurati l’adattatore che fa al tuo caso.

Amazon Basics - Cavo USB 2.0, A-maschio a B-maschio, con connettori pl...
Vedi offerta su Amazon
nonda Adattatore da USB C a USB 3.0 (2 Pezzi),Adattatore OTG da Thunde...
Vedi offerta su Amazon
Startech.Com Cavo Adatattore Micro USB a USB Femmina Otg da Viaggio, C...
Vedi offerta su Amazon

Una volta ottenuto il necessario, collega il cavo USB-A/USB-B all’apposito ingresso della stampante, inserisci la seconda estremità all’interno dell’adattatore OTG e connetti quest’ultimo al tablet. Per finire, accendi la stampante, attendi qualche istante affinché essa venga riconosciuta da Android e avvia il processo di stampa che desideri, con le stesse modalità viste nel precedente capitolo di questa guida.

Se, invece, il tuo è un iPad, mi dispiace comunicarti che non potrai utilizzare la stampante previo collegamento “diretto” tramite USB; tuttavia, puoi collegare la stampante a una base AirPort di Apple oppure a un router Wi-Fi e usare il sistema integrato AirPrint; in alternativa, puoi installare il client di Printer Pro sul computer al quale è collegata alla stampante e usare l’app omonima: ti ho già parlato di simili eventualità nel capitolo precedente di questa guida.

Come stampare da tablet senza WiFi

Come stampare da tablet senza WiFi

Se la tua stampante è predisposta per l’uso della connessione Wi-Fi ma non hai a disposizione router e/o collegamento di rete “fissa” in ADSL, Fibra o radio, puoi far fronte alla cosa ricorrendo alla tecnologia Wi-Fi Direct.

Se non ne avessi mai sentito parlare, si tratta di uno standard in grado di mettere in comunicazione due dispositivi dotati di scheda wireless funzionante, senza dover necessariamente usare router o altri device che funzionino da intermediari. Quasi tutte le stampanti prodotte dal 2010 in poi supportano questa tecnologia ma, se non sei sicuro della cosa, dà uno sguardo alla scheda tecnica del dispositivo.

Ad ogni modo, se il controllo ha esito positivo, puoi stampare tramite Wi-Fi Direct creando una rete ad-hoc tramite la stampante, alla quale connettere poi il tablet (o qualsiasi altro dispositivo si voglia utilizzare per la stampa): dunque, se la tua stampante dispone di schermo, recati nelle impostazioni di rete (o simili), apri la sezione dedicata al Wi-Fi Direct o Wireless direct e attiva la connessione, intervenendo sulla funzione dedicata.

Successivamente, recati nell’area dedicata alla sicurezza/password di Wi-Fi Direct e annota il PIN Wi-Fi Direct da usare per finalizzare il collegamento con il tablet.

Se, invece, la tua stampante non è dotata di schermo, devi individuare il tasto fisico Wi-Fi Direct e premerlo, finché il relativo LED non si accende: per esempio, sulle stampanti HP, esso è contraddistinto da un’icona raffigurante due fogli e uno smartphone con le onde.

Una volta attivato Wi-Fi Direct, bisogna avviare la stampa della pagina delle impostazioni di rete, in modo da ottenere la password Wi-Fi Direct da impiegare per la connessione: per effettuare questo passaggio, bisogna premere uno o più tasti fisici sulla stampante. Per esempio, sui dispositivi a marchio HP, è possibile ottenere la stampa dei dettagli di rete premendo contemporaneamente i tasti Wi-Fi (a forma di antenna) e (i).

Una volta abilitata la connettività wireless diretta, la stampante dovrebbe generare una rete Wi-Fi denominata DIRECT_nomeStampante oppure nomeStampante_DIRECT: quando ciò avviene, è sufficiente collegare il tablet a quest’ultima rete esattamente come si farebbe con qualsiasi altra connessione Wi-Fi inserendo, quando richiesto, il PIN ottenuto in precedenza.

Per avviare una stampa tramite Wi-Fi Direct, è sufficiente aprire il documento di proprio interesse, sfiorare il simbolo della condivisione di Android o iPadOS e selezionare l’opzione Stampa dal menu che compare; in seguito, bisogna fare tap sul menu di selezione della stampante, premere sul nome del dispositivo Wi-Fi Direct tra quelli elencati e, dopo aver specificato i parametri di stampa aggiuntivi (se necessario), fare tap sul simbolo della stampante oppure sulla voce Stampa. Tutto qui!

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.